RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Salve a tutti, alla fine poi ho preso questo sistema per la casa per gestire il mio riscaldamento.
Volevo un'informazione, se qualcuno può aiutarmi.
Dovrei attaccare questo relè a posto del mio termostato attuale, che comandava l'elettrovalvola del teleriscaldamento.
Purtroppo non sono un'elettricista e non ci capisco proprio niente.
Qualcuno sa come si fa? Dove vanno attaccati i due fili sul relè?
Grazie mille.

SimoneBaldini
Messaggi: 2367
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da SimoneBaldini »

Il rele' lo devi alimentare con la 220V poi il contatto del tuo termostato lo colleghi sui morsetti COM e NO.

Ciao

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Ciao Simone, grazie mille. Per i morsetti del contatto del termostato,
il relè non ha COM e NO, ma A B C. Devo li devo attaccare secondo te?
I fili sono uno grigio e uno nero
Grazi mille.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4339
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da NoNickName »

Siamo arrivati al bricolage...
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da redHat »

Se non hai i minimi rudimenti di elettrotecnica, ovvero se non sai usare un tester per riconoscere la fase dal neutro é meglio se ti affidi ad un elettricista.
I collegamenti sono semplici ci sono 5 morsetti: due per l'alimentazione a 220V (N,L) e 3 morsetti "puliti" in scambio (A,B/C) per il comando delle apparecchiature che vuoi azionare.
Per le tue esigenze i fili del tuo vecchio termostato li dovrai collegare ai morsetti A e B.
Ma come dicevo l'apparecchio va alimentato a 220V, poteva anche essere progettato per essere alimentato da una piccola batteria dato che deve azionare solo un piccolo relé ma così non é, pertanto ti servirá l'elettricista per derivare la linea elettrica. Fatti fare la dichiarazione di conformitá su modello DM 37/2008.

PS: l'apparecchio viene riconosciuto via radio da EvoHome utilizzando il menù di configurazione (ricerca apparecchi), una volta interfacciato subordina il funzionamento dell'apparecchio alla effettiva richiesta di calore delle valvole elettroniche tipo HR92, anche queste gestite da EvoHome. Se c'é richiesta di calore si accende un led verde sul BDR91, volendo puoi anche fare un azionamento manuale premendo il pulsantino a fianco del led.

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Grazie mille. Chiamerò probabilmente un'eletteicista, anche se volevo riuscire a farlo da solo. Il termostato precedente era alimentato a pile infatti, ma credo che l'elettricità arrivasse l'OS tesso, perché uno dei due cavi, mi sembra il blu era isolato ed è solo collegato il mattone al termostato che ho ora che va a pile. Non so se sto dicendo una cavolata, forse no, almeno spero. Io non ho un tester, ho dato un'occhiata in internet per collegarlo e diciamo che i cavi, come hai detto tu ci sono tutti.
Non ho certezza ovvio che passo già corrente elettrica.
Comunque sei stato davvero molto gentile, la tua spiegazione è stata davvero molto chiara.
Secondo te avendo anche il cavo blu anche isolato potrebbe già passare la corrente elettrica?
Grazie ancora.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da redHat »

Si è molto probabile che il blu sia il neutro ed é stato isolato per evitare il corto circuito con la fase (ingresso termostato), se così fosse ti bastano i 3 fili che hai:
- il neutro (blu) da collegare al morsetto N;
- la fase di alimentazione da collegare sia al morsetto L che da ponticellare con il morsetto A;
- l'uscita fase (comando apparecchi) da collegare al morsetto B.

Con un tester è meglio verificare fase e neutro prima di collegarli, la prudenza non è mai troppa...

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Grazie mille davvero. Scusa se rispondi solo ora ma oggi non ho avuto davvero tempo. Alla fine qualcosa ho imparato, sei stato davvero molto gentile, magari se ho bisogno consigli su programmazione che non capisco te lo chiedo molto volentieri se conosci questo sistema. Alla fine ho deciso per sicurezza di chiamare un'eletteicista. Viene domani. Poi appena montato ti so dire. Grazie mille e buonanotte.

