Radiatori Alluminio VS Ghisa

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da SuperP » gio feb 01, 2007 15:19

Ieri dimensionando un po' di radiatori, ho visto che le rese di quelli in alluminio sono >> di quelle dei radiatori in ghisa. Prendete per esempio i radiatori biasi LBA (allu) e PRG (ghisa).
Mi chiedo:
-come mai?
-quali usate e perchè?

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Messaggio da Manofthemoon » gio feb 01, 2007 15:24

dipende molto dalla zona, in piemonte non si utilizzano mai i radiatori in alluminio (che hanno lo svantaggio di enfatizzare i tumori di circolazione dell'acqua e scricchiolii vari); qui si usa ghisa, oppure acciaio.

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » gio feb 01, 2007 15:29

la scelta tra Ghisa ed alluminio la si fa per altri motivi e non solo per la loro resa, ovvero quelli in alluminio fanno prima a raggiungere la temperatura e quindi a scaldare l'ambiente, mentre quelli in ghisa occorre molto piu tempo, ma però anche una volta spento l'impianto continuano a scaldare per diverso tempo cosa che quelli in alluminio non fanno, si raffreddono quasi subito. Quqlli in acciaio assomigliano molto a quelli in ghisa come caratteristiche solo che sono piu leggeri e con designe piu moderno.

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » gio feb 01, 2007 15:32

Dimenticavo di rispondere :D

Io utilizzo al 95% quelli in acciaio perchè piu economici e più pratici, il 5% in alluminio su richiesta del committente.
In ghisa non ricordo mai di averli utilizzati.

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1944
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Messaggio da ilverga » gio feb 01, 2007 15:41

Controtendenza: di solito è l'installatore che viene a chiedere il progetto (e quindi i materiali me li indica lui) ma se devo prescrivere io, uso quelli in alluminio!
PRO: maggiore resa termica, leggerezza, design, costo poco superiore alla ghisa
CONTRO: bassa inerzia termica (ma non è detto che serva sempre l'inerzia)

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » gio feb 01, 2007 15:48

Però non trovi che con gli edifici cosi ben isolati (poche dispersioni termiche) che si costruiscono oggi, i radiatori in alluminio avendo alta resa (pochi elementi per cui) stonino nel sottofinestra?

Ricordo che è buona norma prevedere tanti elementi per coprire la lunghezza della finestra (se li mettiamo sotto finestra) per cui si rischia di acquistare piu elementi solo per una questione estetica, mentre quelli in acciaio sono piu malleabili giocando su altezze e colonne diverse e per la bassa resa.

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Messaggio da Manofthemoon » gio feb 01, 2007 15:50

io non ho mai messo un radiatore di alluminio :)

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Messaggio da SuperP » gio feb 01, 2007 15:58

... ma perchè quelli in alluminio hanno una resa così alta? E' legata alla maggior conduttività dell'alluminio e alla maggior superficie di scambio?? E' collegata inversamente all'inerzia?? Mi sa di si..

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » gio feb 01, 2007 16:02

Si, dipende dalla conduttività del materiale l'alta resa o meno.

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Messaggio da Manofthemoon » gio feb 01, 2007 16:04

ma scusate guardiamo tanto il confort.. ma non avete mai sentito i vari scricchiolii e gorgoglii dei radiatori in alluminio ?

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » gio feb 01, 2007 16:11

mai sentiti perchè non li ho mai installati o quasi :roll:

a parte gli scherzi, non credo che i rumori che emette il radiatore sia dovuto da lui, piuttosto da altro nell'impianto... poi posso sbagliarmi....

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Messaggio da Scox » gio feb 01, 2007 17:16

SuperP, a parità di dimensioni esterne l'elemento in alluminio ha più superficie disperdente, questa è una proprietà ottenibile con le fusioni in alluminio.

cooperate
Messaggi: 659
Iscritto il: ven gen 30, 2009 18:04

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da cooperate » mar giu 21, 2011 12:11

esempio di studio: rese dei radiatori a parità di lunghezza del corpo scaldante.

