Nuovo regolamento prevenzione incendi

Normativa Antincendio, Rilascio CPI, ecc.

Moderatore: Edilclima

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da nicorovoletto » mar ott 18, 2011 18:15

ok :wink:
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » mar ott 18, 2011 18:19

che bravi i VV.F !
oltre all'opuscolo, pure i PIN in formato doc.....
riccardo - portatore di partita iva

hoopes
Messaggi: 446
Iscritto il: lun ott 13, 2008 16:00

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da hoopes » mer ott 19, 2011 14:06

Terminus ha scritto: la circolare ti dice tutto per benino.
intendi la 0013061 del 06/10/2011 ?
grazie.

hoopes
Messaggi: 446
Iscritto il: lun ott 13, 2008 16:00

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da hoopes » mer ott 19, 2011 14:08

gararic ha scritto:che bravi i VV.F !
oltre all'opuscolo, pure i PIN in formato doc.....
http://www.vvf.to.it/modulistica/index.htm

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » ven ott 21, 2011 10:22

hoopes ha scritto:
Terminus ha scritto: la circolare ti dice tutto per benino.
intendi la 0013061 del 06/10/2011 ?
grazie.
esatto, spiega cosa fare nel transitorio
riccardo - portatore di partita iva

alessiotst
Messaggi: 188
Iscritto il: mer dic 19, 2007 15:10

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da alessiotst » ven ott 21, 2011 10:40

L'opuscolo già segnalato ( http://www.vigilfuoco.it/aspx/download_ ... x?id=10527 ) secondo me rischia di creare confusione associando le categorie A, B e C ai livelli di rischio rispettivamente Basso, Medio ed Elevato.
Se si intendono quelle definizioni come livelli di rischio del 10.03.98 significa che il gestore della caldaia da 349KW, del deposito di alcool da 9999 litri o dell'autorimessa da 999mq, deve far fare ai propri addetti antincendio il corso di 4 ore o considerare le superfici protette dagli estintori come per le aziende a basso rischio.
Io in attesa di un chiarimento ufficiale continuerei a considerare a rischio basso le attività non soggette a controllo...

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » ven ott 21, 2011 11:11

ci sono in giro tante di quelle classificazioni di rischio ALTO - MEDIO - BASSO ...
io prenderei quella dell'opuscolo come puramente "divulgativa" , scritta cioè più per la signora cesira che ha un ristorante che per i tecnici del settore
riccardo - portatore di partita iva

hoopes
Messaggi: 446
Iscritto il: lun ott 13, 2008 16:00

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da hoopes » gio ott 27, 2011 09:50

ad ogni modo sono già iniziate le "precisazioni"

http://www.antincendio.it/norme-antince ... l-dpr-151/

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » ven ott 28, 2011 09:05

tra le "precisazioni" puntualmente segnalate da hoopes, mi permetto di evidenziare:

c'è allegato il PIN 2.1 2011 ASSEVERAZIONE (già corretto rispetto alla versione circolata sinora)
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... iva-12.pdf - purtroppo solo in pdf

c'è allegata pure la tabellona con tutti gli importi orari da pagara ai vigili del fuoco per i loro servizi
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... -PI-11.pdf
riccardo - portatore di partita iva

SimoneBaldini
Messaggi: 2360
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da SimoneBaldini » ven ott 28, 2011 10:15

Nel modello ASSEVERAZIONE è indicato di mettere l'iscrizione all'ordine/collegio, ma la 818 non serve?

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » ven ott 28, 2011 11:51

Per il comma 4 dell'art 16 del D.Lgs.139/06, sembrerebbe di si.
Leggendo il modulo in effetti il posto per in numero ex 818 non c'è (l'avranno fatto apposta ? :? )

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da nicorovoletto » ven ott 28, 2011 14:21

E' l'ho notato anch'io, e per me non serve 818
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » ven ott 28, 2011 14:48

L'art.2 del DM 05/08/11 allora dove lo mettiamo ?
Da qui sembra chiaro che le certificazioni necessarie ed in primis l'attestazione di confomità per la SCIA, debbano essere firmate da tecnici ex 818.
Rimarrebbe fuori solo la certificazione R/EI tabellare, oltre alla stesura della relazione tecnica non FSE (come era prima).

Kalz
Messaggi: 2293
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Kalz » ven ott 28, 2011 14:55

se uno non ha effettuato il corso 818 come riesce ad asseverare le strutture ? o forse leggendo il comma 4 art16 dlgs 139/06 l'elenco del ministero è richiesto solo per le attività rientranti nella categoria C?

