caldaia ad idrogeno

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

caldaia ad idrogeno

Messaggio da Manofthemoon » gio nov 22, 2018 10:04

buon giorno ragazzi, come state? è un pò che non bazzico da queste parti.
Avrei piacere di discutere con voi di questa soluzione che mi ha paventato un cliente e sulla quale non mi dispiacerebbe prendere informazioni:

https://www.idrogenoverde.it/prodotto/hydro-hg3/

cosa ne dite?

iltubo
Messaggi: 699
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da iltubo » gio nov 22, 2018 19:03

interessante ma mi piacerebbe capire come funziona in merito normative e Di.CO., i costi di manutenzione, infatti una frase del genere ….I componenti soggetti ad usura sono il pacco batterie, la cella di fusione e i cuscinetti della turbina (per la parte elettrica). Il costo di sostituzione o di riparazione è stimato dalla casa madre al momento che il concessionario ha verificato l’entità del danno…… a me fa pensare male e tanta spesa.

luca70
Messaggi: 198
Iscritto il: mer giu 16, 2010 18:08

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da luca70 » gio nov 22, 2018 21:37

Oltre un anno fa sono stato coinvolto dalla stessa voglia di "conoscenza", dato che un cliente era stato contattato e gli era stato proposto il prodotto. Mi misi in contatto telefonico con "l'azienda" spiegando che come termotecnico mi era stata chiesta una valutazione. Risultato: nessun documento, sono stato invitato a recarmi personalmente da loro per le spiegazioni ma niente di più. Capisco che si tratti di un prodotto innovativo e coperto da vari brevetti, ma negli anni ho capito che :"se mostri, vendi, altrimenti vendi poco". E loro di tecnico non mostrano proprio nulla. Anche adesso il sito verte solo su prezzi e sulla diffusione mediante "concessionari" installatori, che si caricano delle responsabilità delle loro installazioni, anche sui prodotti eventualmente carenti di "certificazioni" varie. Mi dispiace, ma i presupposti non sono certamente incoraggianti.
Luca

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Manofthemoon » ven nov 23, 2018 18:20

sono abbastanza d'accordo con voi.

nessun'altro ha idee a riguardo?
Grazie

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Manofthemoon » dom dic 16, 2018 16:09

mercoledì ho l'appuntamento con il tecnico che è un installatore che ha preso l'agenzia in zona.. mi sa che ci sarà da divertirsi...

iltubo
Messaggi: 699
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da iltubo » dom dic 16, 2018 21:06

Se fossi più vicino ti chiederei di partecipare.. se poi ti andrà di condividere un po' di info sarebbe molto interessante.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » lun dic 17, 2018 16:50

iltubo ha scritto:
gio nov 22, 2018 19:03
Il costo di sostituzione o di riparazione è stimato dalla casa madre al momento che il concessionario ha verificato l’entità del danno……
dice che funziona con le bombole di idrogeno, che durano un anno (?!? chi si mette in casa le bombole di idrogeno in pressione ?). di quelle il prezzo sul sito non c'è mica, però :lol:
peraltro l'idrogeno ha un PCI sui 33 kWh/kg quindi per fare 4700 kWh di autonomia le 3 bombole che pesano 70 kg ciascuna hanno dentro circa 50 kg di idrogeno a 200 atm... ha l'aria di essere una bombetta di discreta potenza :mrgreen: (ca. 10 volte di più della bombola gpl da 25 kg, che però va installata fuori)

particolarmente divertente il kit hydrobox, che trasforma l'acqua in idrogeno per alimentare la fuel cell (o quel che è.. si parla di cella di fusione, sarà mica nucleare? :roll: ) e che non consuma neppure nulla, basta collegarlo direttamente all'erogazione elettrica della macchina che dovrebbe alimentare (ladies and gentlemen, nel 2018, ancora il moto perpetuo :shock: )

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da NoNickName » lun dic 17, 2018 17:08

Sì, ma il gpl è liquefatto, l'h2 non puoi liquefarlo a temperatura ambiente perchè è supercritico.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » lun dic 17, 2018 17:32

infatti c'è scritto, che l'h2 è a 200 atm (ad essere precisi il gpl è in fase mista gas/liquido). il contenuto energetico comunque dipende dal peso, anche se è indubbio che una bombola di gas compresso sia in generale più pericolosa.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da NoNickName » lun dic 17, 2018 18:25

