Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Esa
Messaggi: 1391
Iscritto il: sab dic 03, 2011 22:53

Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da Esa » gio lug 14, 2016 18:40

Ho eseguito un sopraluogo in un vecchio impianto che ha una caldaia in ghisa da 230 kW. Rifacendo i calcoli, pur con tutti i margini di sicurezza applicabili, mi viene una potenza di 110 kW. Redigo diagnosi energetica, eseguo i calcoli, il progetto e il capitolato per rifare la centrale.
Ora l'assemblea del condominio mi chiede (su "consiglio" di un installatore) di rifare tutto e prevedere una caldaia da 150 kW.
A parte la scocciatura (che mi farò pagare), la crisi di identità sul ruolo del professionista (che vale zero), qualcuno, potrebbe contestarmi il nuovo progetto che, a questo punto, è privo di diagnosi e calcoli giustificativi ?
Presumibilmente consumeranno di più, credo. Nessuno (Arpa, ecc.) avrà qualcosa da dire ?

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da redHat » gio lug 14, 2016 22:41

Capita spesso, soprattutto se si tratta di edificio pre 1960 che ha avuto negli anni giá delle sostituzioni, ad ogni cambio (denuncia L10 non obbligatoria fino al 1997) l'installatore aumentava almeno del 20-30% le caldaie che erano giá esuberanti in quanto con minor rendimento.
Ma il clou é stato quest'anno con un impianto che da 650kW ho ridotto a 230kW.
Ne era nata una contestazione con l'amministratore, a cui ho rotto le uova nel paniere con il mio capitolato voluto dal alcuni consiglieri ingegneri ma con esperienza tecnica nel settore navale-industriale.
Per fortuna trattandosi di impianto esistente, che ne veniva da un "contratto servizio energia" dove l'unico lavoro eseguito in un impianto vecchissimo è stato solo l'installazione di un contabilizzatore Sontex Supercal, ho potuto dimostralo, calcoli a parte, in 2 modi:
A) 230kW è la potenza, corretta a dT 45, dei radiatori presenti nella esistente tabella millesimale del riscaldamento;
B) 230kW erano ben sopra ai 180kW di potenza di picco effettivamente erogata dall'impianto nel periodo più freddo.

Insomma criticato nonostante stia facendo risparmiare al condominio, giá subito, almeno il 50% dei costi di impianto, ma c'è stato un momento che avrei mandato a fanc*** l'amministratore ricordandogli che il vero errore é stato aver firmato un contratto servizio energia senza alcun ammodernamento...

Per la cronaca si tratta di un impianto riscaldamento e ACS centralizzata per 32 appartamenti da circa 100m2 anni 60 in zona climatica D.

Se puoi installa un contabilizzatore in uscita al generatore in modo da tenere in memoria la variazione continua di temperatura/portata/potenza/energia erogata all'impianto.

Ronin
Messaggi: 3585
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da Ronin » ven lug 15, 2016 00:16

In casi come questo la firma energetica dovrebbe tagliare la proverbiale testa al toro

mat
Messaggi: 2972
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da mat » ven lug 15, 2016 13:32

Esa ha scritto:A parte la scocciatura (che mi farò pagare), la crisi di identità sul ruolo del professionista (che vale zero), qualcuno, potrebbe contestarmi il nuovo progetto che, a questo punto, è privo di diagnosi e calcoli giustificativi ?
La legge parla di verifica dimensionale ex 12831 in caso di aumento della potenza rispetto all'attuale (oltre il 10%), tu qui stai comunque riducendo. Certo se c'è una diagnosi che attesta che serve molto meno, qualcuno potrebbe storcere (giustamente) il naso... ma la diagnosi l'hai redatta per obbligo di legge?

Ronin
Messaggi: 3585
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da Ronin » ven lug 15, 2016 17:04

immagino sia scontato che la DE è obbligatoria per la richiesta delle detrazioni fiscali, visto che la caldaia supera i 100 kWt

mat
Messaggi: 2972
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da mat » ven lug 15, 2016 17:23

Ronin ha scritto:immagino sia scontato che la DE è obbligatoria per la richiesta delle detrazioni fiscali, visto che la caldaia supera i 100 kWt
Non mi risulta lo sia... a quale testo fai riferimento?
In regione Piemonte è obbligatoria per DGR, a livello di DM nazionale no, per quello chiedevo.

Ronin
Messaggi: 3585
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da Ronin » ven lug 15, 2016 18:57

hai ragione, c'era nel DPR 59, ma nel nuovo DM è il punto 5.3 che si applica solo a ristrutturazione e nuova installazione, non alla sostituzione.
fuori dall'EMR è meglio se mi sto zitto, ormai...

soloalfa
Messaggi: 1179
Iscritto il: ven ott 10, 2008 16:36

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da soloalfa » sab lug 16, 2016 14:59

redHat ha scritto:a cui ho rotto le uova nel paniere
eh! certo che l'amministratore faceva di tutto per metterti il bastone tra le ruote... chissà che bel contratto di fornitura che c'era!
La teoria è quando si sa tutto e niente funziona.
La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché.
Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché !

SimoneBaldini
Messaggi: 2364
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da SimoneBaldini » lun lug 18, 2016 10:34

Il dimezzo della potenza è abbastanza frequente, ci sono anche casi particolari dove con acs e scambiatore a piastre senza accumuli le potenza schizzano alle stelle. Anche io qualche anno fa' ho dovuto litigare con i consiglieri per portare la potenza da 450 kW a 210kW e ne sarebbe bastata anche meno volento inoltre ho fatto anche l'acs sanitaria che prima non nc'era.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da redHat » mar lug 19, 2016 16:49

soloalfa ha scritto: eh! certo che l'amministratore faceva di tutto... chissà che bel contratto di fornitura che c'era!
Giá, ma non è il solo, tra gli amministratori ci sono certi professionisti dell'arraffo che fanno paura.
Il bello è che rimangono in carica proponendo prezzi ultra concorrenziali da 20-25€ a condomino e poi non mancano di rifarsi con le unzioni sulle spese condominiali. Certo con il gasolio si arraffava meglio, qualche carico inesistente si poteva sempre fare, mentre con il gas è più difficile ma con certi contratti servizio energia tutto diventa possibile sopratutto se manca un professionista che tuteli i condomini...

Ronin
Messaggi: 3585
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Potenza della caldaia doppia: è possibile?

Messaggio da Ronin » mar lug 19, 2016 18:30

Il problema è che non lo scegli (te lo trovi già incaricato dal costruttore) e mandarlo via se non commette reati evidenti e' quasi impossibile (le presenze e maggioranze richieste sono impossibili nei condomini appena un po' grandi).

Rispondi