Quesiti Enea superbonus 110

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

S3mic
Messaggi: 120
Iscritto il: mar set 08, 2020 16:21

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da S3mic »

Le unità immobiliari non sono funzionalmente indipendenti e autonome. Se ragioniamo come condominio è effettivamente corretto quanto dici.Mi lascia però perplesso il fatto che l u.i. F/3 venga considerata come unità immobiliare abitativa e faccia passare l'edificio oggetto di intervento da edificio unifamiliare a condominio.
Michele

marcoaroma
Messaggi: 595
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »

ellezeta ha scritto:
lun nov 02, 2020 12:53
marcoaroma ha scritto:
sab ott 31, 2020 19:14
ellezeta ha scritto:
gio ott 29, 2020 07:43
Ma la frase a pag. 15 della circolare non riesco ad "ignorarla" a cuor leggero.
Quella frase mi aveva ingannato anche a Me, pensando che fosse un obbligo considerare unifamiliare assimilata un'abitazione che ne avesse le caratteristiche, invece è un'opzione, ovviamente se fa parte di un edificio plurifamiliare.
Posso gentilmente chiederti un riferimento per questa interpretazione?
Grazie mille!
Il riferimento è il passo stesso, rileggila varie volte.

ellezeta
Messaggi: 12
Iscritto il: lun ott 12, 2020 11:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ellezeta »

marcoaroma ha scritto:
lun nov 02, 2020 19:03
ellezeta ha scritto:
lun nov 02, 2020 12:53
marcoaroma ha scritto:
sab ott 31, 2020 19:14

Quella frase mi aveva ingannato anche a Me, pensando che fosse un obbligo considerare unifamiliare assimilata un'abitazione che ne avesse le caratteristiche, invece è un'opzione, ovviamente se fa parte di un edificio plurifamiliare.
Posso gentilmente chiederti un riferimento per questa interpretazione?
Grazie mille!
Il riferimento è il passo stesso, rileggila varie volte.
Mi sono quasi convinto... :lol:
Anche la FAQ di Villarosa sembra andare in questa direzione:
“Diversamente in presenza di unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano
funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi (come nel caso dei
cosiddetti condomini orizzontali), il Superbonus spetta anche se l’intervento di isolamento termico è realizzato sulla singola unità abitativa.”

marcoaroma
Messaggi: 595
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »

Se leggi qui capisci che è così
viewtopic.php?f=16&t=27037

ecoing
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mar 14, 2010 10:10

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ecoing »

Buongiorno,
sul tema ampliamenti qualcuno ha avuto delle risposte?
Nel dettaglio, siamo d'accordo sulle demolizioni e ricostruzioni anche con ampliamenti visto che è argomento chiarificato da AdE e varie FAQ MEF ecc.
SI PUO FARE--> parte ampliata non gode di alcuna detrazione ma si può fare il 110% sul resto, redigendo ape POST nella configurazione finale, compreso di ampliamento quindi (FAQ 7 di ENEA). (ma si intende APE ai fini 110% per confronto salto due classi o APE fine lavori? Perchè io l'avrei scorporato l'ampliamento..anche se non saprei come, nel caso in cui la volumetria in ampliamento non risulti univocamente definibile da strutture edilizie che la delimitino)

Ma nel caso di PDC dove si ha ristrutturazione con ampliamento----> è ammesso il 110% ugualmente e vale la risposta data per demolizioni e ricostruzioni?

E nel caso di PDC di ristrutturazione con recupero sottotetto ---> è ammesso il 110% ugualmente idem come sopra?

Avete delle risposte in merito?
Grazie

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

saperlo

boba74
Messaggi: 552
Iscritto il: mar mag 26, 2020 15:16

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da boba74 »

ecoing ha scritto:
mar nov 03, 2020 11:26
Buongiorno,
sul tema ampliamenti qualcuno ha avuto delle risposte?
Nel dettaglio, siamo d'accordo sulle demolizioni e ricostruzioni anche con ampliamenti visto che è argomento chiarificato da AdE e varie FAQ MEF ecc.
SI PUO FARE--> parte ampliata non gode di alcuna detrazione ma si può fare il 110% sul resto, redigendo ape POST nella configurazione finale, compreso di ampliamento quindi (FAQ 7 di ENEA). (ma si intende APE ai fini 110% per confronto salto due classi o APE fine lavori? Perchè io l'avrei scorporato l'ampliamento..anche se non saprei come, nel caso in cui la volumetria in ampliamento non risulti univocamente definibile da strutture edilizie che la delimitino)

Ma nel caso di PDC dove si ha ristrutturazione con ampliamento----> è ammesso il 110% ugualmente e vale la risposta data per demolizioni e ricostruzioni?

