Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
fabbretto
Messaggi: 242
Iscritto il: sab feb 14, 2009 12:12

Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da fabbretto »

Salve.

Nell'ipotesi che il rinnovo del CPI di una piccola autorimessa condominiale arrivi 2 settimane dopo la scadenza naturale, secondo voi ci potrebbero essere problemi?

Terminus
Messaggi: 8188
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da Terminus »

Solitamente i VVF non fanno nessun problema per piccoli ritardi, specialmente per attività civili.

fabbretto
Messaggi: 242
Iscritto il: sab feb 14, 2009 12:12

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da fabbretto »

Vi aggiorno sulla situazione.

Da me non è tollerato neanche un minuto di ritardo, pena un nuovo progetto!
:?

Terminus
Messaggi: 8188
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da Terminus »

Casomai una nuova SCIA.....

engram
Messaggi: 166
Iscritto il: mer giu 10, 2009 19:25
Località: Imola

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da engram »

La Circolare prot. n. 5555 del 18/04/2012 introduce la ATTESTAZIONE TARDIVA DI RINNOVO PERIODICO DELLA CONFORMITÀ ANTINCENDIO.

(Ve ne parlavo anche qui viewtopic.php?f=4&t=19387#p121733 ma nessuno ha raccolto.)

Come il 70% delle disposizioni legislative italiane è scritta male poiché al riguardo recita

"Sotto il profilo amministrativo, la validità dell'attestazione avrà in ogni caso durata fino alla naturale scadenza, quinquennale o a seconda dei casi decennale, della originaria presentazione della SCIA o autorizzazione previgente"

Da quanto ho compreso dopo un dialogo con un funzionario di Bologna ritengo che si volesse precisare quanto segue

"Sotto il profilo amministrativo, una attestazione tardiva non prolunga il periodo di validità di una autorizzazione antincendio rinnovata entro il termine naturale"

Esempio

Se il C.P.I. di un'autorimessa risulta scaduto dal 30/10/2008, poiché il suo periodo di validità naturale era pari a 6 anni, se ne ammette il rinnovo entro il 30/10/2014, ed un secondo rinnovo deve essere attestato entro lo stesso termine (questo ha un senso da un punto di vista di una equa corresponsione degli importi del servizio).

Dal 31/10/14 l'attività deve considerarsi come "mai stata in possesso di autorizzazione antincendio", quindi non sono del tutto d'accordo con Terminus: sarebbe necessaria una S.C.I.A. solo nel caso di autorimessa fino a 1.000 m² (categoria A).
fabbretto ci parla di una piccola autorimessa e quindi è probabile che si debba presentare una S.C.I.A. ma ciò non mi sembra corretto senza le dovute precisazioni.

A me piaceva "alla vecchia", quando se scadeva di un giorno erano poi fatti tuoi. Questa semplificazione mi sa anche tanto di scarso rigore...
Ciao!!!
Feel them burn!

Terminus
Messaggi: 8188
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da Terminus »

@engram
di questa faccenda ne abbiamo discusso varie volte.
La circolare non modifica l'impostazione del DPR (non lo potrebbe comunque), secondo il quale il rinnovo deve essere presentato entro i termini di scadenza.
Se non succede che significa ?
Che l'attività è stata esercita senza autorizzazione e la cosa è oggi sanzionabile penalmente: i VVF dovrebbero a questo punto fare un sopralluogo per verificare le cose e da qui avviare l'iter di legge.
La cosa difficilmente accade e se nel frattempo non si verificano incidenti, i VVF accettano i rinnovi tardivi anche senza SCIA, per spirito italico del "volemose bene".
In questo caso il successivo periodo sarà di 5 anni non dal rinnovo tardivo, ma ovviamente dalla data di scadenza della precedente autorizzazione.
La circolare fornisce una via di uscita: presentare una SCIA con asseverazione, come a dire: "scusate ma dalla data di scadenza ad oggi non ho esercito, quindi non ho violato la legge, oggi presento questa SCIA per riaprire regolarmente".

engram
Messaggi: 166
Iscritto il: mer giu 10, 2009 19:25
Località: Imola

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da engram »

Effettivamente hai ragione.
La Circolare ammette la presentazione di una SCIA per riprendere un'attività che in tal modo si considera cessata non dopo la scadenza dell'ultimo certificato prevenzione incendi.
Ed è quindi stata inopportuna e non corretta la mia precisazione sulla categoria dell'attività.

