SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
chianorace
Messaggi: 26
Iscritto il: mar gen 25, 2011 11:17

SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da chianorace » gio ago 18, 2011 12:03

Buon giorno, scusate l'argomento ma mi trovo a dover fare la legge 10 ad un'attività di onoranze funebri che al suo interno ha una sala di osservazione salme. L'edificio ha un'estenzione di circa 200 mq e l'impianto termico è realizzato con pompe di calore (zona uffici, zona commiato, ecc..). Il problema nasce da una prescrizione ASL che vuole, per la stanza osservazione salme, un impianto che mi garantisca 18 °C e 60 % UR in qualsiasi periodo dell'anno con un ricambio d'aria di 15 mc/h con tutta aria estena, anche provvedendo all'inserimento un recuperatore di calore che, per quelle portate non supera mai il 50 % di recupero, la suddetta zona non mi verifica dal punto di vista dei consumi (le maggiori perdite sono per ventilazione).
Sinceramente casi del genere in italia ce ne sono pochissimi e nessuno dice nulla su come si possa fer verificare tale impianto.

Una soluzione secondo me potrebbe essere sommare tutte le potenzialità termiche di tutte le pompe di calore, inserire il COP più basso tra quelli delle macchine in questione, e verificare l'intero edidicio................... così si riesce a verifidare ma secondo me dal punto di vista delle norme questa cosa non è corretta..... ogni generatore di calore deve avere la sua verifica....

Spero di aver esposto in maniera chiara l'argomeno.

Se avete suggerimenti o magari semplicemente sostenete la mia tesi ve ne sarei grato se darete il Vs. parere.

Saluti a tutto il forum

Chianorace

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da SuperP » gio ago 18, 2011 14:28

quindi tu hai una pdc che alimenta anche l'uta?

chianorace
Messaggi: 26
Iscritto il: mar gen 25, 2011 11:17

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da chianorace » gio ago 18, 2011 14:38

no.. forse mi sono spiegato male...
il resto dell'attività è riscaldata e raffrescata da PDC mentre questa sala è gastita da un'UTA che de/umidifica in base alle eseigenza, con una batterie di raffrescamento, una di riscaldamento e un filtraggio.

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da SuperP » gio ago 18, 2011 14:53

chianorace ha scritto:no.. forse mi sono spiegato male...
il resto dell'attività è riscaldata e raffrescata da PDC mentre questa sala è gastita da un'UTA che de/umidifica in base alle eseigenza, con una batterie di raffrescamento, una di riscaldamento e un filtraggio.
Ok, quindi devi fare sicuramente 2 verifiche energetiche, per i 2 sistemi edificio impianto.
Poi devi fare una media pesata (sul volume lordo) delle due prestazioni energetiche, e non verificare le singole prestazioni.

chianorace
Messaggi: 26
Iscritto il: mar gen 25, 2011 11:17

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da chianorace » gio ago 18, 2011 15:10

Ok, quindi devi fare sicuramente 2 verifiche energetiche, per i 2 sistemi edificio impianto.
Poi devi fare una media pesata (sul volume lordo) delle due prestazioni energetiche, e non verificare le singole prestazioni.[/quote]


Mi sta bene...
allora io uso EC 701 per eseguire il calcolo....
ora devo prendere il mio edificio, dividerlo in zone in numero peri a quello dei miei generatori di calore e poi invece di verificare zona per zona perifico direttamente l'edificio???

Giusto??? è questo che mi vuoi dire??? Oppure devo prendere il consumo energetico di ogni zona moltiplicarlo per l'area della stassa, sommare tutti i contributi e dividere per l'area totale????

E sopratutto è lecito (a livello normativo) farlo??? io non ho trovato nulla del genere in nessun libro o legge o norma... è una tua interpretazione di qualcosa???

PS: la verifica è nelle marche quindi siamo in legislazione nazionale.

Grazie mille

Chiano

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da SuperP » gio ago 18, 2011 15:52

chianorace ha scritto:ora devo prendere il mio edificio, dividerlo in zone in numero peri a quello dei miei generatori di calore e poi invece di verificare zona per zona perifico direttamente l'edificio???Giusto???
Io farei così. Dire giusto o meno non so. Sembra logico riferirsi alla singola unità immobiliare e non dividerla in + porzioni. Se hai stessa destinazione d'uso e stesso subalterno, farei così
chianorace ha scritto:E sopratutto è lecito (a livello normativo) farlo??? io non ho trovato nulla del genere in nessun libro o legge o norma... è una tua interpretazione di qualcosa???
Dovrei andare a vedere nelle definizioni varie.. se fa riferimento a unità immobiliare..
Pensa al caso di un hotel, riscaldato con X sistemi VRF diversi, magari uno per piano. Magari alcune zone con pavimento radiante, altre con vmc.. Cosa faresti? E' la stessa cosa del tuo caso.

chianorace
Messaggi: 26
Iscritto il: mar gen 25, 2011 11:17

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da chianorace » gio ago 18, 2011 16:06

Pensa al caso di un hotel, riscaldato con X sistemi VRF diversi, magari uno per piano. Magari alcune zone con pavimento radiante, altre con vmc.. Cosa faresti? E' la stessa cosa del tuo caso.[/quote]

E' prorpio per questo motivo che ho posto la domanda.... se io avessi un hotel come hai detto te lo suddividerei per zone ed ogni zona la vado a verificare.... per me questa è la giusta prassi ma se mi dici che si può fare in altri modi proverò anche io ma dovrei avere anche qualche conferma che è lecito da trovare nella legislazione odierna...

