Larghezza minima scala

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Buongiorno a tutti, vado ad applicare il D.M. 3-8-2015 per una attività produttiva. Ho un compartimento uffici piccolo, 109 mq, a piano primo, compartimentato REI45 dalla produzione, con vano scala protetto dedicato all'ufficio, che dal piano primo porta direttamente in esterno, luogo sicuro, con 23,5 m di percorso cieco. Al piede della scala, uscita di emergenza. Affollamento ufficio, sia reale, sia da densità 0,1 persone/mq, 11 persone.
Tutto meraviglioso, ma... il paragrafo S.4.8.3 consente vie di esodo orizzontali per questa fattispecie pari a 80 cm (punto 2.c). Se non fossero uffici fino a 10 persone, accetterebbe comunque 90 c, (2.a). Se ci fossero più uscite, una almeno da 120 cm. Nel mio caso però il percorso è cieco e quindi il 120 non è richiesto.
Bene, l'orizzontale l'ho risolto. Vado al verticale, S.4.8.6. Il punto 2.a pretende 120 cm di larghezza scala. Ma come? Sopra mi accetti 80 cm e ora ne vuoi 120? Dal piano terra nessuno affluisce nel mio vano scala protetto con US, è dedicata al solo ufficio piano primo. Quindi l'afflusso è 10 persone dal piano primo e basta.
Leggo male?

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Ciao Weare, ben risentito.
La larghezza minima da 800mm è riferita ai singoli locali con affollamento non superiore a 10, usciti dai locali, la larghezza minima diviene di 900mm fino alle vie verticali.
Le scale, come soluzione conforme, prevedono una larghezza minima di 1200mm, ma tale larghezza è parametrata sugli elevati affollamenti e situazioni multipiano e quindi nel tuo caso sovrabbondante.
Con la soluzione alternativa del calcolo analitico è possibile ridurre la larghezza delle scale fino a 1000mm.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Ciao Terminus e grazie, sono infine migrato. Esatto, 800 mm porta uscita, 900 mm via orizzontale ma 1200 mm per scala. Ma la mia scala serve solo un piano primo ufficio da 10 persone, è protetta, e sbarca a quota campagna con un ballatoio uso esclusivo della scala stessa e U.S. 800 mm lì. La richiesta di 1200 è senza senso, ma appunto è soluzione conforme. Ho letto bene. Stasera mi vedo le alternative, ma m'ha lasciato un po' perplesso.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

Cerca la discussione simile appena fatta 2 o 3 settimane fa.

Dissento da Terminus nel senso che secondo me fino a 1000 mm certamente non serve calcolo analitico, semplicemente ti appoggi alla letteratura (la trovi citata nell'altro messaggio) che è uno dei metodi ammessi dal Codice per le soluzioni alternative NON in FSE.
Sotto i 1000 mm si può iniziare con i distinguo, ma stando sempre a quel documento che cito per attività modeste come dimensioni ed affollamento non avrei problemi a scendere fino alla stessa larghezza ammessa per le orizzontali, sempre senza calcolo analitico.

Secondo quanto ricordo infatti (correggetemi se sbaglio) il Codice ammette 3 tipi di soluzioni (che io aumento con delle sottocategorie, commentate pure) §G.1.3:
1. conformi (stanno scritte nel codice e non serve dimostrare altro);
2. alternative (il progettista deve dimostrare che va bene con uno dei metodi ammessi, ma non serve la deroga);
3. in deroga (che si fa tassativamente con FSE come da definizione).

Io distinguerei le alternative in (§G.2.6):
2A. Applicazione di norme o documenti tecnici (non faccio nessun calcolo FSE se non quelli previsti per dimostrare che rispetto i contenuti dei documenti tecnici che voglio usare);
2B. Applicazioni di prodotti e tecnologie di tipo innovativo (ancora nessun calcolo FSE, ma ho delle analisi e certificati di prova a supportarmi);
2C. FSE

Il nostro caso è il 2A ed il documento che cito è quello di Gissi in cui spiega come si è pervenuti ai 1200 mm indicati nel codice che esplicitamente dice:
1. Che sarebbero bastati 1000 mm per tutte le attività ma per prudenza e per tenere conto di casi particolari si è scelto 1200 mm;
2. che si possono usare misure anche inferiori per attività con basso affollamento.

