Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

christian619
Messaggi: 1321
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da christian619 »

Ho un cliente che ha una casa grande su 2 piani:
- Piano terra: proprietà padre
- Piano primo: proprietà figlio

Accessi indipendenti

La situazione impianti è:

GAS e LUCE
- Piano terra: risc autonomo e contatore gas proprio
- Piano primo: risc autonomo e contatore gas proprio

ACQUA
- Unico contatore per entrambi

SOLARE
- in comune

Si vorrebbe fare un 110% sostituendo le 2 caldaie autonome e mettendo una pompa di calore centralizzata...

Dubbio amletico

1) Se le considero unità indipendenti non lo sono dal punto di vista degli impianti -> cade il 110%
2) Non posso considerarle come condominio minimo con 2 unità?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Quindi creare di fatto un condominio? Direi che è una pessima idea. Come è una pessima idea creare un impianto centralizzato tra parenti.
Fagli creare due utenze idriche, e per il solare ne distacchi uno, poi gli fai incentivare due nuovi impianti.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Terminus
Messaggi: 9553
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Terminus »

Sono un condominio, quindi puoi agire in questo senso, senza preoccuparti del contatore acqua.

vinz75
Messaggi: 457
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da vinz75 »

NoNickName ha scritto:
mer nov 18, 2020 16:04
Quindi creare di fatto un condominio? Direi che è una pessima idea.
Colpo di scena! Non erano tutti condomini per cc?
Così ci spiazzi :D

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

vinz75 ha scritto:
gio nov 19, 2020 23:36
NoNickName ha scritto:
mer nov 18, 2020 16:04
Quindi creare di fatto un condominio? Direi che è una pessima idea.
Colpo di scena! Non erano tutti condomini per cc?
Così ci spiazzi :D
Hai ragione. Ho sbagliato. Ho letto di fretta e non avevo capito che erano sovrapposti.
Il tetto è parte comune, quindi è un condominio.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Alebos
Messaggi: 428
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Alebos »

Ma anche fossero affiancate cielo tetto... se è una bigfamiliare configurata orizzontalmente sempre condominio è per le pratiche di 110%, avendo un servizio comune (contatore acqua)...

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Alebos ha scritto:
ven nov 20, 2020 08:17
Ma anche fossero affiancate cielo tetto... se è una bigfamiliare configurata orizzontalmente sempre condominio è per le pratiche di 110%, avendo un servizio comune (contatore acqua)...
Ma il contatore si risolve facilmente. Il tetto è parte comune anche se il condominio è orizzontale.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Alebos
Messaggi: 428
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Alebos »

NoNickName ha scritto:
ven nov 20, 2020 08:22
Alebos ha scritto:
ven nov 20, 2020 08:17
Ma anche fossero affiancate cielo tetto... se è una bigfamiliare configurata orizzontalmente sempre condominio è per le pratiche di 110%, avendo un servizio comune (contatore acqua)...
Ma il contatore si risolve facilmente. Il tetto è parte comune anche se il condominio è orizzontale.
un contatore vuol dire una sola linea di fornitura giusto? quindi non credo basti mettere 2 contatori per far risultare autonome le due unità...
Per il tetto sono d'accordo con te... ma allora nelle villette a schiera senza appartamenti con tetto a vista, ma sottotetti... quelli sono parte comune?

Io propendo per il no... ma è un ginepraio che non ho voglia di affrontare :lol: ....

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Seamew
Messaggi: 916
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Seamew »

Ma scusate...se ho una villetta a schiera inserita in edificio orizzontale e dotata di accesso indipendente e di autonomia funzionale la tratto come singola unità giusto?...e no come condominio.
Bene..il che significa che se ho una bifamiliare orizzontale (sempre con accessi indipendenti e autonomia funzionale) le tratto come 2 unità separate e due pratiche 110 distinte...giusto?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Seamew ha scritto:
ven nov 20, 2020 09:59
Ma scusate...se ho una villetta a schiera inserita in edificio orizzontale e dotata di accesso indipendente e di autonomia funzionale la tratto come singola unità giusto?...e no come condominio.
Bene..il che significa che se ho una bifamiliare orizzontale (sempre con accessi indipendenti e autonomia funzionale) le tratto come 2 unità separate e due pratiche 110 distinte...giusto?
Dipende. Il codice civile dice che il tetto è parte comune (e quindi l'edificio è un condominio di fatto), a meno che non ci siano motivi o fatti evidenti o concludenti che portino a pensare che i tetti siano due, di rispettiva proprietà esclusiva .
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Seamew
Messaggi: 916
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Seamew »