E nel caso di PDC di ristrutturazione con recupero sottotetto ---> è ammesso il 110% ugualmente idem come sopra?

Avete delle risposte in merito?
Grazie
Sì è ammesso.
Ti allego mio quesito e relativa risposta in merito (era relativa a un garage anzichè sottotetto, ma è la stessa cosa):

Domanda:

Salve,
In riferimento alla nuova FAQ n.7, relativa al caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento, chiedevo se era estensibile anche al caso di semplice ristrutturazione con ampliamento ricavato mediante climatizzazione di nuovi volumi precedentemente non riscaldati.
Ad esempio in caso di intervento su un edificio unifamiliare (o unità funzionalmente indipendente) in cui è previsto l'aumento della volumetria climatizzata (mediante cambio di destinazione d'uso di un locale garage precedentemente non riscaldato da includere nella zona climatizzata), posso riferirmi alla Faq.n°7 ENEA visto che il suddetto caso non è esplicitato? Entrambi i casi sono inquadrabili nella categoria della “ristrutturazione edilizia” ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lett. d) del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380. In tal caso quindi si dovrebbero scorporare dal bonus le spese sostenute nella parte ampliata.
Sempre in riferimento alla Faq.n°7, chiedo conferma che l'APE pre-intervento da mettere a confronto per il salto delle 2 classi dovrà essere calcolato sul volume climatizzato attuale (escludendo pertanto le zone non riscaldate), mentre l'APE post-intervento andrà considerato includendo tutto il volume riscaldato, che sarà maggiore. Dato che l'accorpamento determinerà una variazione catastale dei sub, nell'APE post-intervento mi par di capire che andranno inseriti i dati catastali aggiornati. Corretto?

Risposta:

Buongiorno
Se l’intervento risponde ai requisiti richiesti dalla normativa di cui al Decreto n. 380 del 6/06/2001 per essere classificata come ristrutturazione si può accedere agli incentivi fiscali del 110%, ma in ogni caso la quota parte in ampliamento o in recupero non deve essere considerata nel bonus e quindi dalle spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 occorre quindi scorporare le spese derivanti dall’ampliamento o recupero. Inoltre L’APE post opera deve essere redatto considerando l’edificio nella sua configurazione finale.

ecoing
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mar 14, 2010 10:10

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ecoing »

Grazie boba, sul discorso autonomia impiantistica delle unifamiliari (a parte l'accesso autonomo) avete avuto dei chiarimenti/approfondimenti? Ovvero fino a dove ci si spinge con l'autonomia?
Bastano caldaia autonome con accatastamenti impianti separati o servono anche utenze elettriche, gas e acqua autonome con proprio contatore? Per non tirare in ballo scarichi ecc..?

ponca
Messaggi: 1690
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

quesito
Buongiorno, vorrei chiedere se in un intervento per cui si chiederà il 110 gli interventi di sostituzione degli impianti di sostituzione impianti di climatizzazione invernale con installazione di nuovo generatore a condensazione devono prevedere anche l'installazione di valvole termostatiche e di una termoregolazione evoluta.

risposta enea
le valvole termostatiche sono obbligatorie mentre i dispositivi di termoregolazione evoluta no.

Seamew
Messaggi: 928
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

boba74 ha scritto:
mar nov 03, 2020 16:23
Buongiorno
Se l’intervento risponde ai requisiti richiesti dalla normativa di cui al Decreto n. 380 del 6/06/2001 per essere classificata come ristrutturazione si può accedere agli incentivi fiscali del 110%, ma in ogni caso la quota parte in ampliamento o in recupero non deve essere considerata nel bonus e quindi dalle spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 occorre quindi scorporare le spese derivanti dall’ampliamento o recupero. Inoltre L’APE post opera deve essere redatto considerando l’edificio nella sua configurazione finale.
Questa risposta di ENEA (che conferma la loro FAQ 7) apre uno scenario interessante...moolto interessante...che come concetto fino ad oggi ho applicato nell'Ecobonus (ad esclusione del 344) perchè anche ADE ha dato supporto a questa ipotesi con dei precisi interpelli.
Però sul 110 io sta apertura di ENEA la prenderei con le pinze e sto aspettando una ufficialità di ADE per confermare questo aspetto...prima di darne certezza ai clienti.
Sarò io magari troppo prudenziale....ma non vorrei che magari tra 6 mesi scopriamo proprio da ADE che NON si poteva fare....vallo a dire poi ai clienti.
Il fatto che ADE non si sia ancora espressa ufficialmente su questo caso mi lascia un pò sospettare....perchè le saranno arrivate a decide di interpelli con questa domanda....secondo me stanno ancora ragionando sulla risposta.... :roll:

