ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
VALDA80
Messaggi: 323
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:24

ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da VALDA80 » gio apr 21, 2011 17:36

Buonasera, sapete indicarmi il riferimento normativo, sulla base del quale l'I.S.P.E.S.L. mi richiede la sostituzione di dispositivi di sicurezza a servizio di impianti di riscaldamento. Esempio VIC 5 anni. Mi hanno citato la normativa PED ma personalmente non sono riuscito a trovare riferimenti specifici.

Grazie
RV

megaing
Messaggi: 430
Iscritto il: mer giu 06, 2007 16:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da megaing » gio apr 21, 2011 20:02

Forse Raccolta R?

VALDA80
Messaggi: 323
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:24

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da VALDA80 » gio apr 21, 2011 20:12

Comunque trovato nella Raccolta R! Ma stando a quello che richiedono all'ispesl, ogni 5 anni devo buttare via VIC e VDS????
Passi per la VDS ma avete visto quello che costano le VIC....

RV

VALDA80
Messaggi: 323
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:24

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da VALDA80 » lun giu 13, 2011 20:05

Riferendomi alle VIC (ovvero quelle più onerose), la scadenza dei 5 anni non è relativa alla valvola bensì alla certificazione del produttore il quale dovrà provvedere a rinnovare, trattandosi di dispositivo di sicurezza classificabile in categoria IV, secondo la normativa PED. Quindi ribadisco che non ho trovato normative che impongano la sostituzione delle VIC ogni 5 anni. Idee in merito?

Grazie
RV

VALDA80
Messaggi: 323
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:24

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da VALDA80 » lun giu 13, 2011 20:07

Certificato di omologazione: rilasciato dall’ I.S.P.E.S.L. (Dipartimento Omologazioni e Certificazioni di Roma) dopo avere
eseguito tutte le prove e i controlli sui prototipi delle valvole. La certificazione ha una validità di cinque anni. (Ogni valvola, prodotta
nei cinque anni di validità, mantiene l’omologazione a tempo indeterminato).

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da girondone » lun giu 13, 2011 20:23

interessante....
Quindi niente scadenza?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da NoNickName » mar giu 14, 2011 08:45

La PED non richiede sostituzione periodica dei dispositivi di sicurezza. Nè tantomeno la raccolta R che riporta testualmente:
2.2.12 Su ogni valvola di sicurezza devono essere riportati i seguenti dati, indicati su apposita targhetta odirettamente sul corpo della valvola:a) nome (o marchio) del costruttore;b) sigla di identificazione della valvola;c) capacità di scarico, in kg/h;d) pressione di taratura, in bar.I dati indicati sulla valvola di sicurezza devono essere riportati sul certificato rilasciato dal fabbricante,sul quale devono anche essere indicati gli estremi del certificato di accettazione.Alcuni dati possono essere indicati mediante targhetta autoadesiva, ferma restando la marcatura, sulcorpo della valvola, del nome (o del marchio) del fabbricante.

2.2.13 Ogni valvola di sicurezza deve essere accompagnata dal certificato del fabbricante e dal certificato ditaratura dell’ISPESL
Non si parla di scadenza. Magari l'ISPESL te la fa sostituire perchè non è in buono stato o è danneggiata?
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

VALDA80
Messaggi: 323
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:24

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da VALDA80 » mar giu 14, 2011 09:19

Le VIC in questione, sono tutte in ottimo stato di conservazione, oltretutto al fine di valutarne il corretto funzionamento, ho effettuato una prova con pentolino e termometro per vedere che effettivamente scattasse attorno ai 100 °C. Per le VDS, diventa più difficile la prova però diciamo che posso sostituirle.

