Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
MariaM
Messaggi: 14
Iscritto il: dom gen 03, 2016 14:01

Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da MariaM »

Buon pomeriggio. Sono un utente privato. Spero che possiate aiutarmi a comprendere la questione che segue, perché vorrei capire cosa è a norma e cosa non lo è. In un appartamento al centro storico esiste un vecchio condotto singolo ricavato totalmente all'interno della parete in mattoni dell’edificio. Il condotto inizia al piano dell’appartamento e sfocia sul parapetto del terrazzo condominale e, circa cento anni fa, era usato per la cappa della cucina. Ai due lati della parete, dentro alla quale il suddetto condotto passa, ci sono stanze abitate. Ciò che sto cercando di capire è, se il condotto avesse le caratteristiche adeguate per un corretto intubamento, sarebbe a norma farlo intubare e collegarci una caldaia a condensazione inferiore a 35 kw, oppure sarebbe vietato? Nel caso fosse vietato, quali sarebbero i motivi e le norme relative? Ad esempio, il fatto che il sistema starebbe all’interno della muratura e funzionerebbe in pressione positiva, o altri motivi? Se invece l’intubamento fosse possibile, sarebbe preferibile (= più sicuro) usare l’intercapedine per l’adduzione dell’aria comburente, oppure fare alla base il canale di collegamento con l’esterno per la ventilazione (il condotto non può avere alla base l’apertura diretta verso l’esterno, poiché da entrambi i lati della parete in cui è situato ci sono stanze)? Quale materiale sarebbe preferibile usare (acciaio o polipropilene)?
Grazie. Buon anno

Jerico
Messaggi: 51
Iscritto il: lun gen 21, 2013 12:06

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da Jerico »

Fissi un appuntamento con un professionista termotecnico, sopra' rispondere ai suoi quesiti.
Cordiali saluti.

MariaM
Messaggi: 14
Iscritto il: dom gen 03, 2016 14:01

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da MariaM »

Buonasera. Ho già consultato diversi tecnici ricevendo risposte diverse. Il mio problema è capire come stiano le cose e quale di loro sia un serio professionista. Purtroppo per noi cittadini non è raro imbattersi in persone che sono disposte a fare dei lavori non a norma facendo credere che invece lo siano.

Tom Bishop
Messaggi: 1786
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da Tom Bishop »

La soluzione è quella di intubare con un condotto coassiale 80/120. L'80 è per lo scarico fumi e il 120 ti funziona da intercapedine da dove puoi prendere l'aria comburente. Sempre che lo spazio nella breccia nella muratura esistente te lo consenta.
Tom Bishop

mat
Messaggi: 3036
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da mat »

MariaM ha scritto:Ho già consultato diversi tecnici ricevendo risposte diverse. Il mio problema è capire come stiano le cose e quale di loro sia un serio professionista. Purtroppo per noi cittadini non è raro imbattersi in persone che sono disposte a fare dei lavori non a norma facendo credere che invece lo siano.
Lei ha consultato degli idraulici, il mio collega si riferiva invece ad un tecnico abilitato iscritto agli albi (leggasi ingegnere o almeno perito), il quale non si occupa di effettuare i lavori, ma di progettarli.
Mi rendo conto che per la grande maggioranza di "voi cittadini" potrebbe sembrare un'inutile spesa di denaro (invece mi creda, in tanti casi casi alla fine si ottiene un complessivo risparmio), tuttavia sarà in grado di darle le corrette indicazioni per eseguire i lavori "a prova di norma" e soprattutto senza essere condizionato da alcun interesse personale in termini di materiali e prodotti da impiegare o lavorazioni da eseguire.

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da armyceres »

Ovviamente andrebbe visto.....

Scarico intubato e aspirazione dal condotto, tutto li.... :mrgreen:
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

iltubo
Messaggi: 731
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da iltubo »

... e comignolo che se è veramente sul parapetto del balcone non so quanto sia a norme e soprattutto sano.

@mat il problema è che ci sono anche tecnici iscritti all'albo che..... diciamo sono molto superficiali, e cito testuali parole "per me quella è una finezza tanto è l'idraulico che certifica" riferito alla presa d'aria di un locale non aerato con installata caldaia e tubo gas....