- radiatore in alluminio
- modello Iseo Global 800
- resa 164 W @ 50 °C, 82 W @ 30 °C
- larghezza elementi 80 mm
- lunghezza corpo scaldante escluso valvola 1,00 m
- numero elementi 12
- resa complessiva 1968 W @ 50 °C
- resa a bassa temperatura 984 @ 30 °C

- radiatore in acciaio
- modello Zehnder Charleston 5 colonne altezza 885 mm
- resa 140 W @ 50 °C, 72 W @ 30 °C
- larghezza elementi 50 mm
- lunghezza corpo scaldante escluso valvola 1,00 m
- numero elementi 20
- resa complessiva 2800 W @ 50 °C
- resa a bassa temperatura 1440 W @ 30 °C

Non mi sembra che il radiatore in alluminio renda di più di quello in acciaio a parità di lunghezza.

cooperate
Messaggi: 659
Iscritto il: ven gen 30, 2009 18:04

Re:

Messaggio da cooperate » mar giu 21, 2011 12:17

SuperP ha scritto:... ma perchè quelli in alluminio hanno una resa così alta? E' legata alla maggior conduttività dell'alluminio e alla maggior superficie di scambio?? E' collegata inversamente all'inerzia?? Mi sa di si..
io direi che è legata soprattutto alla maggiore superficie di scambio per elemento, dovuto soprattutto al fatto che l'elemento è più grande (80 mm invece di 50 mm).
nello scambio termico tra una superficie calda e l'aria non ricordo che entri in gioco la conduttività del materiale. Almeno in condizioni statiche.
Il comportamento delle alette è noto, e aumenta considerevolmente la capacità di scambio del singolo elemento, tuttavia ne condiziona anche le dimensioni laterali. Inoltre le alette sono più fredde alle estremità, anche se di poco, e questo diminuisce la temperatura media dell'aletta. La maggiore superficie disperdente dell'elemento per la presenza delle alette aumenta la capacità di scambio convettivo del singolo elemento.
Tuttavia non mi sembra corretto paragonare i singoli elementi, se hanno gandezze diverse. Ad esempio si dovrebbe paragonare un radiatore da 5 elementi in alluminio (40 cm) con un radiatore da 8 elementi in acciaio tubolare (40 cm).
Non saprei per i costi a questo punto...

tech
Messaggi: 103
Iscritto il: gio set 23, 2010 11:13

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da tech » mar giu 21, 2011 12:21

Però non trovi che con gli edifici cosi ben isolati (poche dispersioni termiche) che si costruiscono oggi, i radiatori in alluminio avendo alta resa (pochi elementi per cui) stonino nel sottofinestra?

Ricordo che è buona norma prevedere tanti elementi per coprire la lunghezza della finestra (se li mettiamo sotto finestra) per cui si rischia di acquistare piu elementi solo per una questione estetica, mentre quelli in acciaio sono piu malleabili giocando su altezze e colonne diverse e per la bassa resa.
Veramente se riempi bene una veletta sottofinestra con gli elementi in alluminio, riesci a lavorare con temperature più basse di mandata, che nel caso di un generatore a condensazione si tramutano in miglior comfort e bassi consumi. Chiaro che sovradimensionare gli elementi scaldanti costa di più inizialmente.


Tech

cooperate
Messaggi: 659
Iscritto il: ven gen 30, 2009 18:04

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da cooperate » mar giu 21, 2011 12:24

tech ha scritto: Veramente se riempi bene una veletta sottofinestra con gli elementi in alluminio, riesci a lavorare con temperature più basse di mandata, che nel caso di un generatore a condensazione si tramutano in miglior comfort e bassi consumi. Chiaro che sovradimensionare gli elementi scaldanti costa di più inizialmente.
Tech
avresti una resa complessiva minore di quella di un radiatore di pari lunghezza in acciaio.
almeno credo dai calcoli che ho fatto prima.

tech
Messaggi: 103
Iscritto il: gio set 23, 2010 11:13

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da tech » mar giu 21, 2011 18:29

Dai valori tabellari i radiatori in alluminio, a parità di dimensione (altezza, n° colonne, ecc.) credo siano i più efficienti.