Ringrazio e saluto

Chiano

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da SuperP » gio ago 18, 2011 16:16

chianorace ha scritto:se io avessi un hotel come hai detto te lo suddividerei per zone ed ogni zona la vado a verificare.... o
Allora non ne usciresti +.

A mio avviso, devi considerare l'EPH del sistema edificio impianto. TU hai 1 sistema impianto (costituito da 2 sottosistemi) per un unico edificio.
Edificio = fabbricato con medesima destinazione d'uso (circa)

chianorace
Messaggi: 26
Iscritto il: mar gen 25, 2011 11:17

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da chianorace » ven ago 19, 2011 09:43

perfetto....
allora analizzando la cosa più in profondità per l'implementazione EC 701...

prendo il mio edificio...
imput grafico e definisco le zone...
edificio... zone ... locali...
rendimenti.... a questo punto associo una macchina per ogni zona....
lancio i calcoli del rendimento....
a questo punto io ho le verifiche per tutte le zone dove la camera ossevazione non verifica...

a questo punto che faccio???

ritorno indietro...
mi ricalcolo le zone ed i locali....
prendo la somma dei consumi dei locali e le sommo....
poi vado in renddimenti clikko su edificio e do una macchina che ha come potenzialità la somma delle potenzialità termiche di tutte le macchine e come COP quello più basso tra le stesse... mando la verifica e tutto torna???

c'è qualcosa che non mi torna....

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da SuperP » ven ago 19, 2011 10:48

chianorace ha scritto:c'è qualcosa che non mi torna....
Non puoi farlo in automatico mi sa.
Pensandoci.
Devi fare 2 zone.
Cacolare per zona e non per edificio.
Per gli EPi fai la media pesata degli EPi.

arkanoid
Messaggi: 2953
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da arkanoid » mar ago 23, 2011 12:10

E-R, o lombardia? Se sì, ricambi come fossero uffici. Se no, giusitifichi che è impossibile rientrare nel consumo limite.
redigere redigere redigere

SimoneBaldini
Messaggi: 2360
Iscritto il: mer set 29, 2010 13:42

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da SimoneBaldini » lun set 05, 2011 21:04

Io ho fatto un tre anni fa' una camera mortuaria. La prescrizione ASL è 15 vol/h e non 15 mc/h (magari) e tutta aria esterna oltre i 18°C e umidirà relativa. Oggi credo sia piu' complesso di quando l'ho fatto io, con un recuperatore al 50% a me i conti tornavano soprattutto calcolando la resa della pdc e attaccandoci anche qualche pannello solare termico ad integrazione anche se non so quanto possa funzionare, tieni conto che i 18°C d'inverno ti aiutano. Comunque oggi credo che l'unica soluzione sia un recuperatore di tipo rotativo anche se non assicura la separazione dei flussi quindi si deve prevedere dei sistemi di controllo.

Mimmo_510859D
Messaggi: 1405
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da Mimmo_510859D » lun set 18, 2017 20:51

Buona sera a tutti.
Scusate se riesumo ( :lol: visto l'argomento) la discussione.
Ma una sala di osservazione salme e di commiato in che categoria DPR 412/1993 ricade?
Perché, alla luce degli ultimi aggiornamenti legislativi*, si applicano le disposizioni dei Requisiti minimi agli edifici che non sono "catalogati" nelle destinazione d'uso del DPR 412/1993?
E poi (e lo so che è un arrampicarsi sugli specchi e che la sto sparando grossa), ma le sale di questo tipo possono rientrare ne gli edifici adibiti a luoghi di culto e allo svolgimento di attività religiose di cui al punto f) del comma 3 dell'articolo 3 del D.Lgs. 192/2005?

*Punto 1.2 dell'Allegato 1 al D.M. 26/06/2015 su requisiti minimi.
1.2 Classificazione degli edifici in base alla destinazione d’uso
1. Gli edifici sono classificati, in base alla loro destinazione d'uso, nelle categorie di cui all'articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, di seguito D.P.R. 412/93.
...


Grazie per l'attenzione

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4158
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da NoNickName » mar set 19, 2017 02:12

No. Il commiato di un estinto avviene anche per gli atei e gli agnostici.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Mimmo_510859D
Messaggi: 1405
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: SALE OSSERVAZIONE SALME E DI COMMIATO

Messaggio da Mimmo_510859D » mar set 19, 2017 07:33

Infatti. Lo dicevo che la speravo grossa

Rispondi