DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
GMP
Messaggi: 144
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da GMP »

Buonasera,

Mi ritrovo alle prese con una pratica di un capannone industriale in cui si è insediata un'attività di deposito, nello specifico una 70.1.B, dopo aver presentato il progetto ai Vigili del Fuoco ed ottenuto il parere favorevole provvedo a fare la S.C.I.A., riuscendo a recuperare anche tutte le vecchie certificazioni per quanto riguarda gli impianti. Riesco a recuperare anche la "vecchia" CERT REI redatta nel 2005 però leggendola mi accorgo che le strutture sono state certificate tabellarmente con la normativa CNR 10025 del 1998 in quanto si tratta di strutture prefabbricate (pilastri, capriate a doppia pendenza, travi di bordo, ecc...).

Ora i dubbi che mi sono sorti sono i seguente;

1) La certificazione è valida? in molti anni di lavoro non mi è mai capitato di vedere strutture certificate tabellarmente con questa norma, ho sempre visto strutture certificate con la circolare 91/61 oppure il più recente DM 16/02/2007.

2) Come posso riproporre il cert rei del 2005 sul modello cert.rei. 2018?

A voi è mai capitato un caso simile?

Terminus
Messaggi: 7872
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da Terminus »

Prima di tutto a quando risale l'approvazione dell'esame progetto ?
Se posteriore al settembre 2007, comunque non puoi utilizzare certificazioni antecedenti per la resistenza al fuoco.

In secondo luogo nel 2005 era necessario redigere il REL.REI., il Dich.Corrisp. ed infine il CERT.REI., quindi dovresti averli tutti.
La norma CNR era utilizzabile come supporto alla certificazione analitica (al pari delle norme UNI), non a quella tabellare per la quale si doveva utilizzare la circ. 91/61 (vedi circ. P130/4101 del 31/01/01).

GMP
Messaggi: 144
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da GMP »

La norma CNR era utilizzabile come supporto alla certificazione analitica (al pari delle norme UNI), non a quella tabellare per la quale si doveva utilizzare la circ. 91/61 (vedi circ. P130/4101 del 31/01/01).
infatti è quello che mi lascia perplesso, sulla certificazione il vecchio tecnico ha segnato che le caratteristiche di resistenza al fuoco sono state valutate tabellarmente con riferimento alla CNR 10025/1998.
In più sulla REL.REI. ha scritto esplicitamente che: "la resistenza al fuoco è stata calcolata utilizzando la tabella riportata nelle norme CNR 10025/98. I valori minimi di spessore e copriferri sono stati rispettati".

Io non volevo utilizzarla, ma solamente fare riferimento nella mia certificazione, volevo valutare la resistenza secondo il DM del 16/02/2007 e nel modello scrivere " Come si evince dal mod. CERT.REI che si riporta in allegato i pilastri sono stati certificati con metodo tabellare dall’Ing. XXXX in data XX/XX/XXXX. Dal certificato di resistenza al fuoco risulta che i pilastri hanno un resistenza al fuoco pari R. 120

Però mi sa che non lo posso fare...

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da tigers »

Terminus ha scritto:
mar giu 19, 2018 20:15
Prima di tutto a quando risale l'approvazione dell'esame progetto ?
Se posteriore al settembre 2007, comunque non puoi utilizzare certificazioni antecedenti per la resistenza al fuoco.

In secondo luogo nel 2005 era necessario redigere il REL.REI., il Dich.Corrisp. ed infine il CERT.REI., quindi dovresti averli tutti.
La norma CNR era utilizzabile come supporto alla certificazione analitica (al pari delle norme UNI), non a quella tabellare per la quale si doveva utilizzare la circ. 91/61 (vedi circ. P130/4101 del 31/01/01).
Però se non ricordo male all'epoca la cosa era molto meno schematica, nel senso che esisteva la famigerata valutazione "altro", che faceva un po' tana libera tutti e si spaziava dal "giudizio esperto" a metodi analitici alternativi, alla CNR192.
Anche la verifica tabellare era molto meno inquadrata, e occorreva sì indicare il riferimento di letteratura, ma andava appunto indicato, con ben 3 spazi. Io in alcune occasioni ho usato le tabelle della CNR192.
Lo sperimentale invece era teoricamente limitatissimo perché occorreva riprodurre "esattamente" la situazione in opera (e nel 99.99% dei casi non era così: carichi diversi, altezze diverse, etc.) per cui la certificazione sperimentale andava integrata da "altre" non meglio precisate valutazioni.