RV

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da NoNickName » mar giu 14, 2011 11:16

Anche per l'intercettazione combustibile valgono gli stessi principi. Sono comunque dispositivi di sicurezza in categoria IV PED e quindi non scadono.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

marcello60
Messaggi: 1152
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da marcello60 » mer giu 15, 2011 08:14

A me è capitato che l'Ispesl abbia chiesto la sostituzione del dispositivo quando il loro sopralluogo è avvenuto dopo la data di scadenza del certificato del dispositivo stesso.
In pratica, se installi una VIC o similare, il sopralluogo Ispesl deve avvenire prima della scadenza del certificato ...
Non so se è possibile chiedere alla casa produttrice un nuovo certificato per lo stesso dispositivo in sostituzione di quello scaduto.
Ciao
M.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da NoNickName » mer giu 15, 2011 08:18

Ma perchè mai sostituire un dispositivo di sicurezza per la scadenza del certificato del costruttore?
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Marzio
Messaggi: 432
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da Marzio » mer giu 15, 2011 09:13

I certificati del costruttore scadono ogni 5 anni ma vengono rinnovati in automatico dall'azienda stessa, almeno così mi di rispose la Caleffi quando gli posi il quesito della discussione e come dice NNN non esiste scadenza per le VIC e le VDS, ma possono/devono essere sostituite qualora il tecnico ISPESL ritenga siano non idonee o danneggiate.

Mimmo_510859D
Messaggi: 1400
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da Mimmo_510859D » mer giu 15, 2011 09:33

Marzio ha scritto:come dice NNN non esiste scadenza per le VIC e le VDS, ma possono/devono essere sostituite qualora il tecnico ISPESL ritenga siano non idonee.
Purchè il tecnico ISPESL mi dia una motivazione tecnico-scientifica sensata.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da NoNickName » mer giu 15, 2011 10:15

Marzio ha scritto:come dice NNN non esiste scadenza per le VIC e le VDS, ma possono/devono essere sostituite qualora il tecnico ISPESL ritenga siano non idonee.
Esatto
Mimmo_510859D ha scritto:Purchè il tecnico ISPESL mi dia una motivazione tecnico-scientifica sensata.
La prova del pentolino con acqua bollente è una prova tecnico-scientifica sensata?
Esiste anche la cautela e la prevenzione, e tutto sommato se la VIC o la VDS hanno 10 o più anni, sostituirle non è assurdo.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Mimmo_510859D
Messaggi: 1400
Iscritto il: gio set 18, 2008 11:55

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da Mimmo_510859D » mer giu 15, 2011 11:59

NoNickName ha scritto:
Mimmo_510859D ha scritto:Purchè il tecnico ISPESL mi dia una motivazione tecnico-scientifica sensata.
La prova del pentolino con acqua bollente è una prova tecnico-scientifica sensata?
Certo che no
tutto sommato se la VIC o la VDS hanno 10 o più anni, sostituirle non è assurdo.
Ma no dopo cinque, per scadenza del cerificato

marcello60
Messaggi: 1152
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da marcello60 » mer giu 15, 2011 12:23

Quindi mi confermate tutti che il funzionario Ispesl deve accettare il dispositivo (purchè funzionante) anche se ha il certificato scaduto?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da NoNickName » mer giu 15, 2011 19:18

marcello60 ha scritto:Quindi mi confermate tutti che il funzionario Ispesl deve accettare il dispositivo (purchè funzionante) anche se ha il certificato scaduto?
NO. Come ti è stato detto, se il funzionario ritiene la valvola insicura ha l'obbligo di fartela sostituire.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

marcello60
Messaggi: 1152
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da marcello60 » mer giu 15, 2011 19:23

Ok, quindi è a discrezione del funzionario.
Grazie
M.

megaing
Messaggi: 430
Iscritto il: mer giu 06, 2007 16:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da megaing » ven giu 17, 2011 15:42