Sul termine entro cui l'attestazione tardiva sarebbe ammessa mantengo perplessità: è vero che la Circolare cita la validità quinquennale e decennale ma devo considerare anche quanto indicatomi dai funzionari della mia provincia riguardo al fatto che il termine dell'attestazione tardiva dipenda dalla durata dell'ultimo cpi scaduto.
Questo mese mi era stato consentito di rinnovare tardivamente un cpi di autorimessa scaduto il 04/10/08, quindi oltre i 5 anni.
Il fatto che poi non si sia proceduto con il rinnovo a causa della inefficienza della rete di idranti è altra storia...

Aggiungo infine che ci sarebbe da discutere sul fatto che nella mia provincia alcune cose sono consentite e in quella di fabbretto no...
Feel them burn!

Terminus
Messaggi: 8188
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da Terminus »

Semmai il CPI dell'autorimessa sarebbe ri-scaduto dopo 6 anni, ovvero il 04/10/2014.
Comunque mi sembra una procedura molto strana.
Che poi ogni Comando sia, per molte cose, una chiesa a se stante, lo sanno tutti quelli che lavorano nel settore.

magazzini
Messaggi: 66
Iscritto il: mar set 25, 2007 14:41

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da magazzini »

mi inserisco.

Se presenti un rinnovo tardivo, scatta l'accertamento, perché rimane al comando il compito di verificare se in effetti sei nel caso di esercizio non autorizzato o di sospensione del suo utilizzo. basterebbe che i vvf chiedessero ai condomini e scatta la segnalazione alla procura. è una autodenuncia.

nel caso invece di presentazione di nuova SCIA, attenzione perché si rischia il riesame del progetto e l'adeguamento se nel frattempo sono state fatte normative più stringenti. però in questo caso il comando deve presumere che ci sia stata una sospensione dell'attività. quindi non fa controlli.
per l'amministratore di condominio è comunque una responsabilità grande, perché dichiara un falso...

quindi il consiglio è di mandare un tecnico al comando per fare una domanda informale e sentire come regolarsi....

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da gararic »

a treviso, ad esempio, è necessaria nuova SCIA in caso di ritardo, anche breve
riccardo - portatore di partita iva

Terminus
Messaggi: 8188
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da Terminus »

magazzini ha scritto: quindi il consiglio è di mandare un tecnico al comando per fare una domanda informale e sentire come regolarsi....
Casomai il consiglio è quello di rinnovare a tempo debito....... :wink:

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da gararic »

Terminus ha scritto:
magazzini ha scritto: quindi il consiglio è di mandare un tecnico al comando per fare una domanda informale e sentire come regolarsi....
Casomai il consiglio è quello di rinnovare a tempo debito....... :wink:
ma se ormai è troppo tardi . . . .
riccardo - portatore di partita iva

Lorenzo.
Messaggi: 150
Iscritto il: mar lug 17, 2007 11:43

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da Lorenzo. »

Riprendo questa discussione per un'altra domanda: quanto tempo prima si può presentare il rinnovo? Vado oggi al comando e mi dicono che se presentarsi oggi il rinnovo di una pratica, in scadenza il 9 marzo, il mio rinnovo varrebbe fino al 17/02/2020 e non fino al 09/03/2020... Mi sembra francamente assurdo!

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4487
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Rinnovo tardivo... di 2 settimane

Messaggio da NoNickName »

E' normale, altrimenti sarebbero 5 anni e 3 settimane.
Seil passaporto deve essere rinnovato prima della scadenza, ad esempio per esaurimento delle pagine, la validità dei 10 anni decorre dalla data di rinnovo, non dalla data di scadenza di quello precedente.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi