competenze prof.

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Dorianoz
Messaggi: 572
Iscritto il: gio ott 05, 2006 14:56

competenze prof.

Messaggio da Dorianoz » mer feb 07, 2007 11:28

Houston ho un problema........... come geometra posso firmari impiantini a gas che sommando la potenza compessiva superano i 35 kW, ma i singoli apparecchi sono di potenzialità inferiore? Stamattina un'azienda del gas, mi ha chiesto l'abilitazione come geometra, come faccio ad ottenerla, cito il regio decreto del '29? Vado alla camera di commercio? Cosa vuol dire professionista abilitato a progettare impianti gas?
Help me!!!!!!!!!!!! :roll: :roll: :roll: :roll:

Andrea_Diqui
Messaggi: 943
Iscritto il: gio ott 19, 2006 08:21

Re: competenze prof.

Messaggio da Andrea_Diqui » mer feb 07, 2007 13:40

Dorianoz ha scritto:Houston ho un problema........... come geometra posso firmari impiantini a gas che sommando la potenza compessiva superano i 35 kW, ma i singoli apparecchi sono di potenzialità inferiore? Stamattina un'azienda del gas, mi ha chiesto l'abilitazione come geometra, come faccio ad ottenerla, cito il regio decreto del '29? Vado alla camera di commercio? Cosa vuol dire professionista abilitato a progettare impianti gas?
Help me!!!!!!!!!!!! :roll: :roll: :roll: :roll:
Magari il geometra non ha competenza in materia di impianti.... dai un'occhiata a http://www.cnpi.it/cnpi/editoria/folio/ ... /index.htm
giurisprudenza pag. 49
Andrea Diqui

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1945
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Messaggio da ilverga » mer feb 07, 2007 13:58

Smentisco categoricamente che il geometra non possa firmare tali pratiche!! E comunque, consiglio di amico, informati presso il tuo Collegio di appartenenza...non vorrei che ci fosse comunque un numero min di anni di progettazione nel ramo per ottenerla!

Dorianoz
Messaggi: 572
Iscritto il: gio ott 05, 2006 14:56

Messaggio da Dorianoz » mer feb 07, 2007 14:53

Caro ilverga, ti ringrazio, ma temo di essere nei casini, pare che l'abilitazione te la dia la camera di commercio, e addirittura in base alla 46/90 e TAR della Liguria, i progetti possano essere redatti solo da periti industriali ed ingegneri. Ma anche sotto i 35 kW? E allora perchè i periti firmano la legge 10 anche per quanto riguarda la parte isolamento termico se non fanno neanche 1 ora di tecnologia delle costruzioni a scuola? Solita italietta :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Messaggio da nicorovoletto » mer feb 07, 2007 16:43

allora.... i geometri non possono progettare impianti in riferimento alla 46/90. Un collega geometra che conosco ha avuto una sentenza a favore dal tribunale per la progettazione degli impianti in quanto esercitava già nel ramo prima della 46/90.

Per quanto riguarda la legge 10/91 è una cosa molto discussa, mi ricordo che l'anno scorso c'era stata una sentenza definitiva che solo i periti possono redigere la legge 10 con esclusione dei geom. e/o architetti con giustificazione che quest'ultimi non hanno nessuna esperienza in fatto di impianti che sono parte integrante della legge 10.

:wink:
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

Dorianoz
Messaggi: 572
Iscritto il: gio ott 05, 2006 14:56

Messaggio da Dorianoz » mer feb 07, 2007 19:03

però io ho una sentenza di un tribunale che ha dato ragione a un geometra che aveva redatto un progetto di isolamento e impianto termico, in quanto la caldaia installata era inferiore a 35 kW, del resto quante ore di tecnologia delle costruzioni fanno i periti industriali? zero. però nessuno gli impedisce di firmare anche la parte degli isolamenti termici. E' una questione senza fine, sotto i 35 kW, ripeto. se volete vi allego la sentenza, (non so come si fa.........)

