pompa anticondensa su primario?

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
spinte
Messaggi: 25
Iscritto il: mar nov 10, 2015 11:57

pompa anticondensa su primario?

Messaggio da spinte » gio giu 15, 2017 22:12

un impianto datato con caldaia tradizionale 450 kW dotato di pompa anticondensa devo trasformare l'impianto da vaso aperto a vaso chiuso con scambiatore tra circuito primario e secondario.
Va comunque prevista la pompa anticondensa?

Ronin
Messaggi: 3433
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da Ronin » ven giu 16, 2017 09:07

la caldaia rimane? la pompa anticondensa serve per evitare che torni acqua troppo fredda al generatore tradizionale (che non può sopportare la condensazione)

spinte
Messaggi: 25
Iscritto il: mar nov 10, 2015 11:57

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da spinte » ven giu 16, 2017 10:17

si ma in questo caso la dimensione del circuito (primario) è molto ridotta. Se non erro la pompa anticondensa serve quando dalla caldaia esce acqua calda ma sul ritorno entra acqua ancora fredda (presente nelle tubazioni dell'impianto). con la presenza del primario questo non succede più....
Sbaglio qualcosa?

Ronin
Messaggi: 3433
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da Ronin » ven giu 16, 2017 10:47

beh, ma se hai scambiatore tra generatore e circuito, la pompa anticondensa è la pompa del primario dello scambiatore, di fatto

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da redHat » ven giu 16, 2017 12:36

Il rischio è avere temperature di ritorno troppo basse che provocano la condensazione dei fumi su generatori e camini non predisposti per questa condizione di funzionamento.
Butta via quel pentolone e ripensa all'impianto, con certezza statistica potrei dirti che i 450kW di una volta sono ora esuberanti, molto probabilmente ti serve 1/2, talvolta anche 1/3, della potenza attuale. L'ideale sarebbe fare 2 conti sul fabbisogno e determinare la vera taglia del generatore sostituendolo con tipo a condensazione.
Fatti aiutare da un termotecnico del posto che valuti prima l'utenza e poi l'impianto, che ne è una conseguenza...

girondone
Messaggi: 9910
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da girondone » ven giu 16, 2017 13:37

redHat ha scritto:
ven giu 16, 2017 12:36
Il rischio è avere temperature di ritorno troppo basse che provocano la condensazione dei fumi su generatori e camini non predisposti per questa condizione di funzionamento.
Butta via quel pentolone e ripensa all'impianto, con certezza statistica potrei dirti che i 450kW di una volta sono ora esuberanti, molto probabilmente ti serve 1/2, talvolta anche 1/3, della potenza attuale. L'ideale sarebbe fare 2 conti sul fabbisogno e determinare la vera taglia del generatore sostituendolo con tipo a condensazione.
Fatti aiutare da un termotecnico del posto che valuti prima l'utenza e poi l'impianto, che ne è una conseguenza...
straquoto

Avatar utente
tutor7
Messaggi: 630
Iscritto il: ven lug 19, 2013 11:17

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da tutor7 » mer giu 21, 2017 13:45

Ma perchè dovresti togliere la pompa anticondensa?


Non ha nessuna connessione con la tipologia del vaso d'espansione.


Ho seguito una CTU in un caso con caldaie in ghisa installate all'esterno SENZA pompa anticondensa: son durate 3 anni poi eran tutte crepate e mangiate.


Sul fatto che la caldaia sia da sostituire c'è poco da dire...

Ronin
Messaggi: 3433
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: pompa anticondensa su primario?

Messaggio da Ronin » mer giu 21, 2017 15:04

tutor7 ha scritto:
mer giu 21, 2017 13:45
Ma perchè dovresti togliere la pompa anticondensa?
se metto uno scambiatore tra primario e secondario, e al primario c'è un solo generatore, a cosa serve la pompa anticondensa? basta quella del primario, il circuito è unico.

Rispondi