La spiegazione corretta dovrebbe essere questa.
In base all'art. 22 del DM 1/12/1975 gli impianti centralizzati installati in edifici condominiali con almeno 5 alloggi oppure di potenza superiore a 116 kW devono essre sottoposti alla verifica dello stato di efficienza dei dispositivi di sicurezza, protezione e controllo da parte dell'ANCC/ISPESL/INAIL.
Indipendentemente dall'effettivo avvenimento di tale verifica, è preciso compito del responsabile della manutenzione il mantenimento in efficienza degi impianti, con particolare riguardo a quegli elementi aventi rilevanza per la sicurezza.
In base a tali considerazioni con le scadenze previste ad esempio per i controlli periodici ISPESL occorre verificare, anche smontandoli e con apparecchiature di precisione, che i dispositivi elencati in precedenza mantengano nel tempo le proprie caratteristiche.
Di tali controlli bisogna poi darne prova, tramite opportuno verbale descrittivo, al tecnico ISPESL/INAIL in caso di ispezione.
La sostituzione periodica è sicuramente meno onerosa!

VALDA80
Messaggi: 323
Iscritto il: gio feb 26, 2009 10:24

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da VALDA80 » sab giu 18, 2011 09:34

Ovviamente dove è possibile la sostituzione senza grossi oneri, conviene farla. Però se ci riferiamo (come nel mio caso) a 3 VIC DN 65 (listino Caleffi circa 1500 euro/cad.), la cosa è mio interesse e soprattutto del cliente evitarla. Soprattutto considerando che l'ISPESL viene in media dopo 2-3 anni, da quando si invia l'esame progetto, ecco fatto che se uno installa una valvola presente a magazzino con un paio d'anni d'anzianità, l'ISPESL in fase di sopralluogo trova sicuramente un dispositivo in stallato con più di 5 anni!

RV

roberto.p
Messaggi: 297
Iscritto il: lun giu 30, 2008 19:23

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da roberto.p » mar giu 28, 2011 09:10

SITEC ha scritto:Ovviamente dove è possibile la sostituzione senza grossi oneri, conviene farla. Però se ci riferiamo (come nel mio caso) a 3 VIC DN 65 (listino Caleffi circa 1500 euro/cad.), la cosa è mio interesse e soprattutto del cliente evitarla. Soprattutto considerando che l'ISPESL viene in media dopo 2-3 anni, da quando si invia l'esame progetto, ecco fatto che se uno installa una valvola presente a magazzino con un paio d'anni d'anzianità, l'ISPESL in fase di sopralluogo trova sicuramente un dispositivo in stallato con più di 5 anni!

RV
Non fa fede la data del progetto.Per me non puoi installare una VIC oggi con certificato di omologazione del 2005.

marcello60
Messaggi: 1152
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da marcello60 » lun lug 01, 2013 08:51

Scusate, riapro questa discussione per chiedere:
sono soggetti a "scadenza" anche i vasi di espansione chiusi?
Si tratta di una centrale realizzata da oltre 5 anni ma ancora senza collaudo Inail
Grazie

markciccio
Messaggi: 11
Iscritto il: lun gen 21, 2013 14:19

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da markciccio » ven ago 02, 2013 09:43

Anche per i vasi non ci sono scadenze, l'unica differenza con le VIC e valvole di sicurezza è che sono marchiati CE e non INAIL.
Valgono le solite regole di buonsenso, se è in condizioni precarie va sostituito.

marcello60
Messaggi: 1152
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da marcello60 » ven ago 02, 2013 09:48