NoNickName ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:03
a meno che non ci siano motivi o fatti evidenti o concludenti che portino a pensare che i tetti siano due, di rispettiva proprietà esclusiva .
e chi lo stabilisce questo se un edificio a schiera da 20 villette orizzontali non vi è istituito il condominio, no regolamento condominiale, no amministratore....lo decide l'asseveratore? e va a dire al singolo proprietario che NON può fare il 110 se non lo fanno anche tutte le 19 villette a schiera??? :shock: :roll:

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Io mi farei una semplice domanda: poniamo che uno dei venti proprietari voglia rifare il tetto e, per esempio, cambiare le tegole, perché gli gira così. Lo può fare autonomamente o dovrà chiedere agli altri? Dalla risposta alla domanda discende l'evidenza se l'edificio è un condominio di fatto oppure no.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

Alebos
Messaggi: 428
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Alebos »

NoNickName ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:18
Io mi farei una semplice domanda: poniamo che uno dei venti proprietari voglia rifare il tetto e, per esempio, cambiare le tegole, perché gli gira così. Lo può fare autonomamente o dovrà chiedere agli altri? Dalla risposta alla domanda discende l'evidenza se l'edificio è un condominio di fatto oppure no.
Se io sono il proprietario della villetta a schiera, non chiedo ai miei vicini il permesso per cambiare le tegole...

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Alebos ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:24
NoNickName ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:18
Io mi farei una semplice domanda: poniamo che uno dei venti proprietari voglia rifare il tetto e, per esempio, cambiare le tegole, perché gli gira così. Lo può fare autonomamente o dovrà chiedere agli altri? Dalla risposta alla domanda discende l'evidenza se l'edificio è un condominio di fatto oppure no.
Se io sono il proprietario della villetta a schiera, non chiedo ai miei vicini il permesso per cambiare le tegole...

Non ho chiesto cosa faresti tu. Ho chiesto se lo può fare legittimamente.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

cavit
Messaggi: 4
Iscritto il: mer nov 11, 2020 11:19

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da cavit »

[messaggio editato] scusate, messaggio non funzionale al thread, ne apro un altro..
Ultima modifica di cavit il ven nov 20, 2020 11:56, modificato 2 volte in totale.

Marzio
Messaggi: 440
Iscritto il: gio apr 30, 2009 18:55

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Marzio »

NoNickName ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:43
Alebos ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:24
NoNickName ha scritto:
ven nov 20, 2020 10:18
Io mi farei una semplice domanda: poniamo che uno dei venti proprietari voglia rifare il tetto e, per esempio, cambiare le tegole, perché gli gira così. Lo può fare autonomamente o dovrà chiedere agli altri? Dalla risposta alla domanda discende l'evidenza se l'edificio è un condominio di fatto oppure no.
Se io sono il proprietario della villetta a schiera, non chiedo ai miei vicini il permesso per cambiare le tegole...

Non ho chiesto cosa faresti tu. Ho chiesto se lo può fare legittimamente.
Non Vorrei sbagliarmi, ma le villette a schiera rientrano nella definizione di condominio orizzontale e pertanto devo dar ragione a NNN

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

E' così come dici.
https://www.condominioweb.com/rifacimen ... tari.12098

Di fatto, la definizione di funzionalmente indipendente, come descritta nelle legge di conversione, e poi richiamata nella famigerata circolare 24/E, descrive una situazione puramente ipotetica, fattispecie INESISTENTE nella realtà.
Ultima modifica di NoNickName il ven nov 20, 2020 11:52, modificato 1 volta in totale.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

vinz75
Messaggi: 457
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da vinz75 »

Io penso che ad oggi nessuno abbia ragione e nessuno torto.
Le considerazioni legittime di NNN ci mettono in guardia.
Ma altrettanto legittimamente si può pensare che in forza dei decreti relativi al SB110%, è possibile considerarli in maniera fittizia come autonomi solo ai fini fiscali.

Sto maturando una convinzione.
Non c'è dubbio che la domanda sia aumentata penso per tutti.
Fin qui bene, però...

Quasi certamente ci sarà necessità di nuove collaborazioni, con tutte le implicazioni connesse.
Ed in particolare aumentano in maniera esponenziale i rischi.

