Quesiti Enea superbonus 110

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

antonio ha scritto:
mar nov 24, 2020 08:34
Stiamo calmi......
Donati Dott.ssa Antonella
Presentazione
Giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione alle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali.
E' autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia.


Atteniamoci solo alle pubblicazioni ufficiali, Legge, Decreti, circolari Enea, AdE, MiSe ecc.
Nei casi dubbi, aspettiamo chiarimenti ufficiali, e non diamo retta alle interpretazioni dei giornalisti
ma ovvio
però quello son proprio grosse eh! :mrgreen:

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

quesito:
Buongiorno, vorrei chiedere se nel caso di coibentazione di un fabbricato con isolamento termico di pareti e copertura posso inserire tra le spese detraibili anche le linee vita. Grazie

risposta:
Buongiorno,
si ritiene che possano rientrare come spese accessorie.

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

quesito:
Buongiorno, ho una soffitta riscaldata (sono presenti radiatori). Vorrei chiedere se posso usufruire delle detrazioni (65 oppure110) per la coibentazione della copertura. Preciso che ne il regolamento edilizio comunale e neppure la normativa regionale toscana si esprimono sulla possibilità di installare terminale dell'impianto in locali non abitabili quali soffitte, cantine, ecc..
Grazie

risposta:
Buongiorno
Occorre capire se la destinazione d'uso urbanistica sia conforme all'uso che viene fatto del locale, nel senso che la presenza del riscaldamento e forse di altri servizi non comporti una violazione al regolamento edilizio e/o allo strumento urbanistico. Con la conseguenza che non si possono applicare incentivi dove non c'è conformità edilizia ed urbanistica.
Detto questo riteniamo che non ci siano problemi ad applicare le detrazioni fiscali.

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

ponca ha scritto:
mar nov 24, 2020 15:43
quesito:
Buongiorno, ho una soffitta riscaldata (sono presenti radiatori). Vorrei chiedere se posso usufruire delle detrazioni (65 oppure110) per la coibentazione della copertura. Preciso che ne il regolamento edilizio comunale e neppure la normativa regionale toscana si esprimono sulla possibilità di installare terminale dell'impianto in locali non abitabili quali soffitte, cantine, ecc..
Grazie

risposta:
Buongiorno
Occorre capire se la destinazione d'uso urbanistica sia conforme all'uso che viene fatto del locale, nel senso che la presenza del riscaldamento e forse di altri servizi non comporti una violazione al regolamento edilizio e/o allo strumento urbanistico. Con la conseguenza che non si possono applicare incentivi dove non c'è conformità edilizia ed urbanistica.
Detto questo riteniamo che non ci siano problemi ad applicare le detrazioni fiscali.
copia e incolla da un bel po ormai... :-)
grazie cmq

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

girondone ha scritto:
mar nov 24, 2020 17:07
ponca ha scritto:
mar nov 24, 2020 15:43
quesito:
Buongiorno, ho una soffitta riscaldata (sono presenti radiatori). Vorrei chiedere se posso usufruire delle detrazioni (65 oppure110) per la coibentazione della copertura. Preciso che ne il regolamento edilizio comunale e neppure la normativa regionale toscana si esprimono sulla possibilità di installare terminale dell'impianto in locali non abitabili quali soffitte, cantine, ecc..
Grazie

risposta:
Buongiorno
Occorre capire se la destinazione d'uso urbanistica sia conforme all'uso che viene fatto del locale, nel senso che la presenza del riscaldamento e forse di altri servizi non comporti una violazione al regolamento edilizio e/o allo strumento urbanistico. Con la conseguenza che non si possono applicare incentivi dove non c'è conformità edilizia ed urbanistica.
Detto questo riteniamo che non ci siano problemi ad applicare le detrazioni fiscali.
copia e incolla da un bel po ormai... :-)
grazie cmq
a me a questa domanda piacerebbe avere una risposta chiara
per adesso bisogna accontentarsi di questa
che non ho capito neppure se sia positiva o negativa

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

tuto sta al tecnico in pratica di capire se erano riscaldabili o no

esattamente come deve dire lui se un camino in una stanza poteva scaldare una casa intera ecc ecc

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

Io questa cosa della soffitta, taverna ecc non capisco dove ci sia da star piu attenti... magari è superficialità, ma se e dico se, nessuno vieta, io lo faccio detrarre... e a volte, visto che mi stà capitando, dove ci sono gli estremi, si puó far un cambio di destinazione d uso in abitativo e il gioco è “ finito”....

Sul camino... li sono c...i , non só se sia giusto o no, ma lascia ancora nel limbo quelle pratiche... anche se prima, la discriminante erano i 5kw della definizione... ora non c è più quindi e la difficoltà che trovo è puramente nel dar una potenza corretta a quel camino.
Se ho tale potenza chiara, non è colpa mia se quslcuno ha “ sottodimensionato” tale impianto ... lo vedrei allo streguo di qualcuno che, prima di me , ha sbagliato a mettere dei radiatori sottodimensionati...