grazie
M

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali term

Messaggio da girondone » gio ott 30, 2014 14:24

http://www.abiweb.it/view/notiziarilist2.aspx

giugno 2014
Valvole di sicurezza. Manutenzione
Verifiche ex ISPESL
D. Sono Terzo responsabile in una Centrale Termica superiore ai 116 kW che ha la pratica ex
ISPESL “datata” senza nessuna verifica successiva.
Qual è la mia responsabilità ?
Sulle valvole di sicurezza è prescritta qualche manutenzione, sostituzione ecc. ?
R. Il D.lgs 9 aprile 2008, n. 81 Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro al Titolo III , art.
71 comma 11 recita:
Oltre a quanto previsto dal comma 8 il datore di lavoro sottopone le attrezzature di lavoro
riportate nell’allegato VII a verifiche periodiche volte a valutare l’effettivo stato di conservazione e
di efficienza ai fini di sicurezza, con la frequenza indicata nel medesimo Allegato. (Generatori di
calore > 116 kW – verifica quinquennale).
Il compito di richiedere all’INAIL la verifica periodica dopo 5 anni è compito del datore di lavoro
Nella Raccolta R edizione 2009 ( come nelle precedenti edizioni ) nel Fascicolo R.4 Verifiche
degli impianti al punto 2.1 ultimo capoverso (pag. 38) si stabilisce:
Resta comunque in facoltà del tecnico incaricato di effettuare una prova pratica sull’impianto per
verificare la funzionalità dei dispositivi di protezione e sicurezza.
Al punto 2.2 (pag. 39)
Per gli impianti con vaso di espansione chiuso, in aggiunta agli accertamenti di cui al precedente
punto 2.1:
omissis ……..
Riscontro di:
- Idoneità della ( o delle ) valvola/e di sicurezza e dello scarico di sicurezza.
Le Ditte costruttrici le valvole di sicurezza non prescrivono alcuna manutenzione e non indicano
date di scadenza.
E’ lasciato al “tecnico” la valutazione dello stato della valvola.


geofede
Messaggi: 1
Iscritto il: ven nov 13, 2009 16:47

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da geofede » mer feb 03, 2016 16:55

In risposta a "girondone" sul problema manutentivo:
Tutto giusto ma.... il "tecnico qualificato" che ha facoltà di fare le prove non è l'installatore ma il tecnico ISPESL:
"Resta comunque in facoltà del tecnico incaricato di effettuare una prova pratica sull’impianto per verificare la funzionalità dei dispositivi di protezione e sicurezza.
(ovviamente durante l'"accertamento" di cui al punto 2.1)

Il sostituire i sistemi di sicurezza - salvo siano non in ordine, come si può ritenere cum grano salis -non sono da sostituire.
Questa sciocchezza la sento da oltre 40 anni.
valvole di sicurezza, vasi espansione, valvole intercetto combustibile, termostati di regolazione e blocco ecc ecc sono e lì restano vitam aeternam.

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da armyceres » gio feb 04, 2016 19:06

geofede ha scritto:Il sostituire i sistemi di sicurezza - salvo siano non in ordine, come si può ritenere cum grano salis -non sono da sostituire.
Questa sciocchezza la sento da oltre 40 anni.
valvole di sicurezza, vasi espansione, valvole intercetto combustibile, termostati di regolazione e blocco ecc ecc sono e lì restano vitam aeternam.
:shock: :roll: :cry: :mrgreen: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Prova a cercare sul vocabolario la parola "sicurezza" :wink:
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da NoNickName » gio feb 04, 2016 19:16

geofede ha scritto:Questa sciocchezza la sento da oltre 40 anni.
A quelli che mi dicono: "Io è 40 anni che faccio così", di solito rispondo: "E' 40 anni che sbagli."
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da redHat » ven feb 05, 2016 07:55

Geofede ha ragione, novizi, inesperti e soggetti con interessi personali sostituiscono i dispositivi di sicurezza a prescindere dalla loro efficienza, mentre spesso basta provarli per verificarne il corretto funzionamento.
Di questo passo arriveremo a sostituire anche i generatori ogni 5 anni, se così fosse molti sarebbero contenti e magari per giustificarne la sostituzione ti dicono pure "è 40 anni che sbagli". :mrgreen:

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da girondone » ven feb 05, 2016 09:35

possibile che anche su questo possano esserci tali dubbi

ps. io riportavo stralcio da abinotizie

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da redHat » ven feb 05, 2016 10:09