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

che si possa fare ade no si può inventare nulla
è scritto nell art 119

Seamew
Messaggi: 928
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

girondone ha scritto:
mer nov 04, 2020 22:09
che si possa fare ade no si può inventare nulla
è scritto nell art 119
cioè? :roll:

Stefano LL
Messaggi: 219
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Stefano LL »

Inoltre L’APE post opera deve essere redatto considerando l’edificio nella sua configurazione finale.
Ieri Prisinzano ha detto il contrario, ha detto che la struttura di confine tra esistente e ampliamento deve essere considerata solo come non disperdente

Seamew
Messaggi: 928
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

Stefano LL ha scritto:
gio nov 05, 2020 08:00
Inoltre L’APE post opera deve essere redatto considerando l’edificio nella sua configurazione finale.
Ieri Prisinzano ha detto il contrario, ha detto che la struttura di confine tra esistente e ampliamento deve essere considerata solo come non disperdente
Prisinzano stava ragionando sulle superfici da considerare in detrazione escludendo quindi quelle in ampliamento...non parlava di APE post...

Stefano LL
Messaggi: 219
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Stefano LL »

Prisinzano stava ragionando sulle superfici da considerare in detrazione escludendo quindi quelle in ampliamento...non parlava di APE post...
pardon, se è così ho capito male. Con calma mi riguarderò il video

Avatar utente
NoNickName
Messaggi: 4944
Iscritto il: gio giu 17, 2010 12:17

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da NoNickName »

Seamew ha scritto:
gio nov 05, 2020 08:24
Stefano LL ha scritto:
gio nov 05, 2020 08:00
Inoltre L’APE post opera deve essere redatto considerando l’edificio nella sua configurazione finale.
Ieri Prisinzano ha detto il contrario, ha detto che la struttura di confine tra esistente e ampliamento deve essere considerata solo come non disperdente
Prisinzano stava ragionando sulle superfici da considerare in detrazione escludendo quindi quelle in ampliamento...non parlava di APE post...
Ah, adesso mi quadra.
Chi si affida ad un professionista “legittimamente attende di ricevere una prestazione diligente, art. 1176 cc”. Non si può esigere che il cliente controlli il lavoro del professionista “quali che siano le sue competenze o qualifiche professionali”.

vinz75
Messaggi: 458
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da vinz75 »

Minuto 46.
In realtà Prisinzano non risponde in maniera chiara.
Però per quello che dice, sembra che debba essere escluso nel modello l'ampliamento.
Dice che ci sarà una struttura di confine e questa nella situazione post deve essere considerata non disperdente

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

esatto ed era l unica ipotesi che mi ero fatto

vinz75
Messaggi: 458
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da vinz75 »

girondone ha scritto:
gio nov 05, 2020 10:26
esatto ed era l unica ipotesi che mi ero fatto
Sì però la faq 7 di enea per demolizione e ricostruzione aveva aperto la strada anche per un'altra possibilità.
Come d'altra parte enea stessa ha risposto ad un quesito posto da uno di noi.

Siccome ho un caso reale, farò tutte le possibili casistiche in modo da accertarmi che faccio il doppio salto di classe in tutte le condizioni.
Addirittura senza fotovoltaico. Perchè se è vero che nei 96 mila c'è tutto 50%+sisma+fv, tutti gli appassionati di fotovoltaico temo che spariranno...

Sperando che nei prossimi mesi chiariscano.

Seamew
Messaggi: 928
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Seamew »

vinz75 ha scritto:
gio nov 05, 2020 10:58
tutti gli appassionati di fotovoltaico temo che spariranno...
Ma dai....ma non era TUTTO GRATIS???? :lol: :lol: :lol:

Stefano LL
Messaggi: 219
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Stefano LL »

Minuto 46.
In realtà Prisinzano non risponde in maniera chiara.
Però per quello che dice, sembra che debba essere escluso nel modello l'ampliamento.
Dice che ci sarà una struttura di confine e questa nella situazione post deve essere considerata non disperdente
ah ok, anch'io ho capito questo (fermo restando che si tratta di una chiacchierata)
in un altro post sono stanto ingiustamente sgridato! :lol: :lol:

nik18
Messaggi: 55
Iscritto il: mar mar 11, 2014 08:46

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da nik18 »

La risposta di Prisinzano Enea ha preoccupato anche me. Perchè secondo lui dovrebbe escludere il nuovo (tenendone conto solo come volume riscaldato confinante) e sarebbe impossibile fare l'APE post in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento in ristrutturazione e comunque tutte le volte che il nuovo volume non è definito.

