Distanze da rispettare

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
andrea_rossi9
Messaggi: 124
Iscritto il: gio dic 21, 2006 19:43

Distanze da rispettare

Messaggio da andrea_rossi9 »

Buongiorno a tutti, volevo un chiarimento sulle distanze minime da edifici esistenti che deve rispettare lo sbocco di una canna fumaria.
Nello specifico mi trovo a dover installare in Piemonte una canna fumaria a servizio di una caldaia a condensazione con potenza inferiore a 34,8 kW.
Il piano stralcio della Regione Piemonte mi obbliga a superare qualsiasi ostacolo distante meno di 10 m e nel mio caso non è un problema in quanto scarico a tetto, il problema è che avrei un condominio di 5 piani più alto rispetto
alla mia canna fumaria che dista poco più di 10 m. Per la normativa Piemontese non avrei problemi, non vorrei però che ci fossero altre norme/leggi ancora più restrittive.
Siete a conoscenza di normative più restrittive?

Grazie mille e buon lavoro

Kalz
Messaggi: 2359
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da Kalz »

per quella potenzialità a mio avviso oltre norme locale se nn piu restrittive valgono le indicazioni della 7129/08-3

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

quoto kalz
e a memoria non ricordo se il piano stralcio vale in quel caso anche sotto i 35 kw

Marzio
Messaggi: 435
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da Marzio »

Quoto anch' io

e scusate l'intrusione ma rimanendo in tema di scarico fumi vi chiedo questo, centrale termica con generatore tipo B superiore a 35 kW funzionante a gas metano, che norma e/o decreto si applica per la progettazione, installazione e manutenzione della canna fumaria singola?

Uni 7129/1972? altro?

Grazie.

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

anche il dlgs 152 del 2006 ed smi

cerca e trovi molto nel forum

befe
Messaggi: 50
Iscritto il: ven mag 18, 2012 18:55

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da befe »

in questo caso puoi utilizzare il Dlgs 152,
nel caso di caldaia a cond. conviene fare riferimento al Dlgs 128.

andrea_rossi9
Messaggi: 124
Iscritto il: gio dic 21, 2006 19:43

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da andrea_rossi9 »

Grazie a tutti, ma secondo voi il DLgs 152 si applica anche sotto i 35 kW? In questo caso, se non ci sono state novità dice che le bocche distanti da 10 a 50 m da aperture devono sfociare ad una quota non inferiore a quella del filo superiore dell'apertura.

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

152 solo sopra 35 kw poco ma sicuro.. basta leggere....il campo di applicazione
:wink:

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

please qualcuno gentilmente mi spiega in quale articolo del 152 si dice sta roba?
io non l'ho mica affatto trovato!
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

cerca il titolo sugli impianti termici
nel campo di applicazione si dice che si considerano gli impianti sopra il limite c... ( che sarebbero i 35 kw) che è definito da un altra parte.... non ricordo dove

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

articolo 282 – Campo di applicazione
1. Il presente titolo disciplina, ai fini della prevenzione e della limitazione dell’inquinamento
atmosferico, gli impianti termici civili aventi potenza termica nominale inferiore alle pertinenti soglie
stabilite dall’articolo 269, comma 14.

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

nononono, chiedo venia!
quello che non riesco a trovare nel malloppo di decreto + allegati è la distanza minima tra canna fumaria ed edifici vicini
ri grazie
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

direi nelle caratteristiche dei camini in qualche allegato...

Kalz
Messaggi: 2359
Iscritto il: gio feb 01, 2007 12:09
Località: Umbria centrale

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da Kalz »

caratteristiche dei camini allegato IX parte V cmq si applica x impianti > a 35 kW

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

ecco.. bravo kalz

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

girondone ha scritto:articolo 282 – Campo di applicazione
1. Il presente titolo disciplina, ai fini della prevenzione e della limitazione dell’inquinamento
atmosferico, gli impianti termici civili aventi potenza termica nominale inferiore alle pertinenti soglie
stabilite dall’articolo 269, comma 14.
veramente il comma 14 dell'articolo 268 del titolo I della parte quinta... risulta soppresso dall'articolo 3, comma 2, d.lgs. n. 128 del 2010

siamo al delirio legislativo

per fortuna che abbiamo impoccato senza tentennamenti la strada verso olduvai
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

si il 128 modifica il 152 come del resto anche la legg2 99 di non ricordo quando ecc....

andrea_rossi9
Messaggi: 124
Iscritto il: gio dic 21, 2006 19:43

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da andrea_rossi9 »

Ma con il nuovo Dlgs 128/2010 esiste ancora l'obbligo di superare la parte alta di qualsiasi finestra distante meno di 50 m?

mat
Messaggi: 3111
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da mat »

Sì è ancora valido, ma non si applica alle caldaie a condensazione (modifica introdotta dalla legge 99/2009).
Visto il delirio legislativo ormai conviene spulciare le norme su internet di volta in volta cercando i testi coordinati aggiornati alla settimana :roll:

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

oppure si seguono i preziosi consigli dei guru del forum

p.s.: e quindi viste le successive abrogazioni intervenute ad amputare il 192 non sappiamo a quale distanza dai vicini può stare il camino di una aldaia a condensazione

bene
Ultima modifica di gararic il mer mag 30, 2012 17:41, modificato 1 volta in totale.
riccardo - portatore di partita iva

girondone
Messaggi: 10775
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da girondone »

mat ha scritto:Sì è ancora valido, ma non si applica alle caldaie a condensazione (modifica introdotta dalla legge 99/2009).
Visto il delirio legislativo ormai conviene spulciare le norme su internet di volta in volta cercando i testi coordinati aggiornati alla settimana :roll:

quoto

mat
Messaggi: 3111
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da mat »

gararic ha scritto:oppure si seguono i preziosi consigli dei guru del forum
E come si riconosce un "guru del forum"? hanno un patentino? :lol:
Seriamente, credo che su questo forum ci sia gente molto preparata e competente, ma non credo che ci sia nessuno che sa tutto di tutto con certezze assolute... io mi accontento di scambiare opinioni e dare e ricevere (soprattutto ricevere :) ) informazioni documentate. Che non è poco!
Sul discorso camini poi si naviga a vista tra le nebbie normative...
Per quanto riguarda le caldaie a condensazione, visto che il 152 oltre i 10 m di distanza non fa più osservazioni, direi di verificare quanto prescrivono le uni, a partire da 7129 e 11071 (anche se in teoria trattano fino a 35 kW), sulle quali mi pare però di ricordare distanze inferiori...

Marzio
Messaggi: 435
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da Marzio »

Scusate, ma mi sorge un dubbio il 152 si applica per impianti superiori a 35 kW o generatori di calore superiore a 35 kW?
Mi spiego meglio, se ho una centrale termica con generatore di calore superiore a 35 kW applico il Dlgs 152 e se nella stessa centrale invece che un generatore ne installo due da 34 kW che lavorano in cascata sullo stesso impianto termico, ma con camini singoli? Per l'impianto gas DM 12/04/1996 e non 7129/2008 per il resto 7129/72 il DLgs 152. si o no?

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

da quanto sono riuscito a capire, dopo una ricerca non proprio banale, questa:
http://aea.perugia.it/documenti/DLGS_152_03042006.pdf
è la versione disponibile in rete più aggiornata del 152 con successive modifiche ed integrazioni, e pure gli allegati

ah, se avessi studiato giurisprudenza...



edit: sennò c'è sempre questo, del 2012, http://www.shopping24.ilsole24ore.com/s ... H246274701 cartaceo di soloe 2.638 pagine , e buona lettura a tutti
pare però che non ci siano variazioni sui temi che ci riguardano direttamente da termotecnici
riccardo - portatore di partita iva

SERGIARA
Messaggi: 371
Iscritto il: mer ago 24, 2011 18:50

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da SERGIARA »


barabba
Messaggi: 229
Iscritto il: mer mag 18, 2011 21:49

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da barabba »

Visto che siamo in tema di distanze da rispettare e poichè mi sembra ne sappiate molto più di me, ne approfitto per un caso pratico e privato (cioè che riguarda il mio appartamento!)...
Durante la ristrutturazione di un edificio accanto al nostro condominio, non so bene come (se a norma oppure no, dovrò verificarlo in comune) hanno trasformato un deposito/box in appartamento... l'unico problema è che sto box distava 1m circa dal confine e mi trovo pareti finestrate a meno di 10m (a occhio direi circa 6m), stessa cosa per la canna fumaria della caldaia che è proprio sotto la mia finestra a una distanza di circa 5,5m... con scarico fumi ad altezza del piano primo a dir tanto (io sono al piano secondo)
ma, mi chiedo, è normale tutto ciò?

Mimmo_510859D
Messaggi: 1425
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da Mimmo_510859D »

Se si tratta di una caldaietta (< 35 kW), devi verificare se vengono rispettate tutte le distanze imposte dalla UNI 7129:2008-3

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

ANCORA SUL FAMIGERTO 152 (e successive modifiche ed integrazioni)

da quanto sono riuscito a capire io i gruppi elettrogeni soprattutto se a servizio di emergenza sono esclusi dall'ambito di applicazione del decreto , per cui lo carico di un gruppo elettrogeno non ha vincoli di distanza specifici dalle aperture degli edifici

che ne pensate? sto capendo bene ?
riccardo - portatore di partita iva

argonauta
Messaggi: 278
Iscritto il: mar gen 29, 2008 12:36

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da argonauta »

gararic ha scritto: da quanto sono riuscito a capire io i gruppi elettrogeni soprattutto se a servizio di emergenza sono esclusi dall'ambito di applicazione del decreto , per cui lo carico di un gruppo elettrogeno non ha vincoli di distanza specifici dalle aperture degli edifici
che ne pensate? sto capendo bene ?
Stai capendo bene.
Gruppi elettrogeni in emergenza E gruppi elettrogeni di potenza TERMICA <1MW NON sono soggetti ad autorizzazione alle emissioni (art. 272 del TU).

Avatar utente
gararic
Messaggi: 1699
Iscritto il: mer mag 06, 2009 09:48
Località: treviso

Re: Distanze da rispettare

Messaggio da gararic »

ritorno sul tema . . .
che dire se una ASL ritiene NON a condensazione un impianto in quanto la temperatura dei fumi è superiore a quella di rugiada (circa 56 °C secondo varie fonti) ?

a me sembra una forzatura

il 152 e s.m.i. dice
Le presenti disposizioni non si applicano agli impianti termici a condensazione conformi ai requisiti previsti dalla direttiva 90/396/CE del Consiglio, del 29 giugno 1990, concernente gli apparecchi a gas
la succitata direttiva 90/396 NON mi aiuta assolutamente a capire se un impianto possa essere considerato a condensazione o meno, se in base alle sue caratteristiche tecniche o piuttosto al regime di funzionamento

a buon senso ritengo che i fumi di caldaia a condensazione "che in certe condizioni di esercizio però non condesa" non siano mica più inquinanti . . . che ne dite ?

l'italia ormai è un pantano unico . . .

grazie 1.000
riccardo - portatore di partita iva

Rispondi