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Ciao red. Montato ieri pomeriggio. Sembra funzioni,piano piano sto cercando si capirci bene. Volevo chiederti un paio di cose, sempre se puoi aiutarmi ovviamente. So che c'è la funzione sulle valvole per il settaggio in set off per i gradi. Nel senso che ovviamente la temperatura della valvola vicino al termostato sarà sempre più alta rispetto al resto della stanza settando quello ovviamente ti avvicini. Ma come funzione esattamente? E poi la funzione del riconoscimento dopo un po' di giorni per accendersi da dolo prima dell'orario per arrivare prima alla temperatura intelligente, come funziona esattamente? Se puoi aiutarmi grazie mille.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da redHat »

L'offset si regola sulle testine mentre l'ottimizzazione dell'accensione sull'unitá di controllo EvoHome.
Normalmente si lasciano le impostazioni di fabbrica che vanno giá bene per i casi più frequenti.
L'offset va regolato solo se si riscontra una sensibile differenza tra la temperatura rilevata dalla testina e la temperatura reale al centro dell'ambiente (misurata con un termometro digitale di buona precisione).
Se ad esempio la testina rileva 20'C mentre nella stanza hai 18'C puoi aggiustare la regolazione impostando un offset di -2. Per farlo devi tenere premuto per 5 sec il pulsante della testina e ruotare fino al codice 8, confermi con il pulsante e ruotando la manopola imposti un offset di -2. Confermi nuovamente e ruoti ancora la manopola fino al messaggio uscita, confermando sempre premendo il pulsante.
Insieme alle testine elettroniche dovrebbero averti lasciato il manualino con riportate tutte queste istruzioni.

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Ciao Red, grazie mille per la spiegazione sempre molto gentile e preciso.
Purtroppo questo sistema l'ho preso usato di circa due mesi, e siccome è stato preso in germania ha istruzioni praticamente solo in tedesco.
Io ho scaricato da internet le istruzioni e quindi un pochino ci ho capito qualcosa.
Per quanto riguarda l'off set, la mia domanda te la pongo più precisa cercando di spiegarmi al meglio.
Siccome la differenza tra la valvola e la stanza in zona centrale noto che balla sempre di 1 o 2 gradi, e questo credo sia dovuto dal fatto che ho le valvole praticamente poste (i caloriferi sono tutti sotto la finestra), quindi credo che le valvole ci mettano molto meno tempo sia a salire di temeratura con il loro sensore sia a scendere rispetto a un termometro digitale. Infatti io da giorni sto cercando di vedere appunto le migliori temperatura in mezzo alla stanza per poi poterle confrontare rispetto alla valvola.
Ma la mia domanda più precisa è, devo secondo te prendere veritiera la differenza tra temperatura termostato valvola e termometro digitale quando è accesa o quando è spenta la valvola e non pompa quindi più calore?
Spero di essermi spiegato bene, ma da questo posso poi capire quanta differenza c'è tra la valvola e il termometro nella stanza.
Io per esempio adesso in due stanze l'ho settato a meno 3 e in due a meno 2, ma ancora non sono preciso e cercavo appunto di capire in quale momento le valvole danno la temperatura più veritiera.
Poi, per l'ottimizzazione, io ho preso il sistema evohome ma non wireless, che è leggermente diverso rispetto all'altro anche nella configurazione:
andando dentro nel menù ottimizzazione, mi ritrovo i seguenti 4 parametri: NESSUNA OTTIMIZZAZIONE, ACCENSIONE RITARDATA, ADATTAMENTO ALL'ACCENSIONE, OTTIMIZZAZIONE SOSPESA.
A parte il primo molto chiaro, gli altri volevo capire a cosa servono esattamente e se cosa secondo te dovrei utilizzare per far funzionare il termostato al meglio.
Ultime due cose, sempre nelle ipostazioni, cosa sarebbero esattamente i cicli ora? Quale impostazione migliore dovrei mettere?
E poi sempre in impostazioni cosa sarebbe tempo minimo ON caldaia? Quale impostazione migliore dovrei mettere anche qui?
Non sono un esperto e quindi sto cercando di capire per calibrare al meglio il sistema.
Chiedo a te perchè mi sembra che lo conosci molto bene.
Ti ringrazio se puoi ancora una volta rispondermi e spiegarmi, mi spiace rompere tanto le scatole e chiedere tante cose, ma sto cercando di imparare per utilizzarlo al meglio.
Grazie mille e buona giornata.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da redHat »