Mi domando: il gioco vale la candela?
Risposta: dipende.
Penso che gli unici lavori interessanti siano: condomini e villette libere su 4 lati con proprietà che si assume il finanziamento.
Più in generale i casi che ad oggi presentano poche incertezze.

Per tutto il resto. come dimostrano le decine di discussioni in questo forum, meglio lasciar stare.
Tanto ci sarà sempre quello col pelo sullo stomaco che non si rifiuta.

Ma in un momento come questo e avendo anche altri ambiti di lavoro, pesando bene i rischi, credo che la cosa più saggia e razionale sia lasciare tutti i casi dubbi.

Alebos
Messaggi: 428
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da Alebos »

vinz75 ha scritto:
ven nov 20, 2020 11:52
Io penso che ad oggi nessuno abbia ragione e nessuno torto.
Le considerazioni legittime di NNN ci mettono in guardia.
Ma altrettanto legittimamente si può pensare che in forza dei decreti relativi al SB110%, è possibile considerarli in maniera fittizia come autonomi solo ai fini fiscali.

Sto maturando una convinzione.
Non c'è dubbio che la domanda sia aumentata penso per tutti.
Fin qui bene, però...

Quasi certamente ci sarà necessità di nuove collaborazioni, con tutte le implicazioni connesse.
Ed in particolare aumentano in maniera esponenziale i rischi.

Mi domando: il gioco vale la candela?
Risposta: dipende.
Penso che gli unici lavori interessanti siano: condomini e villette libere su 4 lati con proprietà che si assume il finanziamento.
Più in generale i casi che ad oggi presentano poche incertezze.

Per tutto il resto. come dimostrano le decine di discussioni in questo forum, meglio lasciar stare.
Tanto ci sarà sempre quello col pelo sullo stomaco che non si rifiuta.

Ma in un momento come questo e avendo anche altri ambiti di lavoro, pesando bene i rischi, credo che la cosa più saggia e razionale sia lasciare tutti i casi dubbi.
Quoto assolutamente il tuo pensiero... anzi... escludo anche i condomini.... sono sufficienti le unifamiliari che si sono già fatte avanti ( per il mio modestissimo giro...) ....
Comunque tutti i casi "atipici" : " guardi se ha tempo e pazioenza ci si aggiorna con l'anno nuovo per non dirle stupidaggini... se ha urgenza mi dispiace ma non posso aiutarla... saluti... tutututututu" :mrgreen:

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

Comunque nn per dire ma ade dice che tetto in comune a prescindere da condominio hanno aggiunto ingresso indipendente anche in corte o zone comuni stanno facendo il chiarimento per le fogne richiedono impianti indipendenti direi che è più che chiaro no

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

Mi sembra un ragionamento che nn fa una piega
Allegati
70780F20-E609-468E-A212-5A57690B9A84.jpeg
70780F20-E609-468E-A212-5A57690B9A84.jpeg (155.29 KiB) Visto 1271 volte

girondone
Messaggi: 11120
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da girondone »

non ho letto bene tutto
ma essere una UI funz indip ai sensi del 110 è una possibilità e non un obbligo

se una UI indip è poi insieme altri 3 app per es che entrano loro da unico portone
il condominio sono tutti e 4

la prima unità sceglie se fare da sola o se lo vogliono fare tutti lo fanno come condominio minimo

umstudio
Messaggi: 278
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da umstudio »

girondone ha scritto:
ven nov 20, 2020 22:12
non ho letto bene tutto
ma essere una UI funz indip ai sensi del 110 è una possibilità e non un obbligo

se una UI indip è poi insieme altri 3 app per es che entrano loro da unico portone
il condominio sono tutti e 4

la prima unità sceglie se fare da sola o se lo vogliono fare tutti lo fanno come condominio minimo
Secondo te se le 3 unità decidono di fare l'intervento ma la 4^ indipendente no, la verifica sul passaggio di classe la si fa sulle 3 o sulle 4 unità?