Ecco perché fino a 1000 mm salvo una minima analisi la vedo fattibile, ed anche al di sotto se l'affollamento è basso.
Io ho il caso specifico di un'autorimessa con 3 US da 1200 a cui seguono 3 scale da 950/1000 mm (senza la rampa). sono 12 posti auto = 24 persone da evacuare secondo il codice. Anche con un'uscita completamente inaccessibile sono 12 persone per ogni scala (che non ci saranno MAI nella realtà), ritengo di poter applicare la soluzione alternativa senza troppi patemi.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Tigers mi costringi a rileggere attentamente la RTO ogni volta......... :wink:
Il primo metodo citato nella tabella in G.2.6 si riferisce a "norme o documenti tecnici adotatti da organismi europei o internazionali, riconosciuti nel settore della sicurezza antincendio.".
Con tutto il rispetto per il lavoro di Gissi, non credo che tale documento sia assimilabile a quanto sopra, quindi nell'esplicazione della soluzione alternativa non possiamo scrivere "come da documento abc a firma dell'ing.Gissi, che consente di ridurre fino a 1000mm la larghezza della scala" (oltretutto Gissi parla di 1000mm come di livello minimo, quindi volendo scendere al di sotto occorre certamente approcciare con un calcolo FSE).
Anche perchè lo stesso Gissi a pag.50, dice che comunque la soluzione alternativa va adeguatamente giustificata ed occorre quindi seguire il procedimento adottato per determinare la soluzione conforme.

Che poi il restringimento fino a 1000mm possa essere fatto senza troppi patemi, nel caso specifico, sono d'accordo con te.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

Terminus ha scritto:
mar mag 09, 2017 11:29
Tigers mi costringi a rileggere attentamente la RTO ogni volta......... :wink:
Eheh... Solo perché non ti vuoi fidare di me...
Il primo metodo citato nella tabella in G.2.6 si riferisce a "norme o documenti tecnici adotatti da organismi europei o internazionali, riconosciuti nel settore della sicurezza antincendio.".
Con tutto il rispetto per il lavoro di Gissi, non credo che tale documento sia assimilabile a quanto sopra, quindi nell'esplicazione della soluzione alternativa non possiamo scrivere "come da documento abc a firma dell'ing.Gissi, che consente di ridurre fino a 1000mm la larghezza della scala"
Continuo a non concordare: io cito non tanto e non solo il documento di Gissi, ma i suoi riferimenti (ossia sostanzialmente la BS9999). In quello studio Gissi spiega quali riferimenti sono stati presi a base per arrivare ad una certa dimensione minima (1000 mm):

4.6.2 Confronto tra larghezze unitarie per vie d'esodo verticali
Nell'illustrazione 4-6 si riporta un confronto tra le larghezze unitarie per le vie d'esodo verticali, in funzione del numero dei piani serviti, assunte in BS 9999:2008 e nella soluzione conforme del capitolo S.4 del Codice. I valori assunti nel Codice risultano più gravosi anche del 30%, ammettendo dunque capienze inferiori negli edifici in relazione alla medesima scala d'esodo.
La differenza per le larghezze unitarie delle vie d'esodo verticali tra Codice e BS 9999:2008 appare motivata dalla scelta di diversi parametri di densità di affollamento della scala, che determinano divergenza dei valori all'aumentare del numero dei piani serviti.
La BS 9999:2008 sembra assumere valori di densità di affollamento più elevati di quelli misurati nelle osservazioni sperimentali più recenti ([PUR08], [KUL15], [HOS07]).


Ed anche in 4.3.2: Poiché il presente calcolo è stato effettuato considerando larghezza minima della scala pari a 1000 mm (paragrafo 2.8.2.3), impiegando soluzione alternativa il progettista può ridurre l'ampiezza della via d'esodo verticale usata in discesa dagli occupanti fino a tale larghezza in ogni condizione adeguatamente giustificata.

