Caso pratico di intervento 110% su ristrutturazione già in corso

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Caso pratico di intervento 110% su ristrutturazione già in corso

Messaggio da Alebos »

Buongiorno,
c'è qualcuno che si sente di darmi un parere su questo specifico caso che segue?

si trovano davvero tutte in giro ormai...

Pratica di ristrutturazione e recupero di locali freddi ANNO 2014, PT esistente con generatore e si voleva recuperare locali nel seminterrato...

La pratica scade, e le opere sono arrivate al punto di cappotto e realizzazione pannello radiante a pavimento nei locali di recupero al pt...

2019 presentano una SCIA di completamento opere per completamento : mancano dalla pratica 2014 sostituzione serramenti ( che nel frattempo al pt recuperato erano stati tolti..., generatore nuovo e impianto solare termico per ACS)

2020: arriva il 110%... chiedono se possibile, sostituire il generatore previsto in L10 e SCIA di completamento, con un sistema ibrido + FTV e detrarlo al 110%, presentando una variante alla SCIA o CILA opere di completamento... redigendo L10 ( cosa non fatta nel 2019 perché prevedevano di seguire quando scritto nella pratica 2014)...

Domande:
- ma ho davvero un margine per far rientrare il generatore nel 110%?
- ma lo stato di partenza dal quale simulare la classe di partenza, secondo voi quale dovrebbe essere? Presentazione prima pratica 2014 mai completata o 2019 CILA cila di completamento?

Io sono per il no 110% , visto che, c'è un ampliamento... un recupero di locali NON riscaldati e mai completato con la prima SCIA scaduta...

Oppure, completo TUTTI i lavori previsti, dalla pratica di completamento, compreso di caldaia a condensazione prevista... tra un mese apro una pratica dove sostituisco tale caldaia e metto il mio ibrido + FTV... Se faccio il salto di due classi ok... se no nulla...

Ma credo che entrar in corsa su una situazione del genere sia un caso "folle"...

Che ne pensate :?:

arkanoid
Messaggi: 3178
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Caso pratico di intervento 110% su ristrutturazione già in corso

Messaggio da arkanoid »

La seconda che hai detto. Formalmente parti da una situazione sulla carta, ma l'APE ante e lo stato di fatto al momento della richiesta dell'incentivo non vedono ancora i locali riscaldati nè gli impianti modificati.
Finisci i lavori e poi fai una nuova pratica se interessa al cliente mettere ancora mano all'impianto.
Se non hai un fine lavori mi sembra molto contestabile richiedere il 110%. Diversamente sarebbe prassi di tutti fare sulla carta due step ma in realtà solo uno.
redigere redigere redigere

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Caso pratico di intervento 110% su ristrutturazione già in corso

Messaggio da Alebos »

arkanoid ha scritto:
mar ott 20, 2020 08:48
La seconda che hai detto. Formalmente parti da una situazione sulla carta, ma l'APE ante e lo stato di fatto al momento della richiesta dell'incentivo non vedono ancora i locali riscaldati nè gli impianti modificati.
Finisci i lavori e poi fai una nuova pratica se interessa al cliente mettere ancora mano all'impianto.
Se non hai un fine lavori mi sembra molto contestabile richiedere il 110%. Diversamente sarebbe prassi di tutti fare sulla carta due step ma in realtà solo uno.
Grazie, è quella che per logica pensavo anche io fosse la migliore... la più "scomoda" visto che l'edificio nasce in una zona con vincolo paesaggistico molto scrupoloso... e trattandosi di fotovoltaico e ibrido... rischio che venga bocciata...

Grazie dell'interpretazione

Rispondi