Pratica ispesl

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Ai fini della pratica ispesl si sommano le portate dei singoli apparecchi collegati alla caldaia?

Se in un'abitazione civile c'è una caldaia da 31 Kw, un piano cottura da 8 Kw, e una stufa da 3Kw, e quindi ho una portata complessiva di 42 Kw che è maggiore di 35 Kw, va presentata la denuncia ispesl?

Se è così, e al posto di una stufa a gas c'è un forno ventilato, devo considerare anche la portata di quest'ultimo nel calcolo della portata termica totale dell'impianto e quindi anche ai fini della pratica ispesl?

Mi può rispondere qualcuno cortesemente?

iltubo
Messaggi: 731
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: Pratica ispesl

Messaggio da iltubo »

Idee confuse. Ma sul fornello da 8 kw e sulla stufa da 3 c'è già anche il vaso di espansione? a che pressione hanno le valvole di sicurezza? :shock:

arkanoid
Messaggi: 2989
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da arkanoid »

Il fornello ad acqua calda mi mancava :lol:
redigere redigere redigere

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Pratica ispesl

Messaggio da girondone »

:shock:

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Scusate l'ignoranza non sono un tecnico ma ho letto da qualche parte che la potenza termica dell'impianto a gas è pari alla somma delle singole potenze termiche collegate alla caldaia, e quando si superano i 35 kw si presenta denuncia all'inail.

Il vaso di espansione! E che cos'è?
Il fornello? Semmai 4 fornelli la cui somma da un potenza complessiva di 8 Kw

Non ho mai parlato di fornello ad acqua calda, che c'entra? Ho parlato di piano cottura, era chiara la cosa.
Non è che col fornello alimento i termosifoni di casa semmai ci cucino.
La pressione delle valvole di sicurezza? I piani cottura hanno dei sistemi di sicurezza per evitare fughe di gas.
Scusate se non faccio le citazioni, ma spero che chi ho chiamato in causa mi chiarisca le idee

Per la pratica inail, la potenza dell'impianto si riferisce solo a quella della caldaia, che nel caso di una abitazione civile è minore di 35 Kw o a questa vanno sommate anche la potenza termica del piano cottura a gas (con 4 o 5 fornelli) e della stufa a gas?

Per impianti di potenza termica maggiore di 35 kw va fatta la denuncia all'inail
Cosa si intende per potenza termica di un impianto a gas domestico?
Quella del generatore o nel caso di più generatori la somma delle singole potenze degli stessi? E a queste vanno sommate anche le potenze degli apparecchi alimentati a gas?

Insomma quando si considera la somma delle potenze dei carichi alimentati dalla caldaia a gas metano?
Se uno volesse sostituire un forno elettrico con uno a gas, in un abitazione civile, può farlo tranquillamente oppure deve farsi riprogettare tutto l'impianto? E se supera con la potenza aggiuntiva della stufa i 35 Kw deve pure presentare denuncia all'inail?

Lo so che per chi è del ramo la domanda è stupida e la risposta ovvia ma per un giardiniere la cosa non lo è

Il cumulo delle potenze spero che non direte che me lo sia inventato io

Volevo solo spiegazioni in merito
Ultima modifica di gerico394446 il gio apr 14, 2016 19:45, modificato 1 volta in totale.

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Pratica ispesl

Messaggio da girondone »

Dimmi che sei un trol ti prego

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Perché dovrei essere un trol?

Quando si sommano le potenze termiche degli apparecchi alimentati a gas?
C'è la soglia dei 35 kw?
Non me lo sto inventando

Da una parte ho letto che "ai fini del calcolo della portata termica complessiva di un impianto termico,
non concorrono gli apparecchi domestici di portata termica singola non superiore a 35 kW quali gli apparecchi di cottura alimenti, le stufe, i caminetti,
i radiatori individuali, gli scaldacqua unifamiliari, gli scaldabagno ed i lavabiancheria".
Da un altra parte ho letto che si sommano le potenze, e allora cosa si deve considerare ai fini della pratica inail?