MariaM
Messaggi: 14
Iscritto il: dom gen 03, 2016 14:01

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da MariaM »

Rispondo a mat. Per quello che ho potuto imparare in qualità di utente, la disonestà purtroppo può essere presente a ogni livello e, in questo campo specifico, si riassume principalmente nella fuga dalla responsabilità. Quindi le persone hanno il diritto di informarsi e di acquisire capacità critica per poter valutare ciò che viene detto loro. Non ci si può fidare ciecamente di qualunque cosa venga detta, indipendentemente da chi sia colui che parli, sia questo l'idraulico o il tecnico iscritto all'albo. Internet aiuta molto a smascherare coloro che si approfittano dell'ignoranza delle persone, ma i suoi contenuti devono essere esaminati con attenzione e criticamente. Sarebbe indispensabile, come prima cosa, che le varie normative fossero gratuite, così che chiunque possa esaminarne liberamente il contenuto.

SuperP
Messaggi: 9422
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da SuperP »

MariaM ha scritto:fuga dalla responsabilità.
Responsabilità. UN progettista timbra e firma. Un installatore rilascia la dichiarazione di conformità. Ci si assume delle belle responsabilità.
Avere poi la verità da un forum è quanto meno incerto.

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da armyceres »

iltubo ha scritto:... e comignolo che se è veramente sul parapetto del balcone non so quanto sia a norme e soprattutto sano.
ovvio, rispettando la 7129...
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

mat
Messaggi: 3036
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da mat »

Rispondo alla signora Maria: chiaramente faccia come reputa più opportuno, mi sono permesso di intervenire perché ritenevo avesse equivocato il consiglio del collega Jerico in merito al professionista da contattare.
Il non fidarsi ciecamente di ciò che le viene detto è senz'altro una buona regola, mi farebbe tuttavia piacere sapere se tra i pareri che l'hanno portata a maturare una certa diffidenza c'è anche quello di un tecnico abilitato (o più d'uno), oppure no. Non è infrequente infatti la pratica del "tutta l'erba un fascio": ovvero si chiamano sempre e solo degli idraulici, si ottengono esperienze negative ed a quel punto si appone il marchio di incapaci/disonesti/maneggioni/etc. a tutti gli addetti al settore...
In quanto al consultare direttamente la normativa tecnica, mi creda, non ne vale la pena: fatichiamo noi tecnici a districarci nel marasma normativo, un profano ne uscirebbe stravolto alla lettura della sola 7129 :lol:

Rispondo a tubo: è chiaro che le mele marce ci sono in ogni categoria, perlomeno però andando a pescare tra i professionisti ci si garantisce di non ricevere consigli "interessati"... e comunque è indubbio che il livello tecnico dei pareri sarà nettamente più elevato .

Jerico
Messaggi: 51
Iscritto il: lun gen 21, 2013 12:06

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da Jerico »

mat ha scritto:Rispondo alla signora Maria: chiaramente faccia come reputa più opportuno, mi sono permesso di intervenire perché ritenevo avesse equivocato il consiglio del collega Jerico in merito al professionista da contattare.
Il non fidarsi ciecamente di ciò che le viene detto è senz'altro una buona regola, mi farebbe tuttavia piacere sapere se tra i pareri che l'hanno portata a maturare una certa diffidenza c'è anche quello di un tecnico abilitato (o più d'uno), oppure no. Non è infrequente infatti la pratica del "tutta l'erba un fascio": ovvero si chiamano sempre e solo degli idraulici, si ottengono esperienze negative ed a quel punto si appone il marchio di incapaci/disonesti/maneggioni/etc. a tutti gli addetti al settore...
In quanto al consultare direttamente la normativa tecnica, mi creda, non ne vale la pena: fatichiamo noi tecnici a districarci nel marasma normativo, un profano ne uscirebbe stravolto alla lettura della sola 7129 :lol:

Rispondo a tubo: è chiaro che le mele marce ci sono in ogni categoria, perlomeno però andando a pescare tra i professionisti ci si garantisce di non ricevere consigli "interessati"... e comunque è indubbio che il livello tecnico dei pareri sarà nettamente più elevato .


Quoto...