vinz75
Messaggi: 458
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da vinz75 »

nik18 ha scritto:
dom nov 08, 2020 19:09
La risposta di Prisinzano Enea ha preoccupato anche me. Perchè secondo lui dovrebbe escludere il nuovo (tenendone conto solo come volume riscaldato confinante) e sarebbe impossibile fare l'APE post in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento in ristrutturazione e comunque tutte le volte che il nuovo volume non è definito.
IL caso di demolizione e ricostruzione è l'unico dove non ci sono dubbi.
Vedi faq 7 di enea

nik18
Messaggi: 55
Iscritto il: mar mar 11, 2014 08:46

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da nik18 »

vinz75 ha scritto:
dom nov 08, 2020 21:25
nik18 ha scritto:
dom nov 08, 2020 19:09
La risposta di Prisinzano Enea ha preoccupato anche me. Perchè secondo lui dovrebbe escludere il nuovo (tenendone conto solo come volume riscaldato confinante) e sarebbe impossibile fare l'APE post in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento in ristrutturazione e comunque tutte le volte che il nuovo volume non è definito.
IL caso di demolizione e ricostruzione è l'unico dove non ci sono dubbi.
Vedi faq 7 di enea
Giusto! Ma anche per gli altri casi in cui il nuovo volume non è definito mi muoverei così, altrimenti non ne usciamo :(

vinz75
Messaggi: 458
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da vinz75 »

nik18 ha scritto:
lun nov 09, 2020 11:19
vinz75 ha scritto:
dom nov 08, 2020 21:25
nik18 ha scritto:
dom nov 08, 2020 19:09
La risposta di Prisinzano Enea ha preoccupato anche me. Perchè secondo lui dovrebbe escludere il nuovo (tenendone conto solo come volume riscaldato confinante) e sarebbe impossibile fare l'APE post in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento in ristrutturazione e comunque tutte le volte che il nuovo volume non è definito.
IL caso di demolizione e ricostruzione è l'unico dove non ci sono dubbi.
Vedi faq 7 di enea
Giusto! Ma anche per gli altri casi in cui il nuovo volume non è definito mi muoverei così, altrimenti non ne usciamo :(
In seguito alle parole dell'Ing. Prisinzano ci sono forti dubbi.
Come ho già detto per un caso concreto ho analizzato tutti i possibili casi, in modo da essere sicuro di "cascare in piedi"

ecoing
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mar 14, 2010 10:10

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ecoing »

Concordo sul fatto che quando un nuovo volume non è definibile architettonicamente, non sia possibile "tecnicamente" ed in maniera esatta e non opinabile, calcolare il confronto tra pre e post. (Tanto per essere pragmatici, il nuovo modulo EC778, dalle anteprime che girano, ha la possibilità di escludere delle zone create apposta nel modello quali gli ampliamenti, però se tali zone non le riesci ad identificare univocamente perchè un pezzo è qua e un pezzo è la..come possiamo operativamente farlo?). In qualche modo magari lo si riesce a fare con divisioni fittizie però ragazzi entriamo nel campo dell'opinabilità.
Per me vale la battuta di Prisinzano sulla fantasia italiana di chi vuole leggere le leggi e il loro spirito come gli torna comodo e sul fatto che il 110% non è strumento per fare speculazioni immobiliari e trasformare la casa mentre la si riqualificarla energeticamente. Meglio non applicarla quindi ed evitare controversie in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento e ristrutturazioni con volumi in ampliamento non definibili. Cose chiare e lineari che in caso di controllo non possano essere opinabili. Se non lo sono aihmè niente 110% da parte mia.
Forse per la prima volta da quando lavoro abbiamo il coltello un pò più dalla parte del manico e possiamo essere noi i medici che prescrivono la ricetta, se non altro perchè c'è una ricerca di termotecnici spasmodica e possiamo permetterci di "selezionare" maggiormente il lavoro (quelli che si limitavano a fare APE e leggine 10 sembrano essere spariti o stanno a guardare mandando avanti quelli più coraggiosi per vedere se si fanno male e poi decidere se buttarcisi anche loro).
Quindi o così come dice il medico o cambia pure medico, se ne trovi uno che ha voglia di rischiare controversie finiti i lavori quando ci saranno i controlli.

