Modifiche impianto: detrazione possibile?

Agevolazioni previste, documentazione richiesta, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
SuperP
Messaggi: 9424
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da SuperP »

Ciao,
un bar al piano primo ha una sala che usa per delle feste. Attualmente ci sono un paio di ventil per riscaldare e raffrescare alimentati da una caldaia e da un chiller.
I ventil si sono dimostrati insufficienti, così si è pensato di togliere quei ventil ed installare un monosplit commerciale, che il produttore dichiara detraibile al 65%.

A mio avviso, la sostituzione anche parziale di impianto termico con impianto in pompa di calore rientra tra gli interventi detraibili. Confermate? Chiedo scusa ma di detrazioni ne faccio poche e non ricordo sempre bene tutto.

Le faq 21/23 non fanno chiarezza http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/faq.pdf

Ronin
Messaggi: 3675
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da Ronin »

sì se nel locale dove si interviene il nuovo split è l'unico impianto di riscaldamento rimasto (in tal caso è evidente che in quel locale l'impianto è stato "sostituito" dalla pompa di calore), no se nel locale dove il monosplit è installato rimangono anche altri sistemi.

SuperP
Messaggi: 9424
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da SuperP »

Ronin ha scritto:
mar ago 28, 2018 11:19
sì se nel locale dove si interviene il nuovo split è l'unico impianto di riscaldamento rimasto (in tal caso è evidente che in quel locale l'impianto è stato "sostituito" dalla pompa di calore), no se nel locale dove il monosplit è installato rimangono anche altri sistemi.
Ovviamente i terminali esistenti vengono tolti.

Ronin
Messaggi: 3675
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da Ronin »

secondo me è detraibile (sostituzione parziale; in asseverazione sarebbe opportuno citare come chiesto da enea nelle faq il fatto che il nuovo impianto a pompa di calore rende di più di una caldaia a condensazione).

ponca
Messaggi: 997
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da ponca »

estratto della faq 21 che hai citato:
"consultato al riguardo anche il MiSE, riteniamo che per usufruire di questi incentivi, al di là dei requisiti specifici che
esso deve assicurare, diversi a seconda del tipo di impianto, l’intervento debba necessariamente comportare la sostituzione del
generatore di calore e che possa poi eventualmente comprendere anche opere (di sostituzione o modifica) sulla rete di
distribuzione, sui corpi di emissione e di controllo dell’intero impianto"

ad essere rigorosi a mio avviso non si può fare

SuperP
Messaggi: 9424
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da SuperP »

ponca ha scritto:
mar ago 28, 2018 15:49
estratto della faq 21 che hai citato:
"consultato al riguardo anche il MiSE, riteniamo che per usufruire di questi incentivi, al di là dei requisiti specifici che
esso deve assicurare, diversi a seconda del tipo di impianto, l’intervento debba necessariamente comportare la sostituzione del
generatore di calore e che possa poi eventualmente comprendere anche opere (di sostituzione o modifica) sulla rete di
distribuzione, sui corpi di emissione e di controllo dell’intero impianto"

ad essere rigorosi a mio avviso non si può fare
Questa faq, anni fa, era diversa infatti.
Se cambio generatore, diventa a mio avviso un'altra cosa.

Ronin
Messaggi: 3675
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da Ronin »

la faq 21 non è applicabile perchè prevede che l'impianto sia già a pompa di calore.
la faq "giusta" è la faq 23 (se si interviene solo su parte dei locali) oppure la faq 22 (se il generatore di calore rimane per la sola ACS).

lbasa
Messaggi: 738
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da lbasa »

... Le faq 21/23 non fanno chiarezza http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/faq.pdf
Aggiungiamoci anche l'interpretazione del DM applicativo che ne da l'AdE, nel particolare riferimento all'installazione delle PdC:
http://efficienzaenergetica.acs.enea.it ... -12-08.pdf

ponca
Messaggi: 997
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da ponca »

Ronin ha scritto:
mar ago 28, 2018 16:22
la faq 21 non è applicabile perchè prevede che l'impianto sia già a pompa di calore.
la faq "giusta" è la faq 23 (se si interviene solo su parte dei locali) oppure la faq 22 (se il generatore di calore rimane per la sola ACS).
la faq 23 mi era sfuggita, ma non è in contraddizione con la faq 21?

Ronin
Messaggi: 3675
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da Ronin »

no, perchè la faq 21 riguarda un impianto che è a pompa di calore già prima dell'intervento (in tal caso è escluso dalla detrazione perchè se in un impianto a split cambio uno split è una manutenzione a guasto, non un intervento di efficienza energetica).

neni
Messaggi: 70
Iscritto il: mar nov 21, 2006 15:55

Re: Modifiche impianto: detrazione possibile?

Messaggio da neni »

Ronin ha scritto:
mar ago 28, 2018 17:53
no, perchè la faq 21 riguarda un impianto che è a pompa di calore già prima dell'intervento (in tal caso è escluso dalla detrazione perchè se in un impianto a split cambio uno split è una manutenzione a guasto, non un intervento di efficienza energetica).
Se però si sostituisce un'unità esterna e relative UI di una zona dell'unità immobiliare, anche l'intervento parziale è detraibile al 65%, se questo è l'unico sistema di climatizzazione invernale della zona.

Comunque se si tratta di sostituzione di split con nuovo split, quindi pochissima manodopera e zero opere murarie, è moto più redditizio il Conto Termico e non c'è neanche il vincolo dell'unicità dell' impianto.

Rispondi