Marzio
Messaggi: 432
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Marzio » gio nov 03, 2011 18:56

Kalz ha scritto:se uno non ha effettuato il corso 818 come riesce ad asseverare le strutture ? o forse leggendo il comma 4 art16 dlgs 139/06 l'elenco del ministero è richiesto solo per le attività rientranti nella categoria C?
Secondo me è proprio così.....anche se non approvo.....

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » gio nov 03, 2011 22:54

Quindi secondo voi, visto che si parla di documentazione necessaria al rilascio del CPI e visto che il CPI sarà rilasciato solo per le attività C, se ne deduce che le certificazioni degli ex 818 non servirebbero per le A e B.

Seguo il ragionamento, ma non credo che sia questa l'intenzione del legistatore e che, come spesso accade, non vi sia stata un'attenta lettura delle varie norme scritte nel corso del tempo.
comunque ad ora è ancora in vigore il DM 04/05/98 che ci dice chi certifica. Sicuramente in sede di decreti attuativi tale discrasia sarà corretta.

Kalz
Messaggi: 2293
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Kalz » ven nov 04, 2011 12:14

sicuramente ho pensato una c......ta.

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da nicorovoletto » ven nov 04, 2011 16:24

ho riflettuto molto ed ho concluso questo:
Tutto questo non è chiaro! (sono un genio!)

Bando alle chiacchere:
Come dice terminus tutta la prevenzione incendi si stà spostando per l'abilitazione 818, basta vedere gli ultimi modelli dove è praticamente sempre richiesto il tecnico con abilitazione 818.
Detto questo secondo me è stata una svista voluta .... per non escludere brutalmente una infinità di tecnici che hanno sempre fatto prevenzione incendi non essendo abilitato 818.
Certamente ad oggi se non fossi abilitato 818 ci penserei molto bene prima di firmare l'asseverazione!
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

SimoneBaldini
Messaggi: 2360
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da SimoneBaldini » ven nov 04, 2011 22:29

Le nuove procedure danno di fatto in mano al tecnico la responsabilità al 100%, un'asseverazione implica diverse cose in primis che i certificati strutture ecc.. siano conformi e presenti, quindi vedo difficile asseverare una attività non avendo competenze 818. Sarebbe come se l'esaminatore della patente non avesse a sua volta la patente!

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » mer nov 09, 2011 17:44

Io mi sto ponendo, in attesa dell'emanazione del super-mega-decreto attuativo onnicomprensivo, la domanda su quel documenti sono necessari per poter asseverare.
Intendo quale è il set minimo.

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » mer nov 09, 2011 17:55

Tutti quelli che uno scrupoloso funzionario dei VVF poteva pretendere fino a ieri per il rilascio del CPI, compresa tutta la documentazione da consegnare al committente nel famoso fascicolo.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » mer nov 09, 2011 21:20

Eh, ho fatto lo stesso pensiero, ma resta il problema che io assevero in materia penale che tutto va bene madama la marchesa, ma senza avere nulla di esaustivo... mi sembra, per molti versi, anche poco serio.

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » mer nov 09, 2011 22:18

La normativa sta pian piano andando verso una maggiore responsabilizzazione dei professionisti in tutti i settori.
La prevenzione incendi ora si è allineata: il CPI come lo conoscevamo fino a ieri non esiste più.
Quanto sopra si sposa bene con il nuovo obbligo di copertura assicurativa.

Quindi ognuno di noi, al momento di asseverare la conformità antincendio, farà bene a chiedersi se è in grado di assumersi tale responsabilità.
Potrebbe essere un'ottima opportunità per qualificare ancora di più la categoria, ma d'altro canto temo che otterremo una proliferazione di "asseveratori in saldo" pronti più a far contenti i committenti che a far rispettare le norme.
A quel punto la palla passerà ai controllori VVF.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » gio nov 10, 2011 10:29

Uhm, ma il mio è un altro dubbio. Faccio un esempio pratico. Solo 5 volte in 10 anni mi è stato chiesto (o io ho preteso) un collaudo strumentale del valore di illuminamento medio (lux ad 1 m da terra) lungo le vie di fuga (esiste norma tecnica specifica che ci dice quanti lux ci devono essere), che ho redatto su CERT IMP.
Bene, ora che assevero che tutto è perfetto, questo documento lo devo pretendere o no? Perché tutte o quasi le attività hanno un impianto luci di emergenza, che quasi mai è testato in tal senso, essendo messe a puro buon senso. E se non ce l'ho e mi contestano? E via di questo passo: se l'elenco non è oggettivo si può fare tutto e il contrario di tutto.
Altro esempio comune: il DICH PROD 2008. Prodotto 3 volte in 10 anni. Eppure andrebbe fatto per le porte tagliafuoco, per i materiali di arredo con reazione, ecc.
E' chiaro che anche io andrò avanti chiedendo il vecchio "set minimo", che già richiedevo abbastanza corposo; però alcune cose me le gestivo durante il sopralluogo.

