Nuova domanda da scoppiatone: contabilizzazione

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
filadelfia
Messaggi: 120
Iscritto il: dom mar 25, 2007 13:07

Nuova domanda da scoppiatone: contabilizzazione

Messaggio da filadelfia » mar lug 03, 2007 12:47

Devo fare il 55% di una casa bifamiliare su due piani, in cui si passa da vecchia caldaia a gasolio centralizzata sia per riscaldamento che per acs, ad una nuova caldaia a condensazione, con accumulo sanitario scaldato anche da pannelli solari e scambiatore a piastre a valle dell'accumulo per l'acs.
Gli impianti di riscaldamento dei due piani sono già sdoppiati, l'impianto della distribuzione dell'acs invece no.
Ai fini del 55%, devo prevedere la contabilizzazione di ciascun impianto per il riscaldamento e magari pure dell'acs ( per l'acs non saprei proprio come fare...) ?

Grazie

Terminus
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Nuova domanda da scoppiatone: contabilizzazione

Messaggio da Terminus » mar lug 03, 2007 13:06

filadelfia ha scritto:Devo fare il 55% di una casa bifamiliare su due piani, in cui si passa da vecchia caldaia a gasolio centralizzata sia per riscaldamento che per acs, ad una nuova caldaia a condensazione, con accumulo sanitario scaldato anche da pannelli solari e scambiatore a piastre a valle dell'accumulo per l'acs.
Gli impianti di riscaldamento dei due piani sono già sdoppiati, l'impianto della distribuzione dell'acs invece no.
Ai fini del 55%, devo prevedere la contabilizzazione di ciascun impianto per il riscaldamento e magari pure dell'acs ( per l'acs non saprei proprio come fare...) ?

Grazie
Credo che per le detrazioni non sia necessario contabilizzare il riscaldamento se hai già un impianto centralizzato.
L'art.9 del DM dice che l'intervento di predisposizione della contabilizzazione rientra nelle agevolazioni e che le trasformazioni autonomo-centralizzato devono essere contabilizzate, ma mi sembra che l'impianto già centralizzato non vada necessariamente contabilizzato.
Stesso discorso per l'acs.
Comunque in sede di nuova installazione puoi contabilizzare l'acs facilmente, per esempio sul collettore di distribuzione in centrale (vedi per esempio gli apparecchi della Caleffi); ti consiglio di farlo, perchè altrimenti chi suddivide i costi dell'acs che in inverno sfrutta anche la caldaia a gas (potresti avere due famiglie che consumano in modo assolutamente sproporzionato).

Terminus
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Messaggio da Terminus » mar lug 03, 2007 13:12

Scusa ..... puoi spiegarmi la questione dello scambiatore a piastre a valle dell'accumulo?
Non lo capisco.

filadelfia
Messaggi: 120
Iscritto il: dom mar 25, 2007 13:07

Messaggio da filadelfia » mar lug 03, 2007 19:51

Terminus ha scritto:Scusa ..... puoi spiegarmi la questione dello scambiatore a piastre a valle dell'accumulo?
Non lo capisco.
Ho fatto installare un accumulo solare da cui viene prodotta l'acqua calda sanitaria attraverso uno scambiatore a piastre, giusto per ridurre il rischio legionella.
Nell'accumulo finisce pure la mandata della caldaia a condensazione, e esce la mandata all'impianto di riscaldamento.
Grazie comunque per il chiarimento :wink:

Terminus
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Messaggio da Terminus » mar lug 03, 2007 19:59

filadelfia ha scritto:
Terminus ha scritto:Scusa ..... puoi spiegarmi la questione dello scambiatore a piastre a valle dell'accumulo?
Non lo capisco.
Ho fatto installare un accumulo solare da cui viene prodotta l'acqua calda sanitaria attraverso uno scambiatore a piastre, giusto per ridurre il rischio legionella.
Nell'accumulo finisce pure la mandata della caldaia a condensazione, e esce la mandata all'impianto di riscaldamento.
Grazie comunque per il chiarimento :wink:
Quindi accumuli acqua per il riscaldamento (a pannelli): ci mandi l'acqua di caldaia e l'acqua dei pannelli e a valle metti lo scambiatore a piastre per l'acs.
Giusto? Avevo capito che l'accumulo era per l'acs e non mi spiegavo lo scambiatore a valle.

filadelfia
Messaggi: 120
Iscritto il: dom mar 25, 2007 13:07

Messaggio da filadelfia » mar lug 03, 2007 20:03

Terminus ha scritto:
filadelfia ha scritto:
Terminus ha scritto:Scusa ..... puoi spiegarmi la questione dello scambiatore a piastre a valle dell'accumulo?
Non lo capisco.
Ho fatto installare un accumulo solare da cui viene prodotta l'acqua calda sanitaria attraverso uno scambiatore a piastre, giusto per ridurre il rischio legionella.
Nell'accumulo finisce pure la mandata della caldaia a condensazione, e esce la mandata all'impianto di riscaldamento.
Grazie comunque per il chiarimento :wink:
Quindi accumuli acqua per il riscaldamento (a pannelli): ci mandi l'acqua di caldaia e l'acqua dei pannelli e a valle metti lo scambiatore a piastre per l'acs.
Giusto? Avevo capito che l'accumulo era per l'acs e non mi spiegavo lo scambiatore a valle.
Giusto.

Tra l'altro, se sapessiindicarmi un metodo per calcolare l'energia primaria risparmiata con i miei pannelli, te ne sarei grato. Per ora sono fermo al metodo ENEA.

Terminus
Messaggi: 7783
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Messaggio da Terminus » mar lug 03, 2007 20:10

Sono fermo anch'io a quello.

Rispondi