problema aspirazione aria VRV

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Stefano LL
Messaggi: 86
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

problema aspirazione aria VRV

Messaggio da Stefano LL » mer giu 26, 2019 19:33

Mimi VRV con una 8 CV tipo a torretta, installazione in locale tecnico.
L'espulsione doveva essere canalizzata a filo muro con rimozione della finestra esistente da 100x50 cm.
La presa aria sarebbe stata libera di entrare dalla finestra adiacente di pari dimensioni.
Portata aria 10200 mc/h, perciò ho una velocità di attraversamento di 5 m/s. Prevalenza utile del ventilatore 80 Pa.
In realtà sto cercando delle griglie moooolto generose ma che almeno abbiano la possibilità di avere le alette contrapposto per evitare il cortocircuito dell'aria (le due finestre sono proprio adiacenti), al momento non ho trovato niente.
Ad ogni modo l'azienda dice che necessito di 1 mq per la sola presa aria esterna...

Ho qualche speranza che funzioni e cercare di imputarmi su miei dati (al momento il "non ti accendo la macchina/non attivo la garanzia" è stato detto verbalmente e senza coinvolgere la committenza) oppure devo trovare strade alternative?
grazie

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da NoNickName » mer giu 26, 2019 21:31

La speranza non muore mai, ma se ti suggeriscono VIVAMENTE di raddoppiare la ripresa aria esterna, io preferirei diventare rosso adesso che smorto dopo.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Stefano LL
Messaggi: 86
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da Stefano LL » gio giu 27, 2019 10:16

Grazie, ma io voglio capire. Se hanno (o se hai) esperienze di problematiche per casi come questo sono tutto orecchie, ma vorrei dati alla mano e report di casi pratici. Sono in centro storico, aumentare la superifice di ripresa aria è abbastanza complicato, costoso... e comunque non posso saltarmene fuori adesso con questa idea.
Ho rifatto i calcoli e, anche se sono molto tirato nelle condizioni sfavorite, ci sto.
La macchina è sovradimensionata quasi del doppio, ma è la taglia più piccola della sua tipologia e non potevo fare altrimenti; lavorando tra il 20-50% della potenza nominale, mi aspetto che quella portata d'aria diminuisca (sto aspettando di sapere quanto). Ma se ci sto a 10000 mc/h, a 8000 mc/h quasi ci ballo.
Esperienze?

ponca
Messaggi: 857
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da ponca » gio giu 27, 2019 11:15

Posso dirti che Daikin solitamente raccomanda una velocità di aspirazione inferiore, a memoria mi sembra 1.5-2.0 m/s.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da NoNickName » gio giu 27, 2019 11:21

ponca ha scritto:
gio giu 27, 2019 11:15
Posso dirti che Daikin solitamente raccomanda una velocità di aspirazione inferiore, a memoria mi sembra 1.5-2.0 m/s.
Stavo per dirlo io... avere velocità superiori a 2.5m/s è anomalo nella generalità dei casi. Tu hai 5.
Poi hai scelto una macchina troppo grossa, ed è un errore imperdonabile, in quanto sarà inefficiente ai carichi parziali, e ovviametne non hai gli spazi necessari per farla lavorare adeguatamente.
Di fatto con velocità così alte le perdite di carico saranno tali che la portata sarà di molto inferiore alle attese.
Senza contare il baccano dell'effetto organo/flauto della canna, e le vibrazioni.

Io se fossi in te, farei modificare la macchina per portarla a 5000 m3/h, dimezzando la potenza massima.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Stefano LL
Messaggi: 86
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da Stefano LL » gio giu 27, 2019 16:38

Io se fossi in te, farei modificare la macchina per portarla a 5000 m3/h, dimezzando la potenza massima.
intendi sostituendo il ventilatore con uno più piccolo? temo saremmo punto e capo con il discorso garanzia.
A tua esperienza, si può limitare dal firmware la portata d'aria e la potenza della macchina?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da NoNickName » gio giu 27, 2019 17:00

Stefano LL ha scritto:
gio giu 27, 2019 16:38
intendi sostituendo il ventilatore con uno più piccolo? temo saremmo punto e capo con il discorso garanzia.
Questa è una operazione che può fare solo il costruttore in alcuni modi:
1) se c'è l'inverter, mettendo la massima velocità al 50%
2) se c'è cinghia/puleggia, cambiando il rapporto di trasmissione
3) se ci sono due motori o giranti, spegnendone uno.
4) se è un ventilatore ad accoppiamento diretto sincrono monofase o asincrono trifase, interponendo un autotrasformatore monofase o trifase tra teleruttore e ventilatore
Stefano LL ha scritto:
gio giu 27, 2019 16:38
A tua esperienza, si può limitare dal firmware la portata d'aria e la potenza della macchina?
Se il costruttore l'ha previsto nel fw, e c'è un inverter, sì.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Stefano LL
Messaggi: 86
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da Stefano LL » gio giu 27, 2019 17:07

1) se c'è l'inverter, mettendo la massima velocità al 50%
c'è.

sempre a tua esperienza, dimezzando la portata d'aria a una macchina come questa, la potenza in che % cala?

ponca
Messaggi: 857
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da ponca » gio giu 27, 2019 17:09

ma le unità sono già state acquistate e installate?

Stefano LL
Messaggi: 86
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da Stefano LL » gio giu 27, 2019 17:19

la macchina è posizionata, ho l'installatore con la cagnetta in mano che sta aspettando il via libera..

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da NoNickName » gio giu 27, 2019 17:25

Stefano LL ha scritto:
gio giu 27, 2019 17:07
1) se c'è l'inverter, mettendo la massima velocità al 50%
c'è.

sempre a tua esperienza, dimezzando la portata d'aria a una macchina come questa, la potenza in che % cala?
In prima approssimazione la perdita di potenza è lineare. Non sarà così, perchè si ridurranno anche le perdite di carico del canale e quindi la portata sarà maggiore rispetto alla riduzione attesa.
Poi vanno considerate altre variabili: se si dimezza la portata d'aria, va ridotto di almeno un 30%-40% anche la portata di refrigerante, quindi la potenza frigo, per evitare l'eccessivo abbassamento/innalzamento della temperatura delle alette (a seconda della stagione) con conseguenti allarmi di bassa/alta pressione.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Stefano LL
Messaggi: 86
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da Stefano LL » gio giu 27, 2019 18:07

va ridotto di almeno un 30%-40% anche la portata di refrigerante
anche questa è una cosa che si gestisce (generalmente) a livello di firmware?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4171
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: problema aspirazione aria VRV

Messaggio da NoNickName » gio giu 27, 2019 18:50

Stefano LL ha scritto:
gio giu 27, 2019 18:07
va ridotto di almeno un 30%-40% anche la portata di refrigerante
anche questa è una cosa che si gestisce (generalmente) a livello di firmware?
Su un VRF, sì. Su un VRV dipende da costruttore a costruttore... anche in questo caso se il compressore è a inverter le cose sono facilitate.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi