Nuovo capannone senza rete idranti

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
143174
Messaggi: 44
Iscritto il: mar gen 21, 2014 17:14

Nuovo capannone senza rete idranti

Messaggio da 143174 » mar mar 13, 2018 17:39

é possibile per un nuovo capannone con una attività soggetta ma con un carico di incendio molto basso poichè lavorano ferro, non fare la rete esterna di idranti?

carlton-banks84
Messaggi: 142
Iscritto il: mer nov 12, 2014 14:27

Re: Nuovo capannone senza rete idranti

Messaggio da carlton-banks84 » mar mar 13, 2018 18:26

E' la valutazione del rischio incendio che lo determina e nello specifica tu professionista che devi considerare la necessità di tale impianto..

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 980
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo capannone senza rete idranti

Messaggio da weareblind » mar mar 13, 2018 20:42

O alternativamente il Codice di Prevenzione incendi

Avatar utente
travereticolare
Messaggi: 158
Iscritto il: sab giu 17, 2017 11:56

Re: Nuovo capannone senza rete idranti

Messaggio da travereticolare » mer mar 14, 2018 20:44

Per un capannone con basso carico d'incendio non credo che la protezione esterna sia necessaria... concordo comunque con carlton-banks84, fai la valutazione del rischio seguendo il 10/03/1998 o Codice e qualora risulterebbe necessaria per le caratteristiche dell'alimentazione idrica e le caratteristiche idrauliche fai riferimento alla 10779, ricorda in ogni caso che la rete esterna serve per raffreddare le strutture in caso di incendio.

Al massimo puoi fare installare una colonna per il rifornimento dei mezzi dei vigili del fuoco in conformità al punto 4.2 del D.M. 20/12/2012

Nelle attività con livello di pericolosità 3 (non credo sia il tuo caso), per le quali non sia prevista alcuna protezione esterna, dovrà essere comunque installato, in posizione accessibile e sicura, almeno un idrante esterno soprassuolo o sottosuolo conforme, rispettivamente, alle norme UNI EN 14384 o UNI EN 14339, atto al rifornimento dei mezzi di soccorso dei vigili del fuoco. Tale idrante, collegato alla rete pubblica o privata, dovrà assicurare un' erogazio-ne minima di 300 I/min per almeno 90 minuti..

Rispondi