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

Un camino in una stanza non ho problemi

I prob sono quando vogliono che si dica che un camino o due o tre scaldavano n stanze

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

girondone ha scritto:
mar nov 24, 2020 19:42
Un camino in una stanza non ho problemi

I prob sono quando vogliono che si dica che un camino o due o tre scaldavano n stanze
Per la tua esperienza... non è possibile che un camino possa essere “ sovradimensionato” per una sola stanza?
Ok, non saranno mai stati ambienti caldi, ma in questi edifici, ci vivevano...
Io il massimo l ho toccato parlandocon un cliente che, vuole recuperare il classico cascinale... grosso camino al piano terra... al piano superiore abbiamo camini? E lui “ no, nulla, ma pensi che ci sono ancora quelle grosse “ vasche” dove una volta si portavano le braci del camino per scaldar durante la notte!” ...
😂... in soli 4 mesi, si potrebbe già scrivere un libro!
Comunque gli ho detto bellamente che non credo sia fattibile 😬...

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

girondone ha scritto:
mar nov 24, 2020 19:42
Un camino in una stanza non ho problemi

I prob sono quando vogliono che si dica che un camino o due o tre scaldavano n stanze
Ma... se uno viene a chiedere di recuperare n stanze, con n camini... quindi tu, saresti per dar l ok a procedere?
Li sarebbero N impianti ? Giusto?

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

ancora mio padre da piccolo avevano 40 gradi in cucina e il ghiaccio sui muri in stanza

poi riscaldare cosa vuol dire? 20 °?

io non rischio le chiappe

ma ripeto erano porblemi che già c erano solo che quasi tutti se ne fottevano

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

quesito:
Buongiorno, ho un fabbricato riscaldato mediante una caldaia a legna vecchissima. Nella valutazione della prestazione energetica iniziale ante intervento si ottiene un'ottima classe energetica e questo impedisce l'accesso al superbonus.
È corretto assegnare al generatore a biomassa il fattore di conversione dell'energia primaria 0.2-0.8, seppure in presenza di un generatore ormai obsoleto?

risposta:
Buongiorno,
i fattori di conversione sono definiti nel DM 26.06.15 "requisiti minimi", chiaramente la stufa seppur vetusta impiega le biomasse che sono una fonte di energia rinnovabile.

Avatar utente
mhell
Messaggi: 805
Iscritto il: mer giu 20, 2007 16:37
Località: Belluno

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da mhell »

ponca ha scritto:
mer nov 25, 2020 10:00
quesito:
Buongiorno, ho un fabbricato riscaldato mediante una caldaia a legna vecchissima. Nella valutazione della prestazione energetica iniziale ante intervento si ottiene un'ottima classe energetica e questo impedisce l'accesso al superbonus.
È corretto assegnare al generatore a biomassa il fattore di conversione dell'energia primaria 0.2-0.8, seppure in presenza di un generatore ormai obsoleto?

risposta:
Buongiorno,
i fattori di conversione sono definiti nel DM 26.06.15 "requisiti minimi", chiaramente la stufa seppur vetusta impiega le biomasse che sono una fonte di energia rinnovabile.
È da luglio che continuo a dire ai clienti in questa situazione che il salto di due classi è molto complicato per questo motivo... ma quasi tutti sanno le regole più e meglio di me e hanno un amico commercialista che gli ha detto che basta avere una canna fumaria e tutto quello che vai a fare diventa gratis...

umstudio
Messaggi: 284
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Ragazzi una domanda: Il calcolo del risparmio energetico sui vari interventi voi lo fate considerando:

1) Il fabbisogno di energia primaria non rinnovabile
2) Il fabbisogno di energia primaria totale
3) Il fabbisogno di energia termica o frigorifera

se si tratta di impianto lo valutate poi sul totale risc+raffrescamento o solo sul riscaldamento?

marcoaroma
Messaggi: 614
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »

Domanda : per la sostituzione di infissi come intervento trainato, vorrei sapere nel caso le finestre vengano modificate come geometria e anche ampliate come superfici, se è possibile incentivarne una parte pari come superficie a quella esistente individuandone le spese relative secondo opportuno criterio (scelto dal professionista incaricato)?

Risposta: Rispetto ai serramenti sono detraibili solo le sostituzioni a parità
di superficie e di forma, quindi per ottenere le detrazioni fiscali le
bucature non possono essere modificate. Naturalmente riteniamo che
possa essere tollerato uno scostamento molto contenuto (nell’ordine
del 2%) sulle dimensioni derivante da ragioni tecniche non eludibili.
Solo nel caso di interventi di demolizione e ricostruzione questa
regola non è valida, e in questo caso si prende a riferimento
geometrico, dimensionale e di posizione la situazione post opera.

Tom Bishop
Messaggi: 2130
Iscritto il: mar dic 30, 2008 17:13

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Tom Bishop »

E se la modifica dimensionale fosse in riduzione?
Tom Bishop

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

Tom Bishop ha scritto:
mar gen 05, 2021 06:07
E se la modifica dimensionale fosse in riduzione?
https://m.youtube.com/watch?v=VC0VNvcZzaY&t=6717
Al minuto 1h 51m 57s la domanda viene posta a prisinzano

LINTEO
Messaggi: 88
Iscritto il: lun nov 02, 2020 19:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da LINTEO »

marcoaroma ha scritto:
mar gen 05, 2021 00:24
Domanda : per la sostituzione di infissi come intervento trainato, vorrei sapere nel caso le finestre vengano modificate come geometria e anche ampliate come superfici, se è possibile incentivarne una parte pari come superficie a quella esistente individuandone le spese relative secondo opportuno criterio (scelto dal professionista incaricato)?

