Impianto centralizzato riscald. e acs, separazione?

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
micalb
Messaggi: 12
Iscritto il: sab mar 07, 2009 16:42

Impianto centralizzato riscald. e acs, separazione?

Messaggio da micalb »

Il condominio in cui abito, in Zona climatica E, gradi giorno 2542, altitudine 272 mslm, (8 appartamenti distribuiti su 4 piani, struttura a scheletro in calcestruzzo armato e tamponamenti tipo "cassa vuota" in mattoni di laterizio forati) costruito alla fine degli anni '60, ha un impianto di riscaldamento centralizzato (caldaia a condesazione alimentata a gas metano), che produce anche acqua calda sanitaria, a colonne montanti con valvole termostatiche e contabilizzatori di calore su ogni termosifone, l'acqua calda sanitaria ha un proprio contatore all'interno di ogni singolo appartamento.
Alcuni condomini propongono di non fare produrre più l'acqua calda sanitaria dalla stessa caldaia del riscaldamento centralizzato, ma di installare per ogni appartamento uno scaldaacqua autonomo, perché credono di poter risparmiare. Quindi il riscaldamento rimarrebbe centralizzato e l'acqua calda sanitaria autonoma.
Io ho l'impressione che convenga lasciare tutto centralizzato così com'è riscaldamento e acqua calda sanitaria, visto che comunque abbiamo contabilizzatori di calore su ogni termosifone valvole termostatiche e contatore a parte per l'acqua calda sanitaria.
Chiedo gentilmente se la proposta sia sensata.
Grazie

neni
Messaggi: 70
Iscritto il: mar nov 21, 2006 15:55

Re: Impianto centralizzato riscald. e acs, separazione?

Messaggio da neni »

La risposta precisa può dartela solo un calcolo termotecnico, in linea generale posso dirti che gli impianti centralizzati perdono il confronto con quelli autonomi proprio nella distribuzione di acqua calda sanitaria. Se le utenze sono lontane dalla centrale termica, le perdite di distribuzione e di mantenimento del ricircolo in molti casi possono diventare importanti.
Otto appartamenti però non sono tanti, probabilmente un riparmio di consumo ci sarebbe, ma i tempi di ammortamento degli scaldacqua difficilmente saranno brevi.
Verifica i consumi estivi di gas condominiale, a impianto di riscaldamento spento e moltiplicali per 2,5 e intanto capisci su quale volume di denaro si può intervenire.

micalb
Messaggi: 12
Iscritto il: sab mar 07, 2009 16:42

Re: Impianto centralizzato riscald. e acs, separazione?

Messaggio da micalb »

Grazie molte per la risposta, chiedo gentilmente per consumi estivi di gas condominiale si intendono metri cubi? Il 2,5 per cui moltiplicare i consumi da cosa dipende?
Grazie

neni
Messaggi: 70
Iscritto il: mar nov 21, 2006 15:55

Re: Impianto centralizzato riscald. e acs, separazione?

Messaggio da neni »

Si, i metri cubi di gas da moltiplicare per costo medio unitario.
Moltiplico i consumi estivi per 2,5 per avere quelli totali annuali per la produzione di acqua calda sanitaria, lo 0,5 in più è per compensare le ferie estive e perchè in inverno le dispersioni del ricircolo sono superiori.

Rispondi