Vapori cottura ristorante

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Provetto
Messaggi: 3
Iscritto il: sab lug 14, 2018 09:09

Vapori cottura ristorante

Messaggio da Provetto » mar lug 17, 2018 09:00

Buongiorno,
mi trovo davanti ad un problema e non riesco a trovare una giusta risposta tecnica.
Un piccolo ristorante posto al piano terra di un edificio storico, ha la cucina alimentata a metano ( potenza < 35kW ) che affaccia su un piccolo cavedio di circa 4 mq.
Nella stesso cavedio insistono della aperture dello stesso ristorante (porte, finestre) e le aperture e un piccolo balconcino di un appartamento posto al primo piano.
Non c'è la possibilità d'installazione di canna fumaria.

Secondo le indicazioni della UNI 7129 è possibile convogliare gli scarichi di vapore prodotti dalla cottura, anche a parete.
La 7129-3 al cap. 4-1 dice:
"L’evacuazione dei vapori di cottura, può essere effettuata utilizzando condotti per vapori di cottura sfocianti a tetto secondo quanto previsto al punto 4.1.1.
Se lo scarico a tetto non è possibile, allora è consentito anche lo scarico diretto a parete secondo quanto previsto in UNI 7129-2.
Il collegamento di una cappa o di un elettro-ventilatore, al condotto per vapori di cottura deve essere effettuato tramite un canale di esalazione avente caratteristiche di cui al punto 4.1.2."

Non ho trovato indicazioni per quanto riguarda distanze minime o zone di rispetto che il foro di espulsione a parete deve avere da eventuali aperture di finestre o affacci, quando invece la zona di rispetto è espressamente indicata per i terminali di tiraggio degli apparecchi di combustione di tipo B.

Gli apparecchi di combustione per cottura cibi mi pare siano considerati di tipo A e quindi non necessitano di scarico fumi e vapori all’esterno, ma lo sono anche quelli dei ristoranti o esistono delle norme specifiche, oppure in questo caso valgono i regolamenti locali?

Se l'alimentazione della cucina fosse elettrica ci sarebbero altre norme di riferimento sempre per quanto riguarda l'esalazione dei vapori di cottura?

Scusate per le tante domande, ma ringrazio già in anticipo che potrà darmi delle indicazioni.

HUGO
Messaggi: 895
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: Vapori cottura ristorante

Messaggio da HUGO » mar lug 17, 2018 09:14

La UNI 7129 è una norma tecnica, ti dice come fare una cosa ma non se la puoi fare.
Devi spulciare nei regolamenti locali d'igiene o chiedere direttamente all'ASL / AST di competenza se la soluzione prospettata gli va bene
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

Provetto
Messaggi: 3
Iscritto il: sab lug 14, 2018 09:09

Re: Vapori cottura ristorante

Messaggio da Provetto » mar lug 17, 2018 09:28

Grazie HUGO,
nel comune dove si trova il ristorante non ci sono norme locali chiare in proposito. E anche l'ASP "tendenzialmente" equipara le cucine dei piccoli ristoranti a quelle per civile abitazione. Mi chiedevo quindi se esiste una normativa ufficiale che distingue i due casi, civile e professionale, e se nel secondo caso è obbligatorio lo scarico dei fumi/vapori di cottura all'esterno tramite cappa e condotto di ventilazione.

HUGO
Messaggi: 895
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: Vapori cottura ristorante

Messaggio da HUGO » mar lug 17, 2018 09:58

Ti sei risposto da solo, fai come richiesto da ASP per le cucine private e lascia perdere il ginepraio di normative italiane che hai solo da guadagnarci.
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

girondone
Messaggi: 9638
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Vapori cottura ristorante

Messaggio da girondone » mar lug 17, 2018 13:47

8723

Provetto
Messaggi: 3
Iscritto il: sab lug 14, 2018 09:09

Re: Vapori cottura ristorante

Messaggio da Provetto » mar lug 17, 2018 19:40

Grazie girondone!
vedo che la UNI 8723 è aggiornata al 2017. Non ho la possibilità di reperirla rapidamente ma ho urgenza di capire :?
Dalle note che ho trovato, capisco solo che, per l'evacuazione dei fumi e dei vapori di cottura, vanno rispettate le distanze indicate nella 7129-3.
E' corretto?
E' corretto anche che la cucina professionale non può essere considerata apparecchio di tipo A anche se di portata termica inferiore a 35kW?

Grazie ancora

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti