Progettazione impianto autonomo con collettori e radiatori

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
shinobi9
Messaggi: 15
Iscritto il: gio lug 04, 2019 16:13

Progettazione impianto autonomo con collettori e radiatori

Messaggio da shinobi9 » ven lug 05, 2019 10:06

Buongiorno,
sto progettando il mio primo impianto per una abitazione monopiano di circa 80 mq.
Come potete vedere dall'allegato è un impianto autonomo costituito da:
- caldaia a condensazione con accumulatore termico
- solare termodinamico
- collettori e radiatori ( purtroppo non c'è spazio per i pannelli radianti)
Allora io ho pensato di utilizzare 2 collettori di zona (uno zona giorno e uno zona notte) da cui partono i radiatori.
Il primo dubbio ( poi semmai chiederò anche altre cose) è sulla regolazione, va bene utilizzare una valvola a 3 vie in derivazione collegata ad un termostato di zona? ed in tal caso come si dimensiona la valvola?
Ultima modifica di shinobi9 il mer lug 10, 2019 11:02, modificato 1 volta in totale.

Esa
Messaggi: 1344
Iscritto il: sab dic 03, 2011 22:53

Re: Progettazione impianto autonomo con collettori e radiatori

Messaggio da Esa » ven lug 05, 2019 13:44

Avevo i tuoi stessi problemi. Lavoravo in uno studio dove alcuni colleghi rispondevano, passo passo, ai miei dubbi. Non sempre a sufficienza, pressati come erano dalle scadenze!
Per dimensionare la valvola, hai provato a chiedere ad un rappresentante? Ce ne sono ancora tanti disponibili ad aiutare.
Magari sperando che poi (ma è normale) li aiuti a vendere.
Mi sembra che ci sia qualche problema di pompe mancanti: certamente qualcuno più bravo potrà aiutarti. Magari lo stesso rappresentante della regolazione.

shinobi9
Messaggi: 15
Iscritto il: gio lug 04, 2019 16:13

Re: Progettazione impianto autonomo con collettori e radiatori

Messaggio da shinobi9 » ven lug 05, 2019 14:11

Intanto grazie della risposta,
la pompa nel disegno è piccola e si trova sotto al bruciatore. Ne ho lasciata una poi semmai qualora non bastasse pensavo di mettere separatore idraulico e altre pompe di rilancio ma la rete è abbastanza piccola magari una ne basta. A parte quello si può utilizzare una regolazione di quel tipo o notate errori?
Per la valvola si devo parlare con qualche rappresentante. Ma se loro sanno come dimensionala si troverà pure da qualche parte come bisogna fare :)

ponca
Messaggi: 783
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Progettazione impianto autonomo con collettori e radiatori

Messaggio da ponca » ven lug 05, 2019 14:57

ti consiglio di dare un'occhiata alla scheda tecnica di una valvola Caleffi serie 642-643
trovi una spiegazione abbastanza esauriente del funzionamento e del criterio di dimensionamento
per il tuo lavoro ti faccio un "in bocca al lupo"

SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Progettazione impianto autonomo con collettori e radiatori

Messaggio da SuperP » lun lug 08, 2019 14:31

shinobi9 ha scritto:
ven lug 05, 2019 10:06
Buongiorno,
sto progettando il mio primo impianto per una abitazione monopiano di circa 80 mq.
Come potete vedere dall'allegato è un impianto autonomo costituito da:
- caldaia a condensazione con accumulatore termico
- solare termodinamico
- collettori e radiatori ( purtroppo non c'è spazio per i pannelli radianti)
Allora io ho pensato di utilizzare 2 collettori di zona (uno zona giorno e uno zona notte) da cui partono i radiatori.
Il primo dubbio ( poi semmai chiederò anche altre cose) è sulla regolazione, va bene utilizzare una valvola a 3 vie in derivazione collegata ad un termostato di zona? ed in tal caso come si dimensiona la valvola?
Ciao,
io metterei radiatori con testina elettrotemica a 4 fili sui singoli circuiti e termostato in ogni stanza + cronotermostato di zona (aziona la pdc) e lo metti in serie ai paralleli dei termostati.
Diversamente metterei due termostati di zona con le teste termostatiche. I termostati non azionano nessuna valvola ma fanno partire la pompa di calore.

Rispondi