Mi scuso di nuovo per l'ignoranza ma non sono un esperto e non si può sapere tutto

Alessandro dg
Messaggi: 140
Iscritto il: gio dic 20, 2012 16:48

Re: Pratica ispesl

Messaggio da Alessandro dg »

Certo che la domanda è sicuramente confusa e forse inopportuna...però pure chi ha risposto non ha perso sicuramente tempo a piantarsi sulle lacune di un povero utente indifeso...

Alessandro dg
Messaggi: 140
Iscritto il: gio dic 20, 2012 16:48

Re: Pratica ispesl

Messaggio da Alessandro dg »

Cmq la denuncia all'Inail si fa solo per impianti centrali di riscaldamento utilizzanti acqua calda sotto pressione con temperatura non superiore a 110°C e potenza superiore a 35 kW.

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Perché la domanda è confusa?

Cosa si intende per potenza termica di un impianto termico maggiore di 35 kw?

Quando si considera la somma delle potenze termiche dei singoli elementi alimentati a gas?

Non c'è niente di confuso

Poi se non si sa la risposta.......

Anche su questo forum tra l'altro ho trovato una discussione in cui si parlava di somma di potenze termiche di caldaia piano cottura e stufa a gas :!:

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Quindi si fa per gli impianti di riscaldamento e non per gli impianti termici?

Ma non sono la stessa cosa? Lo so che una cucina non fa parte dell'impianto di riscaldamento, ma è solo un elemento collegato allimpianto a gas, ma da qualche parte ho letto che bisogna sommare le potenze di tutti gli elementi collegati alla caldaia per il calcolo della potenza termica dell'impianto di casa.

Si parla di impianti termici e di potenza minore o maggiore di 35 kw, ma poi non si capisce cosa si intende per potenza dell'impianto termico

Grazie delle risposte e spero che possiate chiarirmi tutto sulla faccenda continuando a rispondere

soloalfa
Messaggi: 1179
Iscritto il: ven ott 10, 2008 16:36

Re: Pratica ispesl

Messaggio da soloalfa »

gerico394446 ha scritto: Non c'è niente di confuso

Poi se non si sa la risposta.......
Eh va beh... ma che pretese. non sai nulla della materia e pretendi risposte che derivano da studi, formazione, esperienza... non è un forum del fai da te. è un forum di professionisti. se qualche buon anima ti risponde è il tuo giorno fortunato, ma quel tuo "Poi se non si sa la risposta......." è alquanto antipatico.
La teoria è quando si sa tutto e niente funziona.
La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché.
Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché !

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Che permalosi!
E che umiltà!
E comunque una risposta ancora non è stata data
Si fa la pratica inail per un impianto a gas domestico con caldaia di potenza termica inferiore a 35 kw e a cui sono collegati piani cottura, e stufa a gas, di potenze termiche singole inferiori a 35 kw ma la cui somma con quella della caldaia è superiore a 35 kw?

Ancora non è stata data risposta su come calcolare la potenza termica dell'impianto ai fini inail

La domanda non è poi così banale come si vuol far credere, visto che ho letto su questo stesso forum di luminari di impianti domestici una discussione su un argomento simile, se non lo stesso, e in cui si è molto dibattuto
Se si vuol rispondere è cortesia, comunque domandare è sempre lecito.

iltubo
Messaggi: 731
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: Pratica ispesl

Messaggio da iltubo »

No, non si fa la pratica INAIL...... dai se non si ride un po in mezzo a tutta questa serietà ..... :mrgreen: :mrgreen:

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Si ma ridi solo tu
Sono battute da nerd, peccato che non te ne rendi conto
Ehh va beh! Comunque non ho niente in contrario coi nerd non vorrei apparire per quello che discrimina solo perché è superiore
Comunque grazie per la risposta

soloalfa
Messaggi: 1179
Iscritto il: ven ott 10, 2008 16:36

Re: Pratica ispesl

Messaggio da soloalfa »

gerico394446 ha scritto:Che permalosi!
E che umiltà!
E comunque una risposta ancora non è stata data
Si fa la pratica inail per un impianto a gas domestico con caldaia di potenza termica inferiore a 35 kw e a cui sono collegati piani cottura, e stufa a gas, di potenze termiche singole inferiori a 35 kw ma la cui somma con quella della caldaia è superiore a 35 kw?