girondone ha scritto:possibile che anche su questo possano esserci tali dubbi

ps. io riportavo stralcio da abinotizie
Nessun dubbio, ma sappiamo bene che per casi simili si possono avere esiti diversi, paradossalmente non dipende tanto dal tecnico ISPESL ma da chi lo assiste.
E' un dato di fatto che se al collaudo ISPESL presenzia l'installatore/manutentore allora si sostituiscono apparecchi fino all'inverosimile.
Se invece presenzia un termotecnico si fa solo ciò che è necessario.
Perchè questa differenza?
Ogni spiegazione mi sembra superflua...ma a scanso di equivoci la esplicito.
La colpa non è del tecnico ISPESL, lui generalmente si limita ad eseguire prove a vista (per 1200€/mese fa fin troppo) e solo se sollecitato esegue prove sperimentali. Dipende da chi lo assiste se è in grado di preparargli e facilitargli per benino le prove necessarie dato che i tecnici ISPESL generalmente non si portano dietro nulla oltre al blocchetto dei verbali, alla penna e a un metro.
Se la prova coadiuvata dal termotecnico da esito positivo il tecnico ISPESL accetta e verbalizza la prova senza problemi.
E' ovvio che il tempo perso per la prova deve valere la candela, generalmente per impianti sotto una certa potenza si sostituisce tutto ed è anche logico che sia così. Nessuno ha interesse a perdere tempo e a prendersi responsabilità e rischi per 2 lire.

Avatar utente
jack66
Messaggi: 352
Iscritto il: mer gen 27, 2016 17:53

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da jack66 » mer feb 01, 2017 22:35

Rinfresco l'argomento per una questione che mi riguarda. Ho letto i vari contributi ma tant'è non mi sono levato la voglia di sentire l'inail per sapere come operano.
Mi par di capire che n ci sia nessun obbligo di sostituzione alla scadenza dei certificati della VIC e che l'unica ragione valida per la sostituzione sia la verifica negativa del suo funzionamento. Dunque ogni quanto la dovrei testare e in quale maniera? Levo la sonda dal pozzetto e la incendio o devo davvero portarmi il pentolino dietro?
A parte la VIC altri componenti da sottoporre a test e con quali modalità?
Grazie a tutti

Abser
Messaggi: 422
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:02

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da Abser » lun feb 06, 2017 12:35

Il controllo periodico della funzionalità dei componenti rientra tra i compiti del manutentore, per le modalità e la frequenza è opportuno interpellare i costruttori dei vari strumenti. Con le info raccolte dai costruttori (Praticamente Caleffi) ti fai una lista di controllo, sottoponi il preventivo di costo al cliente e poi segui la lista di controllo. In questi casi è importante fare mente locale a cosa direbbe un giudice chiamato a stabilire le responsabilità in caso di incidente dovuto alla non corretta funzionalità dei dispositivi di sicurezza.

rickyguicks
Messaggi: 198
Iscritto il: ven feb 01, 2013 16:47

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da rickyguicks » lun feb 06, 2017 13:51

Ciao,
guarda qui da pag. 107, atti del convegno Inail SAFAP 2014:
https://www.inail.it/cs/internet/docs/a ... ssione.pdf
R.

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da armyceres » lun feb 06, 2017 17:35

rickyguicks ha scritto:Ciao,
guarda qui da pag. 107, atti del convegno Inail SAFAP 2014:
https://www.inail.it/cs/internet/docs/a ... ssione.pdf
R.
:shock: :shock: :shock: :shock: chi è quel pazzo che aumenta la temperatura del generatore fino al blocco della VIC??????

Se lo vedo, lo prendo a calci prima e dopo i pasti per 6 mesi.... :lol: :lol: :lol: :lol:
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

Avatar utente
jack66
Messaggi: 352
Iscritto il: mer gen 27, 2016 17:53

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da jack66 » lun feb 06, 2017 23:06

Innanzi tutto grazie a tutti per i vs interventi. Non ho ancora visto i link ma ho sentito l'ufficio inail di zona ebbene mi hanno confermato che non è necessario sostituire VIC o VDS alla scadenza dei certificati. Mi è stato semplicemente detto che basta verificarne la funzionalità. La domanda è: chi mi garantisce che se scoppia qualche disastro che caso vuole riguarda la VIC è sufficiente raccontare al magistrato di turno che l'altro ieri l'abbiamo provata e funzionava benissimo?

