DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da travereticolare » gio gen 24, 2019 09:08

Buongiorno,

Mi sto occupando di una progettazione di un’autorimessa (75.2.B) che si sviluppa in tre piani interrati classificata come segue:
- Mista, Interrata, Chiusa e non sorvegliata (classica autorimessa a servizio di un edificio di civile abitazione);
- Primo Piano Interrato: adibito a box auto e cantine (circa 430 m2) 14 autoveicoli;
- Secondo Piano Interrato: adibito a posti auto (circa 1.000 m2) 17 autoveicoli;
- Terzo Piano Interrato: adibito a box (circa 1.000 m2) 24 autoveicoli.
- Locale pompe situato al terzo interrato (- 9,75 m dal livello strada);

Quindi compartimento unico in quanto la somma dei tre piani è inferiore al 50% di quelle massime consentite per piano.

Tutti i punti della norma sono rispettati, le uniche grandi problematiche sono date dal fatto dell’ubicazione del locale pompe, che non rispettata i punti di accessibilità e ubicazione e l’impianto sprinkler, che i condomini non vogliono riattivare (così’ come le pompe).

Avevo pensato di ricorrere all'istituto della deroga, dicendo che non verrà installato l’impianto sprinkler e il locale di pompaggio in quanto per quest’ultimo non c’è spazio di installazione in superficie e non è strutturalmente possibile garantire l’accesso così come definito dalla 11292.

Deroga che francamente trovo improponibile, ma ammesso anche che l’accettino, che misure compensative potrei mettere per sopperire ad un impianto fisso di spegnimento automatico?

Terminus
Messaggi: 7598
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da Terminus » gio gen 24, 2019 10:02

Mi sembra di capire che l'edificio è di vecchia data, c'è una precedente pratica di esame progetto presentata ed approvata ?
Nel caso il locale pompe rimane dov'è, con la giustificazione che è impossibile spostarlo altrove, superando i 50 posti auto hai comunque gli idranti.
Misure compensative agli sprinkler ? A parte proporre diversi impianti di spegnimento automatici, dovresti almeno implementare gli idranti, prevedere un IRAI, con una buona aggiunta di superfici di aerazione extra.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da travereticolare » gio gen 24, 2019 21:51

si l'edificio è di vecchia data, sinceramente non sono ancora andato a fare visura al Comando, ma l'amministratore in suo possesso ha solamente un vecchio NOP, spero di essere più fortunato quando andrò a visionare la pratica trovando qualcosina in più.

Le soluzioni compensative mi sembrano ottime, dopo che avrò fatto visura verificherò la questione del locale.

Nel progetto avevo pensato di dichiarare un veicolo ogni box (e quindi autorimessa > 50 autoveicoli), ma visto che comporta queste problematiche, potrei pensare di scorporare il terzo interrato dal progetto dicendo che è inagibile, facendomi inoltre dichiarare dall'amministratore l'effettiva presenza di autoveicoli all'interno dell'autorimessa, che da un conto aggiornato per problematiche varie, dovrebbe risultare sotto i 30 autoveicoli.
Così facendo non installerei neanche gli idranti...

L'idea di rendere inagibile il piano non è poi neanche tanto folle in quanto al momento ci parcheggiano solamente due auto visto che il piano ha grossi problemi di allagamento! In questo modo potrei far risparmiare parecchi soldi in termini di opere di adeguamento.

Penso sia un'idea fattibile, quantomeno da proporre, concordi?

Terminus
Messaggi: 7598
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da Terminus » gio gen 24, 2019 22:31

travereticolare ha scritto:
gio gen 24, 2019 21:51
L'idea di rendere inagibile il piano non è poi neanche tanto folle in quanto al momento ci parcheggiano solamente due auto visto che il piano ha grossi problemi di allagamento! In questo modo potrei far risparmiare parecchi soldi in termini di opere di adeguamento.

Penso sia un'idea fattibile, quantomeno da proporre, concordi?
Penso sia fattibile, se tutti i condomini sono d'accordo e se l'amministratore si prende la responsabilità di dichiararlo.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da travereticolare » lun apr 01, 2019 22:26

Mi sembra di capire che l'edificio è di vecchia data, c'è una precedente pratica di esame progetto presentata ed approvata ?
Nel caso il locale pompe rimane dov'è, con la giustificazione che è impossibile spostarlo altrove, superando i 50 posti auto hai comunque gli idranti.
Aggiornamento: ho fatto visura al Comando VVF ed ho trovato delle prescrizioni, fra tutte ne spicca una, la più importate:
  • Conferire al locale pompe di alimentazione dell'impianto di spegnimento automatico le caratteristiche previste dalla norma UNI 9490
Ora il mio locale è ubicato al terzo piano interrato (-9,40 m dal piano strada di riferimento), all'interno di una bocca di lupo superiormente grigliata di larghezza pari a circa 90 cm da cui si accede dall'autorimessa tramite una porta EI 120. Il locale confina con la vasca antincendio (anch'essa sita al terzo interrato) e con un locale senza destinazione d'uso. Leggendo la norma UNI 9490 il paragrafo 4.9.1.1 sulle stazioni di pompaggio riporta che