Ma la mia domanda più precisa è, devo secondo te prendere veritiera la differenza tra temperatura termostato valvola e termometro digitale quando è accesa o quando è spenta la valvola e non pompa quindi più calore?
Spero di essermi spiegato bene, ma da questo posso poi capire quanta differenza c'è tra la valvola e il termometro nella stanza.
Il discorso sarebbe molto lungo, un pò teorico, ma si può così riassumere: ogni strumento che effettua misurazioni di una grandezza variabile in continuo (in questo caso la temperatura ambiente) ha almeno due tipi di errori di misura:
- uno costante (detto errore sistematico) che indica la precisione dello strumento, dove per qualsiasi misura si avrà sempre lo stesso scostamento;
-uno variabile (detto errore di inseguimento) dovuto al fatto che mentre avviene la misura avvengono anche perturbazioni che tendono a far variare la misura stessa. Nel caso del riscaldamento ne abbiamo due di segno opposto: l'influenza climatica esterna e l'apporto di calore dei radiatori. Per ridurre questo tipo di errore sono necessari strumenti ad alta velocità di risposta in grado di seguire velocemente le variazioni di temperatura.
Generalmente i termometri elettronici hanno una inerzia termica bassa quindi una buona velocità di inseguimento della temperatura, cosa che comunque negli edifici civili non è mai un vero problema dato che l'elevata massa delle strutture attenua molto la rapidità di variazione della stessa temperatura ambiente. Infatti a riscaldamento spento la temperatura ambiente non crolla immediatamente verso i valori di temperatura esterna ma impiega molte ore.
Proprio per l'elevata massa delle strutture, che attenuano le rapide oscillazioni di temperatura, non devi preoccuparti se rilevi la temperatura alla accensione o allo spegnimento, l'importante è rilevarla allo stesso momento da entrambi gli strumenti.

Per ciò che concerne l'ottimizzazione dell'accensione ti consiglio di mantenere "Nessuna ottimizzazione" anche perchè per avere una ottimizzazione veramente efficace dell'accensione/spegnimento dell'impianto (in pratica l'automazione modifica automaticamente l'orario impostato per garantire le effettive condizioni di comfort volute durante il periodo programmato) lo strumento dovrebbe disporre di una sonda della temperatura esterna che costituisce l'elemento principale di perturbazione del comfort ambientale voluto.
Se lo strumento non è dotato di sonda esterna (il futuro potrebbe essere anche l'analisi delle previsioni meteo di zona tramite connessione internet) si tratta di palliativi enfatizzati dal marketing, un pò come se per fermare un emorragia ad una vena si mettesse un cerotto. Ma non illuderti di poter trovare un termostato che soddisfi al 100% tutte le aspettative, ad esempio il termostato Lyric T6 (https://ees-techlit.honeywell.com/emead ... 7r0217.pdf) è sì dotato di sonda esterna ma rispetto ad EvoHome non dialoga con le testine termostatiche elettroniche HR92 benchè siano prodotti marchiati Honeywell. Come vedi il prodotto tecnologicamente evoluto deve ancora venire, ma si stanno facendo passi avanti in questa direzione, che comunque non sempre viene accettata dall'utenza dato che la maggioranza degli utenti di fronte a prodotti ritenuti "troppo complicati" preferisce ancora il vecchio termostato a bimetallo, del resto il nostro è un Paese di pensionati pre periodo bellico, altro che "generazione IoT"...

