[110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
SuperP
Messaggi: 9632
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

[110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da SuperP »

Scusate ma mi perdo ultimamente. Sarà l'età che avanza.

Fabbricato di 2 unità su 2 livelli.
Piano terra non riscaldato, uso deposito, di proprietà X
Piano primo, riscaldato, uso abitazione di proprietà Y con accesso indipendente dall'esterno, contatori etc di proprietà e quindi "funzionalmente indipendente"

L'abitazione ha un solaio verso sottotetto su 4 ambienti e 1 tetto su 1 ambiente.

Come sempre il proprietario Y vuole fare qualcosa, ma non sa cosa, tanto c'è il superbonus. Le mie imprecazioni vanno alle stelle, ma è un cliente importante di un mio cliente importante...

Domande:
- ma posso fare il superbonus essendo un condominio con 50% non residenziale? Se fosse 49%? E se fosse 51? E come calcolo 49/50/51? Superfici nette, lorde, volumi? Se potessi farlo, dovrei dimostrare il salto delle due classi solo sull'abitazione o avendo il deposito illuminazione, devo ricomprendere anche quello?

- se facessi il cappotto, essendo le murature esterne "comuni", dovrei fare una pratica condominiale, giusto? Diciamo che lo faccio (ma non lo faccio), cosa dovrei fare per la parte del deposito? Niente ovviamente.

- il sottotetto dei 4 locali ed il tetto del locale lo posso isolare SENZA il consenso di X o sono strutture comuni? Poi le spese le pagherebbe solo Y e detrarrebbe solo Y. Serve una autorizzazione?

- se le murature, il sottotetto ed il tetto sono strutture comuni, e non posso farle (anche magari perchè la risposta la prima delle mie domande è no), posso ovviamente farmi interventi trainanti (tipo pompa di calore e fotovoltaico) e trainati (serramenti) solo sull'unità Y?

ODIO IL 110, bastava la cessione del credito e mantenere il 50/65/75/85/90 magari andando ripartire le detrazioni da 3 a 10 anni, prorogando il bonus per 5 anni almeno. Invece no, bisogna continuamente ... mamma che nervoso.

Grazie a chi avrà un po' di tempo
www.paolosavoia.com
Il mio libro sugli impianti negli edifici ad elevate prestazioni energetiche, clicca qui https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html

Ronin
Messaggi: 4084
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da Ronin »

1 no, deve essere più del 50% il numero di UI residenziali, non la superficie
2 come fai a farlo solo sul piano superiore (per fortuna non è un forum di architetti :mrgreen: ), lo fai sporgente :shock: ? toccherà farlo tutto, e mettere nel 90% la parte sui locali non riscaldati, se si può
3 non lo so con certezza
4 se sei indipendente, dovresti poterlo fare

Terminus
Messaggi: 9589
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da Terminus »

1) in realtà non è che al 49% di residenziale non si possa fare nulla. Andranno a detrarre la quota sugli interventi comuni solo le uuii residenziali, mentre le altre uuii non residenziali non potranno portare nulla in detrazione.
2) l'architetto potrebbe sempre dire che è bello il gradino del cappotto, ben rifinito...... sempre che in Comune non trovino qualche motivo ostativo; potrendo accedere al 90% sarebbe la soluzione migliore
3) il tetto è parte comune, quindi agire su di esso presuppone il consenso dei proprietari. Il sottotetto potrebbe invece essere parte privata e comunque l'isolamento del penultimo solaio non dovrebbe obbligare al consenso degli altri (ma si dovrebbe leggere il regolamento di condominio)
4) se la ui è funz.indip. può agire come se fosse un edificio a se stante, indipendentemente dalla presenza di parti comuni, quindi potrebbe fare il trainante impianto e di conseguenza i trainati infissi-ACS-FV....