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Ne sto leggendo di tutti i colori.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 11120
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da girondone »

umstudio ha scritto:
sab nov 21, 2020 06:59
girondone ha scritto:
ven nov 20, 2020 22:12
non ho letto bene tutto
ma essere una UI funz indip ai sensi del 110 è una possibilità e non un obbligo

se una UI indip è poi insieme altri 3 app per es che entrano loro da unico portone
il condominio sono tutti e 4

la prima unità sceglie se fare da sola o se lo vogliono fare tutti lo fanno come condominio minimo
Secondo te se le 3 unità decidono di fare l'intervento ma la 4^ indipendente no, la verifica sul passaggio di classe la si fa sulle 3 o sulle 4 unità?
assolutamente bella domanda..... ci penso prima di dare una ipotesi

mi sono posto solo gli altri due casi

così in prima battuta
considerando che la condizione di una UI indip ( uso questo termine per indicare funz indip ecc ecc ocme da decreto 110) è appunto una eccezzione, una opzione in più... legata alei singola
direi che al contrario non funziona

o come condominio tutte e 4 o solo lei come UI indip

questo ovviamente almeno che questa ui indip non possa essere considerata indipendente in maniera assoluta e non solo per il 110 ma direi quasi impossibile.. un qualcosa in comune lo avrà se no ...

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

Direi a questo punto che il condominio o non condominio sia risolto
Allegati
E562FE74-8EC3-4640-A76B-8AD9B1FE99AA.jpeg
E562FE74-8EC3-4640-A76B-8AD9B1FE99AA.jpeg (82.4 KiB) Visto 1192 volte

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

E' quello che credi tu.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

girondone
Messaggi: 11120
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da girondone »

maxmar11 ha scritto:
dom nov 22, 2020 00:52
Direi a questo punto che il condominio o non condominio sia risolto
mi sa che mi sono perso la domanda e d i relativi dubbi
anche perchè quello nell immagine l è più che assodato e scontato direi

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

NoNickName ha scritto:
dom nov 22, 2020 10:14
E' quello che credi tu.
Ma perdonami lo ha detto ade lo conferma Enea di cosa altro hai bisogno?

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

girondone ha scritto:
dom nov 22, 2020 15:24
maxmar11 ha scritto:
dom nov 22, 2020 00:52
Direi a questo punto che il condominio o non condominio sia risolto
mi sa che mi sono perso la domanda e d i relativi dubbi
anche perchè quello nell immagine l è più che assodato e scontato direi
Si stava chiarendo il concetto di condominio su unità indipendente

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

Circolare 24 ade
credo abbia più valenza ade visto che la pratica 110 finisce a loro di qualsiasi cosa possiamo dire noi, poi sulla possibilità di fare lavori sul tetto in comune se ne può discutere ma solo su quello
Allegati
93D8DC92-DF8E-4FFF-8992-970DC8B87F39.jpeg
93D8DC92-DF8E-4FFF-8992-970DC8B87F39.jpeg (131.17 KiB) Visto 1128 volte

girondone
Messaggi: 11120
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da girondone »

e che dubbi ci sarebbero

se ha le caratteristiche per essere funz indip con accesso bla bla bla le ha è basta
e potrà fare da sola oppure con il condominio
punto
zero dubbi

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

Vallo a dire a NNN

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

maxmar11 ha scritto:
dom nov 22, 2020 21:30
NoNickName ha scritto:
dom nov 22, 2020 10:14
E' quello che credi tu.
Ma perdonami lo ha detto ade lo conferma Enea di cosa altro hai bisogno?
Di un ente che faccia giurisprudenza. Visto che ADE e Enea parlano sempre a titolo personale e ci tengono a far sapere che i loro giudizi non sono ufficiali, io non mi fiderei.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

LINTEO
Messaggi: 88
Iscritto il: lun nov 02, 2020 19:49

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da LINTEO »

maxmar11 ha scritto:
dom nov 22, 2020 21:52
Circolare 24 ade
credo abbia più valenza ade visto che la pratica 110 finisce a loro di qualsiasi cosa possiamo dire noi, poi sulla possibilità di fare lavori sul tetto in comune se ne può discutere ma solo su quello
Pertanto,2 u.i autonome ecc ecc di uni proprietario beneficiano del S.bonus.
In teoria si, ma NON MI FIDO.
Fino a che non lo leggo a chiare lettere, non prendo posizione in quanto sarebbe possibile, che la risposta è SI, ma non per il S. bonus

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

NoNickName ha scritto:
dom nov 22, 2020 23:13
maxmar11 ha scritto:
dom nov 22, 2020 21:30
NoNickName ha scritto:
dom nov 22, 2020 10:14
E' quello che credi tu.
Ma perdonami lo ha detto ade lo conferma Enea di cosa altro hai bisogno?
Di un ente che faccia giurisprudenza. Visto che ADE e Enea parlano sempre a titolo personale e ci tengono a far sapere che i loro giudizi non sono ufficiali, io non mi fiderei.
la circolare 24 non è un giudizio,perdonami è nero su bianco,e ripeto visto che lo controlleranno loro.....con il tuo ragionamento a questo punto non puoi essere sicuro di nulla visto che un ente che faccia giurisprudenza nn c'è in italia