Detto questo, qualcuno ha avuto delle rassicurazioni sul fatto che in caso di cambio caldaia per cui sto già godendo delle detrazioni 65%, non posso avere il 110% se la ricambio con ibrido o pdc facendo anche il salto delle due classi con altri interventi tipo cappotto e FV?
Grazie

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

sulle ultime righe

è una c***ta pazzesca non esiste da nessuna parte

e l ing enea ha detto una belinata


questa la mia opinione fino a che no mi faranno leggere una legge che dice quello

ponca
Messaggi: 1690
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

girondone ha scritto:
gio nov 12, 2020 12:25
sulle ultime righe

è una c***ta pazzesca non esiste da nessuna parte

e l ing enea ha detto una belinata


questa la mia opinione fino a che no mi faranno leggere una legge che dice quello
io concordo,
ma c'è un ing enea che ha detto il contrario?

ecoing
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mar 14, 2010 10:10

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ecoing »

girondone ha scritto:
gio nov 12, 2020 12:25
sulle ultime righe

è una c***ta pazzesca non esiste da nessuna parte

e l ing enea ha detto una belinata


questa la mia opinione fino a che no mi faranno leggere una legge che dice quello
Non ho capito a cosa ti riferisci..alla mia domanda sul ricambio caldaia con detrazioni in atto? Pensi si possa fare o la ritieni appunto una c***ta? Nel decreto si parla solo di mera prosecuzione di interventi e si dice solo che occorre in tal caso tenere conto dlele spese già sostenute, ma non che non è ammessa la possibilità di usufruire del 110%.

Ciò che ho scritto prima, invece, non riguarda le ultime righe..è più uno sfogo a seguito di un webinar ANIT-ENEA, quindi così va preso.

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

si può cambiare la caldaia tutti gli anni da sempre
la ing dell enea la ha sparata al vento
senza fondamenta
anche perchè dopoo qualche mese magari se sta cosa fosse scritta da qualche parte sarebbe uscita

ed invece non esiste

simcat
Messaggi: 1249
Iscritto il: mer apr 18, 2007 23:01

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da simcat »

vinz75 ha scritto:
lun ott 12, 2020 19:32
girondone ha scritto:
lun ott 12, 2020 19:06
premesso che il 90 % degli splt farà riscaldamento
ma cmq se hai servizio di raffrecscamento lo devi inserire eccome
Il 99% dei casi presenta caldaia + termosifoni per riscaldamento e qualche unità interna tipo split che fa caldo e freddo.
La risposta di Enea mi sembra chiara: se c'è caldaia che fa riscaldamento puoi non modellare gli splittini.
Non lo dico io.

La mia opinione è che solo 1 mese fa a questa domanda avrebbero risposto come dici tu, cioè devi modellare tutto ciò che c'è senza se e senza ma.
La sensazione è che qualcosa stia cambiando. Per questo ho posto quella domanda in quei termini. E la risposta ha confermato quello che immagino.

Noi tecnici spesso perdiamo di vista gli obiettivi primari e ci perdiamo nei numeri...
Un esempio:

Condominio anni 70 con 20 unità immobiliari:
- riscaldamento centralizzato con caldaia a gas "1 stella", pompe nuove con inverter + testine termostatiche sui radiatori
- scaldabagni a gas istantanei autonomi
- split in quasi tutti gli appartamenti (in fase di prefattibilità è dura andare in ogni appartamento...)

RISULTATI, se consideri:
A)- solo riscaldamento: classe E
B)- riscaldamento+acs: classe F
C)- riscaldamento+acs+split raffrescamento: classe D

Con la logica, tutta da verificare, di poter non inserire gli split, in questo caso, non andrebbero inseriti nemmeno gli scaldabagni a gas, se non sono oggetto di intervento? (nella pratica conviene inserirli)

vinz75
Messaggi: 458
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da vinz75 »

simcat ha scritto:
mer nov 18, 2020 10:57
Un esempio:

Condominio anni 70 con 20 unità immobiliari:
- riscaldamento centralizzato con caldaia a gas "1 stella", pompe nuove con inverter + testine termostatiche sui radiatori
- scaldabagni a gas istantanei autonomi
- split in quasi tutti gli appartamenti (in fase di prefattibilità è dura andare in ogni appartamento...)

RISULTATI, se consideri:
A)- solo riscaldamento: classe E
B)- riscaldamento+acs: classe F
C)- riscaldamento+acs+split raffrescamento: classe D

Con la logica, tutta da verificare, di poter non inserire gli split, in questo caso, non andrebbero inseriti nemmeno gli scaldabagni a gas, se non sono oggetto di intervento? (nella pratica conviene inserirli)
Ho verificato anche personalmente alcuni casi. C'è da dire però che anche lo stato post intervento gli va dietro a questi numeri.

Comunque volevo dire. Da metà ottobre è passato 1 mese ma sembra una eternità.
Un po' di cose sono state chiarite, altre restano da chiarire.
Riguardo a questo tema.
Nella pratica modello gli split, non posso rischiare...
Nella teoria invece resto fermo nell'idea che tale richiesta sia assurda, per il principio stesso delle detrazioni che ad oggi premiano riscaldamento ed acqua calda sanitaria, non il raffrescamento.
In analogia lo stesso Prisinzano cosa ha detto? Di non considerare nel modello ciò che non contribuisce al miglioramento energetico.
Praticamente quello che dico io...

