due appartamenti da uno; legge 10 ?

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
studioviviani
Messaggi: 28
Iscritto il: sab giu 16, 2007 11:45

due appartamenti da uno; legge 10 ?

Messaggio da studioviviani » sab nov 10, 2007 08:30

Cosa ne pensate ?
Appartamenti su 4 piani degli anni '80.
Non si trova la 373 (forse mai redatta)
Adesso l'appartamento viene diviso in due UU.II (ognuna di due piani) e venduto a due diversi proprietari
La caldaia attuale (recentemente sostituita) rimarrebbe nella esistente centrale termica a servizio di una U.I., mentre ne verrebbe installata una nuova (sul terrazzo) per i due restanti piani che vanno a costituire la nuova seconda U.I.
Non vengono sostituiti ne' corpi scaldanti ne' tubazioni.
La caldaia esistente risulta oltremodo sovradimensionata per la nuova utenza che si trova ad alimentare (è stata "dimensionata" dall'idraulico che ha detto: la differenza in Euro fra caldaia piccola e grande è minima; meglio mettere una 33 kW !).
A mio parere siamo in presenza di due nuovi impianti che necessitano, in qualche modo di un progetto - verifica.
Qualcuno ha idee e/o esperienze in merito ?

andrea.bernardi
Messaggi: 106
Iscritto il: ven giu 08, 2007 15:37
Località: Venezia
Contatta:

Messaggio da andrea.bernardi » sab nov 10, 2007 09:39

Se guardiamo l'art 3 modificato dal 311/06 comma 2 nel caso di nuova installazione di impianti termici in edifici esistenti dovremmo seguire:

Allegato I comma 11 : Termoregolazione (termostatiche?)
Allegato I comma 12 : 50% ACS con fonti rinnovabili

e per finire

Allegato I comma 3 : Rendimento globale medio 75+ 3 log Pn

Se non vengono toccate le tubazioni in teoria non serve fare nulla.

voi cosa ne pensate?

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1944
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Messaggio da ilverga » lun nov 12, 2007 08:31

Ne penso che non è "nuova installazione di impianti termici" per ovvi motivi...e nemmeno ristrutturazione di impianti termici", in quanto alla voce citata si parla di modifica sostanziale sia dei sistemi di produzione che di distribuzione ed emissione del calore.
Non è nessuno dei due casi...io, visto le problematiche in gioco e quanto appena detto, mi concentrerei sul professionale piuttosto che sul legislativo...

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » lun nov 12, 2007 11:01

Cosa vuol dire che non è "nuova installazione di impianti termici" e nemmeno "ristrutturazione di impianti termici"???

Secondo me invece ci troviamo di fronte ad entrambe le situazioni:

1) Nuova installazione in quanto ci sarà una nuova caldaia che si prenderà parte di impianto esistente, è evidente per cui che questa UI ha una nuova installazione

2) Poi ci sarà la ristrutturazione in quanto alla caldaia esistente gli verrà tolto gran parte dell'impianto, per cui un sostanziale cambiamento.... se non è sostanziale dividere in due un edificio???

Io per fare le cose fatte per bene e non solo, in quanto ritengo che lo richiede la legge, farei le DUE nuove Leggi10 rispettando quanto c'è da rispettare.

Secondo me non ci sono dubbi di questo, non so voi!!!

Avatar utente
ilverga
Messaggi: 1944
Iscritto il: gio ott 05, 2006 17:42
Località: prov. MI

Messaggio da ilverga » lun nov 12, 2007 11:29

lucarave ha scritto:Cosa vuol dire che non è "nuova installazione di impianti termici" e nemmeno "ristrutturazione di impianti termici"???

Secondo me invece ci troviamo di fronte ad entrambe le situazioni:

1) Nuova installazione in quanto ci sarà una nuova caldaia che si prenderà parte di impianto esistente, è evidente per cui che questa UI ha una nuova installazione

2) Poi ci sarà la ristrutturazione in quanto alla caldaia esistente gli verrà tolto gran parte dell'impianto, per cui un sostanziale cambiamento.... se non è sostanziale dividere in due un edificio???

Io per fare le cose fatte per bene e non solo, in quanto ritengo che lo richiede la legge, farei le DUE nuove Leggi10 rispettando quanto c'è da rispettare.

Secondo me non ci sono dubbi di questo, non so voi!!!
Come pensi sia meglio...
Chiarisco che per nuova installazione si intende nuova installazione: prima non c'era, dopo ci sarà; ribadisco che per ristrutturazione di impianti termici si intende modifica sostanziale sia dei sistemi di produzione che di distribuzione ed emissione del calore.
Non mi sembra che il tuo caso sia tra questi.

lucarave
Messaggi: 58
Iscritto il: gio feb 01, 2007 10:51

Messaggio da lucarave » lun nov 12, 2007 11:43

Chiarisco che per nuova installazione si intende nuova installazione: prima non c'era, dopo ci sarà; ribadisco che per ristrutturazione di impianti termici si intende modifica sostanziale sia dei sistemi di produzione che di distribuzione ed emissione del calore.
Non mi sembra che il tuo caso sia tra questi.
Allegato A comma 34
Rientra nella ristrutturazione di un impianto termico anche la trasformazione dello stesso.

Per me non ci sono dubbi su cosa fare e sul mio buon senso mi dice di fare, poi ognuno fa come vuole.

Rispondi