tech
Messaggi: 103
Iscritto il: gio set 23, 2010 11:13

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da tech » mar feb 07, 2017 08:56

La domanda è: chi mi garantisce che se scoppia qualche disastro che caso vuole riguarda la VIC è sufficiente raccontare al magistrato di turno che l'altro ieri l'abbiamo provata e funzionava benissimo?
Il terzo responsabile d'esercizio; dopo la prova rilascia un verbale che viene posto agli atti dall'amministratore del condominio.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da redHat » mar feb 07, 2017 13:12

armyceres ha scritto:
rickyguicks ha scritto:Ciao,
guarda qui da pag. 107, atti del convegno Inail SAFAP 2014:
https://www.inail.it/cs/internet/docs/a ... ssione.pdf
R.
:shock: :shock: :shock: :shock: chi è quel pazzo che aumenta la temperatura del generatore fino al blocco della VIC??????

Se lo vedo, lo prendo a calci prima e dopo i pasti per 6 mesi.... :lol: :lol: :lol: :lol:
Incredibile davvero. A pag. 108 si leggono le modalità di prova, 3 delle quali prevedono l'intercettazione della caldaia e il funzionamento fino al.... tentativo di distruzione della caldaia stessa, belin che bella prova della VIC.
Roba da pazzi, mi ricorda la prova fatta a Chernobyl :lol:

Avatar utente
armyceres
Messaggi: 497
Iscritto il: mer ott 25, 2006 12:52
Località: Piemonte

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da armyceres » mer feb 08, 2017 10:17

redHat ha scritto:Roba da pazzi, mi ricorda la prova fatta a Chernobyl :lol:
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: Infatti, è un ottimo suggerimento per far rifare tutto come a Chernobyl.....
Poi si ritroveranno una VIC nuova, collegata ad una caldaia nuova... :lol: :lol: :lol:
Tra il dire e il fare, la differenza è nell'aver fatto..........

rickyguicks
Messaggi: 198
Iscritto il: ven feb 01, 2013 16:47

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da rickyguicks » mer feb 08, 2017 13:17

Molto bene, visto che i metodi consigliati dagli stessi funzionari Inail (v. autori del report che ho linkato) suscitano parecchie perplessità, qualcuno di voi conosce o è in contatto con qualcuno delle sedi di Brescia e/o Udine (da cui provengono gli autori) per chiedere delucidazioni in merito a quanto hanno scritto?

Comunque anche la modalità "incendio il sensore" (qualcuno lo fa con l'accendino) è sconsigliato dai produttori.
R.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4050
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da NoNickName » mer feb 08, 2017 13:40

Veramente gustose risate. Comunque gli atti di un convegno non fanno giurisprudenza, nè rappresentano stato dell'arte o prassi tecnica.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Avatar utente
redHat
Messaggi: 1302
Iscritto il: mer giu 05, 2013 09:35
Località: Genova

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da redHat » mer feb 08, 2017 13:42

rickyguicks ha scritto: Molto bene, visto che i metodi consigliati dagli stessi funzionari Inail (v. autori del report che ho linkato) suscitano parecchie perplessità, qualcuno di voi conosce o è in contatto con qualcuno delle sedi di Brescia e/o Udine (da cui provengono gli autori) per chiedere delucidazioni in merito a quanto hanno scritto?
Mandagli il link di questo topic anche a me interessa sapere perchè vogliono distruggere un generatore per provare una VIC.
Comunque anche la modalità "incendio il sensore" (qualcuno lo fa con l'accendino) è sconsigliato dai produttori.
R.
Certamente, anche questa è una prova da dementi, infatti il controllo della temperatura di intervento VIC va fatta a max 100°C e non a 1000°C.