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Ciao Red.
Grazie mille davvero per tutta la spiegazione.
Grazie a te e la persona che me lo ha venduto, lo sto settando davvero nel migliore nei modi.
Già oggi andiamo alla grande e sto avendo un ottimo clima in tutte le stanze.
Sei stato davvero di grandissimo aiuto e una persona competente e molto gentile e disponibile.
Grazie ancora.

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Ciao Red.
Il sistema va alla grande, direi che piano piano sto capendo il funzionamento e le stanze finalmente lavorano ognuna per i fatti suoi con il loro clima.
Volevo chiederti una cosa visto che lo conosci molto bene questo sistema.
Che impostazione devo dare per i cili per ogni ora e per il tempo minimo on?
Io li ho impostati a tre cicli per ora e 3 minuti per on.
Sarebbe meglio impostarli in modo diverso? Mi sai spiegare cosa sarebbero esattamente? Cosa possono cambiare per il sistema?
Alla fine ho fatto come mi hai detto e non ho impostato nessuna ottimizzazione, niente impostazione finestra aperta, e così va davvero alla grande.
Sono davvero contento di questo sistema, poi vedremo (ma non l'ho preso per questo) se mi fa risparmiare anche sui costi della bolletta.
Grazie mille Red.
Buona giornata.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da redHat »

Il ciclo/ora è la frequenza oraria con cui l'unitá centrale dialoga con la testina e con il relè, ad ogni ciclo corrisponderá quindi un azione di controllo dell'unitá centrale (con aggiornamento dei valori anche sul display del cronotermostato) che fa da ponte per l'eventuale azione di accensione/spegnimento con il relè BDR91 che aziona l'impianto a monte delle valvole.
Consiglio di lasciare il valore di fabbrica di 6 cicli/ora dato che una frequenza più elevata inficia più sul consumo delle batterie delle testine elettroniche (con trasmissione in radiofrequenza) che sul comfort ambientale di preadattamento della temperatura di mandata del generatore.
Il ciclo/ora deve essere abbinato al "tempo minimo ON" questo valore dipende dalle caratteristiche della fonte di calore.
Nel caso delle pompe di calore è meglio impostare almeno 6 minuti, per una calderina autonoma meglio impostare un valore di 4 minuti , se invece si tratta del comando di una elettrovalvola di zona di un impianto centralizzato puoi impostare anche 1 minuto.
Nel caso degli impianti autonomi si potrebbe migliorare in modo più efficace la preregolazione della temperatura di mandata del generatore dotandolo di una sonda di controllo della temperatura esterna. In questo modo si riducono anche gli interventi di apertura/chiusura delle testine elettroniche aumentando la durata delle loro batterie.

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Grazie mille Red, allora imposto su sei cicli ora come le impostazioni di fabbrica.
Invece per i cicli ok cosa mi consigli? Io ho un riscaldamento autonomo con elettrovalvola. Il mio riscaldamento è il teleriscaldamento c'è una mega centrale ma ognuno di noi è autonomo. Che mi consigli come ciclo ora? Grazie mille come sempre.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da redHat »

Nel tuo caso imposterei
- Cicli ora: 6
- Tempo minimo On: 1min

auemac
Messaggi: 15
Iscritto il: dom gen 14, 2018 16:06

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da auemac »

Ciao Red scusa il ritardi per ringraziarti.
Sei stato gentilissimo come sempre.
Sto seguendo il tuo consiglio.
Comunque la cosa più positiva è poi era quello che volevo, è avere un clima costante in ogni stanza come voglio io.
Alla prossima bolletta voglio anche vedere se risparmiamo come credo.
Ti farò ovviamente sapere.
Grazie mille ancora per ora e buon proseguimento.

maxgreen
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ago 30, 2019 09:58

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da maxgreen »

Salve,
mi accodo alla discussione per una consulenza :wink:

Ho un impianto di riscaldamento diviso su due piani ed è gestito da una sola caldaia

Ogni piano ha un cronotermostato che comanda una elettrovalvola.