Risposta: Rispetto ai serramenti sono detraibili solo le sostituzioni a parità
di superficie e di forma, quindi per ottenere le detrazioni fiscali le
bucature non possono essere modificate. Naturalmente riteniamo che
possa essere tollerato uno scostamento molto contenuto (nell’ordine
del 2%) sulle dimensioni derivante da ragioni tecniche non eludibili.
Solo nel caso di interventi di demolizione e ricostruzione questa
regola non è valida, e in questo caso si prende a riferimento
geometrico, dimensionale e di posizione la situazione post opera.
Scusa, cosa significa l'ultima frase? Si ammette l'aumento sia dimensionale che numerico dei serramenti in caso di ricostruzione?
Si può trovare ufficialmente questa risposta che hai postato?

liukjam
Messaggi: 1
Iscritto il: lun dic 28, 2020 14:33

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da liukjam »

Signori, sul discorso serramenti, mi permetto:
come si può pensare di lavorare basandosi sulle dichiarazioni rilasciate in un webinar o su un l'ha detto mio cuggino?

Dal basso della mia ignoranza io leggo :

DL rilancio, art.119, c.2
L'aliquota prevista al comma 1 si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento di cui all'articolo 14 dl 63/2013....omissis

art.14 dl 63/2013, c.1
Le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 48, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, e successive modificazioni, si applicano, nella misura del 65 per cento, anche alle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2020. La detrazione di cui al presente comma e' ridotta al 50 per cento per le spese, sostenute dal 1º gennaio 2018, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con im.... omissis

il riferimento della tabella 1 - allegato B - decreto mise 6 agosto 2020 , ovvero L.296/2006 C.345 recita :
Per le spese documentate, sostenute entro il 31 dicembre 2007, relative ad interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unita' immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, spetta una detrazione dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento degli importi rimasti a carico del contribuente, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro, da ripartire in tre quote annuali di pari importo, a condizione che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K, della Tabella 3 allegata alla presente legge.

Il DM requisiti art.2, c.1, b, ii:
omissis....tali interventi possono riguardare :
la sostituzione di finestre comprensive di infissi delimitanti il volume riscaldato verso l'esterno e verso vani non riscaldati

ed infine enea, nel suo vademecum - che richiama il 345 (chiaramente, dato che enea non è legislatore)
TIPOLOGIA DI INTERVENTO:È agevolabile la sostituzione di finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati,che rispettino i requisiti di trasmittanza termica U (W/m2K) riportati in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.

Ora, da nessuna parte si parla di limiti a variazioni dimensionali.
Si parla di sostituzione, invero dell'intervento su qualcosa di esistente. Una nuova finestra pare chiaro non sia ammessa.
Da nessuna parte si evincono limitazioni dimensionali.
I vincoli che vengono posti sono di rispetto dei requisiti di trasmittanza termica dell'elemento (345).

Ho letto un buon numero di circolari, chiarimenti, ed interpelli di AdE non trovando nulla a riguardo.
Per prassi e scrupolo professionale in passato si è suggerito a clienti, nel dubbio legittimo su come operare, di utilizzare il bonus casa 50 in sostituzione all'ecobonus 65/50, nel caso di modifiche dimensionali, in forza non si sa bene di quale RIFERIMENTO DI LEGGE. Mi sembra di capire sia successo un po' ovunque.
Io sono onesto, non ho mai letto nulla a riguardo e non conosco nessuno che sappia fornirmi il necessario riferimento LEGISLATIVO.

Se qualcuno sa o ricorda si faccia avanti, con qualcosa di concreto.

Le opinioni di Prisinzano, ed in generale di Enea, o di Villarosa, sono per l' appunto opinioni. Come quelle di mio cuggino.

Tanto per dire, noto studio fiscalista risponde a quesito su serramenti in questo modo :

In un intervento di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica, le modifiche delle dimensioni del foro architettonico (luci foro nette da spalla a spalla) risultano necessarie per il riquadramento del foro stesso con intonaco e%o per l'installazione di un cassonetto monoblocco con spalle isolate e/o per necessità igienico sanitarie (adeguamento rapporto illuminante 1/8). Ciò comporterà la modifica della dimensione dei serramenti esistenti. Sono ammessi alle detrazioni fiscale in genere (e al Superbonus 110%) i serramenti che hanno dimensioni diverse dall'esistente? E in caso di modifica con ampliamento del foro da finestra a porta finestra?
Studio M.B.
Risposta
In linea generale è possibile affermare che gli interventi di ristrutturazione edilizia ed i connessi lavori di riqualificazione energetica, quali ad esempio la sostituzione degli infissi esistenti, sono ammessi alle agevolazioni fiscali da Ecobonus a condizione che i valori di trasmittanza termica finali (UW) siano inferiori o uguali ai valori limite riportati nella tabella 2 del dm del 26 gennaio 2010. Se risulta rispettata questa condizione e la variazione dei rapporti illuminati è autorizzata dalle norme nazionali e locali vigenti in materia urbanistica, edilizia e sicurezza, non vi sono preclusioni all'accesso alle agevolazioni fiscali.
Analoga risposta si ritiene di fornire rispetto alla sostituzione di una finestra con una porta finestra. In altre parole, la circostanza che
l'intervento agevolabile deve configurarsi come sostituzione di elementi già esistenti e/o sue parti e non come nuova installazione, non deve essere inteso come installazione di un elemento identico per misura a quello sostituito. In questa prospettiva, la «nuova installazione» non agevolabile è da intendersi come intervento su un componente non presente sull'edificio oggetto di ristrutturazione.
Loconte&Partners
https://www.confedilizia.it/wp-content/ ... 1.20_3.pdf

Saluti

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4959
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da NoNickName »

liukjam ha scritto:
mar gen 05, 2021 14:46
Le opinioni di Prisinzano, ed in generale di Enea, o di Villarosa, sono per l' appunto opinioni. Come quelle di mio cuggino.
Mi congratulo. Ho le lacrime agli occhi dall'emozione.
Questo post, ancor più perché di esordio, è monumentale.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

marcoaroma
Messaggi: 614
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »

Merita un applauso infatti.
Mettiamoci anche alcune risposte dell'Agenzia insieme a quelle del cuggino.

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

liukjam ha scritto:
mar gen 05, 2021 14:46
Signori, sul discorso serramenti, mi permetto:
come si può pensare di lavorare basandosi sulle dichiarazioni rilasciate in un webinar o su un l'ha detto mio cuggino?

Dal basso della mia ignoranza io leggo :

DL rilancio, art.119, c.2
L'aliquota prevista al comma 1 si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento di cui all'articolo 14 dl 63/2013....omissis

art.14 dl 63/2013, c.1
Le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 48, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, e successive modificazioni, si applicano, nella misura del 65 per cento, anche alle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2020. La detrazione di cui al presente comma e' ridotta al 50 per cento per le spese, sostenute dal 1º gennaio 2018, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con im.... omissis

il riferimento della tabella 1 - allegato B - decreto mise 6 agosto 2020 , ovvero L.296/2006 C.345 recita :
Per le spese documentate, sostenute entro il 31 dicembre 2007, relative ad interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unita' immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, spetta una detrazione dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento degli importi rimasti a carico del contribuente, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro, da ripartire in tre quote annuali di pari importo, a condizione che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K, della Tabella 3 allegata alla presente legge.

Il DM requisiti art.2, c.1, b, ii:
omissis....tali interventi possono riguardare :
la sostituzione di finestre comprensive di infissi delimitanti il volume riscaldato verso l'esterno e verso vani non riscaldati

ed infine enea, nel suo vademecum - che richiama il 345 (chiaramente, dato che enea non è legislatore)
TIPOLOGIA DI INTERVENTO:È agevolabile la sostituzione di finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati,che rispettino i requisiti di trasmittanza termica U (W/m2K) riportati in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.

Ora, da nessuna parte si parla di limiti a variazioni dimensionali.
Si parla di sostituzione, invero dell'intervento su qualcosa di esistente. Una nuova finestra pare chiaro non sia ammessa.
Da nessuna parte si evincono limitazioni dimensionali.
I vincoli che vengono posti sono di rispetto dei requisiti di trasmittanza termica dell'elemento (345).

Ho letto un buon numero di circolari, chiarimenti, ed interpelli di AdE non trovando nulla a riguardo.
Per prassi e scrupolo professionale in passato si è suggerito a clienti, nel dubbio legittimo su come operare, di utilizzare il bonus casa 50 in sostituzione all'ecobonus 65/50, nel caso di modifiche dimensionali, in forza non si sa bene di quale RIFERIMENTO DI LEGGE. Mi sembra di capire sia successo un po' ovunque.
Io sono onesto, non ho mai letto nulla a riguardo e non conosco nessuno che sappia fornirmi il necessario riferimento LEGISLATIVO.

Se qualcuno sa o ricorda si faccia avanti, con qualcosa di concreto.

Le opinioni di Prisinzano, ed in generale di Enea, o di Villarosa, sono per l' appunto opinioni. Come quelle di mio cuggino.

Tanto per dire, noto studio fiscalista risponde a quesito su serramenti in questo modo :

In un intervento di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica, le modifiche delle dimensioni del foro architettonico (luci foro nette da spalla a spalla) risultano necessarie per il riquadramento del foro stesso con intonaco e%o per l'installazione di un cassonetto monoblocco con spalle isolate e/o per necessità igienico sanitarie (adeguamento rapporto illuminante 1/8). Ciò comporterà la modifica della dimensione dei serramenti esistenti. Sono ammessi alle detrazioni fiscale in genere (e al Superbonus 110%) i serramenti che hanno dimensioni diverse dall'esistente? E in caso di modifica con ampliamento del foro da finestra a porta finestra?
Studio M.B.
Risposta
In linea generale è possibile affermare che gli interventi di ristrutturazione edilizia ed i connessi lavori di riqualificazione energetica, quali ad esempio la sostituzione degli infissi esistenti, sono ammessi alle agevolazioni fiscali da Ecobonus a condizione che i valori di trasmittanza termica finali (UW) siano inferiori o uguali ai valori limite riportati nella tabella 2 del dm del 26 gennaio 2010. Se risulta rispettata questa condizione e la variazione dei rapporti illuminati è autorizzata dalle norme nazionali e locali vigenti in materia urbanistica, edilizia e sicurezza, non vi sono preclusioni all'accesso alle agevolazioni fiscali.
Analoga risposta si ritiene di fornire rispetto alla sostituzione di una finestra con una porta finestra. In altre parole, la circostanza che
l'intervento agevolabile deve configurarsi come sostituzione di elementi già esistenti e/o sue parti e non come nuova installazione, non deve essere inteso come installazione di un elemento identico per misura a quello sostituito. In questa prospettiva, la «nuova installazione» non agevolabile è da intendersi come intervento su un componente non presente sull'edificio oggetto di ristrutturazione.
Loconte&Partners
https://www.confedilizia.it/wp-content/ ... 1.20_3.pdf

Saluti
Anche quella risposta vale come quella di mio cugino però :mrgreen:

SuperP
Messaggi: 9631
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da SuperP »

girondone ha scritto:
mar gen 05, 2021 20:14
Anche quella risposta vale come quella di mio cugino però :mrgreen:
Più delle altre direi! La norma sull'ecobonius, da sempre, parla di sostituzione di infissi. Io me la interpreto in senso diverso, ovvero se il nuovo serramento isola di + della vecchia parete (a volte capita) incentivo anche il serramento con maggiore dimensione.
www.paolosavoia.com
Il mio libro sugli impianti negli edifici ad elevate prestazioni energetiche, clicca qui https://www.maggiolieditore.it/impianti ... tiche.html

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

SuperP ha scritto:
mar gen 05, 2021 23:59
girondone ha scritto:
mar gen 05, 2021 20:14
Anche quella risposta vale come quella di mio cugino però :mrgreen:
Più delle altre direi! La norma sull'ecobonius, da sempre, parla di sostituzione di infissi. Io me la interpreto in senso diverso, ovvero se il nuovo serramento isola di + della vecchia parete (a volte capita) incentivo anche il serramento con maggiore dimensione.
basta cercare nei vecchi post delle prime finanziarie quanti sbattoni già nel 1007 senza risolvere quasi nulla di certo

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

SuperP ha scritto:
mar gen 05, 2021 23:59
girondone ha scritto:
mar gen 05, 2021 20:14
Anche quella risposta vale come quella di mio cugino però :mrgreen:
Più delle altre direi! La norma sull'ecobonius, da sempre, parla di sostituzione di infissi. Io me la interpreto in senso diverso, ovvero se il nuovo serramento isola di + della vecchia parete (a volte capita) incentivo anche il serramento con maggiore dimensione.
si allora anche spostarlo da nord a sud .. contare gli apporti ecc
mi pare un po troppo però

itajackass
Messaggi: 4
Iscritto il: lun nov 09, 2020 14:07

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da itajackass »

liukjam ha scritto:
mar gen 05, 2021 14:46
Signori, sul discorso serramenti, mi permetto:
come si può pensare di lavorare basandosi sulle dichiarazioni rilasciate in un webinar o su un l'ha detto mio cuggino?

Dal basso della mia ignoranza io leggo :

DL rilancio, art.119, c.2
L'aliquota prevista al comma 1 si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento di cui all'articolo 14 dl 63/2013....omissis

art.14 dl 63/2013, c.1
Le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 48, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, e successive modificazioni, si applicano, nella misura del 65 per cento, anche alle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2020. La detrazione di cui al presente comma e' ridotta al 50 per cento per le spese, sostenute dal 1º gennaio 2018, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con im.... omissis

il riferimento della tabella 1 - allegato B - decreto mise 6 agosto 2020 , ovvero L.296/2006 C.345 recita :
Per le spese documentate, sostenute entro il 31 dicembre 2007, relative ad interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unita' immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, spetta una detrazione dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento degli importi rimasti a carico del contribuente, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro, da ripartire in tre quote annuali di pari importo, a condizione che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K, della Tabella 3 allegata alla presente legge.

Il DM requisiti art.2, c.1, b, ii:
omissis....tali interventi possono riguardare :
la sostituzione di finestre comprensive di infissi delimitanti il volume riscaldato verso l'esterno e verso vani non riscaldati

ed infine enea, nel suo vademecum - che richiama il 345 (chiaramente, dato che enea non è legislatore)
TIPOLOGIA DI INTERVENTO:È agevolabile la sostituzione di finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati,che rispettino i requisiti di trasmittanza termica U (W/m2K) riportati in tabella 2 del D.M. 26 gennaio 2010.

Ora, da nessuna parte si parla di limiti a variazioni dimensionali.
Si parla di sostituzione, invero dell'intervento su qualcosa di esistente. Una nuova finestra pare chiaro non sia ammessa.
Da nessuna parte si evincono limitazioni dimensionali.
I vincoli che vengono posti sono di rispetto dei requisiti di trasmittanza termica dell'elemento (345).

