Condominio da UNI10200 a DL141/2016

Normativa nazionale, contabilizzazione dei consumi, ripartizione delle spese

Moderatore: Edilclima

Rispondi
LBS
Messaggi: 2
Iscritto il: gio lug 18, 2019 16:00

Condominio da UNI10200 a DL141/2016

Messaggio da LBS » ven lug 19, 2019 09:29

Buongiorno,
un condominio che sta già utilizzando le tabelle millesimali secondo UNI10200 redatta da altro tecnico ci ha chiesto di verificare se è possibile derogare la UNI10200 a favore del DL141/2016.
A parte della dimostrazione della differenza del 50% ecc.... la mia perplessità è: il condominio che già sta utilizzando la UNI10200 può volontariamente adottare, qualora sussista la possibilità, il metodo di ripartizione delle spese previsto dal DL141/2016?
Ho cercato casi simili o note inerenti sulla UNI10200:2018 ma non ho trovato niente.
C'è qualcuno che ha avuto casi simili? C'è qualcuno che può darmi un indicazione in merito?
GRAZIE

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4049
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Condominio da UNI10200 a DL141/2016

Messaggio da NoNickName » ven lug 19, 2019 10:26

Il dl141 non introduce metodi alternativi alla 10200, anche se per la verità apre la porta alla UNI 9019 e UNI/TR 11300.
Introduce solo dei criteri per derogare alla ripartizione secondo 10200, che peraltro erano già in parte presenti sul dlgs102.

L'art.5 comma v dice: [omissis] "Le disposizioni di cui alla presente lettera sono facoltative nei condomini o gli edifici polifunzionali ove alla data di entrata in vigore del presente decreto si sia gia' provveduto all'installazione dei dispositivi di cui al presente comma e si sia gia' provveduto
alla relativa suddivisione delle spese."

E cioè qualora alla data di entrata in vigore del decreto, il condominio abbia già provveduto a mettersi in regola, è facoltativo analizzare l'opportunità di derogare. Ciò non significa che sia vietato.
E cioè se, all'entrata in vigore del dlgs141 il condominio già conforme voglia beneficiare del diritto a derogare per differenza di fabbisogno tra le UI, è facoltativo (ma non vietato) ritornare al sistema a millesimi.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

LBS
Messaggi: 2
Iscritto il: gio lug 18, 2019 16:00

Re: Condominio da UNI10200 a DL141/2016

Messaggio da LBS » sab lug 20, 2019 19:38

Grazie mille

girondone
Messaggi: 9897
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Condominio da UNI10200 a DL141/2016

Messaggio da girondone » dom lug 21, 2019 10:57


Rispondi