Trasformazione da centralizzato ad autonomo

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
maverick
Messaggi: 78
Iscritto il: ven ott 27, 2006 16:50

Trasformazione da centralizzato ad autonomo

Messaggio da maverick » mer gen 09, 2008 10:23

Controindicazioni a livello normativo?

A parte la ca@ata energetica.... e dimostrare che sia energeticamente efficiente rispetto alla sistemazione del centralizzato attualmente a gasolio con contabilizzazione.

Secondo me ancora no, fino all'uscita dei decreti attuativi del 311, dimenticavo Regione Friuli.

Grazie a quanti possano aiutarmi a risolvere i miei dubbi
"Oggigiorno si conosce il prezzo di tutto e il valore di niente" O. Wilde

jerryluis
Messaggi: 2396
Iscritto il: mer apr 04, 2007 20:46
Località: Nella Regione delle Banane

Re: Trasformazione da centralizzato ad autonomo

Messaggio da jerryluis » mer gen 09, 2008 14:37

Devi fare una diagnosi energetica, obbligatoria per legge quando la somma delle caldaie installate supera i 100kW.
A questo punto però dalla diagnosi dovresti paragonare il nuovo termoautonomo con alnche il centralizzato (magari a gas) + contabilizzazione...

Ti posso dire come mi sto comporatando io:
Faccio sempre le diagnosi e prospetto i due costi investimenti con il ritorno economico, quindi avverto che nel caso si mantenga il centralizzato successivamente si potrà pensare anche al solare (dico successivamente, solo perchè con interventi così pesanti economicamente aggiungere altri 30-40€ si solare non sarebeb attuabile nell'immediato);
La genete ha così modo di meditare e ragionare con calma.
Mi è capitato di fare interventi successivi nello stesso condominio a distanza di 2 o 3 anni, proprio il tempo di superare lo scoglio di disponibilità economica.

E' 1 anno che non faccio più le trasformazioni da centralizzato ad autonomo! questo secondo me è indicativo che bisogna lavorare proprio a livello di informazione alla gente..
Ora diventerò un coso per usare la cosa+, domani la la cosa++ e chissà a quando la cosa super+ ....
ma a me interessa tutt'altra cosa .....

Avatar utente
maverick
Messaggi: 78
Iscritto il: ven ott 27, 2006 16:50

Re: Trasformazione da centralizzato ad autonomo

Messaggio da maverick » mer gen 09, 2008 16:01

Grazie per la risposta.

E' ovvio che la strada ,tecnicamente ed economicamente parlando, migliore è quella del centralizzato a gas metano con contabilizzazione.

Purtroppo amministratore del condominio e inquilini (soprattutto) non ci vogliono sentire a causa dei retaggi dell'uso del VECCHIO sistema centralizzato...

economicamente personalmente a me farebbe paura solo il costo per la posa dei ponteggi per le nuove canne fumarie esterne.... (5 piani!). Poi sapendo come lavorano i nuovi generatori a condensazione, anche di grossa potenza ma con modulazioni abbastanza spinte, e appunto la possibilità un domani dell'integrazione solare, non ci dovrebbero essere grossi dubbi in merito pensando anche che oggi contacalorie decenti in commercio ESISTONO E FUNZIONANO.

Ma il problema è spiegarglielo e guadagnare fiducia, fargli capire che la caldaia centralizzata nuova avrà probabilmente la metà della potenza della somma dei generatori autonomi...
"Oggigiorno si conosce il prezzo di tutto e il valore di niente" O. Wilde

Rispondi