Murale a condensazione e camino P1

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

Mi trovo durante un sopralluogo una caldaia murale a condensazione 100kW, collegata a camino intubato in flessibile inox.
Non ho ancora la documentazione del sistema di scarico, ma immagino che sarà al massimo P1; la caldaia invece mi da una P residua di oltre 400 Pa, alla potenza massima ed a bocche libere.
In tali condizioni il camino non sarebbe più adeguato e stavo pensando di limitare la pressione del ventilatore, strozzando l'aspirazione con una valvola regolabile, da installare con un tratto di condotta di aspirazione.
Avete già risolto casi simili ?
Sbaglio di grosso, oppure per le caldaie ad aria soffiata i sistemi P1 non sono praticamente mai adeguati ?

lbasa
Messaggi: 738
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da lbasa »

Io non toccherei il lavoro del ventilatore; se questo fosse unico (maggioranza dei casi) determina anche il rapporto di miscelazione in camera di combustione.
Se sfoglio i cataloghi delle caldaie di pari taglia (e P residue oltre i 200 Pa) purtroppo vedo sistemi fumari H1 o H1/P1 per esterni.

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

La prevalenza dei ventilatori è dovuta anche alla necessità di consentire lunghe canalizzazioni di aspirazione; la presenza di queste, ovviamente prevista dai costruttori, crea una discreta perdita di carico e limita fortemente la prevalenza disponibile all'immissione nel canale da fumo.
La valvola che stavo ipotizzando non farebbe altro che sostituire la canalizzazione di aspirazione (non necessaria nel caso specifico).
Questa della pressione di prova dei camini mi sembra ancora una questione misconosciuta dagli installatori (almeno dalle mie parti).

mat
Messaggi: 3111
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da mat »

Più che altro è effettivamente insolita una tale prevalenza residua: onestamente caldaie di quella taglia con l'aspirazione dell'aria comburente canalizzata non ne ho mai viste in vita mia (e di centrali/one termiche ne ho girate un po'); parliamo di caldaie ospitate in centrali termiche rispondenti al DM 1996 quindi con abbondante aerazione naturale...
Anche tra i produttori più diffusi non è facile trovare sistemi marcati H1.

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

Beh è ovvio che in centrale termica non serve andare a canalizzare l'aspirazione, ma i costruttori prevedono sempre installazioni del tipo Cxx indicando una lunghezza equivalente massima del condotto.
Cmq una prevalenza residua di circa 350-400 Pa ed anche oltre su moduli da circa 100kW non la sto trovando affatto insolita.

Kalz
Messaggi: 2359
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Kalz »

Purtroppo la prova del condotto è costosa e anche per questo è " volutamente" sconosciuta quei valori cmq non sono tanto insoliti infatti

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

mat ha scritto: Anche tra i produttori più diffusi non è facile trovare sistemi marcati H1.
Mi sai indicare un prodotto inox flessibile marcato H1 ?

mat
Messaggi: 3111
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da mat »

Ho guardato tre produttori che solitamente uso come riferimento, di flessibile non ho trovato nulla, l'unico prodotto H1 che ho trovato è un doppia parete della GBD, rigido.

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

La wierer ha il flessibile di tipo P1, mentre il monoparete rigido lo certifica anche H1.

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

Oltretutto, secondo la UNI 10845 (che ormai ha 15 anni), la verifica della tenuta del condotto intubato andrebbe fatta alla pressione corrispondente alla marcatura di tipo P1, cioè 0,006 litri/smq alla pressione di 200Pa, indipendentemente dalla pressione fornita dal generatore.
Quindi secondo tale norma, un condotto P1 sarebbe idoneo....... eventuali trafilamenti dovuti alla sovrappressione del generatore sarebbero evacuati attraverso la ventilazione perimetrale obbligatoria.
Ma sarebbe accettabile tale situazione ?

befe
Messaggi: 50
Iscritto il: ven mag 18, 2012 18:55

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da befe »

Hai provato a calcolare il diametro? Magari ti basta aumentare di una taglia il diametro del camino per dimezzare la spinta che hanno i fumi..

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

Non capisco bene cosa vuoi dire.
Lavorando in pressione positiva, allargando il diametro dei condotti riduco la velocità e quindi le perdite di carico del flusso fumi.
Avrei invece bisogno di avere una forte perdita di carico per ridurre la pressione sul condotto.

mat
Messaggi: 3111
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da mat »

Befe ha ragione, è evidente che se aumenti il diametro dello scarico, la pressione max alla bocca del ventilatore diminuisce. Il ventilatore non lavora a 400 Pa se non c'è la relativa resistenza a valle, questo è evidente. Davo per scontato che avessi già verificato col diametro massimo intubabile.

Abser
Messaggi: 442
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:02

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Abser »

indipendentemente dallo sviluppo del condotto credo che non sia corretto utilizzare un condotto con classe di pressione inferiore a quella del generatore in quanto in caso di anomalie comunque il ventilatore può fornire questa prevalenza. All'atto pratico se il condotto è intubato o esterno non mi preoccuperei più di tanto, perché passando dalla classe P1 200 Pa al massimo del ventilatore della caldaia (400 Pa) le perdite aumentato solo del 40% circa. Anche il tratto in centrale termica non sembra più di tanto problematico essendo presente l'aerazione naturale prescritta dalle norme VVF.

Terminus
Messaggi: 8957
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Murale a condensazione e camino P1

Messaggio da Terminus »

mat ha scritto:Befe ha ragione, è evidente che se aumenti il diametro dello scarico, la pressione max alla bocca del ventilatore diminuisce. Il ventilatore non lavora a 400 Pa se non c'è la relativa resistenza a valle, questo è evidente. Davo per scontato che avessi già verificato col diametro massimo intubabile.
Se state parlando del punto di lavoro ventilatore/circuito, abbassando la curva del circuito (per l'allargamento del condotto) il ventilatore a parità di giri mi darà una maggiore portata ad una pressione inferiore.
Comunque in primo luogo il condotto è già li e volendolo cambiare dovrei verificare di quanto si possa aumentare il diametro, ma a quel punto imporrei un condotto H1 e risolverei il problema a parità di diametro (visti anche i maggiori costi di tale condotto).
Però il produttore mi dice che la P fornita in uscita dal generatore è pari a 400Pa senza tubi.

Rispondi