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da girondone »

straquoto

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 866
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da grifo68 »

mat ha scritto:Rispondo alla signora Maria: chiaramente faccia come reputa più opportuno, mi sono permesso di intervenire perché ritenevo avesse equivocato il consiglio del collega Jerico in merito al professionista da contattare.
Il non fidarsi ciecamente di ciò che le viene detto è senz'altro una buona regola, mi farebbe tuttavia piacere sapere se tra i pareri che l'hanno portata a maturare una certa diffidenza c'è anche quello di un tecnico abilitato (o più d'uno), oppure no. Non è infrequente infatti la pratica del "tutta l'erba un fascio": ovvero si chiamano sempre e solo degli idraulici, si ottengono esperienze negative ed a quel punto si appone il marchio di incapaci/disonesti/maneggioni/etc. a tutti gli addetti al settore...
In quanto al consultare direttamente la normativa tecnica, mi creda, non ne vale la pena: fatichiamo noi tecnici a districarci nel marasma normativo, un profano ne uscirebbe stravolto alla lettura della sola 7129 :lol:

Rispondo a tubo: è chiaro che le mele marce ci sono in ogni categoria, perlomeno però andando a pescare tra i professionisti ci si garantisce di non ricevere consigli "interessati"... e comunque è indubbio che il livello tecnico dei pareri sarà nettamente più elevato .
ottimo :wink:

sul caso specifico, applicando 7129 e 10845 si può intubare rispettando le dimensioni dell'intrercapedine residua che, se utilizzata per il prelievo di aria comburente, come già detto, non deve neanche avere l'apertura in basso... a questo punto le pareti dell'intercapedine (ovvero della vecchia canna esistente) non devono neanche essere trattate

MariaM
Messaggi: 14
Iscritto il: dom gen 03, 2016 14:01

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da MariaM »

Ringrazio coloro che hanno risposto e, principalmente, chi ha dato delle risposte attinenti al quesito tecnico. Sentire dei pareri può essere utile, almeno secondo me, anche se è ovvio che tutto va vagliato. Ho esaminato la 10845 e la 7129-3 con profitto e ne sono uscita viva e per nulla stravolta. Di informarsi e imparare vale sempre la pena (e non c'è niente da ridere a riguardo). La mia esperienza negativa di utente è ristretta e non la generalizzo minimamente. Esempi pratici di fuga dalla responsabilità: 1) rilasciare dichiarazioni di conformità false e cioè scritte in modo vago e prive, in particolare, dello schema o del progetto dell'impianto e della relazione sui materiali utilizzati; 2) proporre al cliente una direzione dei lavori non ufficiale e scaricarlo all'installatore di fiducia.

Avatar utente
bine68
Messaggi: 65
Iscritto il: ven set 21, 2012 09:32
Località: La Superba

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da bine68 »

MariaM ha scritto:Ringrazio coloro che hanno risposto e, principalmente, chi ha dato delle risposte attinenti al quesito tecnico. Sentire dei pareri può essere utile, almeno secondo me, anche se è ovvio che tutto va vagliato. Ho esaminato la 10845 e la 7129-3 con profitto e ne sono uscita viva e per nulla stravolta. Di informarsi e imparare vale sempre la pena (e non c'è niente da ridere a riguardo). La mia esperienza negativa di utente è ristretta e non la generalizzo minimamente. Esempi pratici di fuga dalla responsabilità: 1) rilasciare dichiarazioni di conformità false e cioè scritte in modo vago e prive, in particolare, dello schema o del progetto dell'impianto e della relazione sui materiali utilizzati; 2) proporre al cliente una direzione dei lavori non ufficiale e scaricarlo all'installatore di fiducia.
Maria purtroppo la tua esperienza è fin troppo comune, la categoria degli installatori è sempre stata trascurata a livello di aggiornamento professionale, perché lasciata alla buona volontà dei singoli... ti faccio un esempio, io sono un Perito Industriale, ma vale per qualsiasi ordine professionale, io sono obbligato ogni anno a frequentare corsi di formazione per ottenere crediti che mi consentono di mantenere l'iscrizione all'albo e poter continuare ad esercitare la mia professione, un installatore di un impianto gas no! magari nel 1990 ha ottenuto l'abilitazione perché prima faceva il contabile in un'impresa installatrice ed ha maturato i requisiti e nessuno, per 25 anni, lo ha obbligato ad aggiornarsi, quindi lui, nell'assoluto rispetto della legge, può venire in casa tua con la sua cassettina con cacciavite, pinza e un rotolo di canapa (e magari fa l'impianto a GPL) e metterti su un impianto gas! la Dichiarazione di Conformità dici? chi la controlla? i Comuni (che pure avrebbero dovuto dal 1990 controllarne, sia pur formalmente, almeno il 5%?) i Vigili del Fuoco, che intervengono quando semmai il danno è fatto? certo se l'impianto è nuovo, almeno da un punto di vista documentale, l'azienda del gas un accertamento su un po' di carta lo deve fare prima di montarti il contatore, ma sui quasi 20 milioni di impianti esistenti che si fa? chi se ne occupa? beh, fortunatamente ci sono persone come te che alla fin fine, al di la della carta, si rendono conto che in quella casa ci devono vivere loro e quindi si informano, ma sei una (lodevole) mosca bianca :wink:
TI assicuro che ancora oggi quando devo presentare ai VVF una copia della dichiarazione di conformità di un impianto gas ci sono installatori che, sollecitati da me (senno si guardavano bene dal farlo) danno al cliente una dichiarazione praticamente in bianco e gli dicono: falla compilare dal tecnico... cioè manco si rendono conto delle responsabilità che TEORICAMENTE hanno nel momento in cui la firmano, dico teoricamente perché controlli e sanzioni, pur previsti da sempre (Legge 1083/71, Legge 46/90m DM 37/08) non sono mai stati effettuati e comminate da chi di dovere... poi saltano in aria le case oppure qualcuno ci rimane per monossido di carbonio ed allora escono i titoloni sui giornali... ma la colpa di chi è? facci caso, normalmente del GAS! o del malfunzionamento della caldaia... come se magicamente il gas fosse entrato nell'appartamento di sua sponte o l'impianto la sera prima non c'era e alla mattina, bidibibodibibù, eccolo li fatti ed installati da nessuno! sianmo in Italia e purtroppo Leggi e Norme (e sull'argomento ne abbiamo, forse fin troppe, ma rispetto ad altri ambiti anche fatte discretamente) se non accompagnate da controlli e sanzioni restano a livello di caldo consiglio... scusa lo sfogo