Ho letto un buon numero di circolari, chiarimenti, ed interpelli di AdE non trovando nulla a riguardo.
Per prassi e scrupolo professionale in passato si è suggerito a clienti, nel dubbio legittimo su come operare, di utilizzare il bonus casa 50 in sostituzione all'ecobonus 65/50, nel caso di modifiche dimensionali, in forza non si sa bene di quale RIFERIMENTO DI LEGGE. Mi sembra di capire sia successo un po' ovunque.
Io sono onesto, non ho mai letto nulla a riguardo e non conosco nessuno che sappia fornirmi il necessario riferimento LEGISLATIVO.

Se qualcuno sa o ricorda si faccia avanti, con qualcosa di concreto.

Le opinioni di Prisinzano, ed in generale di Enea, o di Villarosa, sono per l' appunto opinioni. Come quelle di mio cuggino.

Tanto per dire, noto studio fiscalista risponde a quesito su serramenti in questo modo :

In un intervento di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica, le modifiche delle dimensioni del foro architettonico (luci foro nette da spalla a spalla) risultano necessarie per il riquadramento del foro stesso con intonaco e%o per l'installazione di un cassonetto monoblocco con spalle isolate e/o per necessità igienico sanitarie (adeguamento rapporto illuminante 1/8). Ciò comporterà la modifica della dimensione dei serramenti esistenti. Sono ammessi alle detrazioni fiscale in genere (e al Superbonus 110%) i serramenti che hanno dimensioni diverse dall'esistente? E in caso di modifica con ampliamento del foro da finestra a porta finestra?
Studio M.B.
Risposta
In linea generale è possibile affermare che gli interventi di ristrutturazione edilizia ed i connessi lavori di riqualificazione energetica, quali ad esempio la sostituzione degli infissi esistenti, sono ammessi alle agevolazioni fiscali da Ecobonus a condizione che i valori di trasmittanza termica finali (UW) siano inferiori o uguali ai valori limite riportati nella tabella 2 del dm del 26 gennaio 2010. Se risulta rispettata questa condizione e la variazione dei rapporti illuminati è autorizzata dalle norme nazionali e locali vigenti in materia urbanistica, edilizia e sicurezza, non vi sono preclusioni all'accesso alle agevolazioni fiscali.
Analoga risposta si ritiene di fornire rispetto alla sostituzione di una finestra con una porta finestra. In altre parole, la circostanza che
l'intervento agevolabile deve configurarsi come sostituzione di elementi già esistenti e/o sue parti e non come nuova installazione, non deve essere inteso come installazione di un elemento identico per misura a quello sostituito. In questa prospettiva, la «nuova installazione» non agevolabile è da intendersi come intervento su un componente non presente sull'edificio oggetto di ristrutturazione.
Loconte&Partners
https://www.confedilizia.it/wp-content/ ... 1.20_3.pdf

Saluti
Concordo.
Mai trovata normativa!

Inoltre aggiungo: anche per l'impianto di climatizzazione invernale viene utilizzata la parola "sostituzione": quindi a logica si dovrebbe cambiare la caldaia con una di eguale dimensione altezza x lunghezza x profondità e di eguale potenza! Sarebbe assurdo, infatti nessuno in questo caso si fa problemi ....

Inoltre la parola "sostituzione" negli infissi assume duplice significato:

In caso di caratteristiche inalterate si rientra in manutenzione ordinaria...in caso di almeno una modifica (dimensioni, colore, materiale) si rientra in manutenzione straordinaria.

Il superbonus dice semplice sostituzione, e NON: "sostituzione in ambito di manutenzione ordinaria" quindi penso che uno sia libero di scegliere la manutenzione che intende fare...

arkanoid
Messaggi: 3178
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da arkanoid »

A mio avviso il parallelo non calza. Nel caso della caldaia la funzione è produrre calore, per cui il parametro è la potenza. Nel caso del serramento è il controllo termico, solare e di ventilazione legato ad un'apertura, che il parametro sia dimensionale per me non è assurdo.
redigere redigere redigere

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

il problema principale è la mancanza di chiarezza che si crea con risposte vaghe e talvolta contraddittorie
se per sostituzione si intende sostituzione senza modifica della superficie lo dicano chiaramente e, possibilmente, lo scrivano su faq e vademecum
noi tecnici ci adegueremo

umstudio
Messaggi: 284
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Un altro aspetto da approfondire secondo me è la sostituzione di caldaia a condensazione con altra caldaia a condensazione.
In teoria come per gli infissi la sostituzione deve prevedere che ciò che tolgo sia con valori di trasmittanza non a norma per essere detraibile.
Allo stesso modo dovrei togliere una caldaia non a condensazione e installarne una a condensazione, oppure tolgiere una a condesazione e mettere una PDC.

La semplice sostituzione condensazione con condensazione secondo voi rientra?

marcello60
Messaggi: 1592
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcello60 »

Se non ricordo male, l'argomento era stato trattato in Ecobonus. Credo che sia necessario valutare un risparmio energetico (non nullo).
Quindi la nuova caldaia deve essere più performante, magari con l'aiuto di una termoregolazione evoluta.

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

esatto lo scrupolo è sempre stato avere un risp

umstudio
Messaggi: 284
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Avete ragione la termoregolazione può salvare la sostituzione a pari tecnologia.

Questo avvalora il fatto che eventuali sostituzioni PDC con PDC (mi è capitato con una geotermica abbastanza recente) non possono essere però giustificate con l'installazione del fotovoltaico che fa aumentare si il risparmio ma va valutato a parte secondo me.