Ancora non è stata data risposta su come calcolare la potenza termica dell'impianto ai fini inail

La domanda non è poi così banale come si vuol far credere, visto che ho letto su questo stesso forum di luminari di impianti domestici una discussione su un argomento simile, se non lo stesso, e in cui si è molto dibattuto
Se si vuol rispondere è cortesia, comunque domandare è sempre lecito.
lasciando perdere il messaggio idiota che mi hai mandato in privato e che evito di pubblicare per buoncostume nei tuoi confronti ti dico che l'inail è obbligatoria su impianti termici con potenze superiori a 35 kw. il fornello non fa parte dell'impianto termico anche se è collegato al gas come la caldaia. lo sciacquone è ad acqua ma non fa parte dell'impianto termico. devi sommare le potenze al focolare dei generatori dell'impianto termico, ce la fai a capirlo? questo per l'inail, altro discorso è il gas che a seconda della potenza sopra o sotto i 35 kw ha normative diverse e questo comporta requisiti diversi ai locali tecnici.
La teoria è quando si sa tutto e niente funziona.
La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché.
Noi abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funzioni... e nessuno sa il perché !

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Pratica ispesl

Messaggio da girondone »

contatta e paga un professionista.
punto

Abser
Messaggi: 437
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:02

Re: Pratica ispesl

Messaggio da Abser »

mi piacerebbe sapere che lavoro fa Gerico e da quanto tempo lo fa. Se ha a che fare con impianti a gas e generatori di calore e non ha le basi mi sembra anche pericoloso.

Jerico
Messaggi: 51
Iscritto il: lun gen 21, 2013 12:06

Re: Pratica ispesl

Messaggio da Jerico »

girondone ha scritto:contatta e paga un professionista.
punto
Straquoto.

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Pratica ispesl

Messaggio da girondone »

spero il fioraio

gerico394446
Messaggi: 39
Iscritto il: mar ago 18, 2015 12:51

Re: Pratica ispesl

Messaggio da gerico394446 »

Grazie a tutti per le risposte e per gli insulti
Non ci vuole un genio per capire che non ho mai avuto a che fare con caldaie o impianti a gas in vita mia e ringraziando Dio mai ci avrò a che fare
altrimenti non mi sarei rivolto a questo forum di luminari del gas per avere delle informazioni spicciole
Lo sapevo anche io comunque che il fornello non fa parte dell'impianto ma è solo un elemento ad esso collegato
Solo che da qualche parte ho letto che la potenza termica di un impianto domestico è pari alla somma delle potenze della caldaia e degli elementi collegati come appunto fornelli e stufe poi ho accoppiato la cosa con la pratica inail che è prevista per gli impianti di potenza maggiore di 35 kw, e da qui è nata la confusione ma non è che mi sia inventato qualcosa ,quindi la domanda mi è sembrata legittima per un perfetto ignorante della materia
Fare informazione anche per i non addetti non è una cosa spregevole o che possa sminuire qualcuno, ma anzi è una buona cosa perciò non capisco tutta sta spocchia, ma comunque grazie di nuovo e alla prossima spero

iltubo
Messaggi: 731
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: Pratica ispesl

Messaggio da iltubo »