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Le legge e i tribunali fanno giurisprudenza. Le circolari no.
E le circolari dell'ADE non sono vincolanti neanche per l'ADE stessa.
Lo ripeto per l'ennesima volta: i tribunali hanno già smentito l'ADE su determinate interpretazioni.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

a_brettyou
Messaggi: 887
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da a_brettyou »

NoNickName ha scritto:
lun nov 23, 2020 11:57
i tribunali hanno già smentito l'ADE su determinate interpretazioni.
Premesso, così per la precisione, che contro l'AdE si va in Commissione Tributaria ed in ultima istanza in Cassazione, che non sono tribunali. Per info, le Commissioni Tributarie sono locate presso e coadiuvate dal Ministero delle Finanze.
NoNickName ha scritto:
lun nov 23, 2020 11:57
Lo ripeto per l'ennesima volta:
Ripeto per l'ennesima volta che solo chi non ha idea di cosa sia un procedimento di giustizia tributaria può allegramente ignorare le interpretazioni dell'AdE. Poi ci sono i Robin Hood, ma solo quelli facoltosi possono permetterselo.
Qualche mese fa scrissi
a_brettyou ha scritto:
gio mag 21, 2020 11:37
OT
Quanto conta l'AdE?
Prima di ignorare quello che pensa l'AdE, pensateci bene.
- ADE persegue le sue convinzioni ignorando le sentenze di qualunque grado e spesso anche di Cassazione
- vuol dire che se vi contesta qualcosa sulla base delle sue interpretazioni e se non pagate, vi arriva comunque la cartella anche se 1.000 sentenze in casi analoghi hanno già dato ragione al contribuente.
- se fate ricorso iniziate un costoso tunnel senza fine e dove
- se vincete in primo grado AdE farà sistematicamente ricorso al secondo e se vincete al secondo, alla Cassazione (sempre, sicuro)
- avrete l'esperienza delle Commissioni tributarie, un bell'ambiente in casa Ministero Finanze, con personale AdE e "magistrati" in serena amicizia.
- anche se per importi minimi potreste fare da soli, occhio perchè la procedura è incasinata (è a tutti gli effetti un processo civile), ci perederete un mare di tempo e cappellare anche solo formalmente può farvi perdere
- il difensore lo dovrete pagare fino alla cassazione perchè le sentenze al 99% sono "spese compensate" (anche se vincete il difensore ve lo pagate e pagate metà delle spese di giudizio).

Un collega (storia vera) ha contestato nel 2010 € 1.500, ha vinto 1° e 2°ed è in Cassazione da 2014.
Il collega è sempre in attesa della Cassazione.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

Non sono tribunali, ma sono presiedute e composte da giudici, e la trattazione segue le regole della giustizia tributaria.
Prendo atto della doverosa (e inutile) precisazione.
a_brettyou ha scritto:
lun nov 23, 2020 12:55
Un collega (storia vera) ha contestato nel 2010 € 1.500, ha vinto 1° e 2°ed è in Cassazione da 2014.
Il collega è sempre in attesa della Cassazione.
Appunto. Il tuo collega è andato contro l'interpretazione ade e ad oggi ha avuto ragione.
Ergo, l'interpretazione ade può essere sbagliata.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

in questo caso è l'asatto contrario l'ade afferma con una circolare una cosa chiaramente a gioco nostro sei te che affermi la cosa contraria,quindi il problema non sussiste.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

maxmar11 ha scritto:
lun nov 23, 2020 13:23
in questo caso è l'asatto contrario l'ade afferma con una circolare una cosa chiaramente a gioco nostro sei te che affermi la cosa contrario,quindi il problema non sussiste.
Se lo dici tu e ti senti tranquillo, chi sono io per negartelo.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

a_brettyou
Messaggi: 887
Iscritto il: dom ago 16, 2009 08:41

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da a_brettyou »

NoNickName ha scritto:
lun nov 23, 2020 13:17
ma sono presiedute e composte da giudici,
E' presieduta da un magistrato e i giudici (che quasi mai sono magistrati) sono spesso ex Agenzia Entrate e GF in pensione.
NoNickName ha scritto:
lun nov 23, 2020 13:17
e ad oggi ha avuto ragione
sì, a oggi. E' comuque in attesa di giudizio ed ha speso di avvocati già il doppio di quello che ha contestato.
Una gran bella soddisfazione.