mat
Messaggi: 3036
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da mat »

ma sei una (lodevole) mosca bianca
Mosca bianca è un eufemismo, per un privato che si legge due UNI di quel calibro e ne esce soddisfatto :)
Ma dove sono io quando questi clienti di alto profilo cercano un professionista? Com'è che pur con tutta la buona volontà costoro si imbattono soltanto nella feccia del settore, e a me capitano solo i clienti ignoranti che vogliono spendere il meno possibile in barba alla qualunque?! :roll:

girondone
Messaggi: 10278
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da girondone »

Ho esaminato la 10845 e la 7129-3 con profitto e ne sono uscita viva e per nulla stravolta.


direi che non è la classica signora maria allora
:-)

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da armyceres »

bine68 ha scritto:....io sono obbligato ogni anno a frequentare corsi di formazione per ottenere crediti che mi consentono di mantenere l'iscrizione all'albo e poter continuare ad esercitare la mia professione, un installatore di un impianto gas no! magari nel 1990 ha ottenuto l'abilitazione perché prima faceva il contabile in un'impresa installatrice ed ha maturato i requisiti e nessuno, per 25 anni, lo ha obbligato ad aggiornarsi, quindi lui, nell'assoluto rispetto della legge, può venire in casa tua con la sua cassettina con cacciavite, pinza e un rotolo di canapa (e magari fa l'impianto a GPL) e metterti su un impianto gas!
Condivido in pieno e ti confermo che si sta lavorando in quella direzione...... aggiornamenti OBBLIGATORI.
bine68 ha scritto:.....ma sei una (lodevole) mosca bianca :wink:
Si, mosca bianca... ma con il pedigree :mrgreen: :mrgreen:
bine68 ha scritto:......sianmo in Italia e purtroppo Leggi e Norme (e sull'argomento ne abbiamo, forse fin troppe, ma rispetto ad altri ambiti anche fatte discretamente) se non accompagnate da controlli e sanzioni restano a livello di caldo consiglio... scusa lo sfogo
Almeno in Piemonte..... il 31_12 è stata pubblicata una DGR che prevede verifiche per tutti..... non solo per la Sig. Maria.... :wink:
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 866
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Intubamento di condotto singolo inserito nella parete + caldaia a condensazione <35 kw?

Messaggio da grifo68 »

mat ha scritto:
ma sei una (lodevole) mosca bianca
Mosca bianca è un eufemismo, per un privato che si legge due UNI di quel calibro e ne esce soddisfatto :)
Ma dove sono io quando questi clienti di alto profilo cercano un professionista? Com'è che pur con tutta la buona volontà costoro si imbattono soltanto nella feccia del settore, e a me capitano solo i clienti ignoranti che vogliono spendere il meno possibile in barba alla qualunque?! :roll:
vero Mat :lol: :lol:
armyceres ha scritto:ti confermo che si sta lavorando in quella direzione...... aggiornamenti OBBLIGATORI.
ottimo Army :wink:

Rispondi