65% aerotermi

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
christian619
Messaggi: 1116
Iscritto il: mar giu 16, 2009 18:28

65% aerotermi

Messaggio da christian619 » mer lug 03, 2019 10:38

In un capannone stiamo togliendo un generatore a gas vecchio e metteremo una caldaia a condensazione con aerotermi.

Volendo usufruire del 65% pensavo di fare installare (anche se impiantisticamente ha poco senso ma economicamente mi da un + 15%)
un crono evoluto....

Non metterò le termostatiche perchè sugli aerotermi non si mettono....

Cosa ne pensate?

marcello60
Messaggi: 1158
Iscritto il: gio mag 17, 2007 19:09

Re: 65% aerotermi

Messaggio da marcello60 » mer lug 03, 2019 11:58

Sul primo punto direi che non ci sono problemi, quindi ok per la TR evoluta e quindi 65%.

Semmai il dubbio è sul secondo punto ... il solito problema delle termostatiche.

Ancora oggi la guida enea 2019 dice:

"valvole termostatiche a bassa inerzia termica su tutti i corpi scaldanti, corredate dalla certificazione del fornitore, ovvero di altro sistema di termoregolazione (di tipo modulante e agente sulla portata) con l’esclusione degli impianti di climatizzazione invernale, progettati e realizzati con temperature medie del fluido termovettore inferiore a 45 °C (3)"

e nelle note aggiunge:

"(3) Nel caso in cui non sia tecnicamente possibile effettuare la regolazione della temperatura per singolo ambiente, la dichiarazione di conformità resa ai sensi del DM 37/08 a cura dell’installatore e, quando prevista, la relazione tecnica di cui all’articolo 8, comma 1, del D.lgs. 192/05 redatta a cura del tecnico abilitato, riporta le motivazioni"

ponca
Messaggi: 860
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: 65% aerotermi

Messaggio da ponca » mer lug 03, 2019 16:25

marcello60 ha scritto:
mer lug 03, 2019 11:58
Sul primo punto direi che non ci sono problemi, quindi ok per la TR evoluta e quindi 65%.

Semmai il dubbio è sul secondo punto ... il solito problema delle termostatiche.

Ancora oggi la guida enea 2019 dice:

"valvole termostatiche a bassa inerzia termica su tutti i corpi scaldanti, corredate dalla certificazione del fornitore, ovvero di altro sistema di termoregolazione (di tipo modulante e agente sulla portata) con l’esclusione degli impianti di climatizzazione invernale, progettati e realizzati con temperature medie del fluido termovettore inferiore a 45 °C (3)"

e nelle note aggiunge:

"(3) Nel caso in cui non sia tecnicamente possibile effettuare la regolazione della temperatura per singolo ambiente, la dichiarazione di conformità resa ai sensi del DM 37/08 a cura dell’installatore e, quando prevista, la relazione tecnica di cui all’articolo 8, comma 1, del D.lgs. 192/05 redatta a cura del tecnico abilitato, riporta le motivazioni"
concordo
sul punto famoso delle termostatiche secondo me è fattibile asseverare che la tipologia di terminale non consente "ragionevolmente" l'adozione di una regolazione di tipo modulante. Purtroppo Enea a me non ha mai saputo dare una risposta chiara ed univoca su questo punto.

Rispondi