“La stazione pompe deve essere ubicata in un apposito locale destinato esclusivamente ad impianti antincendio; detto locale deve essere separato dai restanti tramite elementi verticali e orizzontali resistenti al fuoco come minimo REI 120 ed avere almeno una parete confinante con spazio scoperto. In alternativa, può essere installata in una costruzione isolata in modo adeguato dal resto.”


Inoltre il paragrafo .9.1.5 prescrive che: “l’accesso alla stazione pompe deve essere impedito a persone non autorizzate; gli addetti tuttavia devono potervi accedere senza difficoltà in ogni tempo.

A me non sembra proprio che il mio locale rispetti i requisiti di cui sopra in quanto privo di una parete confinante con spazio scoperto e per di più non è rispettato il requisito di accessibilità in ogni tempo senza difficoltà in quanto un incendio al Primo, al Secondo o al terzo interrato pregiudicherebbe in modo negativo l'accesso al mio locale (cuore pulsante dell'impianto).

Nonostante ciò, un tecnico precedente ha dichiarato che il locale pompe era conforme alla UNI 9490...

Secondo me è infattibile dichiarare una cosa del genere e presentare una nuova istanza con il locale in quelle condizioni, cosa ne pensate?

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da travereticolare » mar apr 02, 2019 14:40

Ieri sera mi sono dimenticato di far presente che il progetto dell’autorimessa ha avuto esito conforme nel 1995 senza prescrizioni (con l’ubicazione del locale pompe sprinkler al terzo interrato).

Nel 2006 il tecnico precedente ha presentato richiesta per il rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi che avuto esisto negativo in quanto il funzionario in fase di sopralluogo ha fatto alcune osservazioni, quali:
  • Conferire al locale pompe di alimentazione dell’impianto di spegnimento automatico le caratteristiche previste dalle norme UNI 9490;
  • Intercettare e compartimentare le canalizzazioni che attraversano le autorimesse ed i locali filtro;
  • Realizzare dei filtri a prova di fumo per il collegamento tra le aree adibite a parcheggio egli altri locali;
  • conferire al locale di installazione del Gruppo Elettrogeno i requisiti di accesso conformi ai criteri della CMI n. 31/78;
Nel 2011 il tecnico ha richiesto di nuovo il rilascio del CPI ottemperando alle prescrizioni impartite precedentemente, dicendo, con una lettera timbrata e firmata dal titolare dell’attività, che il locale pompe era stato conformato alla UNI 9490.

Il funzionario nel 2012 ha rifatto il sopralluogo e con verbale di visita tecnica con obbligo di adeguamento entro 45 giorni, gli ha prescritto che l’aerazione dell’autorimessa dovesse essere indipendente per piano e che l’accesso al locale GE andasse adeguato alla normativa.

Non accennando nulla in merito all’ubicazione del Locale Pompe, che era rimasto sempre al terzo interrato e quindi sempre non a norma UNI 9490 (per quanto esposto nel messaggio precedente).

Come dovrei procedere in questo caso? Rifaccio il progetto oppure faccio scia ottemperando solamente alle ultime prescrizioni infischiandomene dell’ubicazione del locale pompe, dicendo che il vecchio tecnico aveva dichiarato che andava bene?

Io sarei per rifare il progetto portando il locale pompe e vasca antincendio al Piano Terra!! In conformità alla 9490 e alla UNI 11292.

Cosa dite?

fireprog
Messaggi: 320
Iscritto il: ven mar 18, 2016 14:14

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da fireprog » mar apr 02, 2019 19:47

un altro dei lasciti.....e ora tirar fuori castagne......Senza una pianta e una sezione difficile risponderti, posso solo indicarti nel tuo caso la nuova 11292, nella vecchia staresti troppo sotto. pero' dovresti avere l'accesso da spazio scoperto ed intercapedine....quindi forse ti conviene evitare la 11292 allora non esistente....d'altronde sei fuori anche per 9490 e occhio anche alla 9489....alternativa all'impianto sprinkler non ne hai a meno che in un attimo di follia non ti accettino questa: hai 9 metri di battente se ho capito bene quindi porti il serbatoio in cima, elimini le pompe e alimenti lo sprinkler a caduta...dovrai rivedere i tubi poiché sicuramente le perdite di carico....e la riserva la fai per l'ora dello sprinkler vecchia B2 come OH 2 quindi ti ritrovi i tuoi 45 mc circa....che rottura...pero' perché poi sotto lasci solo elettropompa e riserva idrica per 30 minuti per gli idranti e .......in quegli anni non esisteva la 10779 era il 1995 quindi niente 10779 e per reti idranti niente 9490....
follia?
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Terminus
Messaggi: 7598
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da Terminus » mar apr 02, 2019 22:00