Inoltre per come funzionava allora il "sistema CPI" con il rilascio del CPI i VVF in qualche modo "confermavano" la bontà di quanto scritto in quei modelli.
A mio parere quel CERT REI 2005 è ancora valido, e lo conferma il DM marzo 2007 quando dice che gli elementi già in opera che sono stati parte di un procedimento VVF non sono più da verificare.

Terminus
Messaggi: 7872
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da Terminus »

Anche ammettendo che i VVF considerino la CNR tra le tabellari, rimane il nodo fondamentale: può ancora utilizzare certificazioni ante 2007 ?
In secondo luogo, dovrebbe avere e consegnare anche i REL.REI e DIch.Corrisp.

Ma se la pratica è stata approvata post 2007, quella vecchia certificazione secondo me è da buttare e non può utilizzarla neanche come supporto per una analitica.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1143
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da weareblind »

La penso come Terminus.
P.S. Non c'entra, ma è morto il batterista dei Pantera, Abbott. Buon viaggio.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da tigers »

Terminus ha scritto:
sab giu 23, 2018 09:32
Anche ammettendo che i VVF considerino la CNR tra le tabellari, rimane il nodo fondamentale: può ancora utilizzare certificazioni ante 2007 ?
In secondo luogo, dovrebbe avere e consegnare anche i REL.REI e DIch.Corrisp.

Ma se la pratica è stata approvata post 2007, quella vecchia certificazione secondo me è da buttare e non può utilizzarla neanche come supporto per una analitica.
Allora, l'art. 5 comma 2 del DM recita: "Per i prodotti e gli elementi costruttivi di opere esistenti, le cui caratteristiche di resistenza al fuoco siano state accertate dagli organi di controllo alla data di entrata in vigore del presente decreto, non è necessario procedere ad una nuova determinazione delle prestazioni di resistenza al fuoco anche nei casi di modifiche dell'opera che non riguardino i prodotti e gli elementi costruttivi stessi."

Quindi se ho un progetto del 2018 in cui sono presenti strutture che già esistevano ed erano state certificate nel 2000 le posso usare.

Sul considerare le CNR "tabelle" non toccava ai VVF deciderlo, ma a noi professionisti. Ci si chiedeva solo di indicare la fonte per le tabelle che usavamo (poi se devo dirla tutta che le 10025 contenessero delle tabelle lo scopro oggi), non potevamo inventarle noi, ed era nostra responsabilità verificare che quei risultati fossero applicabili al nostro caso.

Terminus
Messaggi: 7872
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da Terminus »

Anche il comma 3:
"Nelle costruzioni il cui progetto e' stato approvato dal competente Comando provinciale dei vigili del fuoco, ai sensi dell'art. 2 del decreto del Presidente della Repubblica 12 gennaio 1998, n. 37, in data antecedente all'entrata in vigore del presente decreto, e' consentito l'impiego di prodotti ed elementi costruttivi aventi caratteristiche di resistenza al fuoco determinate sulla base della previgente normativa, ferme restando le limitazioni di cui al precedente comma 1"

Da quanto ha scritto GMP non ho capito se prima della sua pratica vi fosse un CPI in essere oppure se il suo esame progetto sia stato approvato in vigenza del DM 2007 o meno.

GMP
Messaggi: 144
Iscritto il: sab lug 08, 2017 13:01

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da GMP »

Da quanto ha scritto GMP non ho capito se prima della sua pratica vi fosse un CPI in essere oppure se il suo esame progetto sia stato approvato in vigenza del DM 2007 o meno.
Si, prima della mia pratica c'era un vecchio CPI e le strutture chiaramente erano già certificate. io ho ripresentato EP nel 2017 e adesso devo presentare SCIA.

Quindi se non ho capito male posso tenere buone le certificazioni, giusto?

Terminus
Messaggi: 7872
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: DUBBIO CERT REI TABELLARE NORMA 10025/1998

Messaggio da Terminus »

Allora si, a condizione che tu non abbia dovuto modificare in aumento le caratteristiche di resistenza al fuoco già approvate, certificate e verificate (tramite sopralluogo e rilascio del CPI).
Non devi ripresentare nulla ai VVF, fai solo riferimento a quanto già in loro possesso.

Rispondi