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Messaggio da nicorovoletto » mer feb 07, 2007 19:23

si, si ti credo! ci sono varie sentenze, le ultime che avevo sentito io risalivano all'anno scorso.... bhe in effetti ora che mi fate pensare sotto i 35kW non siamo nell'ambito della 46/90, quindi può farla anche un geometra.....ma anche un falegname.... insomma chiunque perchè non è regolamentato :lol:

E poi mi viene anche da pensare la 46/90 ha ambito di aplicazione solo per edifici residenziali, quindi se un impianto per capannone o industriale la può fare un geometra.....ma anche un falegname....

Ok lo messa giù in senso ironico, ma mi sà che è proprio vero.

Per la Legge10 vi posso dire (da perito) che: per gli impianti già sudo, ma quando si parla di strutture sudo 7 camicie, la mia preparazione l'ho dovuta affrontare in campo e con corsi!! 8)
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Messaggio da Scox » mer feb 07, 2007 20:26

Dorianoz:
Io sono Perito Termotecnico, e se la struttura sta in piedi o meno non mi interessa assolutamente nulla, dato che questo è compito dell'edile o strutturista, chiamalo come vuoi, però ritengo di essere in grado anche per legge di saper verificare se tale struttura è conforme o meno alle specifiche della Legge 10, per l'impianto poi cosa vuoi che ti dica.

Dieci anni fa mio padre, Perito Elettrotecnico, che da sempre, oltre a progettare impianti termici di ogni sorta e tipo, insegnava tale materia nagli Istituti Professionali, ha dovuto avvalersi del mio timbro e della mia firma perchè in un comune dalle mie parti, il tecnico gli aveva chiesto se lui era in grado di timbrare e firmare la Legge 10 appena consegnata.
Alle osservazioni di mio padre, il tecnico comunale ha semplicemente richiesto una carta da parte del Collegio Dei Periti Industriali che specificasse la sua competenza in materia; MAI OTTENUTA.
Risultato, dopo due anni mio padre da privatista ed a 60 anni, ha conseguito la maturità di Perito Termotecnico, assieme ad un suo collega nelle stesse medesime condizioni e poi a 65 è andato in pensione.

Personalmente ho fatto ritirare la Legge 10 timbrata e firmata da un Architetto consegnata nel mio comune, a causa della mancanza della specifica competenza (riferita sempre all'IMPIANTO TERMICO e non alla parte strutturale) ed anche perchè mi dava veramente molto fastidio, vedere il tubo di polietilene uscire dal contatore in bella vista particamente sul portone di ingresso dell'abitazione, dove una semplice strusciata del paraurti dell'automobile, avrebbe creato non pochi danni, (installatore dei migliori).
Risultato, l'Architetto ha chiesto l'annullamento della Legge 10 consegnata in comune, grazie al tecnico comunale, anche lui Architetto e l'ha ripresentata con tanto di firma e timbro di un Ingegnere suo amico.

Proprio oggi, grazie ad un mio amico venditore, sono entrato in possesso dello schema funzionale allegato ad una Legge 10 timbrata e firmata da un Architetto, ma tale schema potrebbe essere stato compilato da un incompetente qualsiasi.
Quello che vi allego rappresenta la rovina di tutta la categoria dei progettisti che si occupano di termotecnica.

Come fare lo schema funzionale Legge 10.pdf

http://www.zen.is.it/pagine/Condivisione_files.aspx

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Messaggio da nicorovoletto » gio feb 08, 2007 08:48

Come fare lo schema funzionale Legge 10.pdf

http://www.zen.is.it/pagine/Condivisione_files.aspx
[/quote]

:lol: :lol: ho visto anch'io questi schemi ma la potenza era in kcal/h, quello che hai allegato tu è gia avanzato, visto che la potenza è in Watt. :lol:

Bha...da quando ho iniziato mi sono rifiutato categoricamente di fare la legge 10 "preliminare per inizio lavori" dalle mie parti la chiamano così e si traduce in una relazione con alcuni allegati e stop!!!!

Per me ogni legge 10 è un progetto definitivo con tutte le indicazioni e dimensioni in modo che un installatore riesca a fare il suo lavoro.