E poi a parte le teorie...è una prescrizione che rende quasi infattibile gli interventi nei condomini, specie di questi tempi col covid.
A che pro?

ponca
Messaggi: 1690
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ponca »

è un dubbio legittimo
e noto con piacere che Enea ha smesso di rispondere alle email :lol:
ok, capisco che come diceva Prisinzano ne ricevono a migliaia..
pubblicare qualche FAQ magari aiuterebbe

ecoing
Messaggi: 60
Iscritto il: dom mar 14, 2010 10:10

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da ecoing »

Voi avete una risposta in merito alla certezza di poter accedere al superbonus in caso di ristrutturazione con ampliamento?
Quindi non la casistica esplicitamente ammessa da AdE quale demolizione e ricostruzione anche con ampliamento vista la modifica del DPR 380, ma semplicemente una ristrutturazione con opere di efficientamento per il salto delle due classi e poi ampliamento chiudendo di un portico per esempio.
Ovvio le spese sull'ampliamento non vanno in nessuna detrazione..

Cris
Messaggi: 12
Iscritto il: sab feb 09, 2019 07:47

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Cris »

ecoing ha scritto:
gio nov 12, 2020 08:37

Detto questo, qualcuno ha avuto delle rassicurazioni sul fatto che in caso di cambio caldaia per cui sto già godendo delle detrazioni 65%, non posso avere il 110% se la ricambio con ibrido o pdc facendo anche il salto delle due classi con altri interventi tipo cappotto e FV?
Grazie
Domanda:
Buongiorno,
un cliente ha sostituito cinque anni fa la propria caldaia obsoleta con una nuova a condensazione, usufruendo dell'ecobonus del 65% e sta ancora portando in detrazione le rete residue.
Si intende ora procedere ad alcuni lavori di riqualificazione energetica dell'edificio che comporteranno una diminuzione di potenza richiesta all'impianto; di conseguenza si vorrebbe procedere anche alla sostituzione della caldaia a condensazione ed all'installazione di una pompa di calore di potenza adeguata alle nuove richieste energetiche dell'edificio.
Si chiede un parere circa la possibilità di poter accedere al superbonus 110% anche per la sostituzione del generatore per il quale, attualmente, sta ancora usufruendo delle rate residue di detrazione ecobonus 65%.

Risposta:
Buongiorno
Riteniamo che non ci siano problemi, nel rispetto delle prestazioni, delle condizioni, delle procedure e delle documentazioni richieste.

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

Cris ha scritto:
mer nov 18, 2020 20:38
ecoing ha scritto:
gio nov 12, 2020 08:37

Detto questo, qualcuno ha avuto delle rassicurazioni sul fatto che in caso di cambio caldaia per cui sto già godendo delle detrazioni 65%, non posso avere il 110% se la ricambio con ibrido o pdc facendo anche il salto delle due classi con altri interventi tipo cappotto e FV?
Grazie
Domanda:
Buongiorno,
un cliente ha sostituito cinque anni fa la propria caldaia obsoleta con una nuova a condensazione, usufruendo dell'ecobonus del 65% e sta ancora portando in detrazione le rete residue.
Si intende ora procedere ad alcuni lavori di riqualificazione energetica dell'edificio che comporteranno una diminuzione di potenza richiesta all'impianto; di conseguenza si vorrebbe procedere anche alla sostituzione della caldaia a condensazione ed all'installazione di una pompa di calore di potenza adeguata alle nuove richieste energetiche dell'edificio.
Si chiede un parere circa la possibilità di poter accedere al superbonus 110% anche per la sostituzione del generatore per il quale, attualmente, sta ancora usufruendo delle rate residue di detrazione ecobonus 65%.

Risposta:
Buongiorno
Riteniamo che non ci siano problemi, nel rispetto delle prestazioni, delle condizioni, delle procedure e delle documentazioni richieste.
solito servizio sul sito enea giusto?

marcoaroma
Messaggi: 595
Iscritto il: lun nov 12, 2018 15:37

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcoaroma »


Stefano LL
Messaggi: 219
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Stefano LL »

DOMANDA
Buongiorno,
> nel caso di installazione di pannelli solari termici e/o fotovoltaici
>sui tetti a falde si rende obbligatoria o molto utile (a seconda dei
>casi) la
> linea vita.
>
> Nel caso questi componenti venissero installati su un tetto privo di
>linea vita, questa può essere portata in detrazione in ogni caso al
>110% come spesa accessoria alla realizzazione dell’intervento? se sì,
>il costo della linea vita deve essere ricompreso nel massimale del
>costo specifico dell’intervento?

