ricambi d'aria

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Dorianoz
Messaggi: 572
Iscritto il: gio ott 05, 2006 14:56

ricambi d'aria

Messaggio da Dorianoz » lun gen 22, 2007 09:23

Ho bisogno di aiuto, senza andare a scartabellare norme UNI. Un mio cliente ha climatizzato un magazzino adibito a deposito di medicinali senza presenza di personale. Dopo che l'impianto è stato installato e funzionante l'ASL gli ha chiesto di installare un ricambio d'aria perchè i rapporti aeroilluminanti non erano soddisfatti e cioè non erano 1/8 della superficie in pianta. Vi risulta e se si, che volumi d'aria devo dare per essere a norme? La norma UNI di riferimento è la 10339? Grazie

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1917
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Messaggio da ilverga » lun gen 22, 2007 09:41

Orca, Dorianoz, io dovevo chiarirmi le idee su un quesito simile al tuo!!
Ovvero quantoi volumi di ricambio d'aria sono necessari a mezzo di ventilazione meccanica in uno studio medico senza aperture finestrate (io avevo dubbi che l'Asl potesse dare l'ok, ma il tecnico edile dice di aver già avuto un parere preventivo positivo).
Chi mi può essere utile? Anch'io avrei fatto riferimento alla UNI10339...non ci sono altre prescrizioni, giusto?

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Messaggio da Scox » lun gen 22, 2007 10:17

Dorianoz:
Dato che chi controlla ed approva è l'ASL .....
Ti conviene entrare in buoni rapporti e se ti riesce farti consegnare le loro direttive interne; se te le danno.

La UNI è proprio la 10339 del 1995.
Non mi risulta invece ci sia una UNI 10339 del 2005 come già scritto, anche da me in altre risposte, (ci si deve fidare solamente di se stessi, oppure SEMPRE verificare che non vengano dati numeri del lotto)

Per controllare l'esistenza delle norme, andare su "WWW.uni.com" e poi su "Catalogo", il sistema di ricera, funziona molto bene; purtroppo richiede l'attivazione dei Cookie.

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: ricambi d'aria

Messaggio da Marcus » lun gen 22, 2007 18:51

La UNI 10339 si riferisce essenzialmente alle attività del terziario, non serve praticamente a nulla per attività industriali industriali, immagazzianmento e similari! Nello specifico:

Ilverga: per lo studio medico la UNI10339 va bene: fai riferimento al prospetto 3 e 8, alle voci "ospedali, case di cura e assimilabili"!

Dorianoz: per il magazzino al UNI 10339 non serve a nulla! come valutare quindi se c'è ventilazione naturale sufficiente e in caso quanta ventilazione forzata dare?

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: ricambi d'aria

Messaggio da Marcus » lun gen 22, 2007 19:22

Intanto bisogna stabilire se vi è ventilazione naturale sufficiente. C'è da dire che il classico rapporto finestrato pari a 1/8 è necessario qualora vi sia presenza costante di persone.

Se non c'è presenza costante di persone, come per un magazzino, 1/8 è decisamente esagerato! A tale proposito, come orientamento, puoi consultare le normative di prevenzione incendi per i magazzini, dove la superficie di ventilazione naturale varia tra 1/25 e 1/40 della superficie in pianta a seconda dei casi, e senza che vi sia prescrizione di impianto di ventilazione forzata! Qualora si renda necessaria la ventilazione forzata la portata è di 2 vol/h.

Le prescrizioni di carattere igienico sanitario per locale senza presenza costante di persone possono anche essere rintracciate sui regolamenti comunali o di igiene. Tuttavia essi raramente danno una quantificazione delle aperture di ventilazione, limitandosi a parlare di "idonee aperture ventilazione"!

Quindi si potrebbe obiettare che una ventilazione idonea ai fini antincendio non è idonea ai fini igienico-sanitari! A mio avviso le indicazioni dei VVF rappresentano le aperture "minime" in assenza di inquinanti specifici. Se poi in ambiente sussistono delle fonti di inquinamento particolari è necessario fare delle verifiche sulla concentrazione e sulla diluizione di tali inquinanti.

Altre indicazioni si possono trovare sulla UNI 8852

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Re: ricambi d'aria

Messaggio da Scox » lun gen 22, 2007 19:41

Marcus ha scritto:La UNI 10339 si riferisce essenzialmente alle attività del terziario, non serve praticamente a nulla per attività industriali industriali, immagazzianmento e similari! Nello specifico:
Certamente si, avrei dovuto scrivere:

Dorianoz:
Dato che chi controlla ed approva è l'ASL .....
Ti conviene entrare in buoni rapporti e se ti riesce farti consegnare le loro direttive interne; se te le danno.

Il verga:
La UNI è proprio la 10339 del 1995.
Non mi risulta invece ci sia una UNI 10339 del 2005 come già scritto, anche da me in altre risposte, (ci si deve fidare solamente di se stessi, oppure SEMPRE verificare che non vengano dati numeri del lotto)

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: ricambi d'aria

Messaggio da Marcus » dom feb 04, 2007 20:24

Ho trovato un riferimento normativo interessante per attività senza presenza costante di persone quali magazzini e te lo segnalo:

Circolare Regione-Veneto settore igiene pubblica, n° 13 del 1° luglio 1997

alla sezione aerazione dei locali di lavoro tratta il caso "locali con presenza saltuaria di addetti", quali depositi e magazzini non presidiati.
Vengono dettagliatamente forniti rapporti di aerazione e valori di portata di eventuale ventilazione forzata!
Penso che essendo l'unica legge che entra così nel dettaglio in tutta Italia, potrebbe avere una "forza" di legge anche al difuori della regione veneto!

tarneverro
Messaggi: 130
Iscritto il: gio ago 24, 2006 17:24
Località: Pistoia

Messaggio da tarneverro » lun feb 05, 2007 12:05

io sapevo che la norma in vigore relativamente ai ricambi d'aria (dei anche 192/05) è la UNI EN 13779/03. L'unico problema è che è in inglese e probabilmente nemmeno le asl la utilizzano. Però è quella in vigore per ambienti non residenziali. Per ambienti residenziali 10339.

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Marcus » lun feb 05, 2007 12:51

UNI EN 13779:2005 - Ventilazione degli edifici non residenziali - Requisiti di prestazione per i sistemi di ventilazione e di condizionamento

E' vero, e purtroppo mi manca, la devo acquistare!
Che dice?

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Messaggio da Scox » lun feb 05, 2007 15:23

Regalone per Marcus.

Articolo UNI EN 13779.pdf

http://www.zen.is.it/pagine/Condivisione_files.aspx

:D

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Marcus » lun feb 05, 2007 16:20

Cosa molto buona! Grazie Scox! :wink:

Rispondi