appartamenti a Milano

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
teo012
Messaggi: 55
Iscritto il: gio ott 19, 2006 17:52

appartamenti a Milano

Messaggio da teo012 » gio ott 19, 2006 17:55

Stò realizzando il progetto per gli impianti di un edificio a Milano centro.
La destinazione d'uso è stata modificata da uffici in appartamenti.
E' necessario in caso di ristrutturazione totale dell'edificio predisporre una canna fumaria per ogni cucina che salga sino in copertura.
Sono 46 appartamenti devo portare 46 canne?

Scox
Messaggi: 539
Iscritto il: mer ago 30, 2006 19:57

Re: appartamenti a Milano

Messaggio da Scox » gio ott 19, 2006 19:18

UNI 7129
Terza edizione
DICEMBRE 2001

Impianti a gas per uso domestico alimentati da rete di distribuzione.
Progettazione, installazione e manutenzione.

3 Impianti interni

3.5.1 Ubicazione.

3.5.1.1 Gli apparecchi di cottura devono sempre evacuare i prodotti della combustione ......................................................................................

teo012
Messaggi: 55
Iscritto il: gio ott 19, 2006 17:52

Re: appartamenti a Milano

Messaggio da teo012 » ven ott 20, 2006 09:23

3.5.1.1 Gli apparecchi di cottura devono sempre evacuare i prodotti della combustione ......................................................................................[/quote]




Secondo te è possibile effettuare l'evacuazione a parete senza andare sino in copertura. Il problema mi si presenta perche purtroppo 2 piani dell'edificio rimarranno a uso ufficio e sono attualmente occupati.

Gianper
Messaggi: 287
Iscritto il: mer gen 31, 2007 15:20

Messaggio da Gianper » mar feb 06, 2007 13:47

Devi necessariamente leggere quello che dice il regolamento locale di igiene, comunque la Reg. Lombardia vieta lo scarico a parete.

Marcus
Messaggi: 1136
Iscritto il: sab nov 25, 2006 15:28
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Marcus » mer feb 07, 2007 00:15

Di regola le canne della cucina devono essere tutte separate tra di loro e devono arrivare fino in copertura!
Per quanto concerne il fatto che le canne debbano essere separate è piuttosto ovvio, trattasi di sistemi di evacuazione del calore e dei prodotti della combustione a camera aperta e ubicati in ambienti abitati, non c'è nulla che possa impedire l'ingresso dei fumi da una abitazione ad un'altra. In teoria sarebbe possibile la realizzazione di una canna shunt, dimensionata secondo i criteri del tiraggio naturale e in depressione, ma tieni presente che, essendo i fumi della cucina abbastanza freddi, i diametri che ne scaturirebbero sarebbero enormi. Quindi analogamente a quanto avviene con le caldaie a condensazione risulta molto più indolore portare la canna separatamente in copertura!
Circa il fatto che debbano tali canne arrivare in copertura è specificato dai regolamenti locali!

Rispondi