Tech

Mimmo_510859D
Messaggi: 1405
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da Mimmo_510859D » mar giu 21, 2011 18:57

tech ha scritto:Dai valori tabellari i radiatori in alluminio, a parità di dimensione (altezza, n° colonne, ecc.) credo siano i più efficienti.

Tech
Si, a parità di altezza di altezza e numero colonne (ammesso che si possa parlare di numero colonne per un radiatore in alluminio) l'elemento in alluminio ha una resa molto maggiore di quello in acciaio o ghisa. Tuttavia, cooperate faceva il paragone a parità di larghezza dell'intero corpo scaldante. E qui, un radiatore in acciaio vince giacché, per unità di lunghezza, conta un numero di elementi circa il doppio di quello previsto per i terminali in alluminio.
Il problema, però, diventano i costi dei tubolari in acciaio a parità di Watt fornito.

Comunque, quello di questo topic è un' argomento di cui volevo parlare Voi in seguito alla lettura dell'ottimo libro "Efficienza energetica e benessere ambientale" del grande Michele Vio (che consiglio a tutti: è un piccolo libricino che ha un costo ridicolo per quello che lascia, dopo averlo letto, in termini di formazione professionale) nel quale è stato dimostrato l'inneficacia dei radiatori in alluminio (a basso contenuto d'acqua) rispetto a quelli in acciaio specie se si utilizzano le termostatiche.
Quindi, sulla base di tutti i discorsi di comfort ed efficienza energetica, e con riferimento agli impianti a radiatori
- che tipo di terminali utilizzate?
- che DT impostate?
- che valore di temperatura in ingresso adottate?

Ma soprattutto... chi di voi prevede l'utilizzo di pompe a giri variabili per gli impianti individuali?
O meglio, quanti di voi riescono a spuntarla su questo punto?

SimoneBaldini
Messaggi: 2360
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da SimoneBaldini » mar giu 21, 2011 20:46

Scricchiolii! Oggi si deve progettare con temperature sotto i 50°C in mandata, rumori non dovresti sentirne con questi dT!
6.11 Per gli interventi di nuova costruzione e nei casi di nuova
installazione o nei casi di sola ristrutturazione dell’impianto termico,
qualora non vi siano impedimenti tecnici oggettivi, in presenza
di caldaie a condensazione, di pompe di calore ovvero di
altri generatori di calore che abbiano efficienza superiore con
temperatura di mandata del fluido termovettore bassa, quest’ultima
non deve essere superiore a 50ºC. La prescrizione di cui sopra
si intende rispettata qualora la temperatura di ritorno del fluido
termovettore sia inferiore o uguale a 35ºC.
Se ascoltiamo gli idraulici:
1) alluminio
2) acciaio
3) ghisa
il motivo è solo la fatica che si fa a movimentarli e installrli, un alluminio sostanzialmente stà attaccato al muso con i soli due tubi di andata e ritorno (ne ho visti parecchi così) la ghisa no anzi le zanche le devi murare bene.

cooperate
Messaggi: 659
Iscritto il: ven gen 30, 2009 18:04

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da cooperate » mer giu 22, 2011 06:46

Mimmo_510859D ha scritto:un radiatore in acciaio vince giacché, per unità di lunghezza, conta un numero di elementi circa il doppio di quello previsto per i terminali in alluminio.
Il problema, però, diventano i costi dei tubolari in acciaio a parità di Watt fornito.
qualcuno ha per caso calcolato il costo per W nei due casi?