Che dici..... con la 192 ecc., le cose sono cambiate?? :roll: mmmm..
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Messaggio da SuperP » gio feb 08, 2007 08:49

Scox ha scritto: Quello che vi allego rappresenta la rovina di tutta la categoria dei progettisti che si occupano di termotecnica.
Di che ti scandalizzi?? Qui da me è la normalità per gli impianti autonomi. E io , per questo motivo, perdo anche dei lavori. Io che chiedo 180/200 €/unità per palazzine (con un progetto discreto dell'impiantino) mi vedo rubare il lavoro da chi fa la legge 10 a 120€/unità. Tanto c'è la convinzione che un conto sia la legge10, un conto il progetto. In realtà la relazione legge 10 è un allegato del progetto. Cmq quello allegato non è uno "schema di impianto" valido come da definizione DM 13-12-1993, quindi faglielo ritirare...

PEr Dorianoz. Se vuoi un po' di giurisprudenza in materia mandami una mail a paolonews[@]katamail.com

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Messaggio da Scox » gio feb 08, 2007 09:42

Io sare anche disposto a pagare un tot al Collegio, perchè mi metta un timbro sulla prima pagina della pratica, tale da specificare il controllo della stessa in merito a determinati requisiti minimi stabiliti e possibilmente restrittivi.
Requisiti minimi, non verifica dei risultati; sarebbe troppo impegnativo.

Il cliente vuole avere la certezza che gli venga consegnato il giusto; richiede il controllo del progetto.
Un'opzione insomma, anche se l'obbligatorietà sarebbe ottimale per eliminare i 120 euretti con consegna porcheria, che tra l'altro è concorrenza sleale.

Il bello è che tutti dovrebbero essere contenti perchè finalmente "sono state libaralizzate le tariffe", che squallore, forse il politico vive in un mondo parallello tutto suo.

nicorovoletto
Messaggi: 2032
Iscritto il: mar ago 29, 2006 14:54

Messaggio da nicorovoletto » gio feb 08, 2007 09:48

aaaa.. non buttiamola sulla politica!!!!!!!!!!!!!!

Perchè non hanno detrattato anche i minimi degli stipendi, dei nostri dipendenti (parlamentari??).....
:twisted: :twisted:

Il libero professionista può detrarre il 25% dell'autovettura ad uso promisquo... bene allora io lavoro il 25% del mese?????

stop. chiusa parentesi
Non ho paura della mia ignoranza, anzi, l'affronto ogni giorno!

martind
Messaggi: 41
Iscritto il: sab ago 12, 2006 12:21

Messaggio da martind » gio feb 08, 2007 12:10

Di che ti scandalizzi?? Qui da me è la normalità per gli impianti autonomi. E io , per questo motivo, perdo anche dei lavori. Io che chiedo 180/200 €/unità per palazzine (con un progetto discreto dell'impiantino) mi vedo rubare il lavoro da chi fa la legge 10 a 120€/unità. Tanto c'è la convinzione che un conto sia la legge10, un conto il progetto. In realtà la relazione legge 10 è un allegato del progetto. Cmq quello allegato non è uno "schema di impianto" valido come da definizione DM 13-12-1993, quindi faglielo ritirare...

Ciao SuperP. Mi permetto di darti del tu perché siamo colleghi, circa coetanei e più o meno vicini di casa.
Conosco bene la situazione economica che hai descritto, purtroppo!
Molto spesso mi viene commissionata solo la Legge 10, visto che gli idraulici fanno a meno del progetto, e se voglio ottenere l'incarico sono costretto a chiedere le cifre che hai riportato; in ogni caso io allego anche un dimensionamento, più dettagliato possibile, degli impianti anche se mi rendo conto che è tempo perso.
Risultato: sempre più spesso mi ritrovo a lavorare per la "gloria" nella speranza che un domani arrivino anche un po' di eurini!
Ma la professionalità che fine fa? sottomessa alle esigenze di mercato fatto di "tecnici" senza scrupoli!

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Messaggio da SuperP » gio feb 08, 2007 14:42

martind ha scritto: Ciao SuperP. Mi permetto di darti del tu perché siamo colleghi, circa coetanei e più o meno vicini di casa.
Di dove sei?

Rispondi