Questo dimostra, se mai fosse necessario, che non tutti i professionisti hanno una adeguata competenza.
Ancora ieri ho partecipato ad una assemblea di consiglieri di un supercondominio da 150 appartamenti, chiamato dall'amministratrice ero presente per dimostrare che la ripartizione fatta da un loro "termotecnico" era palesemente sbagliata, i consiglieri gli hanno dato un secondo incarico per correggere i dati, sono rimasto esterrefatto, se i condomini sapessero...

mat
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun gen 26, 2009 17:07

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da mat » lun feb 13, 2017 12:01

Morale della favola, per pura curiosità, qualcuno dei colleghi ha mai effettuato o visto effettuare prove di funzionalità sui dispositivi? In tal caso come sono state testate le vic e le vs?

Seconda domanda: qualcuno ha mai visto con i suoi occhi un rapporto di controllo relativo alle attività anzidette? Perché non mi risulta ci siano neanche moduli specifici o perlomeno campi all'interno dei libretti di impianto... anzi a dirla tutta i dispositivi Inail sono del tutto assenti :shock:

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da Marcus » dom giu 02, 2019 14:49

riapro questo post in quanto ultimamente sto avendo delle richieste sul rinnovo dell'omologa INAIL in centrali termiche da me progettate.

Riassumo quello che sembra essere assodato in base ai vari interventi che mi precedono:
1) l'obbligo della sostituzione dei dispositivi di sicurezza e protezione subentra solo laddove la verifica di funzionalità ne abbia dato esito negativo;
2) nel documento allegato da alcuni vengono passate in rassegna le prove da eseguire per verificare la funzionalità dei dispositivi INAIL di protezione e sicurezza, prove che tutto sommato mi sembrano fi facile esecuzione

premesso questo, quello che non è chiaro è:

a) queste prove chi le deve fare? Le deve fare un tecnico INAIL oppure le può fare la ditta di manutenzione o anche un professionista iscritto ad un ordine?
b) Esistono degli elenchi a cui bisogna iscriversi per asseverare tali prove? esistono delle abilitazioni particolari?
c) Una volta compiute le prove va fatta comunque richiesta all'INAIL per il sopralluogo in occasione del rinnovo periodico quinquennale?


ponca
Messaggi: 783
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: ISPESL - scadenza dispositivi di sicurezza centrali termiche

Messaggio da ponca » ven lug 19, 2019 11:32

Marcus ha scritto:
dom giu 02, 2019 14:49
riapro questo post in quanto ultimamente sto avendo delle richieste sul rinnovo dell'omologa INAIL in centrali termiche da me progettate.

Riassumo quello che sembra essere assodato in base ai vari interventi che mi precedono:
1) l'obbligo della sostituzione dei dispositivi di sicurezza e protezione subentra solo laddove la verifica di funzionalità ne abbia dato esito negativo;
2) nel documento allegato da alcuni vengono passate in rassegna le prove da eseguire per verificare la funzionalità dei dispositivi INAIL di protezione e sicurezza, prove che tutto sommato mi sembrano fi facile esecuzione

premesso questo, quello che non è chiaro è:

a) queste prove chi le deve fare? Le deve fare un tecnico INAIL oppure le può fare la ditta di manutenzione o anche un professionista iscritto ad un ordine?
b) Esistono degli elenchi a cui bisogna iscriversi per asseverare tali prove? esistono delle abilitazioni particolari?
c) Una volta compiute le prove va fatta comunque richiesta all'INAIL per il sopralluogo in occasione del rinnovo periodico quinquennale?
Ti dico la mia:
- le prove le fa il manutentore che eventualmente può essere coadiuvato dal termotecnico, se danno esito positivo i dispositivi possono essere mantenuti altrimenti devono essere sostituiti
- non esistono elenchi/abilitazioni, do per scontato che si tratti di una impresa abilitata ovviamente
- il sopralluogo periodico ogni 5 anni rimane obbligatorio, il tecnico Inail ovviamente ha la facoltà di verificare e giudicare il funzionamento dei dispositivi

il problema è che i tecnici inail spesso danno interpretazioni diverse, chi chiede la sostituzione dei dispositivi a prescindere ogni 5 anni, chi ogni 10, chi i dispositivi ogni 5 e la vic ogni 10, insomma nella pratica c'è gran confusione.

Rispondi