Schema idronico

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
paoloangelo0611
Messaggi: 128
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Schema idronico

Messaggio da paoloangelo0611 » gio giu 06, 2019 15:21

Buon pomeriggio , secondo voi questo schema è funzionale ? io penso che ci siano degli errori.

Mi è stato girato da una casa costruttitrice ma non mi convince .

I terminali sono dei fancoil e funzioneranno a caldo e a freddo.

Ho il dubbio che accendendo la pompa in alto a sinistra piano terra , venga a mancare acqua nell'altro circuito collegato allo stesso collettore , creando

minore portata e quindi minore resa, anche nel caso siano accese le altre due pompe nel collettore generale.

Sapete darmi dei chiariementi?

Grazie per l'aiuto.
Immagine

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Schema idronico

Messaggio da NoNickName » gio giu 06, 2019 16:03

paoloangelo0611 ha scritto:
gio giu 06, 2019 15:21
Buon pomeriggio , secondo voi questo schema è funzionale ? io penso che ci siano degli errori.
Mancano un po' di info... tipo se il chiller ha la sua pompa, per esempio (che magari la caldaia non ha).
Poi non si capisce se serve il rilancio, ma se serve perchè metterlo al piano terra e non al primo piano. Magari il chiller è in copertura e la caldaia in CT, e quindi ci sono differenti battenti.
Mancano i dati delle pompe, le prevalenze, le portate... insomma non vorrei che questo schema sia solo di principio, e non un esecutivo, nè un esempio.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

paoloangelo0611
Messaggi: 128
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Re: Schema idronico

Messaggio da paoloangelo0611 » gio giu 06, 2019 16:50

Grazie per la tua risposta , ti rispondo dove posso:
1) Non cè caldaia ma solo un chiller che fa riscaldamento / raffrescamento e ACS.
2) Il chiller è dotato di una sua pompa;
3) Cosa strana lo hanno messo al piano terra , non capisco perchè
4) Il chiller si trova al piano terra
5) le tre pompe hanno tutti le stesse caratteristiche, portate e prevalenze uguali.
Al di la di tutto , la pompa in alto a sinistra piano terra pùo togliere acqua l'altro circuito collegato allo stesso colelttore?
Grazie

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Schema idronico

Messaggio da NoNickName » gio giu 06, 2019 17:08

paoloangelo0611 ha scritto:
gio giu 06, 2019 16:50
Al di la di tutto , la pompa in alto a sinistra piano terra pùo togliere acqua l'altro circuito collegato allo stesso colelttore?
Una pdc idronica per 4 fancoil con tre pompe in serie è una roba mai vista.
Secondo me ci sta sfuggendo qualcosa.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

paoloangelo0611
Messaggi: 128
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Re: Schema idronico

Messaggio da paoloangelo0611 » gio giu 06, 2019 19:43

No no i fan coi sono un po di più , lo schema è stato fatto per darci un idea impiantistica :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Io mi chiedo , per adesso solo se la pompa in alto a sinistra piano terra pùo togliere acqua l'altro circuito collegato allo stesso colelttore?
Perchè non penso che una casa costruttrice non valuti questa possibilità o sbaglio io ?
Grazie

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Schema idronico

Messaggio da NoNickName » gio giu 06, 2019 20:24

paoloangelo0611 ha scritto:
gio giu 06, 2019 19:43
Io mi chiedo , per adesso solo se la pompa in alto a sinistra piano terra pùo togliere acqua l'altro circuito collegato allo stesso colelttore?
E' la terza volta che fai la stessa domanda. Se avessi voluto o saputo risponderti lo avrei già fatto. E soprattutto se è uno schema e non è la realtà dei fatti, risponderti è impossibile senza dati alla mano.
Comincia a postare numeri, dati tecnici, e poi vediamo di fare i calcoli.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

mat
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Schema idronico

Messaggio da mat » ven giu 07, 2019 10:06

Paolo, non c'è bisogno di alcun dato tecnico per dirti che quello schema è una schifezza. Perdona NoNick, il quale pur non essendo un termotecnico e disprezzando la categoria, parla come tale facendoci fare brutta figura :roll:

Nell'impianto così come disegnato non c'è alcuna disgiunzione idraulica tra circuiti serviti da pompe diverse, quindi ci sono due/tre pompe in serie secondo i casi (quella del chiller, quelle dei collettori di centrale e quella che manda al fancoil primo piano). Le pompe in serie non si mettono mai: se proprio c'è bisogno di avere vari circuiti con pompe separate lo si fa progettare a qualcuno che abbia delle minime basi tecniche, cosa che questa ditta non mi pare abbia.