Volendo avere un controllo diviso per zone, ho acquistato un sistema evohome della honeywell che ho così configurato:

Due moduli relè Wireless (BDR91) montati sulle rispettive valvola di zona (un relè per piano)

Al piano giorno, è posizionato il regolatore evohome che funge da cronotermostato per tutto l'impianto e da termostato per il solo piano giorno, in modo da considerare come unica zona tutto il piano giorno.

Al piano notte, ogni termosifoni ha il termostato elettronico (HR92) in modo da regolare la temperatura per singola stanza/zone

Eseguita la configurazione, ho notato che ogni volta che un sensore (piano giorno o piano notte) manda il segnale di accensione alla caldaia, questo fa scattare entrambi i relè delle singole valvole di zona e non solo quella del rispettivo piano.
Dove sbaglio?

Grazie

Max

SimoneBaldini
Messaggi: 2367
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da SimoneBaldini »

Nel tuo caso devi il BDR deve comandare la zona sopra e associarlo alla zona. L'elettrovalvola dove sono collegare le HR92 devi metterla in manuale e tenerla aperta, non serve piu'.
Poi devi vedere chi comanda la caldaia, cioè se veniva comandata dalle elettrovalvole tramite un contatto, devi scollegarlo e farlo lavorare dall'altro BDR che imposterai come comando caldaia.
Non è possibile associare le HR92 ad un BDR.

Ciao

maxgreen
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ago 30, 2019 09:58

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da maxgreen »

Ciao a tutti e scusate il ritardo... grazie!

Nel frattempo ho dotato tutti i termosifoni di teste termostatiche senza però modificare la configurazione iniziale, ovvero un relè per ogni elettrovalvola.
Alla fine ho scoperto che il regolatore evohome, anche se in un impianto ci sono diversi BDR, li vede tutti come uno solo. Quindi apre uno, li apre tutti e viceversa.

La mia caldai è una Immergas Hercules Mini 27 e il comando di accesione credo di aver capito che lo prende dal relè che apre l'elettrovalvola.

Pensavo di fare le modifiche indicate da SimoneBaldini, ma per paura di fare danni, ho desistito visto che comunque tutto funziona come dovrebbe: la testa termostatica chiede acqua e manda il segnale al regolatore evohome che a sua volta, tramite il BDR apre l'elettrovalvola e la caldai parte. Quando l'ultimo termosifone si chiude, la caldaia si spegne.

Ora ho solo un dubbio visto che non ho capito come è strutturato il mio impianto e la caldaia.
Ovvero se la caldaia ha una sola mandata d'acqua che poi viene divisa per i due piani, oppure se dalla caldaia escono due mandate separate, una per piano e comandate separatamente dalle singole elettrovalvole.
Nel primo caso non dovrebbero esserci problemi di funzionamento, visto che la caldaia pompa acqua fino a quando almeno un termosifone è aperto e quindi c'è il ritorno; nel secondo caso, visto che i BDR si aprono e chiudono insieme, potrebbe verificarsi ad esempio che mentre per il piano giorno c'è richiesta d'acqua e c'è circolo, al piano notte no.

Dal libretto sopra linkato, qualcuno riesce a illuminarmi.

Grazie mille

Max

mrcamaj
Messaggi: 1
Iscritto il: lun dic 02, 2019 18:51

Re: RELE' BDR91 HONEYWELL EVOHOME

Messaggio da mrcamaj »

Buongiorno a tutti, sono nuovo sul forum.

ho montato il sistema evohome, e mi sono accorto che impostando la temperatura su 19°, una volta che la temperatura supera quella impostata, la caldaia continua a lavorare a bassa potenza, o meglio.. se vado nelle impostazioni del menu, info sistema, ho notato che la percentuale rimane sul 25% circa.
la mia domanda è? ma con questo sistema, la caldaia non stacca mai?

c'e comunque un consumo minimo fisso?

Rispondi