Ed io lo faccio, citando le norme internazionali usate al 2.8.2.3 e dimostrando che si adattano al mio caso.
Lo stesso Gissi me lo scrive privatamente: basta citarlo per scendere a 1000.
(oltretutto Gissi parla di 1000mm come di livello minimo, quindi volendo scendere al di sotto occorre certamente approcciare con un calcolo FSE).
Anche perchè lo stesso Gissi a pag.50, dice che comunque la soluzione alternativa va adeguatamente giustificata ed occorre quindi seguire il procedimento adottato per determinare la soluzione conforme.
Qui come detto sono più dubbioso, ma sempre il 4.3.2 prosegue con "Inoltre, poiché le dimensioni minime delle vie d'esodo verticali esplicano la loro funzione di garanzia del flusso degli occupanti in condizioni di elevato affollamento, il progettista può facilmente giustificare la riduzione dell'ampiezza delle vie d'esodo verticali in discesa ed in salita, in condizioni di basso affollamento ed in edifici semplici."

Tu dici: serve "un calcolo analitico" e poniamo: non mi basterebbe ripercorrere quanto fatto al 2.8.2.3 e seguenti del documento? Sono calcoli piuttosto semplici e ci permetterebbero, in condizioni di scarso affollamento, di evitare calcoli astrusi (EVAC?) per verificare alla fine la stessa cosa.
Che poi il restringimento fino a 1000mm possa essere fatto senza troppi patemi, nel caso specifico, sono d'accordo con te.
Diciamo che è già qualcosa, siamo scesi a 1000 mm. L'obiettivo sarebbe pareggiare i 900 delle vie d'esodo orizzontali, anche perché se no avrebbe poco senso come detto nel messaggio iniziale di questo thread: arrivo da un 900 e poi di colpo 1000 o 1200 mm?
Inoltre parliamoci chiaro: una volta che abbiamo rinunciato ai 1200 mm ed alla rampa rettilinea di fatto non si passa più uno a fianco all'altro, e le mie 12 persone se ne vanno in fila indiana in tempi più che compatibili, contando anche che provengono da un unico piano ed escono al piano successivo. A questo punto si tratta solo di dargli un vestito che possa giustificare la scelta dove si può (ovviamente se avessi scale da 80 con multipli pie' d'oca magari ci si pensa un attimo di più.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

"Siamo al top", direbbe Cruciani.
Devo analizzare con calma e leggere parola per parola il Codice su questo punto. Sono le 21, ho ancora 30 mail, e parto per Napoli, lo farò settimana prossima, ma questo thread è uno dei migliori che mi sia capitato da molti mesi. Grazie.
Rincaro la dose. Restiamo esattamente nello stesso scenario
S.4.7 Misure antincendio minime per l'esodo
1. Le vie di esodo verticali devono essere protette da vani con resistenza al fuoco determinata secondo il capitolo S.2 e comunque non inferiore alla classe 30 con chiusure dei varchi di comunicazione almeno E 30-Sa.
Ora, la classe del compartimento ufficio piano primo è zero. Il vano scala semplicemente è totalmente deserto. Il percorso di esodo, cieco, è pari a 23,5 m, accettabile perché per A2 posso arrivare a 25 m. Ora, io sono obbligato a compartimentare il piano primo ufficio rispetto alla scala dedicata all'ufficio stesso? Mi parrebbe di si, a prescindere dal fatto che ci sto coi metri del percorso cieco. Però non son mica convinto.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

MI era sfuggito questo punto, e leggendo il testo commentato ti devo dire certamente sì, lo dicono esplicitamente: lo scopo è proteggere la scala dai fumi freddi per i primi 30 minuti in tutti i casi. Infatti ti chiedono solo la E per i muri e la E-Sa per le porte.

Questo è uno dei punti che meno ho apprezzato del codice (la tenuta ai fumi freddi). Intediamoci: niente da dire sul nuovo dove comunque diventa molto difficile reperire i certificati anche per il criterio Sa, ma con queste semplici regolette qua e là tagliano fuori l'adeguamento degli esistenti, a cui pure il Codice è esplicitamente dedicato secondo loro. Avrei preferito delle soluzioni conformi alternative magari riferite all'esistente.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Si, la soluzione conforme prevede in prima istanza la scala protetta.
Comunque al 4.7.1 sono indicate le condizioni per poter avere una scala aperta (ovvero non compartimentata) e per Rvita=A2 la condizione è data dalla presenza dell'IRAI di livello III (con il che si potrebbe estendere l'impianto solo al piano primo).
tigers ha scritto:
mer mag 10, 2017 08:29
MI era sfuggito questo punto, e leggendo il testo commentato ti devo dire certamente sì, lo dicono esplicitamente: lo scopo è proteggere la scala dai fumi freddi per i primi 30 minuti in tutti i casi. Infatti ti chiedono solo la E per i muri e la E-Sa per le porte.
Scusa Tigers, dove leggi che per la resistenza al fuoco delle murature è richiesta solo la E e non anche la I, visto che al punto S.4.7 si parla di classe 30 ?
Lo deduci dalla richiesta sulle porte ?