La situazione non mi sorprende: purtroppo situazioni già viste e vissute......
Dovresti oggi asseverare una dichiarazione palesemente errata (meglio "falsa"), quindi assumendotene la responsabilità (giacchè l'anomalia è immediatamente individuabile): io non ci penserei nemmeno, a costo di perdere il cliente.
Potresti pensare di mandare al diavolo lo sprinkler e proporre un impianto alternativo: water-mist per esempio, che richiede molta meno acqua e che potresti sistemare in locale accessibile direttamente dall'esterno.
Come dice Fireprog, rimarrebbero gli idranti senza 10779-11292-9490.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da travereticolare » mer apr 03, 2019 22:54

L'accesso al locale pompe è la cosa che mi frega, e giustamente aggiungerei, collocare il locale pompe al terzo interrato con accesso diretto dall'autorimessa mi sembra una follia solo a pensarci...
fireprog ha scritto: pero' perché poi sotto lasci solo elettropompa e riserva idrica per 30 minuti per gli idranti e .......in quegli anni non esisteva la 10779 era il 1995 quindi niente 10779 e per reti idranti niente 9490
Ancora non ho fatto delle prove fluidodinamiche per accertare portata e pressione, ma credo che l'impianto idranti sia alimentato da acquedotto comunale, le pompe sono solo a servizio dello sprinkler!

Credo di non aver capito perdonami, nel progetto che presenterò dici di dichiarare che l'impianto è esistente e siccome all'epoca dell'installazione non esisteva la 10779 e la 9490 non è applicabile le caratteristiche dell'impianto le progetto secondo il D.M. delle autorimesse?
Terminus ha scritto: Dovresti oggi asseverare una dichiarazione palesemente errata (meglio "falsa"), quindi assumendotene la responsabilità (giacchè l'anomalia è immediatamente individuabile): io non ci penserei nemmeno, a costo di perdere il cliente.
Sono d'accordo con te, una situazione del genere non ci penso proprio ad asseverarla!

La soluzione del Water-Mist potrebbe essere buona effettivamente dovrei valutare in termici economici quale sia il meno dispendioso, non trattando molto questi impianti non ho molta familiarità!

fireprog
Messaggi: 320
Iscritto il: ven mar 18, 2016 14:14

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da fireprog » ven apr 05, 2019 19:46

No la 9490 esisteva e a maggior ragione poichè hai lo spinkler devi ossequiare anche la 9489....e molti dimenticano che alcune cose sui gruppi e pompe, come i Dn minimi in aspirazione sono in 9489....tanto che la "follia" è proprio alimentare lo spk solo a caduta...in teoria bastano 0,6 bar al k 80 per darti i tuoi 5l/min/mq....e l'impianto rete idranti se è alimentato da acquedotto....meglio.
Follia non perchè tecnicamente e normativamente non sia permesso ( abbiamo fatto il traforo, gallerie, del Gran Sasso a caduta)....ma perchè devi mettere tubazioni tali da portare le perdite di carico a 0...
Per il water mist diminuisci la riserva ma attento che ricadi sempre sotto 11292... e l'impianto ti costa un botto se lavori ad alta pressione, se lavori a medio bassa devi aumentare la riserva...sempre che ti te lo dà abbia i relativi report....tra l'altro i Pr sono proprio in questi mesi in aprovazione.

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da travereticolare » sab apr 06, 2019 19:01

Grazie molte, per il momento ho fatto presente la situazione ai condomini e all'amministratore, vediamo come evolverà la situazione...

fireprog
Messaggi: 320
Iscritto il: ven mar 18, 2016 14:14

Re: DEROGA INSTALLAZIONE IMPIANTO SPRINKLER AUTORIMESSA

Messaggio da fireprog » lun apr 08, 2019 09:31

4.7.4.1 della 9490....5 minuti a 800 litri (arrotondato devi fare i calcoli) riserva idrica 4 mc utili...se porti il gruppo sopra e se i VVF ti accettano sempre l'aderenza alla vecchia norma....gli idranti sono già sotto acquedotto....dovresti pro' verificar che l'acquedotto abbia rincalzo ed idranti....

Rispondi