RISPOSTA
Buongiorno
riteniamo di si e vanno nel costo specifico dell'intervento

umstudio
Messaggi: 282
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Ragazzi scusate, ma è confermato che in condominio il salto di 2 classi va verificato solo con gli interventi trainanti a meno che i trainati vengano fatti da tutte le unità?

esempio condominio di 10 unità con riscaldamento autonomo:

1) cappotto condominiale + infissi o cambio caldaia su 9 unità, la verifica del salto di 2 classi la faccio solo conteggiando cappotto.

2) cappotto condominiale + infissi e cambio caldaie su tutte e 10 le unità, allora nella verifica di 2 classi posso contare anche i trainati.

Stefano LL
Messaggi: 219
Iscritto il: ven ago 03, 2007 10:35

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Stefano LL »

i trainati li consideri
quello su cui non puoi barare sono i servizi, se nella situaizone ante non hai il cdz anche se lo metti non lo devi considerare per il post

umstudio
Messaggi: 282
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Stavo leggendo le domande e Risposte pubblicate nel volume di Antonella Donati e riporta questo:

N.34
Domanda
Il miglioramento delle due classi energetiche deve essere soddisfatto solo dall'intervento trainante o si possono considerare tutti gli altri interventi di efficientamento energetico previsti?

Risposta
Si possono considerare tutti gli interventi di efficientamento energetico complessivamente realizzati. In ambito condominiale non è però possibile” sommare" gli interventi sulle parti comuni con quelli eventualmente realizzati dai singoli proprietari negli appartamenti. Da questo punto di vista la circolare dell'Agenzia delle entrate è stata espressamente chiara nel punto in cui precisa che la detrazione a livello condominiale è riconosciuto esclusivamente sugli interventi effettuati sulle parti comuni dell'edificio. Quindi tra gli interventi trainati possono rientrare esclusivamente l'istallazione di pannelli fotovoltaici e quella delle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici.

N.124
Nel caso di edifici plurifamiliari (ad esempio 4) in cui si fanno gli interventi anche nell'interno degli appartamenti singoli, posso considerare anche gli interventi trainati nel calcolo dell'APE convenzionale?
Risp.
No, non è possibile sommare gli interventi sulle parti comuni con quelli realizzati sui gli appartamenti privati per ottenere la riduzione di due classi energetiche. Lo esclude espressamente la circolare 24 delle Entrate.


N.139

Se il cappotto per l'edificio condominiale non consente di raggiungere la riduzione di due classi, questa si può raggiungere con la sostituzione degli infissi privati ed eventualmente le caldaie individuali?

Risp.
No non è così. La circolare del 24 dell'Agenzia delle entrate ha infatti precisato che la detrazione condominiale per gli interventi effettuati sull'edificio può essere usufruito esclusivamente nel caso in cui si tratti di interventi sui beni comuni. Non a caso per questo la stessa circolare cita l'articolo 1117 del codice civile che contiene, appunto, intervento la lista dei beni comuni. Le finestre dei singoli appartamenti non rientrano tra i beni comuni, e nemmeno, ovviamente, le caldaie autonome. E' possibile sommare gli interventi condominiali con quelli dei singoli appartamenti esclusivamente nel caso in cui questi riguardino tutti gli appartamenti, come indicato nel decreto Asseverazioni, ma non si possono obbligare i condomini ad effettuare gli interventi sulle proprietà private.

vinz75
Messaggi: 458
Iscritto il: ven ago 07, 2020 18:49

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da vinz75 »

Dalla stessa circolare
2.2 “trainati”
Il Superbonus 26 spetta anche per:
− le spese sostenute per tutti gli interventi di efficientamento energetico
indicati nell'articolo 14 del decreto-legge n. 63 del 2013 (cd. “ecobonus”),
nei limiti di detrazione o di spesa previsti da tale articolo per ciascun
intervento;
− l'installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli
edifici di cui all’articolo 16-ter del citato decreto-legge n. 63 del 2013.
La maggiore aliquota si applica solo se gli interventi sopra elencati sono eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi di isolamento termico o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale elencati nel paragrafo 2.1 e sempreché assicurino, nel loro complesso, il miglioramento di due classi energetiche oppure, ove non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta e a condizione che gli interventi siano effettivamente conclusi.

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

umstudio ha scritto:
lun nov 23, 2020 15:14
Stavo leggendo le domande e Risposte pubblicate nel volume di Antonella Donati e riporta questo:

N.34
Domanda
Il miglioramento delle due classi energetiche deve essere soddisfatto solo dall'intervento trainante o si possono considerare tutti gli altri interventi di efficientamento energetico previsti?