soloalfa
Messaggi: 1179
Iscritto il: ven ott 10, 2008 16:36

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da soloalfa » mer giu 22, 2011 13:43

SimoneBaldini ha scritto: stà attaccato al muRo con i soli due tubi di andata e ritorno (ne ho visti parecchi così) la ghisa no anzi le zanche le devi murare bene.
Se vedessi un radiatori fissato così attaccherei l'idraulico al muro!
Col tubo in multistrato magari! A regola d'arte del carlo codéga...
La teoria è quando si sa tutto e niente funziona.
La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché.
Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché !

arkanoid
Messaggi: 2955
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re:

Messaggio da arkanoid » mer giu 22, 2011 15:49

Manofthemoon ha scritto:dipende molto dalla zona, in piemonte non si utilizzano mai i radiatori in alluminio (che hanno lo svantaggio di enfatizzare i tumori di circolazione dell'acqua e scricchiolii vari); qui si usa ghisa, oppure acciaio.
Parlavo con il rappresentante Biasi, pensa un po', credevo che la ghisa stesse morendo per via del design, invece mi dice che hanno il magazzino dell'acciaio a svuotare perchè non va :shock: e che dalle loro parti si va di ghisa, per questioni di affidabilità nonostante costi di più dell'acciaio (e sta aumentando)
redigere redigere redigere

cooperate
Messaggi: 659
Iscritto il: ven gen 30, 2009 18:04

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da cooperate » mer giu 22, 2011 15:51

ma Biasi non aveva venduto le linee di produzione dei radiatori?
così mi aveva riferito lo scorso anno un loro ex-agente.

soloalfa
Messaggi: 1179
Iscritto il: ven ott 10, 2008 16:36

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da soloalfa » mer giu 22, 2011 16:38

cooperate ha scritto:ma Biasi non aveva venduto le linee di produzione dei radiatori?
così mi aveva riferito lo scorso anno un loro ex-agente.
A me han detto che non li facevano più in acciaio. ci sarà troppa concorrenza... mentre quelli in ghisa li producono ancora.
La teoria è quando si sa tutto e niente funziona.
La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché.
Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché !

Mimmo_510859D
Messaggi: 1405
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da Mimmo_510859D » mer giu 22, 2011 17:14

cooperate ha scritto:
Mimmo_510859D ha scritto:un radiatore in acciaio vince giacché, per unità di lunghezza, conta un numero di elementi circa il doppio di quello previsto per i terminali in alluminio.
Il problema, però, diventano i costi dei tubolari in acciaio a parità di Watt fornito.
qualcuno ha per caso calcolato il costo per W nei due casi?
Considera che il costo di un elemento in allumnio è dello stesso ordine di grandezza di quello dell'elemento in acciaio. Quindi, il rapporto tra i costi al Watt è spannometricamente uguale a quello del rapporto delle rese

Mimmo_510859D
Messaggi: 1405
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da Mimmo_510859D » mer giu 22, 2011 17:16

soloalfa ha scritto:
SimoneBaldini ha scritto: stà attaccato al muRo con i soli due tubi di andata e ritorno (ne ho visti parecchi così) la ghisa no anzi le zanche le devi murare bene.
Se vedessi un radiatori fissato così attaccherei l'idraulico al muro!
Col tubo in multistrato magari! A regola d'arte del carlo codéga...
Dai.... non ci credo nemmeno se la vedessi con i miei occhi una cosa del genere. Un siffatto lavoro andrebbe oltre il concetto di intervento fatto alla pene di levriero.

SimoneBaldini
Messaggi: 2360
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: Radiatori Alluminio VS Ghisa

Messaggio da SimoneBaldini » gio giu 23, 2011 21:08

Io di impianti con tubi rame e radiatori completamente alzati dalle zanche ne ho visti e parecchi. Forse sono un pignolo che osserva tutto, ma certe cose non mi sfuggono.

Rispondi