Ronin
Messaggi: 4084
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da Ronin »

Terminus ha scritto:
mar nov 24, 2020 17:14
1) in realtà non è che al 49% di residenziale non si possa fare nulla.
al convegno del CNI hanno detto proprio così (se non hai la maggioranza delle UI residenziali, accedono solo le unità equiparate indipendenti), l'ha anche ribadito a domanda esplicita

girondone
Messaggi: 11178
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da girondone »

4) se la ui è funz.indip. può agire come se fosse un edificio a se stante, indipendentemente dalla presenza di parti comuni, quindi potrebbe fare il trainante impianto e di conseguenza i trainati infissi-ACS-FV....



eeeesattto

Terminus
Messaggi: 9589
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da Terminus »

Dalla Circolare 24/E
In caso di interventi realizzati sulle parti comuni di un edificio, le relative spese possono essere considerate, ai fini del calcolo della detrazione, soltanto se riguardano un edificio residenziale considerato nella sua interezza. Qualora la superficie complessiva delle unità immobiliari destinate a residenza ricomprese nell’edificio sia superiore al 50 per cento, è possibile ammettere alla detrazione anche il proprietario e il detentore di unità immobiliari non residenziali (ad esempio strumentale o merce) che sostengano le spese per le parti comuni. Se tale percentuale risulta inferiore, è comunque ammessa la detrazione per le spese realizzate sulle parti comuni da parte dei possessori o detentori di unità immobiliari destinate ad abitazione comprese nel medesimo edificio

SuperP
Messaggi: 9632
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da SuperP »

SuperP ha scritto:
lun nov 23, 2020 23:35
Grazie a chi avrà un po' di tempo
Il guro delle detrazioni, da me consultato e pagato con una copia omaggio del mio libro (si si questo https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html, accattatevillo è già nella top 5 dei libri + venduti sul sito Maggioli) mi dice che devo sbattermene di tutto, se l'unità è funzionalmente indipendente.

Ovviamente se intervento su parti comuni (muri e tetto) serve il consenso anche dell'altro proprietario, ma devo trattarlo alla stregua di un edificio unifamigliare.
www.paolosavoia.com
Il mio libro sugli impianti negli edifici ad elevate prestazioni energetiche, clicca qui https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html

girondone
Messaggi: 11178
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da girondone »

:lol: :lol: :lol:

ponca
Messaggi: 1714
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da ponca »

concordo

aggiungo però un dubbio
l'intervento sulle parti comuni lo paga solo uno dei 2 condòmini ma vorrebbe detrarlo solo quello che vive al piano superiore e sostiene le spese

è possibile? o può detrarre solo le spese relative alla sua quota di possesso?

Alebos
Messaggi: 461
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da Alebos »

Se è da considerare alla stregua di una unità singola, detrae tutto...

girondone
Messaggi: 11178
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da girondone »

Qualora la superficie complessiva delle unità immobiliari destinate a residenza ricomprese nell’edificio sia superiore al 50 per cento,


è la superficie( poi quale pare sia la utile) non il num di unità

Ronin
Messaggi: 4084
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da Ronin »

girondone ha scritto:
mar nov 24, 2020 21:12
Qualora la superficie complessiva delle unità immobiliari destinate a residenza ricomprese nell’edificio sia superiore al 50 per cento,
e fortuna che il convegno lo organizzava il CNI :roll:
giusto perchè dava 3 CFP :twisted:

girondone
Messaggi: 11178
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: [110] Di chi è il tetto ed il pavimento?

Messaggio da girondone »

Ronin ha scritto:
mar nov 24, 2020 21:44
girondone ha scritto:
mar nov 24, 2020 21:12
Qualora la superficie complessiva delle unità immobiliari destinate a residenza ricomprese nell’edificio sia superiore al 50 per cento,
e fortuna che il convegno lo organizzava il CNI :roll:
giusto perchè dava 3 CFP :twisted:
ah beh! se avessi segnato tutte le invenzioni fattte da voci autorevoli a partire dal giornale rosa... facevo un blog pieno :-)

Rispondi