Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/1996

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
mik
Messaggi: 128
Iscritto il: gio ago 31, 2006 12:35

Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/1996

Messaggio da mik » mer mar 20, 2013 12:20

Buongiorno

Chiedo gentilmente un parere in merito all’installazione di un generatore d’aria calda da 230kW al focolare per cui ricadente nella normativa DM 12/04/1996. Il generatore è installato in locale dedicato CT dentro alla volumetria del fabbricato (capannone commerciale) separato dal resto della attività da muratura REI120.
Il dubbio riguarda l’applicazione del DM per il discorso delle serrande tagliafuoco. In prima battuta, anche seguendo pubblicazioni che illustrano l’installazione dei generatori d’aria calda, avrei installato una sola serranda tagliafuoco in mandata ed una serranda di apertura motorizzata sul canale di espulsione di emergenza. Difatti il generatore è concepito per bloccare il bruciatore in caso di incendio in CT tramite lo stato della serranda TF; contestualmente la centralina del generatore fa aprire la serranda di espulsione in modo tale da smaltire il calore verso l’esterno prelevando l’aria dal locale servito.
Il dubbio è se è necessaria una serranda tagliafuoco REI120 anche sulla ripresa aria dall’ambiente visto che attraversa comunque la parete REI120 di separazione tra CT e zona servita. Se così fosse anche questa serranda dovrebbe essere asservita alla centralina del generatore? Solo che in questo modo se dovesse intervenire tale serranda in fase di emergenza da dove verrebbe prelevata l’aria per raffreddare la macchina? E soprattutto non dovesse intervenire il fusibile sulla serranda tagliafuoco in mandata, l’aria per raffreddare la macchina oltre che verso l’esterno verrebbe mandata anche verso l’ambiente nel quale si è generato l’incendio! Preciso che non è previsto nessun sistema di rivelazione incendio, per cui le serrande tagliafuoco funzionano solo tramite fusibile a 72°C.
Qual' è la soluzione corretta per tale installazione?

Terminus
Messaggi: 7598
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/19

Messaggio da Terminus » mer mar 20, 2013 15:59

La serranda tagliafuoco va messa sia sulla canalizzazione di mandata che su quella di ripresa, per garantire in ogni caso la compartimentazione.
Come prevedi una serranda per l'espulsione dell'aria di mandata all'esterno, puoi prevedere un'analoga serranda per aprire l'aspirazione dall'esterno o dal locale di installazione.
Le serrande tagliafuoco possono essere dotate di servomotori o magneti da comandare in modo opportuno (si possono anche asservire una all'altra mediante dei finecorsa).

mik
Messaggi: 128
Iscritto il: gio ago 31, 2006 12:35

Re: Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/19

Messaggio da mik » mer mar 20, 2013 18:33

Grazie per la risposta. In effetti mettendo la serranda TF anche sul canale di ripresa si può sfruttare l'elettromagnete per garantire il funzionamento simultaneo delle 2. Nel senso che, nel momento in cui ne dovesse intervenire una per via del fusibile, lo stato del micro di fine corsa farebbe togliere l'alimentazione agli elettromagneti tramite il generatore d'aria calda, e a quel punto anche l'altra serranda chiuderebbe. Direi che così dovrebbe funzionare.

caputese
Messaggi: 9
Iscritto il: mer gen 05, 2011 18:51

Re: Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/19

Messaggio da caputese » lun lug 07, 2014 16:09

Buongiorno a tutti,
riprendo il post per chiedere un chiarimento.
Nel caso in cui il generatore d'aria calda sia installato all'esterno (ai canonici 60 cm dalla parte perimetrale) è sempre necessaria la serranda tagliafuoco sulla ripresa dell'aria del generatore dal locale in cui c'è attività soggetta a prevenzione incendi?
Sinceramente non riesco a capire se sia necessaria o meno.
Grazie per un eventuale contributo.

christian619
Messaggi: 1061
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Re: Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/19

Messaggio da christian619 » mer lug 03, 2019 10:35

Terminus ha scritto:
mer mar 20, 2013 15:59
La serranda tagliafuoco va messa sia sulla canalizzazione di mandata che su quella di ripresa, per garantire in ogni caso la compartimentazione.
Come prevedi una serranda per l'espulsione dell'aria di mandata all'esterno, puoi prevedere un'analoga serranda per aprire l'aspirazione dall'esterno o dal locale di installazione.
Le serrande tagliafuoco possono essere dotate di servomotori o magneti da comandare in modo opportuno (si possono anche asservire una all'altra mediante dei finecorsa).
Apro un vecchio post, ma è proprio necessario avere una serranda per la ripresa dell'aria interna?
Ossia intendevi così?

incendio -> chiudo la mandata aria -> apro il canale di sicurezza
+ chiudo ripresa aria ambiente e apro ripresa aria locale

Su alcune pubblicazione sembrerebbe che la serranda tagliafuoco non è sempre obbligatoria...

Qui ho un generatore a gas in una ct inserita nel volume di una palestra senza spettatori...
E' obbligatoria la serranda? (ovviamente attraverso sia in mandata che in ripresa le compartimentazioni)

Terminus
Messaggi: 7598
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Generatore d'aria calda a scambio diretto e DM. 12/04/1996

Messaggio da Terminus » ven lug 05, 2019 10:32

Il capitolo di riferimento è il 4.5.
Devi distinguere se la tua installazione è in locale dedicato oppure direttamente nel locale riscaldato, nei casi in cui ciò è ammesso.
Nel primo caso il locale tecnico deve essere compartimentato e pertanto ogni attraversamento dovrà essere provvisto di serranda (vedi il paragrafo 4.5.3).

Rispondi