Ronin ha scritto:
lun dic 17, 2018 17:32
infatti c'è scritto, che l'h2 è a 200 atm (ad essere precisi il gpl è in fase mista gas/liquido). il contenuto energetico comunque dipende dal peso, anche se è indubbio che una bombola di gas compresso sia in generale più pericolosa.
Sì, l'equilibrio di vapore del GPL a 25°C è 980kPa (~10atm)
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

lbasa
Messaggi: 724
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da lbasa » lun dic 17, 2018 19:29

Così, tanto per partecipare:
... l'idrogeno ha un PCI sui 33 kWh/kg quindi per fare 4700 kWh di autonomia le 3 bombole che pesano 70 kg ciascuna hanno dentro circa 50 kg di idrogeno a 200 atm ...
Forse c'è sovrastima dell'accumulo in peso di una bombola di idrogeno.
http://www.fast.mi.it/pubblicazioni/fie ... orusso.pdf
I 70 kg prima ipotizzati di una bombola sono simili ai 63 kg di una Siad reale:
https://www.siad.com/documents/30774/94 ... 3af70d275e
che a 200 atm contiene 50 litri di idrogeno equivalente ad un certo peso; a temperatura ambiente (0°C) e pressione esterna normale (1 Atm) non so se si raggiunge 1 kg di idrogeno.
Dal PCI riferito, diciamo che otteniamo calore equivalente per 30 kWh/kg; se ci basiamo sul costo energetico che riferiscono i distributori di idrogeno per auto (in Italia c'è una stazione a Bolzano), per produrre 1 kg di idrogeno da elettrolisi servono dai 15 ai 20 kWh.

Tanto efficiente, ancora non è.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » mar dic 18, 2018 09:41

lbasa ha scritto:
lun dic 17, 2018 19:29
Tanto efficiente, ancora non è.
leggendo meglio la sedicente scheda tecnica, i 4700 kWh indicati di autonomia sono elettrici (essendo prodotti da microturbina possiamo supporre un generoso rendimento 30% quindi), e il contenuto in peso di idrogeno di una bombola è dichiarato infatti 1 kg, inizialmente m'era sfuggito. peraltro la macchina per generare i sui 3 kW di potenza (a 12 V) userebbe un consumo di idrogeno di 0,8 g/h. i conti con la fisica che conosciamo non tornano, visto che si parla di cella di fusione dev'essere la prima applicazione commerciale del famoso E-cat di rossi 8)

Avatar utente
Manofthemoon
Messaggi: 1580
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:31
Località: Cuneo - provincia
Contatta:

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Manofthemoon » gio dic 20, 2018 11:52

ieri ho avuto appuntamento con ""tecnico"" :oops: commerciale
l'esordio è stato, questa caldaia produce 23 kW di energia elettrica e 2400 kW di riscaldamento, dopo sono diventati 23kWe e 2.4 kWt ed infine siamo giunti ai 23 kWt e 2.4 kWe
da qui potete capire molto...

e ne avrei almeno altre 5/6 storielle simili da raccontarvi in 20 minuti di chiacchierata

dovrebbe funzionare con una turbina che non ha bisogno di scarico condensa e neanche di camino, che può produrre elettricità, riscaldamento sia in modo singolo (una o l'altra.. :lol: ) oppure entrambe contemporaneamente.

dovrebbe avere 3 batterie da 2 kW cadauna... forse kWh.. che si sostituiscono dopo 5 anni con 280€ in tutto!!!!!
le 3 bombole durano un anno per una famiglia tipo di tre persone (in quale fabbricato non si sa) e costano 600€

vi ricordate il tubo tucker???

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da girondone » gio dic 20, 2018 12:54

:)

Termotek
Messaggi: 9
Iscritto il: gio lug 19, 2018 22:20

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Termotek » mer gen 16, 2019 11:34

Ciao tutti,
breve storia triste a riguardo:
oggi ricevo una chiamata da privato, Lombardia zona Milano/Monza....mi aveva scambiato per ditta di installazione idraulica e non per progettista.
Riassumendo la signora in questione ha intenzione di installare un nuovo impianto con caldaia a idrogeno con terminali pannelli radianti a parete sotto intonaco, non mi ha detto che marca sarà la caldaia a idrogeno ma cercando in internet presumo sia quella da voi descritta essendo stranamente l'unica in commercio (anche se alla signora non è ancora arrivata, l'ha prenotata pagando e arriverà tra qualche mese...).
Il bello è che sta cercando un installatore in quanto ha detto di avere già in mano progetto e allegato C (ex-legge 10/91) firmati e timbrati da qualcuno che forse non si rende conto in cosa si è andato ad infilare...sembra però che gli installatori si dileguino forse perchè la DICO è a carico loro??? :lol: :lol: :lol:

Termotek
Messaggi: 9
Iscritto il: gio lug 19, 2018 22:20

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Termotek » mer gen 16, 2019 11:50

Cercando ancora meglio su internet ho trovato i seguenti link che forse potrebbero interessare ai più e che posto:

FORUM con interessante discussione a riguardo nei commenti:
https://22passi.blogspot.com/2018/10/la ... ogeno.html

GIACOMINI che sembra stia portando avanti un progetto del genere:
https://it.giacomini.com/hydrogen-syste ... -giacomini

Quindi nutro ancora forti dubbi sulla "caldaia a idrogeno" in questione ma secondo me non è detto che in futuro non si riesca ad arrivare a un qualcosa di effettivamente funzionante e performante.

arkanoid
Messaggi: 2929
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da arkanoid » gio gen 17, 2019 12:03

Ma girano ancora ste cagate? Mamma mia l'evoluzione dell'uomo ha perso colpi...dopo aver raggirato Focardi, coinvolto sedicenti università norvegesi ed aver effettuato test che di test scientifico non hanno niente, come fa ad avere ancora credito?
Uno che nella vita non ha fatto altro che inventare truffe...
22 passi d'amore e dintorni lo seguivo forse 6 o 7 anni fa e facevano i test nei container con il termometro del lidl...non perdeteci un secondo del vostro tempo. Se avessero inventato qualcosa di funzionante, sarebbero già stati assunti dalla Nasa con contratti da miliardi di dollari...
redigere redigere redigere

giotisi
Messaggi: 1590
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da giotisi » gio gen 17, 2019 12:50

si, sarebbe bello archiviare tutto con un alzata di spalle.... poi trovi qualcuno che chiede di inserire nel piano energetico nazionale dei contributi / finanziamenti per promuovere le LENR '..nelle quali siamo all'avanguardia..'

mat
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da mat » ven gen 18, 2019 10:42

Più che altro non liquiderei con un'alzata di spalle gente che mette in casa delle persone bombole di idrogeno in pressione :shock: Dico ma stiamo scherzando?? Questi sono da denuncia per attentato alla sicurezza.
Solo io non ho capito l'ermetismo di arkanoid in versione Eugenio Montale? :lol:
22 passi d'amore e dintorni lo seguivo forse 6 o 7 anni fa

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da NoNickName » ven gen 18, 2019 10:45

Secondo me è uno scherzo dell'autocorrettore. :lol:
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » ven gen 18, 2019 14:24

è il nome del blog (titolo di un libro di poesie)

arkanoid
Messaggi: 2929
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da arkanoid » lun gen 21, 2019 08:30

Esatto.
Per le bombe di idrogeno...beh chi compra sta roba un po' si merita di assumersene il rischio...
redigere redigere redigere

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da girondone » gio gen 31, 2019 08:44


Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » gio gen 31, 2019 10:45

con i 900 kWh/kWp/anno che pvgis fornisce per valgarda (è vicino a goteborg), 6 impianti da 109 kWp forniscono 654 MWh che su 172 appartamenti fanno 3800 kWh ad appartamento per far tutto, elettricità e riscaldamento, che vanno per una percentuale x al 100% (impiego diretto come elettricità) e per una percentuale 1-x a rendimento 60% (30% elettrico e 30% termico, così è scritto nell'articolo).
installato in italia farebbe risparmiare 3800*0,25*x+0,3*3800*(1-x)*0,25+3800*0,3*(1-x)/0,7/9,59*0,9 ovvero 1083*x + 437, il cui massimo ovviamente è per x=1 ossia 1520. con un x=0,6 si ottiene 1087, che per un investimento di 23.000 € fa un rientro in 21 anni.
senza costi di manutenzione e supponendo che i costi dell'impianto FV stiano già dentro i costi indicati.

quindi le affermazioni dell'articolo (rientro in vent'anni) sono tutto sommato accettabili, ma questa cosa (FV che alimenta elettrolizzatori che alimentano fuel cell) è ovviamente del tutto diversa da una "caldaia a idrogeno", che peraltro di idrogeno ne consumerebbe uno sbuffo all'anno (e comunque anche nel caso svedese ne confina l'applicazione a enti pubblici senza problemi di budget, e a cui andrebbe comunque domandato quanti ulteriori alloggi si potevano realizzare con quei 4 milioni).