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

Hai ragione, è stata una mia deduzione naturale scaturita dalla lettura del commento e dal fatto che le porte siano solo E, ma in effetti si limita a dire "classe 30" quindi dovrebbe essere una (R)EI 30 per le pareti (non che cambi granché perché se portante la R segue per forza la E, se non portante può fare più differenza, ma la certificazione della I di solito segue la I).

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Ancora grazie, ho trovato un'oretta per esaminare.

Problema 1, larghezza scala: S.4.4.3 ammette soluzione alternativa G.2.6; anche per questo solo parametro? O devo applicare una alternativa per ogni singola richiesta del compartimento? Restiamo nella prima ipotesi: in effetti ho tre possibilità, ma posso usare solo la prima (no tecnologie avanzate, no FSE, in questo caso). Non ho ben capito a quale "documento Gissi" fate riferimento. Ma concordo con Terminus: posso / devo andare a vedere quali norme tecniche europee sfrutta Gissi, ma Gissi in sé... no. La mia scala è 95 cm. Occhio che adesso esiste il BS 9999:2017 (costa 430 euro).
E le porte tagliafuoco E-30 Sa?

Problema 2: scala aperta, che protetta è inutile (e soprattutto hanno montato una porta di grido che costa come la mia casa). Avendo già applicato il livello III per capitolo S7 sono a posto.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Il documento a cui stiamo facendo riferimento è questo
https://www.dropbox.com/s/k3r42m76ynjw1 ... 5.pdf?dl=0

Grazie ancora a Fireprog che lo ha scovato e messo a disposizione.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Davvero una chicca di documento. Tigers, io concordo con Terminus. SE mi prendo la BS 9999, la leggo e riesco ad applicarla, allora ok. Se no, no.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

Terminus ha scritto:
mer mag 10, 2017 19:18
Il documento a cui stiamo facendo riferimento è questo
https://www.dropbox.com/s/k3r42m76ynjw1 ... 5.pdf?dl=0

Grazie ancora a Fireprog che lo ha scovato e messo a disposizione.
Veramente ero io ma siccome in realtà l'ha fatto e me l'ha girato Gissi direi che non conta... :D

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

tigers ha scritto:
gio mag 11, 2017 08:18
Veramente ero io ma siccome in realtà l'ha fatto e me l'ha girato Gissi direi che non conta... :D
Chiedo venia.
Errata corrige:
Grazie ancora a Tigers che lo ha scovato e messo a disposizione. :wink:

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Buongiorno a tutti, BS 9999:2017 comprata e in fase di lettura. E sono fregato.

16.6.1 width of doors
Non meno di 800 mm (850 se accedono carrozzine), e comunque 3,6 mm / persona A2 e 4,6 A3. Fin qui ok.

16.6.2 corridors and escape routes
Il più grande tra 16.6.1 e 1000 m senza carrozzine e 1200 mm con carrozzine.
Porte nei corridoi: 150 mm meno del corridoio.

Quindi anche qui permane l'incongruenza larghezza porta / corridoio. Ma ancora ci sto.

17 Vertical means of escape
17.4 width of escape stairs
17 4.1 Absolute minimum width
a) non meno della porta che vi fa accedere
c) non meno di 1000 mm a scendere e 1200 mm a salire (questo anche per il funzionario che non mi accetta percorsi in salita - forte la maggiorazione!).

E io 950 mm di scala.

Molto interessante il capitolo 18 Additional fire protection measures, le quali permettono di allungare percorsi e diminuire larghezze, ma 18.4.4 Stair width: minimo come 17.4.1.

