AIUTO: lavori non a regola d'arte. Ditta e DL che se ne lavano le mani. COME POSSO FARE?

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
maki78
Messaggi: 2
Iscritto il: gio ott 25, 2018 18:08

AIUTO: lavori non a regola d'arte. Ditta e DL che se ne lavano le mani. COME POSSO FARE?

Messaggio da maki78 » mar nov 13, 2018 10:20

Ciao a tutti.
Sperando di aver scelto il Forum migliore per l'inserimento della mia domanda...

PROBLEMA:
I muratori che mi hanno ristrutturato il bagno, con creazione di nicchia per la doccia (a seguito di abbattimento di un muro), NON hanno eseguito lavori a regola d'arte. Nello specifico non hanno seguito le mie richieste "estetiche", ma il tutto non è nemmeno funzionale. per esempio: il box doccia è montato storto tanto che il vetro non scorre bene, il rivestimento è fatto male tanto che la nicchia doccia è a trapezio e il vetro non va in appoggio, la colonna doccia è storta, i rubinetti sono inclinati e non appoggiano al rivestimento, in alto dietro al rivestimento ci passa una mano, la doccia non è stata stuccata, il resto del rivestimento in bagno è tutto sporco, il piatto doccia non è centrato nella nicchia, sono stati messi profili di metallo espressamente non richiesti di quel materiale oltretutto sono mezzi staccati da parete... ecc.

Oltre a questo elenco di problematiche, ce ne sono altre (che non sto a riportarvi per non annoiarvi, a meno che non ne siate interessati).
Problematiche che giornalmente ho sollevato e notificato al muratore Referente e al Direttore Lavori, che inizialmente mi diceva che ogni mia osservazione era necessaria in quanto la mia soddisfazione basilare per la buona riuscita. Poi, vedendo che né il muratore, né il DL seguivano le mie richieste e/o ascoltavano le mie preoccupazioni, ho richiesto di fermare i lavori per parlarne. Il DL mi ha risposto che orami i lavori erano quasi finiti e quello che ne veniva fuori dovevo tenermelo.

Ad oggi, mi ritrovo con un bagno non funzionale, con box doccia non funzionante correttamente, colonna docciai storta, e tutti gli altri problemi ben visibili oggettivamente. Inoltre, la nicchia per doccia è stata fatta in cartongesso, anche se parlavamo di muretto in pietra, giustificandomi che la scelta è stata fatta a mio favore perché il cartongesso è più costoso.
Togliendo la colonna doccia, i tubi che escono dal rivestimento non sono fissati (ma sono mobili all'interno del cartongesso) e non sono isolati con la guaina verde isolante (oltretutto, la rubinetteria non poggia al rivestimento, quindi l'acqua tenderebbe ad entrare).

COME FACCIO A RISOLVERE QUESTA SITUAZIONE?

IL DL inizialmente diceva che era tutto a regola d'arte, perché dalle foto gli sembrava così. E' venuto a fare un solo sopralluogo durante i lavori, e uno finale, dove ha guardato che ci fosse un bagno, ma non come fosse stato fatto.
Dopo che ho riportato tutte queste annotazioni più e più volte, ha detto che si era vergognato di ammettere la non buona riuscita del lavoro, e che adesso i muratori sono disposti a rimediare agli errori.

Solo che io non voglio più questi muratori, che oltre ad aver sbagliato un lavoro da zero, sprecando materiali e non seguendo le mie richieste, hanno rubato anche delle cose in casa (piccole cose, ma considerate che la casa è vuota), oltre ad avermi aperto i pochi scatoloni del trasloco che avevo già iniziato a fare e preso cose che gli servivano (es: prodotti per pulire i loro attrezzi).

Ho chiesto al DL quale è la soluzione se non voglio più quei muratori, e mi ha detto che devo prendermi un altro muratore e pagarmi io i lavori, a meno che non voglia prendere quelli vecchi, allorché sarebbe gratis.

DOMANDE:
- Se non faccio fare la sistemazione ai muratori iniziali, non dovrebbero rimborsarmi per i lavori non eseguiti a regola d'arte? e pagare loro la sistemazione?
- come faccio a difendermi in questa situazione? a chi devo "denunciare" questa situazione?

Grazie,

NB. ovviamente ho tutte le conversazioni con DL e muratore dove chiedo cose, e ne vengono fatte altre. O chiedo il fermo lavori perché così non va, e il DL mi risponde che orami sono finiti e devo stare zitta. E ho tutte le foto dell'avanzamento lavori con il pessimo risultato finale.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: AIUTO: lavori non a regola d'arte. Ditta e DL che se ne lavano le mani. COME POSSO FARE?