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da girondone » gio gen 31, 2019 11:06

grazie
ho buttato qui il link questa mattina appena letto "idrogeno" ma non l ho ancora letto :-)

mat
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da mat » gio gen 31, 2019 11:10

arkanoid ha scritto:
lun gen 21, 2019 08:30
Esatto.
Per le bombe di idrogeno...beh chi compra sta roba un po' si merita di assumersene il rischio...
Eh il problema è che il rischio se lo assumono anche i vicini che nulla ne possono :evil:

lbasa
Messaggi: 724
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da lbasa » gio gen 31, 2019 19:15

Io confido che la ricerca a Goteborg entri nella storia per quest'altro filone nell'utilizzo dell'idrogeno:
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/epd ... ulLCabaMsp&

Da un articolo di Business Insider ieri:
"Un gruppo di scienziati svedesi ha sviluppato e prodotto un fluido, chiamato “combustibile solare termico”, in grado di immagazzinare energia solare per oltre un decennio.
...
Il fluido è composto da una molecola attorno alla quale gli scienziati della Chalmers University of Technology della Svezia stanno lavorando da oltre un anno. La molecola è composta da carbonioe e idrogeno. Quando viene colpita dalla luce solare agisce in modo insolito: i legami tra i suoi atomi si riorganizzano dando origine ad una nuova versione della molecola che risulta essere fortemente energizzata. Come preda catturata in una trappola l’energia proveniente dal Sole viene così trattenuta tra i forti legami della molecola e rimane all’interno anche quando la molecola si raffredda a temperatura ambiente. Quando diventa necessario avere energia a disposizione, ad esempio di notte o durante l’inverno, il fluido viene fatto passare attraverso un catalizzatore, ossia una sostanza che è in grado di restituire alla molecola la sua struttura originale senza trasformarsi durante il processo e così si rilascia energia sotto forma di calore e il catalizzatore non si consuma mai.
Stando alle ricerche finora condotte sembra che la molecola sia in grado di conservarsi in quello stato alterato anche per 18 anni.
...
Il dispositivo è costituito da una parabola dove al centro vi è un tubo con all’interno il liquido e l’insieme insegue il Sole come fosse una parabola satellitare. Il fluido viene riscaldato dalla luce solare convogliata dalla parabola e questo semplice lavoro permette di trasformare la molecola da norbornadiene in quadriciclano. Il fluido viene quindi conservato a temperatura ambiente con una perdita di energia praticamente nulla. Nel momento in cui c’è bisogno di calore il fluido viene messo a contatto con il catalizzatore che converte le molecole nella forma originale e questo riscalda il fluido fino a 63 gradi celsius.
...
Una volta utilizzato, il fluido può ritornare sulle tetto per essere riscaldato e può essere utilizzato decine e decine di volte, sicuramente almeno 125 volte e questo senza danneggiare in alcun modo la molecola. Secondo i ricercatori quanto ottenuto è solo il primo passo perché dai loro calcoli si potrebbe ottenere un fluido con una temperatura di 110 gradi Celsius e più. La commercializzazione tuttavia richiederà ancora alcuni anni e i ricercatori pensano che il sistema possa essere liberamente comperato prima della fine di questo decennio.
"

giotisi
Messaggi: 1590
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da giotisi » ven feb 01, 2019 16:50

Pensa che conosco una molecola, magari un po' più complessa perchè contiene anche atomi di altra natura, che fa lo stesso identico lavoro da forse 3 milardi di anni.
Non solo!
Grazie a una serie di complessi meccanismi, tutti assolutamente naturali, riesce anche a fornire molecole di zuccheri vari, che poi, ricombinandosi, danno origine a complesse strutture autoportanti, con notevoli capacità strutturali.
Ma proprio per sommo scorno della nostra ignoranza, queste molecole SI RIPRODUCONO DA SOLE, non serve nemmeno produrle, basta lasciare che crescano.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » ven feb 01, 2019 17:56

giotisi ha scritto:
ven feb 01, 2019 16:50
Pensa che conosco una molecola,
bruciarla su richiesta comporta alcune problematiche attualmente insormontabili, però :lol:

lbasa
Messaggi: 724
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da lbasa » ven feb 01, 2019 18:03

Che però ha un difetto, come ha detto Darwin: non la puoi controllare quanto vorresti.