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

Mah... Per certi affollamenti è assolutamente inutile: che me ne faccio di una scala da 1200 mm con magari 10/20 persone in tutto da evacuare? Con un calcolo che mi dà magari 300 mm, chiara dimostrazione che l'affollamento è così basso che tutti i ragionamenti analitici perdono di significato.
Il tutto dopo che sono stati così ragionevoli da accettare finalmente la riduzione delle vie orizzontali.
Non comprendo proprio.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Manco io, fatto sta che 600 euro se ne sono andati e devo passare a progettare col D.M. 7-8-2012.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Sulla larghezza minima delle scale si potrebbe discutere a lungo.
Di getto mi viene da dire che non servono solo all'esodo degli occupanti normodotati, rispetto ai quali possono essere sovradimensionate, ma anche all'eventuale trasbordo di occupanti con disabilità, pensate alle tecniche di trasporto dei disabili su sedie a rotelle.
Dalle scale ci devono poter passare anche eventuali barellati o comunque i soccorritori con le loro attrezzature.
Volendo proprio andare sotto il limite dei 1000mm, non rimane che la deroga con simulazione FSE.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Preferisco passare al D.M. 7-8-2012

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Novità. Come da post precedente necessito di 1000 mm per via di fuga verso il basso. Il committente ha misurato con attenzione maggiore (mannaggia a lui), ho 980 mm.
La BS9999 non prevede tolleranze (curioso, o non l'ho trovata io, magari ci sarà una diversa norma). Il Codice si (non per progetto ok).
Domanda: se progetto con BS9999 (richiesta: 1000 mm) e dopo parere favorevole ho una misura non congruente col progetto, ma accettabile secondo la definizione di tolleranza del Codice, posso usare questa tolleranza oppure no perché ho progettato col BS9999?

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Domanda spinosa.
Come specificato nella tabella G.2.6 l'applicazione delle norme internazionali deve essere integrale.
Se proprio la BS non prevede tolleranze (non la posseggo quindi non posso verificare) e non vi sono altre norme BS dalla stessa richiamate che le specificano, secondo me non puoi applicare quelle della RTO, che sono destinate alle soluzioni conformi.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Eh porca miseria ho pensato la stessa cosa :lol:

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da etec83 »

Comunque se ne parla anche qua di quel documento di Gissi:

http://www.pro-fire.org/images/Allegati ... GR2016.pdf

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Si, ma per poter progettare si deve avere la norma tecnica, non citare sintetiche fonti terze. Grazie!

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da etec83 »

Veramente mi sembrava un documento più semplice, ci ho messo un giorno per capire interamente quello scritto dall'Ing. Gissi e ci sono altri esempi utili alla comprensione.

Ma tornando al discorso, visto che risulta tutto confusionario se qualcuno si rilegge il tutto.
Lasciamo per un attimo stare la larghezza dei percorsi orizzontali e l'incongruenza orizzontali e verticali per i bassi affollamenti.

Ho una scala da 1000 mm, porte della scala da 1000 mm e basso affollamento (che significa quante persone?? fino a 20?? fino a 30?? cavoli miei insomma)
In definitiva non posso rispettare il codice (scala con larghezza da 1200 mm).

3 strade:
1) soluzione alternativa con BS9999 cogente che permette 1000 mm, ma solo se via di fuga in discesa.
E qua già alcune domande, ma:
a) la BS9999 la applico solo al capitolo S.4 del codice??
b) se sono in categoria A e applico una misura alternativa devo per forza andare in deroga o no?? il codice dice che quando applico una soluzione alternativa ciò va fatto sempre valutare al Comando;

2) soluzione alternativa con altri documenti;
3) vado in deroga con l'FSE.

Mi sono perso qualcosa?
Ultima modifica di etec83 il sab ott 14, 2017 18:44, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Uhm, non ti ho capito bene, ma comunque solo capitolo S4 con BS9999. Basso affollamento, mi ricordo un 10, ma sono in giro adesso.

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da etec83 »

weareblind ha scritto:
sab ott 14, 2017 17:59
Uhm, non ti ho capito bene, ma comunque solo capitolo S4 con BS9999.
I profili Rvita coicidono più o meno?

Tra l'altro ho detto una cavolata:

punto G.2.5.4.2 comma 3 del codice "Al fine di consentire la valutazione di tale dimostrazione da parte del Corpo nazionale
dei Vigili del fuoco, è ammesso l'impiego di soluzioni alternative solo nelle attività con valutazione del progetto."

Ciò significa che per attività in categoria A non posso applicare soluzioni alternative? neanche andando in deroga al codice??