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4932
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da NoNickName »

a_brettyou ha scritto:
lun nov 23, 2020 15:44
Non voler capire che andare contro l'Agenzia delle Entrate è quasi sempre un cattivo affare è ostinata ottusità.
Nulla è più lontano da me che contestare l'ADE. Me ne guardo bene, e anzi tutti i miei interventi sono tesi a prevenire proprio questi contenziosi.
Ovunque ho partecipato nel forum ho suggerito comportamenti ancora più conservativi rispetto a certe interpretazioni un po' disinibite della stessa ADE. E ricordiamo che l'ADE non scrive e non legge. Sono i suoi funzionari che lo fanno.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

vinz75
Messaggi: 457
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da vinz75 »

NNN non ha mai detto di andare contro indicazioni ADE.
E' vero il contrario: suggerisce un atteggiamento conservativo per possibili problemi non derivanti da ADE ma da diverse interpretazioni giuridiche di condominio che possa avere il giudice di turno, a fronte di possibili contenziosi opposti di terzi.
Non è un problema di ADE.

Io non ho competenze in giurisprudenza, quindi non so se sia giusto o sbagliato.
Certo che un decreto attuativo che riguarda solo le detrazioni fiscali (nemmeno le leggi sulle costruzioni), che entra nel merito di un articolo del codice civile, un po' mi sembra un azzardo anche a me.

Ciò non toglie che sto per presentare una L.10 per ui funzionalmente indipendente...anche se come ho detto pochi giorni fa, sarebbe razionale evitare casi dubbi.

girondone
Messaggi: 11120
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da girondone »

proprio ora devo valutare
la bifam di unico prop in cui le 2 ui sono indip ai fini 110

fino a 10 minuti fa ero sicuro e tranquillo hce potesse fare due pratiche di 110 una per ogni UI

ora la frase della circ 24 ( che però è nel capitolo condomini) mi frena

"In linea con quanto appena illustrato, in applicazione del dettato normativo contenuto nell’articolo 119 in esame, il Superbonus non si applica agli interventi realizzati sulle parti comuni a due o più unità immobiliari distintamente accatastate di un edificio interamente posseduto da un unico proprietario o in comproprietà fra più soggetti. "


però se fosse da considerare alla lettera allora no esisterebbe 110 per UI funz indip perchè cmq vanno ad isolare una parte comune anche se nel loro caso il 25 % lo si calcola sulla loro sup disp e non quella dell intero edificio

ponca
Messaggi: 1653
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da ponca »

secondo me se è funzionalmente indipendente la tratti come unifamiliare
e questo problema non si pone, nella logica di come è stato pensato questo 110

girondone
Messaggi: 11120
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da girondone »

strarimango della mia opinione dopo aver rilett mediatto ecc

è e resta una opzione in più

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

NoNickName ha scritto:
lun nov 23, 2020 13:30
maxmar11 ha scritto:
lun nov 23, 2020 13:23
in questo caso è l'asatto contrario l'ade afferma con una circolare una cosa chiaramente a gioco nostro sei te che affermi la cosa contrario,quindi il problema non sussiste.
Se lo dici tu e ti senti tranquillo, chi sono io per negartelo.
Tranquillo come ben sai ha fatto una brutta fine comunque la cosa bella di questo forum è proprio questa cioè il confrontarsi con altri professionisti e cercare di capire in questo marasma di norme circolari ecc... la via migliore x il cliente e per noi

maxmar11
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 15, 2020 09:28

Re: Differenza tra condominio minimo di 2 e 2 unità funz.indi

Messaggio da maxmar11 »

A questo punto faccio la domanda da un milione di euro:
Voi che fareste:
Edificio plurifamiliare in linea funzionalemente indipendente(impianto ecc...) e accesso autonomo
6 appartamenti 3 piano terra e 3 piano primo naturalmente copertura a falda in comune
vuole usufruire solo un proprietario al piano primo sostituzione di impianto di riscaldamento cappotto e sostituzione infissi.vuole naturalmente mettere fotovoltaico x la pompa di calore secondo me rientra nel superbonus l’idea era di metterlo solo su metà falda lasciando l’altra metà identica libera x eventuale uso dell’ appartamento sulla sua impronta ma al piano terra.
Consigli opinioni?

Rispondi