Messaggio da NoNickName » mar nov 13, 2018 13:54

Il mancato o inesatto adempimento di un contratto se dipende da negligenza del debitore si parlerà di inadempimento e il debitore sarà tenuto al risarcimento dei danni al creditore.
L'articolo 1176 del codice civile sancisce che: "Nell'adempimento delle obbligazioni inerenti all'esercizio di un'attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell'attività esercitata". La norma, come si vede, impone al debitore una regola di comportamento, la diligenza. Il debitore è inadempiente quando non si comporta con diligenza.
Fatto certo il tuo obbligo a dimostrare l'inadempimento (non basta un post in un forum di termotecnica), nei contratti con prestazioni corrispettive, quando uno dei contraenti non adempie le sue obbligazioni, l'altro (e cioè tu) può a sua scelta chiedere l'adempimento (chiede che la controparte esegua la prestazione cui è tenuta) o la risoluzione del contratto, salvo, in ogni caso, il risarcimento del danno (art.1453cc).

Quindi puoi chiedere di rifarti il bagno, ma non puoi scegliere i muratori, perchè la prestazione d'opera è interamente a carico del debitore.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

danilo2
Messaggi: 1553
Iscritto il: ven dic 21, 2007 14:22

Re: AIUTO: lavori non a regola d'arte. Ditta e DL che se ne lavano le mani. COME POSSO FARE?

Messaggio da danilo2 » mer nov 14, 2018 10:14

Scusi NoNickName, vedendo che lei è molto esperto, chiedo, non potrebbero essere applicabili anche le sentenze di Cassazione n. 2741/1983 e n. 8776/1987 ?
theo62chiocciolinavirgilio.it

maki78
Messaggi: 2
Iscritto il: gio ott 25, 2018 18:08

Re: AIUTO: lavori non a regola d'arte. Ditta e DL che se ne lavano le mani. COME POSSO FARE?

Messaggio da maki78 » mer nov 14, 2018 10:44

Grazie mille NoNikName.
Per la dimostrazione dell'inadempimento, come posso procedere? ovviamente non mi baserei su un mio commento su un forum, comprendo che necessiti una comprova di qualche tecnico a conferma di quello che sostengo. Ma a chi devo rivolgermi?

Inoltre per quanto riguarda il discorso "non puoi scegliere i muratori, perchè la prestazione d'opera è interamente a carico del debitore"... beh oltre al fatto che oltre ad aver sottratto cose dal mio appartamento, ed aver sbagliato un lavoro da zero sostenendo il contrario con un atteggiamento poco corretto, capisce che non ho più voglia di mettermi in casa certe persone, che non reputo capaci di sistemare i loro errori, anzi, potrebbero farne di altri sopra quelli esistenti. Per quello pensavo che fosse "normale", una volta comprovata la non regola d'arte del lavoro, potersi rivolgere a un altro muratore, facendosi risarcire dal primo...

Su internet ho cercato qualche informazione, ma è un mondo infinito... dove è difficile trovare veramente l'informazione necessaria al proprio caso.
Ho trovato un articolo dove dice che il committente lavori ha 3 possibilità se i lavori non sono fatti a regola d'arte:
1) Eliminazione dei difetti, ovvero oltre al risarcimento del danno, i muratori commissionati inizialmente devono eliminare il vizio. Nel caso ci si voglia avvalere di un diverso muratore, bisogna avvalersi di decisione del giudice per far eseguire i lavoro ad altri e a spese della prima ditta.
2) Riduzione del prezzo da pagare o pagato e, se dimostrabile, il risarcimento dei danni subiti.
3) Risoluzione del contratto, solo nel caso siano stati eseguiti lavori del tutto inutili e non previsti, con vizi così gravi che rendono l’opera inadatta al suo scopo: pretendere la risoluzione del contratto, ossia lo scioglimento. (ma non è il mio caso).

Quindi, se io non voglio più i muratori che ho commissionato:
- Devo rivolgermi a qualcuno che attesti la "non regola d'arte" (CHI ?? a chi devo rivolgermi?)
- poi lo notifico alla ditta, chiedendo rimborso della quota già pagata per i lavori non eseguiti correttamente (ed eventualmente si può chiedere anche risarcimento danni). E questo punto, lo devo fare obbligatoriamente tramite avvocato? o si può andare anche da un'associazione consumatori?

consigli?
Grazie mille a tutti

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: AIUTO: lavori non a regola d'arte. Ditta e DL che se ne lavano le mani. COME POSSO FARE?

Messaggio da NoNickName » mer nov 14, 2018 18:34

maki78 ha scritto:
mer nov 14, 2018 10:44
- Devo rivolgermi a qualcuno che attesti la "non regola d'arte" (CHI ?? a chi devo rivolgermi?)
Ad una negoziazione con la controparte, ad un avvocato civilista, oppure in ultima istanza sarà il tribunale a nominare un perito d'ufficio.
maki78 ha scritto:
mer nov 14, 2018 10:44
- poi lo notifico alla ditta, chiedendo rimborso della quota già pagata per i lavori non eseguiti correttamente (ed eventualmente si può chiedere anche risarcimento danni). E questo punto, lo devo fare obbligatoriamente tramite avvocato? o si può andare anche da un'associazione consumatori?
Raccomandata o PEC, in seconda istanza avvocato, in terza istanza tribunale.

Se inoltri puoi dimostrare che ti sono stati sottratti indebitamente dei beni, è un reato e puoi fare una denuncia al più vicino comando dei carabinieri.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Rispondi