Prego gerico394446. Non c'è di che. Comunque gli insulti ed il modo di porsi un pò spocchioso mi sembrano provengano più dalla tua parte (anche leggendo tutti gli altri tuoi vecchi post mi sembra che ti poni in modo piuttosto saccente).
A parte la mia battutaccia iniziale che ..... dai ammetti che ci può anche stare ..... prova a pensare che magari ponendoti e ponendo le domande in un altro modo avresti ricevuto delle risposte diverse, soprattutto non mandando in giro mp ridicoli.....
Per esempio scrivendo subito che non eri un tecnico, il perché facevi questa domanda, dove precisamente hai letto una cosa e l'altra (e non "da una parte" dicono così e "dall'altra parte" cosà).
Cerca di capire anche che questo forum è per tecnici che cercano di confrontarsi per cercare di dare ai clienti un servizio migliore ed il più possibile rispondente alle normative del settore, non è un blog di divulgazione scientifica e l'informazione ai non addetti non è un atto dovuto sempre e comunque, anche noi a volte dobbiamo "tirare la carretta e produrre" quindi non si ha tutto il tempo per spiegare a tutti quando per esempio va fatta o no una pratica inail, altrimenti dovremmo passare tutto il tempo qui.
Un saluto sorridente :mrgreen:

Ronin
Messaggi: 3668
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Pratica ispesl

Messaggio da Ronin »

Comunque non sarebbe una cattiva idea predisporre un breve messaggio da mostrare in caratteri molto grandi in fase di registrazione, che eviti l'equivoco tra"forum di confronto tra tecnici" e "gruppo di auto-aiuto sulle caldaie"

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: Pratica ispesl

Messaggio da armyceres »

Dai svelateci che siamo su "Scherzi a Parte" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 866
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Pratica ispesl

Messaggio da grifo68 »

girondone ha scritto:contatta e paga un professionista.
punto
belin sei proprio un ligure della peggior specie... facciamoci sempre riconoscere :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 866
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Pratica ispesl

Messaggio da grifo68 »

gerico394446 ha scritto:non vorrei apparire per quello che discrimina solo perché è superiore
penso che il rischio non ci sia stato :wink:

apparte gli scherzi, direi che soloalfa dovrebbe aver chiarito la questione

solo un paio di chiarimenti:
da qualche parte ho letto che la potenza termica di un impianto domestico è pari alla somma delle potenze della caldaia e degli elementi collegati come appunto fornelli e stufe
vero ma vale ai fini del dimensionamento delle tubazioni di adduzione e del fatto se serva o meno progetto da parte di professionista ai fini del DM 37/08
Se uno volesse sostituire un forno elettrico con uno a gas, in un abitazione civile, può farlo tranquillamente oppure deve farsi riprogettare tutto l'impianto?
non può farlo tranquillamente... bisogna che "qualcuno" (l'installatore se non si superano i 50 kW, un professionista altrimenti) valuti le dimensioni delle tubazioni, la correttezza delle aperture di aerazione e ventilazione esistenti ed il loro eventuale adeguamento ecc... e che comunque il lavoro non lo faccia il mobiliere che monta la cucina ma un tecnico abilitato ex DM 37/08
Da una parte ho letto che "ai fini del calcolo della portata termica complessiva di un impianto termico, non concorrono gli apparecchi domestici di portata termica singola non superiore a 35 kW quali gli apparecchi di cottura alimenti, le stufe, i caminetti, i radiatori individuali, gli scaldacqua unifamiliari, gli scaldabagno ed i lavabiancheria".
lo hai letto nel DM 12/04/1996 ma vale per la determinazione di "centrale termica"... se in un locale cucina hai una caldaia da 30 kW ed una cucina da 10 kW non devi rispettare il DM ma la norma UNI 7129

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Pratica ispesl

Messaggio da girondone »

sono leggermente stressato.. :evil: :lol: :wink:
o piìoi sai che qui siamo mezzi piemontesi :-)

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 866
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Pratica ispesl

Messaggio da grifo68 »

girondone ha scritto:o piìoi sai che qui siamo mezzi piemontesi :-)
si diciamo che li in valbormida non vi vuole nessuno... per noi siete mezzi piemontesi, per i piemontesi siete mezzi liguri :mrgreen:
sono leggermente stressato.. :evil: :lol: :wink:
dai che è venerdì pomeriggio :wink: :mrgreen:

Rispondi