Risposta
Si possono considerare tutti gli interventi di efficientamento energetico complessivamente realizzati. In ambito condominiale non è però possibile” sommare" gli interventi sulle parti comuni con quelli eventualmente realizzati dai singoli proprietari negli appartamenti. Da questo punto di vista la circolare dell'Agenzia delle entrate è stata espressamente chiara nel punto in cui precisa che la detrazione a livello condominiale è riconosciuto esclusivamente sugli interventi effettuati sulle parti comuni dell'edificio. Quindi tra gli interventi trainati possono rientrare esclusivamente l'istallazione di pannelli fotovoltaici e quella delle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici.

N.124
Nel caso di edifici plurifamiliari (ad esempio 4) in cui si fanno gli interventi anche nell'interno degli appartamenti singoli, posso considerare anche gli interventi trainati nel calcolo dell'APE convenzionale?
Risp.
No, non è possibile sommare gli interventi sulle parti comuni con quelli realizzati sui gli appartamenti privati per ottenere la riduzione di due classi energetiche. Lo esclude espressamente la circolare 24 delle Entrate.


N.139

Se il cappotto per l'edificio condominiale non consente di raggiungere la riduzione di due classi, questa si può raggiungere con la sostituzione degli infissi privati ed eventualmente le caldaie individuali?

Risp.
No non è così. La circolare del 24 dell'Agenzia delle entrate ha infatti precisato che la detrazione condominiale per gli interventi effettuati sull'edificio può essere usufruito esclusivamente nel caso in cui si tratti di interventi sui beni comuni. Non a caso per questo la stessa circolare cita l'articolo 1117 del codice civile che contiene, appunto, intervento la lista dei beni comuni. Le finestre dei singoli appartamenti non rientrano tra i beni comuni, e nemmeno, ovviamente, le caldaie autonome. E' possibile sommare gli interventi condominiali con quelli dei singoli appartamenti esclusivamente nel caso in cui questi riguardino tutti gli appartamenti, come indicato nel decreto Asseverazioni, ma non si possono obbligare i condomini ad effettuare gli interventi sulle proprietà private.
ma questa cosa caspiterina scrive !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ha pure fatto un libro con ste castronerie? provo dopo a rileggerle se sono bollito io ho ha scritto mich......e!

danilo2
Messaggi: 1602
Iscritto il: ven dic 21, 2007 14:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da danilo2 »

"ma è del mestiere questa" cit.
theo62chiocciolinavirgilio.it

girondone
Messaggi: 11145
Iscritto il: ven mar 16, 2007 09:48
Località: SV

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da girondone »

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
roba da matti

ma poi fosse uno dei punti misteriosi

sta cosa è una delle poche cose chiare

umstudio
Messaggi: 282
Iscritto il: ven set 23, 2016 14:43

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da umstudio »

Quà ormai è una giungla tra circolari, chiarimenti, interpretazioni, guide... ma come si fa a lavorare in questo modo

marcello60
Messaggi: 1572
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da marcello60 »

assurdo ...

Terminus
Messaggi: 9573
Iscritto il: ven mar 30, 2007 17:40
Località: Umbria

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Terminus »

Rimango basito.
Ma qualcuno fa terrorismo psicologico o cosa ?

Alebos
Messaggi: 453
Iscritto il: sab ago 29, 2020 15:22

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da Alebos »

C'è gente che non dovrebbe parlare... veramente... poi per forza si è tutti fermi, se uno si documenta e trova questa cosa... mi smbra di capire che su questo blog ci siano Professionisti con esperienza pluridecennale e loro si fanno i dubbi nonostante una preparazione ed esperienza altissima ( giustamente perché siamo di fronte a qualcosa di nuovo...) e nascono dubbi dove dubbi non dovrebbero essercene e nel frattempo... qualcuno spara c.....e pure :evil: ...

antonio
Messaggi: 520
Iscritto il: lun set 17, 2007 11:27

Re: Quesiti Enea superbonus 110

Messaggio da antonio »

Stiamo calmi......
Donati Dott.ssa Antonella
Presentazione
Giornalista professionista, ha al suo attivo diversi anni di giornalismo parlamentare con particolare attenzione alle misure di carattere finanziario e alle manovre di bilancio. In questo ambito si occupa espressamente di tematiche fiscali, contributive e previdenziali.
E' autrice di numerosi volumi, articoli e saggi in materia.


Atteniamoci solo alle pubblicazioni ufficiali, Legge, Decreti, circolari Enea, AdE, MiSe ecc.
Nei casi dubbi, aspettiamo chiarimenti ufficiali, e non diamo retta alle interpretazioni dei giornalisti

Rispondi