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » gio nov 10, 2011 10:33

da dove deriva l'obbligo di assicurazione professionale ?
riccardo - portatore di partita iva

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » gio nov 10, 2011 11:05

D.L. 13/08/2011, n. 138.
convertito con L. 14/09/2011, n. 148

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » gio nov 10, 2011 11:59

Uhm, perché ci sono colleghi senza?

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » gio nov 10, 2011 12:01

grazie

leggo e riporto stralcio, spero utile ad alrtri oltre che a me medesimo:
legge 14 settembre 2011 n 148 - articolo 3 - comma 5

Fermo restando l'esame di Stato ... gli ordinamenti professionali devono garantire che l'esercizio dell'attivita' risponda senza eccezioni ai principi di libera concorrenza ...
gli ordini professionali dovranno essere riformati entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto per recepire i seguenti principi:
a) l'accesso alla professione e' libero ... fondato e ordinato sull'autonomia e sull'indipendenza ... del professionista. La limitazione, in forza di una disposizione di legge, del numero di persone che sono titolate ad esercitare una certa professione ... è consentita unicamente laddove essa risponda a ragioni di interesse pubblico ...
b) previsione dell'obbligo per il professionista di seguire percorsi di formazione continua permanente predisposti sulla base di appositi regolamenti emanati dai consigli nazionali ...
c) la disciplina del tirocinio per l'accesso alla professione .... Al tirocinante dovra' essere corrisposto un equo compenso di natura indennitaria ...
d) il compenso spettante al professionista e' pattuito per iscritto all'atto del conferimento dell'incarico professionale prendendo come riferimento le tariffe professionali ... anche in deroga alle tariffe. Il professionista e' tenuto ... a rendere noto al cliente il livello della complessita' dell'incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell'incarico.
e) a tutela del cliente, il professionista e' tenuto a stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall'esercizio dell'attivita' professionale. Il professionista deve rendere noti al cliente, al momento dell'assunzione dell'incarico, gli estremi della polizza stipulata per la responsabilita' professionale e il relativo massimale. Le condizioni generali delle polizze assicurative di cui al presente comma possono essere negoziate, in convenzione con i propri iscritti, dai Consigli Nazionali e dagli enti previdenziali
dei professionisti;
f) gli ordinamenti professionali dovranno prevedere l'istituzione di organi ... l'istruzione e la decisione delle questioni disciplinari ...
g) la pubblicita' informativa ... e' libera...


tante belle parole, e c'è un anno di tempo per adeguare gli ordinamenti dell'ordine. direi che possiamo stare tranquilli
riccardo - portatore di partita iva

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » mar nov 15, 2011 12:15

gararic ha scritto:tra le "precisazioni" puntualmente segnalate da hoopes, mi permetto di evidenziare:

c'è allegato il PIN 2.1 2011 ASSEVERAZIONE (già corretto rispetto alla versione circolata sinora)
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... iva-12.pdf - purtroppo solo in pdf

c'è allegata pure la tabellona con tutti gli importi orari da pagara ai vigili del fuoco per i loro servizi
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... -PI-11.pdf
update: per fare i conti dei servizi da pagare ai vigili del fuoco, piuttosto che scartabellarsi la tabellona di cui sopra, potrebbe risultare molto più agevole utilizzare il seguente link:
http://www.vigilfuoco.it/aspx/Attivita_Soggette.aspx
anche perchè i PIN richiedono di inserire direttamente gli euri, mentre la tabella riporta le ore

OT: vorrà dire che non appena i tedeschi ci cacceranno della zona euro riprenderemo in mano la tabellona e ci calcoleremo ancora gli importi in lire 8)
riccardo - portatore di partita iva

Kalz
Messaggi: 2293
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Kalz » mar nov 15, 2011 12:25

meglio allora con gli importi in Lire prima dell'entrata dell'Euro.

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » mar nov 15, 2011 13:03

gararic ha scritto: tante belle parole, e c'è un anno di tempo per adeguare gli ordinamenti dell'ordine. direi che possiamo stare tranquilli
Certo, però considerando che ora siamo noi professionisti ad autorizzare le attività dal punto di vista antincendio, senza una buona assicurazione sarà difficile dormire sonni tranquilli.