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

umstudio ha scritto:
gio gen 07, 2021 11:43
Avete ragione la termoregolazione può salvare la sostituzione a pari tecnologia.

Questo avvalora il fatto che eventuali sostituzioni PDC con PDC (mi è capitato con una geotermica abbastanza recente) non possono essere però giustificate con l'installazione del fotovoltaico che fa aumentare si il risparmio ma va valutato a parte secondo me.
la sostituzione può essere giustificata da un COP migliore
così come per la caldaia da un rendimento migliore

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

QUESITO INOLTRATO:

si inoltra la presente per richiedere se, un edificio attualmente rientrante in categoria differente da lettera riconducibile a residenziale ( diverso da A) dotato di impianto termico, possa, seguito presentazione di adeguata documentazione, beneficiare del superecobonus se alla fine delle opere venga catastalmente identificato come abitativo.

Esempio : Categoria catastale di partenza C2 ( magazzini e locali di
deposito) , categoria al termine dei lavori A2

RISPOSTA:

Buongiorno, prima deve fare il cambio di destinazione e poi accedere a Superbonus.

ALTRO CASINO: NELLE FAQ RILASCIATE DAL MEF ( VILLAROSA) DICEVA CHE ERA POSSIBILE... ORA, ENEA RISPONDE COSI'...
COME AL SOLITO UNO SMENTISCE L'ALTRO....

Seamew
Messaggi: 941
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

Ci sono anche inteprelli di ADE che conferma la tua ipotesi....l'aspetto fondamentale però è che PRIMA esista un impianto di riscaldamento.
La risposta di ENEA mi pare in contraddizione con le FAQ e gli interpelli...
Personalmente ritengo più ufficiali un interpello di ADE e FAQ che non una email di risposta ENEA....però boh...ormai si vive alla giornata... :roll:

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

Seamew ha scritto:
lun gen 11, 2021 13:54
Ci sono anche inteprelli di ADE che conferma la tua ipotesi....l'aspetto fondamentale però è che PRIMA esista un impianto di riscaldamento.
La risposta di ENEA mi pare in contraddizione con le FAQ e gli interpelli...
Personalmente ritengo più ufficiali un interpello di ADE e FAQ che non una email di risposta ENEA....però boh...ormai si vive alla giornata... :roll:
Guarda... hai ragione, si vive alla giornata...
che sia ENEA o Villarosa... entrambi scrivono ben chiaro che in caso di contenzioso.. .non impugnare tali risposte... quindi... forse solo gli interpelli che menzioni tu hanno un valore ufficiale

marcoaroma
Messaggi: 614
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »

Nell'insieme sono ridicoli, poi di chi è la colpa non saprei.

S3mic
Messaggi: 120
Iscritto il: mar set 08, 2020 16:21

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da S3mic »

Seamew ha scritto:
lun gen 11, 2021 13:54
Ci sono anche inteprelli di ADE che conferma la tua ipotesi....l'aspetto fondamentale però è che PRIMA esista un impianto di riscaldamento.
La risposta di ENEA mi pare in contraddizione con le FAQ e gli interpelli...
Personalmente ritengo più ufficiali un interpello di ADE e FAQ che non una email di risposta ENEA....però boh...ormai si vive alla giornata... :roll:
Se non sbaglio la risposta all'interpello ADE parla del caso di aggregazione ad un'altra unità immobiliare e potrebbe non essere il caso in parola.
Ma la risposta alla faq ADE "D. E’ possibile fruire del Superbonus se oggetto degli interventi di efficienza energetica e/o antisismici è un magazzino o un deposito (categoria catastale C/2) o è in categoria C/6 (Stalle, scuderie)?" non credo sia discutibile.

Andrebbe rinviato il quesito a ENEA specificando il contenuto della faq ADE.

Alebos
Messaggi: 458
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

S3mic ha scritto:
lun gen 11, 2021 21:12
Seamew ha scritto:
lun gen 11, 2021 13:54
Ci sono anche inteprelli di ADE che conferma la tua ipotesi....l'aspetto fondamentale però è che PRIMA esista un impianto di riscaldamento.
La risposta di ENEA mi pare in contraddizione con le FAQ e gli interpelli...
Personalmente ritengo più ufficiali un interpello di ADE e FAQ che non una email di risposta ENEA....però boh...ormai si vive alla giornata... :roll:
Se non sbaglio la risposta all'interpello ADE parla del caso di aggregazione ad un'altra unità immobiliare e potrebbe non essere il caso in parola.
Ma la risposta alla faq ADE "D. E’ possibile fruire del Superbonus se oggetto degli interventi di efficienza energetica e/o antisismici è un magazzino o un deposito (categoria catastale C/2) o è in categoria C/6 (Stalle, scuderie)?" non credo sia discutibile.