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Esatto, no soluzioni alternative. Invece puoi chiedere deroga alla norma, a memoria.

Torno invece su un altro punto: per il solo capitolo S4 vado ad applicare il BS9999. Questo perché: tale applicazione, fatti salvi gli obblighi connessi all'impiego di prodotti soggetti a normativa comunitaria di armonizzazione e alla regolamenta­zione nazionale, deve essere attuata nella sua completezza, ricorrendo a soluzioni, configurazioni e componenti richiamati nelle norme o nei do­cumenti tecnici impiegati, evidenziandone specificatamente l'idoneità, per ciascuna configurazione considerata, in relazione ai profili di rischio dell'attività. (G.2.6)
Domanda: il capitolo 16 del BS 9999 tratta dell'esodo orizzontale, il capitolo 17 del verticale. Io cosa faccio vedere, solo il 17 che è il mio problema o anche il 16? Io direi solo 17 (la larghezza scala è lì). Poi che faccio, glielo traduco? Allego le pagine del BS per far vedere che non mento? :lol:

Ho terminato ora di applicare il capitolo 17. E mi trovo:
17.2.7 Final exits from stairs
The exit route from a stairway should be at least as wide as the stair leading to it.
Avendo una scala da 1000 mm, mi serve US da 1000 mm di larghezza? Ho un 900 mm. Porcaccia la vaccaccia, il Codice italiano S.4.8.8 comma 2 lettere a) e b) permetterebbe 900 mm e addirittura 800 nel mio caso (10 persone ufficio).

17.3.1 General
The number of escape stairs needed in a building (or part of a building) should be determined by:
a) the constraints imposed in Clause 16 on the design of horizontal escape routes;
Il capitolo 16 è l'esodo orizzontale. Per categoria A2 di rischio vita, la tabella 11 del BS per percorso cieco fornisce 22 m e io ne ho 23,5. Il Codice italiano accetta 25 m.

Ora sbrocco! Ho risolto la larghezza scala e mi trovo 2 contro-impedimenti!

Ragazzi, altro che "usare il file Gissi" senza troppi patemi, occhio che è un bel campo minato.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

etec83 ha scritto:
sab ott 14, 2017 18:46
I profili Rvita coicidono più o meno?
Scusa m'è scappato. I nostri sono esattamente la loro traduzione.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Scusa ma visto che usano in entrambi i casi il verbo in declinazione "should" e non "shall", non è che trattasi di un consiglio più che di un obbligo tassativo ?
Hai verificato nelle premesse se specificano questa differenza, come nelle NFPA ?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Eh Terminus, si, hai ragione, ma io devo usare una norma inglese per fare ingoiare una larghezza non idonea per il Codice italiano, capisci che mettermi a fare il fine grammatico...
In ogni caso, non vi sono chiarimenti.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Beh, tra l'imposizione ed il consiglio c'è una bella differenza, mi sembra che tu sei proprio nelle condizioni di dover fare appello a tale differenza. 8)

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Ahahahah ma si, ci provo! Sta pratica è diventata un teatro.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

E' un complotto. Ho tutto pronto, ho progettato col BS, sto per consegnare.
Oggi sopralluogo per SCIA nella provincia interessata (altra pratica), funzionario molto alla mano, si chiacchiera. Gli dico che entro 7 giorni porterò un progetto con BS9999:2017, per una attività produttiva piano terra soggetta, con annesso ufficio (compartimento a parte con US indipendente ma con porta di connessione produzione terra / vano scala verso piano primo uffici) piano primo (13 persone). Applico il Codice per tutto, e per risolvere la scala da 100 cm al posto di 120 il BS.
E lui: ma puoi applicare il Codice per la produzione piano terra, e invece non applicarlo, o applicarlo come linea guida indicativa, o usare il D.M. 10 marzo 1998, per il compartimento al piano primo uffici. Una scarpa e una ciabatta. E perché? Perché gli uffici in sé NON sono attività soggetta, quindi puoi anche non applicare il Codice, quindi avendo scale contrapposte anche 100 cm va bene tanto con gli affollamenti ci stai.
E che ****! Dopo 8 mesi che so a memoria il BS!
Per me è errato. O tutti i compartimenti col Codice, o nessuno.
Se no, scusate, in una attività produttiva porzionata in compartimenti applico il Codice in quelli internamente di per sé soggetti, e posso non applicarlo negli altri?