Dialogo fra due personaggi tratto da un film di fantascienza del 1997, "Mission to Mars":
(Terri Fisher) "The genetic difference between men and apes is only three percent. But that three percent gave us Einstein, Mozart..."
(Phil Ohlmyer) "...Jack The Ripper."

giotisi
Messaggi: 1590
Iscritto il: mer mag 27, 2009 11:52
Località: brescia

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da giotisi » ven feb 01, 2019 18:44

Lungi da me sminuire il valore di una ricerca.. quale che sia.
E lungi da me non ricordare che l'efficienza della fotosintesi è molto bassa.. e richiede enormi superfici captanti, enormi quantità di acqua, e limita in qualche modo la quantità di biosfera che puo' essere cosi sostenuta (biosfera della quale, ci piaccia o no, facciamo parte pure noi).

Rimangono però le parole di Primo Levi:


Tutto questo avviene
rapidamente, in silenzio, alla temperatura
e pressione dell’atmosfera, e gratis:
cari colleghi, quando impareremo a fare altrettanto
saremo “sicut Deus”, ed avremo
anche risolto il problema della fame nel
mondo.
Ma c’è di più e di peggio, a scorno nostro
e della nostra arte. L’anidride carbonica,
e cioè la forma aerea del carbonio, di
cui abbiamo finora parlato: questo gas che
costituisce la materia prima della vita, la
scorta permanente a cui tutto ciò che cresce
attinge, e il destino ultimo di ogni carne,
non è uno dei componenti principali
dell’aria, bensì un rimasuglio ridicolo, un’
”impurezza” trenta volte meno abbondante
dell’argon di cui nessuno si accorge. L’aria
ne contiene il 0,03 per cento: se l’Italia
fosse l’aria, i soli italiani abilitati ad edificare
la vita sarebbero ad esempio i 15000
abitanti di Milazzo, in provincia di Messina.
Questo, in scala umana, è un’acrobazia
ironica, uno scherzo da giocoliere, una incomprensibile
ostentazione di onnipotenza-
prepotenza, poiché da questa sempre
rinnovata impurezza dell’aria veniamo noi:
noi animali e noi piante, e noi specie umana,
coi nostri quattro miliardi di opinioni
discordi, i nostri millenni di storia, le nostre
guerre e vergogne e nobiltà e orgoglio.
(Carbonio)

Ps. modificate lo 0,03 in 0,04 ... son passati anni da quando lo scrisse.

Ronin
Messaggi: 3421
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Ronin » ven feb 01, 2019 23:09

giotisi ha scritto:
ven feb 01, 2019 18:44
Tutto questo avviene
rapidamente, in silenzio, alla temperatura
e pressione dell’atmosfera, e gratis:
cari colleghi, quando impareremo a fare altrettanto
saremo “sicut Deus”, ed avremo
anche risolto il problema della fame nel
mondo.
il FV lo fa meglio, ma il problema non si è risolto (ok, a voler essere pignoli gli manca il "gratis" :lol: )
giotisi ha scritto:
ven feb 01, 2019 18:44
Ps. modificate lo 0,03 in 0,04 ... son passati anni da quando lo scrisse.
più che altro c'è da cambiare quattro in otto :wink:
di primo levi consiglio anche la raccolta storie naturali, che contiene alcuni pezzi "science fiction" assolutamente visionari (e insospettabilmente divertenti)

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da girondone » lun mag 20, 2019 10:28

:-)

<iframe src="https://www.facebook.com/plugins/video. ... &width=560" width="560" height="315" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true" allowFullScreen="true"></iframe>

Termotek
Messaggi: 9
Iscritto il: gio lug 19, 2018 22:20

Re: caldaia ad idrogeno

Messaggio da Termotek » lun mag 27, 2019 10:59

Ma cos'è??una pompa di circolazione funzionante tramite turbina a reazione??questo prototipo deve essere stato sviluppato da tecnici competenti in acustica ambientale che cercano di aumentare le proprie commesse!!! :D :D :D

Rispondi