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da nicorovoletto » mar nov 15, 2011 14:30

gararic ha scritto:
gararic ha scritto:tra le "precisazioni" puntualmente segnalate da hoopes, mi permetto di evidenziare:

c'è allegato il PIN 2.1 2011 ASSEVERAZIONE (già corretto rispetto alla versione circolata sinora)
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... iva-12.pdf - purtroppo solo in pdf

c'è allegata pure la tabellona con tutti gli importi orari da pagara ai vigili del fuoco per i loro servizi
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... -PI-11.pdf
update: per fare i conti dei servizi da pagare ai vigili del fuoco, piuttosto che scartabellarsi la tabellona di cui sopra, potrebbe risultare molto più agevole utilizzare il seguente link:
http://www.vigilfuoco.it/aspx/Attivita_Soggette.aspx
anche perchè i PIN richiedono di inserire direttamente gli euri, mentre la tabella riporta le ore

OT: vorrà dire che non appena i tedeschi ci cacceranno della zona euro riprenderemo in mano la tabellona e ci calcoleremo ancora gli importi in lire 8)
comodo grazie!
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » gio nov 17, 2011 11:24

ci si vede venerdì 25 a quinto di treviso?
http://www.ingegneritreviso.com/news_desc.asp?id=959
purtroppo non ho la levatura di altri qui nel forum quindi non sarò tra i relatori :lol: :lol: :lol:
che peraltro sono di tutto riguardo!
dattilo da quello che so io è quello che a roma ha scritto il nuovo regolamento di prevenzione incendi, pini è ancora più in alto ...
riccardo - portatore di partita iva

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » gio nov 17, 2011 12:12

tra l'altro, dalla tabellona di cui sopra, ed allo stesso modo dal link http://www.vigilfuoco.it/aspx/Attivita_Soggette.aspx risulta una ulteriore suddivisione in sottocategori
ESEMPIO
attività 68 ospedali:
il decreto 151 divide in tre sottocategori A - B - C
la circolare 0013722 con l'allegato 1 invece prevede 5 sottocategorie 1A - 2A - 3B - 4B - C
riccardo - portatore di partita iva

hoopes
Messaggi: 446
Iscritto il: lun ott 13, 2008 16:00

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da hoopes » gio nov 17, 2011 12:53

gararic ha scritto:tra l'altro, dalla tabellona di cui sopra, ed allo stesso modo dal link http://www.vigilfuoco.it/aspx/Attivita_Soggette.aspx risulta una ulteriore suddivisione in sottocategori
ESEMPIO
attività 68 ospedali:
il decreto 151 divide in tre sottocategori A - B - C
la circolare 0013722 con l'allegato 1 invece prevede 5 sottocategorie 1A - 2A - 3B - 4B - C

ma in quale delle 3 pagine ? ha un allegato la circolare in questione ? io ho solo 3 pagine ...

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » gio nov 17, 2011 14:15

Ci sono 2 circolari, la 5 da 3 pagine e la 6.

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » gio nov 17, 2011 14:31

hoopes ha scritto:
gararic ha scritto:tra l'altro, dalla tabellona di cui sopra, ed allo stesso modo dal link http://www.vigilfuoco.it/aspx/Attivita_Soggette.aspx risulta una ulteriore suddivisione in sottocategori
ESEMPIO
attività 68 ospedali:
il decreto 151 divide in tre sottocategori A - B - C
la circolare 0013722 con l'allegato 1 invece prevede 5 sottocategorie 1A - 2A - 3B - 4B - C

ma in quale delle 3 pagine ? ha un allegato la circolare in questione ? io ho solo 3 pagine ...
http://www.antincendio.it/wp-content/up ... -PI-11.pdf

questo è l'allegato 1 di 19 pagine, con le tariffe da pagare per i servizi ai VV.FF
riccardo - portatore di partita iva

hoopes
Messaggi: 446
Iscritto il: lun ott 13, 2008 16:00

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da hoopes » gio nov 17, 2011 14:32

EDIT: sotto v
Ultima modifica di hoopes il gio nov 17, 2011 14:41, modificato 1 volta in totale.

hoopes
Messaggi: 446
Iscritto il: lun ott 13, 2008 16:00

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da hoopes » gio nov 17, 2011 14:41

weareblind ha scritto:Ci sono 2 circolari, la 5 da 3 pagine e la 6.
riesci a darmi un link per quella da 6 pagine ? grazie !!