HUGO
Messaggi: 942
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: Schema idronico

Messaggio da HUGO » ven giu 07, 2019 10:28

mat ha scritto:
ven giu 07, 2019 10:06
Paolo, non c'è bisogno di alcun dato tecnico per dirti che quello schema è una schifezza. Perdona NoNick, il quale pur non essendo un termotecnico e disprezzando la categoria, parla come tale facendoci fare brutta figura :roll:

Nell'impianto così come disegnato non c'è alcuna disgiunzione idraulica tra circuiti serviti da pompe diverse, quindi ci sono due/tre pompe in serie secondo i casi (quella del chiller, quelle dei collettori di centrale e quella che manda al fancoil primo piano). Le pompe in serie non si mettono mai: se proprio c'è bisogno di avere vari circuiti con pompe separate lo si fa progettare a qualcuno che abbia delle minime basi tecniche, cosa che questa ditta non mi pare abbia.
Straquoto e aggiungo che l'unica valvola di ritegno installata è pure messa ad minchiam
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

cri_15
Messaggi: 382
Iscritto il: ven apr 18, 2008 16:41

Re: Schema idronico

Messaggio da cri_15 » ven giu 07, 2019 10:58

Lo "schema" è incommentabile, ma pure questa perla ha il suo perchè
NoNickName ha scritto:
gio giu 06, 2019 16:03
...Poi non si capisce se serve il rilancio, ma se serve perchè metterlo al piano terra e non al primo piano. Magari il chiller è in copertura e la caldaia in CT, e quindi ci sono differenti battenti...

HUGO
Messaggi: 942
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: Schema idronico

Messaggio da HUGO » ven giu 07, 2019 10:59

cri_15 ha scritto:
ven giu 07, 2019 10:58
Lo "schema" è incommentabile, ma pure questa perla ha il suo perchè
NoNickName ha scritto:
gio giu 06, 2019 16:03
...Poi non si capisce se serve il rilancio, ma se serve perchè metterlo al piano terra e non al primo piano. Magari il chiller è in copertura e la caldaia in CT, e quindi ci sono differenti battenti...
Azz....mi era scappata
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

danilo2
Messaggi: 1553
Iscritto il: ven dic 21, 2007 14:22

Re: Schema idronico

Messaggio da danilo2 » ven giu 07, 2019 12:27

In effetti è bellissima. Sottolineo l'accezione pompa di "rilancio" che piace tantissimo agli installatori. Io comunque se posso dire la mia, detto N il numero di ventilconvettori metterei N pompe di "rilancio", così, tanto per stare sul sicuro :D
theo62chiocciolinavirgilio.it

SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Schema idronico

Messaggio da SuperP » ven giu 07, 2019 14:41

danilo2 ha scritto:
ven giu 07, 2019 12:27
In effetti è bellissima. Sottolineo l'accezione pompa di "rilancio" che piace tantissimo agli installatori. Io comunque se posso dire la mia, detto N il numero di ventilconvettori metterei N pompe di "rilancio", così, tanto per stare sul sicuro :D
Beh, se vogliamo essere pignoli, pompe piace agli idraulici e non soli. Noi dovremmo chiamarli circolatori.
Ciao Prof!

paoloangelo0611
Messaggi: 128
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Re: Schema idronico

Messaggio da paoloangelo0611 » ven giu 07, 2019 16:52

Grazie a tutti , per le delucidazioni ed i chiarmenti , ma a parte che è tutto sbagliato a parte che è una schifezza , se si dovesse realizzare cosi come è , questo maledetto circolatore detto di rilancio e ecc.. del piano terra una volta accesso può "rubare" acqua all'altro circuito " SI O NO .
Grazie

Jerico
Messaggi: 51
Iscritto il: lun gen 21, 2013 12:06

Re: Schema idronico

Messaggio da Jerico » ven giu 07, 2019 17:30

Scusami, sviluppa uno schema tu.....

paoloangelo0611
Messaggi: 128
Iscritto il: lun nov 13, 2017 16:39

Re: Schema idronico

Messaggio da paoloangelo0611 » ven giu 07, 2019 17:48

Si sicuramente alla fine lo faremo noi , ma ora voglio capire tecnicamente cosa succede . Io sono straconvinto che "ruba acqua" ma volevo sapere se qualche Ing. Idraulico o Termotecnico mi può chiarire il dubbio . grazie

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Schema idronico

Messaggio da NoNickName » ven giu 07, 2019 18:40

Lo schema l'avrà fatto un termotecnico, ovviamente.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

cri_15
Messaggi: 382
Iscritto il: ven apr 18, 2008 16:41

Re: Schema idronico

Messaggio da cri_15 » ven giu 07, 2019 18:47

NoNickName ha scritto:
ven giu 07, 2019 18:40
Lo schema l'avrà fatto un termotecnico, ovviamente.
Non penso proprio

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Schema idronico

Messaggio da NoNickName » sab giu 08, 2019 16:10

Ah, a proposito, te pareva che qualcuno non uscisse con il disgiuntore idraulico :lol: :lol:
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi