Colonne montati e ventilconvettori

Normativa nazionale, contabilizzazione dei consumi, ripartizione delle spese

Moderatore: Edilclima

Rispondi
SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da SuperP » gio feb 22, 2018 10:41

Scusate,
edificio su due piani con sottostazione di TLR, colonne montanti e ventilconvettori.
Porzione del fabbricato viene data in affitto ad un terzo.

La distribuzione della rete non consente di intercettare le due zona termiche, salvo rifarla completamente.
Installare sui 35 ventilconvettori i contabilizzatori non avrebbe senso economico, in quanto il costo sarebbe troppo elevato ed i risparmi, risibili.

Devo quindi fare la relazione sull'esenzione della termoregolazione.
La norma dice che se non si possono mettere i sotto-contatori devo fare la relazione e POSSO fare riferimento alla UNI EN 15459. Se poi non posso mettere i sistemi in corrispondenza dei singoli terminali devo fare un'altra relazione e DEVO fare riferimento alla UNI EN 15459.

Ma secondo voi, è comunque indispensabile e obbligatorio ? E' veramente una enorme rottura. NOn ci sono scappatoie?

Spd
Messaggi: 560
Iscritto il: lun giu 25, 2007 11:36
Località: Roma

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da Spd » gio feb 22, 2018 13:35

Quello che stai facendo è il metodo corretto, che tutela il tuo cliente (anzi, i tuoi clienti, visto che l'obbligo è in capo al singolo proprietario).

Sull'impossibilità tecnica per i contatori individuali ti segnalo che la direttiva afferma, nelle premesse, che il rifacimento integrale della rete rappresenta un motivo di impossibilità tecnica.

claudioedil
Messaggi: 161
Iscritto il: dom ago 21, 2011 10:24

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da claudioedil » gio feb 22, 2018 14:32

Veramente non sei in impossibilità tecnica - è possibile installazione di apposito sistema di contabilizzazione indiretta in questa situazione, e previsto dalla UNI 10200, non mi azzarderei a fare la relazione di cui parli, ma andrei un poco più a fondo della questione

SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da SuperP » gio feb 22, 2018 14:39

claudioedil ha scritto:
gio feb 22, 2018 14:32
Veramente non sei in impossibilità tecnica - è possibile installazione di apposito sistema di contabilizzazione indiretta in questa situazione, e previsto dalla UNI 10200, non mi azzarderei a fare la relazione di cui parli, ma andrei un poco più a fondo della questione
Potrei fare dei contabilizzatori su ognuno dei 35 ventilconvettori... mi sembra una idiozia totale, sicuramente c'è una sporporzione tra costi e benefici.

SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da SuperP » gio feb 22, 2018 14:42

Spd ha scritto:
gio feb 22, 2018 13:35
Quello che stai facendo è il metodo corretto, che tutela il tuo cliente (anzi, i tuoi clienti, visto che l'obbligo è in capo al singolo proprietario).

Sull'impossibilità tecnica per i contatori individuali ti segnalo che la direttiva afferma, nelle premesse, che il rifacimento integrale della rete rappresenta un motivo di impossibilità tecnica.
Al di là dell'impossibilità tecnica, non risulta di sicuro efficiente in termini di costi e proporzionato rispetto ai risparmi potenziali. Di che risparmi parliamo? Del famoso 10% che deriva dalla vecchia CTI del 2003?

Giustificare il tutto facendo una relazione ai sensi della norma UNI EN 15429 mi sembra esagerato.

Avatar utente
Lurensh
Messaggi: 146
Iscritto il: sab ott 11, 2014 11:32

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da Lurensh » gio feb 22, 2018 15:01

Sarà anche esagerato, ma poi il tuo lavoro diventa praticamente inattaccabile.

claudioedil
Messaggi: 161
Iscritto il: dom ago 21, 2011 10:24

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da claudioedil » gio feb 22, 2018 15:36

Ripeto, contabilizzazione indiretta non diretta - quindi un sistema del tutto equivalente in termini di installazione a quello classico ripartitori e termostatiche - il sistema c'è, è normato UNI vattelepesca, è previsto dalla UNI 10200, ci sono almeno due/tre costruttori - non voglio convincerti ovviamente, solo farti presente che esiste un sistema di contabilizzazione indiretta per questa situazione, poi potrai andare a fondo della questione

SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da SuperP » gio feb 22, 2018 15:40

claudioedil ha scritto:
gio feb 22, 2018 15:36
ci sono almeno due/tre costruttori
Me li dici per favore?

Nel frattempo ho buttato giù il modello del fabbricato con EC e ho provato a fare lo scenario della contabilizzazione, solo riscaldamento (perchè fa solo quello) per la termoregolazione e contabilizzazione. Risulterebbe minimo 10 anni per ammortizzare i costi, ma con numeri un po' buttati lì.
Entro quanto secondo te, posso dire che non risulta efficiente in termini di costi? La norma UNI non mi indica gli anni max del tempo di ritorno.

claudioedil
Messaggi: 161
Iscritto il: dom ago 21, 2011 10:24

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da claudioedil » dom feb 25, 2018 10:11

Costruttori: Coster (sistema termoautonomo wireless) e Perry di sicuro (Pda energia)
sinceramente non so - se non vi è indicazione specifica penso che sia ragionevole considerare il VAN per un tempo pari a quello stimato di vita del sistema adottato

SuperP
Messaggi: 9366
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Colonne montati e ventilconvettori

Messaggio da SuperP » lun feb 26, 2018 11:21

claudioedil ha scritto:
dom feb 25, 2018 10:11
Costruttori: Coster (sistema termoautonomo wireless) e Perry di sicuro (Pda energia)
sinceramente non so - se non vi è indicazione specifica penso che sia ragionevole considerare il VAN per un tempo pari a quello stimato di vita del sistema adottato
Ho gia contattato entrambi settimana scorsa.

Rispondi