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » ven nov 18, 2011 15:40

No, intendevo che la circolare nr 5 ha 3 pag, l'altra ne ha parecchie.
http://www.vigilfuoco.it/aspx/ReturnDoc ... mento=5013

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » lun nov 21, 2011 16:54

osservazione (con domanda inclusa):
la vecchia clasificazione, al n° 90 , parlava di "edifici pregevoli per arte o storia e quelli destinati a contenere biblioteche, archivi, musei... ... ..."
la nuova, al n° 72, prevede invece: "edifici sottoposti a tutala ai sensi del d.lgs. ... aperti al pubblico, destinati a contenere biblioteche, etc etc."

quindi, un museo o deposito opere d'arte NON apero al pubblico NON è più attività soggetta?

mah
riccardo - portatore di partita iva

Terminus
Messaggi: 7706
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Terminus » lun nov 21, 2011 18:15

Leggi la vecchia Circ. 11/12/1985 n.36.
Ci chiariva già all'epoca cosa dovesse ricomprendere l'attività 90.
Tale interpretazione è stata, per così dire, assimilata nel nuovo DPR.

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » mar nov 22, 2011 09:07

altro che terminus... diderot dovresti usare come nickname!

prendo atto del vetusto chiarimento
continuo a non essere d'accordo sul principio che se a casa mia conservo, che ne so, l'uomo vitruviano, patrimonio dell'umanità, posso metterlo nel locale caldaia senza che via sia alcun controllo da parte dei VV.F
riccardo - portatore di partita iva

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » ven nov 25, 2011 17:20

gararic ha scritto:ci si vede venerdì 25 a quinto di treviso?
http://www.ingegneritreviso.com/news_desc.asp?id=959
purtroppo non ho la levatura di altri qui nel forum quindi non sarò tra i relatori :lol: :lol: :lol:
che peraltro sono di tutto riguardo!
dattilo da quello che so io è quello che a roma ha scritto il nuovo regolamento di prevenzione incendi, pini è ancora più in alto ...
stando a quanto detto al convegno a breve saranno disponibili sul suito dei pompieri le F.A.Q. relative al nuvo regolamento ! :D

e se volete comperare il libro "La nuova prevenzione incendi" della UTET http://shop.wki.it/Utet_Scienze_Tecnich ... 83920.aspx curato da dattilo sappiate che il ricavato andrà a borse di studio per i figli dei VV.F.
riccardo - portatore di partita iva

Manu
Messaggi: 126
Iscritto il: mar mag 06, 2008 16:29

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Manu » mer dic 28, 2011 12:24

Qualcuno mi può confermare se i modelli CERT.REI 2008 e CERT.IMP 2008 sono ancora validi??
Nel sito nazionale non trovo riferimenti su un loro eventuale aggiornamento.

Altra domanda: voi li utilizzate anche per certificare attività in categoria "A", seppure il modello CERT.REI fa esplicito riferimento "al progetto approvato dal Comando prov. VV.F. ...". In questo caso lasciate le caselle in bianco?

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1051
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da weareblind » gio dic 29, 2011 14:33

Sono ancora validi, in attesa del citato DM applicativo. La tua nota è buona, ma la risposta è: si, con un po' di pragmatismo, si.

Manu
Messaggi: 126
Iscritto il: mar mag 06, 2008 16:29

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da Manu » lun gen 02, 2012 09:45

Grazie!

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » mer gen 18, 2012 12:23

gararic ha scritto:
stando a quanto detto al convegno a breve saranno disponibili sul suito dei pompieri le F.A.Q. relative al nuvo regolamento ! :D
e sono arrivate !

http://www.vigilfuoco.it/aspx/FAQ_PI.aspx
riccardo - portatore di partita iva

arkanoid
Messaggi: 2955
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da arkanoid » mer gen 18, 2012 15:28

gararic ha scritto:
gararic ha scritto:
stando a quanto detto al convegno a breve saranno disponibili sul suito dei pompieri le F.A.Q. relative al nuvo regolamento ! :D
e sono arrivate !

http://www.vigilfuoco.it/aspx/FAQ_PI.aspx
Ah però si sono impegnati! :(
redigere redigere redigere

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Nuovo regolamento prevenzione incendi

Messaggio da gararic » mer gen 18, 2012 17:26

potrebbe essere l'occasione buona per porre uffucialmente alcune delle questioni che qui sul forum sono state discusse e rimaste sospese...
riccardo - portatore di partita iva

Rispondi