APERTURE VENTILAZIONE PER CENTRALE TERMICA OVER 35 kW

Normativa Termotecnica, Impianti di riscaldamento, Legge 10/91, DLgs 192/05, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
bladex
Messaggi: 3
Iscritto il: mer lug 04, 2018 11:19

APERTURE VENTILAZIONE PER CENTRALE TERMICA OVER 35 kW

Messaggio da bladex »

Salve
Scrivo per una curiosità relativa alle centrali termiche ospitanti generatori di calore a gas di potenza superiore ai 35 kW, in pratica gli impianti gas di cui attualmente si occupa la UNI 11528:2014, e prima di questa la 7129:1972.
Per gli aspetti antincendio invece il riferimento era il DM 12 Aprile 1996, fino alla recente entrata in vigore del DECRETO 8 novembre 2019, a cui però, se non erro, un impianto esistente non è costretto ad adeguarsi, ovvero non dovrebbe essere retroattivo.

Il motivo per cui scrivo riguarda la ventilazione della centrale termica se in essa è installato apparecchio di tipo B; ripeto che sto parlando di ventilazione, ovvero afflusso dell’aria comburente richiesta dall'apparecchio tipo B, e non di aerazione, richiesta invece per permettere la fuoriuscita dal locale di eventuali fughe di gas; la 7129:2015 fa distinzione netta infatti tra ventilazione ed areazione, ma è una norma che riguarda gli impianti domestici under 35 kW. La 11528: 2014 invece non se ne occupa proprio, limitandosi, al suo capitolo 6 “CARATTERISTICHE DEI LOCALI”, a rimandare al DM 12 Aprile 1996, ovvero la Regola Tecnica di Prevenzione Incendi allora in vigore; quest’ultima dava indicazioni sulle aperture di areazione, indicando in particolare che devono essere realizzate nella parte più alta di una parete rivolta verso l’esterno (almeno per il gas naturale, essendo la cosa chiaramente diversa per gas “pesanti” tipo GPL).

Sarei quindi propenso a dire che nel caso di una CT con generatore tipo B over 35 kW non serve realizzare aperture specifiche di ventilazione, il ché può anche starci a buon senso, in quanto le aperture di areazione, obbligatorie, sono verosimilmente sufficienti anche per l’afflusso dell’aria comburente durante il normale funzionamento del generatore.
Ma il mio dubbio riguarda il caso di impianti realizzati prima dell’entrata in vigore della UNI 11528:2014, che se non erro dovevano sottostare anche alle condizioni imposte dalla “preistorica” UNI 7129:1972; e in effetti questa norma, per quanto “striminzita” rispetto ai testi delle norme attuali, parlava di ventilazione obbligatoria al suo paragrafo 4; anzi , alla lettera b) del punto 4.1 indica che le aperture di ventilazione devono essere realizzate nella parte bassa di una parete esterna; ma invece l’apertura di areazione richiesta dal DM 12 Aprile 1996 deve essere in alto !! Dovrei quindi concludere che le aperture di ventilazione richieste dalla 7129:1972 (ovviamente prima che fosse sostituita dalla UNI 11528:2014) non potevano coincidere con le aperture di areazione richieste dal DM 12 Aprile 1996 ?
Se nella 7129:1972 non ci fosse stata la frase “essere situata nella parte bassa di una parete” il problema non si sarebbe posto; ma ahimè era scritto proprio così.
Qualcuno sa qual è la soluzione a questo problema? Magari qualche circolare del CIG o dei VVFF di cui io sono all’oscuro, e che dice che affermava di ignorare il paragrafo della 7129:1972 relativo alla ventilazione del locale CT ?

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 897
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: APERTURE VENTILAZIONE PER CENTRALE TERMICA OVER 35 kW

Messaggio da grifo68 »

ciao, un DM è gerarchicamente superiore ad una norma UNI, soprattutto se "datata" come la 7129/72. Tra l'altro il fatto di seguire norme più recenti fu un concetto "sdoganato" dallo stesso Ministero degli Interni a seguito della pubblicazione della UNI 11528 con la circolare nr. 6181 del 08/05/2014.

La confusione tra aerazione e ventilazione nel DM 12/04/96 rispetto alle norme UNI (7129) è anche spiegabile con il fatto che una CT>35 kW deve essere installata in apposito locale, non in un ambiente "di vita" dove in effetti il pericolo rappresentato dal monossido di carbonio è equivalente (se non superiore, da statistiche) rispetto ad una fuga di gas... e comunque anche la 7129 per un po' ha fatto casino, quando fino al 2008 parlava di locali ventilabili ed in realtà intendeva aerabili

Segui tranquillamente il DM (1996 o 2019, non dicono cose diverse sull'aerazione).

boba74
Messaggi: 225
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: APERTURE VENTILAZIONE PER CENTRALE TERMICA OVER 35 kW

Messaggio da boba74 »

Mai posto tale problema, e del resto, se non se lo pongono neppure i VVF per impianti >116 kW non vedo perchè dovremmo porcelo noi con impianti che stanno nel limbo compreso tra 35 e 116...
Del resto in caso di caldaie la superficie minima di ventilazione è comunque 3000 cmq, ampiamente sufficienti sia per ventilazione che per aerazione. Poi in realtà il DM 96 non dice che la superficie deve essere interamente a filo del soffitto, quindi nulla vieterebbe di metterne metà in alto e metà in basso, ma sinceramente non l'ho mai visto fare. :roll:

Rispondi