Impianti, isolamento e condomini

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
SuperP
Messaggi: 9424
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Impianti, isolamento e condomini

Messaggio da SuperP »

Premetto che non sono un esperto impiantista, che non conosco molto bene come si realizzavano gli impianti centralizzati 20/30 anni fa, e che non sono un esperto in condomini.
In un condominio al piano terra un'amica ha freddo d'inverno, molto freddo. I condomini non vogliono che si stacchi dall'impianto centralizzato e io allora le ho consigliato interventi di isolamento. Per prima cosa, possono gli altri condonomi non consentire il distacco? Per la questione dell'isolamento, lei oltre all'isolamento dall'interno dei suoi muri esteni, dovrebbe isolare il pavimento, che risulta essere il solaio del porticato comune. Può farlo anche senza il consenso dei condomini??
Grazie

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Re: Impianti, isolamento e condomini

Messaggio da Scox »

Se la centrale termica è vicina all'appartamento in questione, prova a dare una controllata alla potenza dei radiatori dopo aver eseguito il calcolo delle dispersioni.

Ottima l'idea dell'isolamento; per le questioni di condominio, non saprei cosa dirti.

I radiatori sono sfiatati vero?

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Messaggio da Manofthemoon »

Bhè se è al piano terra ed immagino l'impianto sia a colonne montanti il problema dello sfiato non si pone.

Purtroppo una volta i radiatori si mettevano a "spanne" senza considerare troppo le dispersioni, la tua amica non ha la possibilità di aumentare i corpi scaldanti ?

Per il distacco dall'impianto se non mi sbaglio è possibile farlo, a patto di dimostrare che questa operazione faccia aumentare i costi di riscaldamento degli altri condomini.

SuperP
Messaggi: 9424
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Messaggio da SuperP »

ne abbiamo parlato in un'osteria... devo ancora andare a casa sua!

Mi diceva che i radiatori scottano, ma che non fanno raggiungere i 20°C e che quando li spengono in poco tempo la temperatura cala di brutto in fretta. Ecco perchè ho subito pensato ad interventi di isolamento

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Messaggio da Manofthemoon »

se è come dici, è sicuramente un problema di sottodimensionamento / mal isolamento della struttura.

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Messaggio da Scox »

Che sappia io, in ogni caso, per poter sentir meglio la temperatrura ambiente e l'effetto delll'irraggiamento della parete fredda, sul corpo umano, dovresti spiegare alla tua amica che "purtroppo" ci si deve spogliare. :wink:

Avatar utente
tigers
Messaggi: 1042
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:08

Messaggio da tigers »

Per le questioni condominiali a me risulta questo: tu sei libero di staccarti quando vuoi, solo che devi dimostrare che il tuo distacco non provoca danni agli altri condomini = serve una relazione che dimostri che l'impianto di condominio non risente del distacco.

La questione non e' ovviamente banale perche' e' chiaro che una qualche conseguenza sull'impianto ci sara'. Morale: se il condominio si accontenta della tua relazione magari ti stacchi senza troppi problemi, se invece sono battaglieri e presentano una contro-perizia e' meglio lasciar perdere: ti tocca fare una causa e non vale la pena.

Per l'isolamento concordo anch'io: e' per caso male esposta? da' direttamente sul terreno o sui box? Si affaccia magari sul vano scala?

L'inconveniente grosso e' la perdita di spazio utile se devi intervenire all'interno (immagino di si'), nonche' una serie di costi extra per elettricista (tutte le scatole vanno spostate fuori), battiscopa, etc.

Rispondi