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1040
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da tigers »

E' l'intero sito produttivo ad essere soggetto, mica rilasciano il CPI solo per un compartimento.
Considererei in modo diverso solo alcune situazioni particolari tipo un'attività integralmente non soggetta in cui si trova un zona limitata soggetta (es. una C.T., un serbatoio GPL, un generatore) nel qual caso non è che applico la norma agli uffici.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Appunto, concordo. Mah, mo vediamo che cacchio vuole il committente, mi sono rotto le scatole.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Epilogo: i VV.F. confermano che va bene progettare la produzione, attività di per sé soggetta, col Codice. E gli uffici, connessi con porta tagliafuoco ma non di per sé soggetti, col D.M. 10 marzo 1998 o con decreto uffici.
Quindi 1 anno di lavoro per studiare la soluzione con BS 9999:2017 perché ho una scala da 100 cm va a farsi benedire. E quindi, sempre secondo questo ragionamento, se un domani ho una verniciatura soggetta e poi ho 2 compartimenti di produzione e deposito di per sé non soggetti, posso usare collage di norme.
Per me è una cazzata astrale, ma avanti tutta.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Giusto per dire, il parere favorevole è arrivato. Produzione progettata col Codice, uffici direttamente comunicanti col D.M. 10 marzo 1998.

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

Ma di che ti sorprendi
Tanto sarai sempre tu ad asseverare l'attività nel suo complesso.....

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da etec83 »

Io ho appena presentato un ampliamento di un edificio con RTV uffici... mentre la parte vecchia è stata progettata con il DM 22.02.2006 con cpi.
C'è comunicazione tra i due edifici, ma entrambi hanno vie d'esodo indipendenti.
Ho compartimento i due edifici.

Presentato il progetto vediamo che succede.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Terminus ha scritto:
mar lug 03, 2018 11:01
Ma di che ti sorprendi
Tanto sarai sempre tu ad asseverare l'attività nel suo complesso.....
Eh, sarebbe curioso avere, come a Bolzano, il collaudo e non la SCIA, a firma di differente professionista antincendio.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

etec83 ha scritto:
mar lug 03, 2018 19:05
Io ho appena presentato un ampliamento di un edificio con RTV uffici... mentre la parte vecchia è stata progettata con il DM 22.02.2006 con cpi.
C'è comunicazione tra i due edifici, ma entrambi hanno vie d'esodo indipendenti.
Ho compartimento i due edifici.

Presentato il progetto vediamo che succede.
Ma almeno quello è un CPI con norma applicabile, dopo anni per un ampliamento ne usi un'altra. Ha senso.
Io ho un progetto tutto ex novo, dove la produzione è Codice e gli uffici D.M. 10 marzo 1998, e comunicano.

etec83
Messaggi: 570
Iscritto il: sab lug 13, 2013 16:39

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da etec83 »

weareblind ha scritto:
mar lug 03, 2018 10:32
Giusto per dire, il parere favorevole è arrivato. Produzione progettata col Codice, uffici direttamente comunicanti col D.M. 10 marzo 1998.
Una curiosità ma l'hai chiaramente specificato il perchè hai usato il dm 10.03.1998 o l'hai usato punto e basta?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

L'ho usato e basta. Per me, non si poteva, figurati. Ho speso 600 euro per la BS9999, è 2 mesi a studiarmela...

Terminus
Messaggi: 7852
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da Terminus »

weareblind ha scritto:
mar lug 03, 2018 19:18
Terminus ha scritto:
mar lug 03, 2018 11:01
Ma di che ti sorprendi
Tanto sarai sempre tu ad asseverare l'attività nel suo complesso.....
Eh, sarebbe curioso avere, come a Bolzano, il collaudo e non la SCIA, a firma di differente professionista antincendio.
Per curiosità: chi nomina questo collaudatore terzo ?
E nei confronti del tecnico asseveratore come si pone e che responsabilità si assume ?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1135
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Larghezza minima scala

Messaggio da weareblind »

Terminus, bolzanini gente civile... Il progettista antincendio e il collaudatore (che per gli altri è il firmatario della SCIA) li nomina il committente. I loro profili di responsabilità sono del tutto simili a calcolatore e collaudatore c.a.

Rispondi