Andrebbe rinviato il quesito a ENEA specificando il contenuto della faq ADE.
È ció che ho fatto, facendo presente che la loro risposta è esattamente contraria all interpretazione del MEF.... vedremo se e cosa rispondono

S3mic
Messaggi: 120
Iscritto il: mar set 08, 2020 16:21

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da S3mic »

Facci sapere!!

ponca
Messaggi: 1711
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

Alebos ha scritto:
lun gen 11, 2021 21:18
S3mic ha scritto:
lun gen 11, 2021 21:12
Seamew ha scritto:
lun gen 11, 2021 13:54
Ci sono anche inteprelli di ADE che conferma la tua ipotesi....l'aspetto fondamentale però è che PRIMA esista un impianto di riscaldamento.
La risposta di ENEA mi pare in contraddizione con le FAQ e gli interpelli...
Personalmente ritengo più ufficiali un interpello di ADE e FAQ che non una email di risposta ENEA....però boh...ormai si vive alla giornata... :roll:
Se non sbaglio la risposta all'interpello ADE parla del caso di aggregazione ad un'altra unità immobiliare e potrebbe non essere il caso in parola.
Ma la risposta alla faq ADE "D. E’ possibile fruire del Superbonus se oggetto degli interventi di efficienza energetica e/o antisismici è un magazzino o un deposito (categoria catastale C/2) o è in categoria C/6 (Stalle, scuderie)?" non credo sia discutibile.

Andrebbe rinviato il quesito a ENEA specificando il contenuto della faq ADE.
È ció che ho fatto, facendo presente che la loro risposta è esattamente contraria all interpretazione del MEF.... vedremo se e cosa rispondono
Capita di avere risposte strampalate da enea
Questa mi pare una risposta errata

Per questo dico che sarebbe più utile se pubblicassero 50 faq ufficiali e ragionate piuttosto che continuare a rispondere a migliaia di email in questo modo

Seamew
Messaggi: 941
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

Infatti...le risposte ENEA per email NON danno nessun contributo "ufficiale"...anzi...poi le risposte vanno a finire nei forum e generano ulteriori dubbi ed incertezze...

marcello60
Messaggi: 1592
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcello60 »

Scusatemi, vi risulta da Enea che abbiano ricominciato a rispondere ai quesiti? Con quali tempi?

umstudio
Messaggi: 284
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Se a qualcuno interessa la questione, con la commissione termotecnica del mio ordine stiamo facendo una richiesta ad Enea in merito a quanto discusso in questa pagina viewtopic.php?f=16&t=27580 per edifici vincolati.

umstudio
Messaggi: 284
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

La domanda che mi chiedo è: Che senso ha chiedere il Il costo complessivo degli interventi di progetto, e poi il costo complessivo degli interventi realizzati, quando solo quest'ultimi possono andare al 110%

Secondo me crea solo confusione.

Nel caso sotto ad esempio è vero che i costi previsti in progetto per gli isolamenti ed il rifacimento impianti erano più alti perchè comprendevano delle spese che sono risultate non congrue con il DEI, ma chiedere direttamente il costo congruo mi sembrava più semplice.
riepilogo spese.png
riepilogo spese.png (37.06 KiB) Visto 736 volte

Tra l'altro ho provato negli interventi trainati a fare la stessa cosa e mettere una spesa realizzata più alta ipotizzando che anche su questi vi siano degli interventi non congrui, per poi indicare un costo detraibile (congruo) più basso, ma nel calcolo finale porta in detrazione la spesa realizzata. Questo fa pensare che non sia da fare l'analisi di congruità costi per i trainati ma solo per i trainanti.

girondone
Messaggi: 11175
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

direi ceh serve per i sal no?

umstudio
Messaggi: 284
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

girondone ha scritto:
ven gen 15, 2021 20:38
direi ceh serve per i sal no?
Può essere non ho ancora fatto SAL, però la cosa strana è che nei trainanti posso dire in progetto era 100 e quello speso è 80, il 20 non è congruo non lo detraggo.
Nei trainati no. Non c'è il costo previsto nel progetto, ma solo il realizzato e se scrivo che ho realizzato 100 e poi alla fine in costo detraibile scrivo 80 mi porta in detrazione 100. Non so se sia un errore del portale o come dicevo si ipotizza che tutto il realizzato sia detraibile, ne deduco non serva analisi congruità.

Provate a fare una simulazione.

Seamew
Messaggi: 941
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

umstudio ha scritto:
sab gen 16, 2021 08:49
girondone ha scritto:
ven gen 15, 2021 20:38
direi ceh serve per i sal no?
Può essere non ho ancora fatto SAL, però la cosa strana è che nei trainanti posso dire in progetto era 100 e quello speso è 80, il 20 non è congruo non lo detraggo.
Nei trainati no. Non c'è il costo previsto nel progetto, ma solo il realizzato e se scrivo che ho realizzato 100 e poi alla fine in costo detraibile scrivo 80 mi porta in detrazione 100. Non so se sia un errore del portale o come dicevo si ipotizza che tutto il realizzato sia detraibile, ne deduco non serva analisi congruità.

Provate a fare una simulazione.
La verifica della congruità dei prezzi la devi fare sempre a prescindere dal costo complessivo delle opere...e la fai con i computi metrici estimativi.
Quello sui trainati che manda tutto in detrazione potrebbe essere un bug che devono correggere....
Devo ancora simulare una pratica....

achille89
Messaggi: 44
Iscritto il: lun mag 21, 2018 20:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da achille89 »

ma di solito enea entro quando risponde?

marcoaroma
Messaggi: 614
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »

Penso sia un bug.

Rispondi