Semplificazione

Normativa tecnica inerente la classificazione e la certificazione energetica degli edifici, accreditamento tecnici, …
Rispondi
arkanoid
Messaggi: 2837
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Semplificazione

Messaggio da arkanoid » mer gen 17, 2018 08:24

La L.R. 30/7/2013 n°15 "Semplificazione della disciplina edilizia" all'art.9 comma 5 riporta:

Nei casi in cui per la formazione del titolo abilitativo o per l'inizio dei lavori la normativa vigente prevede l'acquisizione di atti o pareri di organi o enti appositi, ovvero l'esecuzione di verifiche preventive, essi sono comunque sostituiti dalle autocertificazioni, attestazioni e asseverazioni o certificazioni di tecnici abilitati relative alla sussistenza dei requisiti e dei presupposti previsti dalla legge, dagli strumenti urbanistici approvati e adottati e dai regolamenti edilizi, da produrre a corredo del titolo, salve le verifiche successive degli organi e delle amministrazioni competenti. Il presente comma non trova applicazione relativamente:
a) agli atti rilasciati dalle amministrazioni preposte alla tutela dei vincoli ambientali, paesaggistici o culturali;
b) agli atti rilasciati dalle amministrazioni preposte alla difesa nazionale, alla pubblica sicurezza, all'immigrazione, all'asilo, alla cittadinanza, all'amministrazione della giustizia, all'amministrazione dellefinanze, ivi compresi gli atti concernenti le reti di acquisizione del gettito, anche derivante dal gioco;
c) agli atti previsti dalla normativa per le costruzioni in zone sismiche, di cui alla legge regionale 30 ottobre 2008, n. 19 (Norme per la riduzione del rischio sismico);
d) agli atti imposti dalla normativa comunitaria



Fatto salvo il solito velo pietoso sul modo ignobile con cui sono scritte le leggi, la relazione secondo art.28 L10/91 è una "verifica preventiva" di conformità ai vari indici? Detta così sembrerebbe che questa legge autorizzi ad una autocertificazione con verifica in capo agli organi competenti; questa cosa, per come posso immaginarla, potrebbe anche voler dire che sono i tecnici del comune che devono sbugiardare, calcoli alla mano, una dichiarazione del professionista. Mi sembra assurdo che in italia si facciano leggi pieni di cavilli e poi se ne escano con queste "semplificazioni" che fanno sembrare chi segue le procedure un coglione.
redigere redigere redigere

Ronin
Messaggi: 3081
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Semplificazione

Messaggio da Ronin » lun gen 22, 2018 01:31

non ho capito esattamente qual è il problema a cui fai riferimento.
da sempre quando compili la modulistica autorizzativa sei tu che asseveri che i progetti che fai sono a norma, seguono allegati obbligatori tra cui la legge 10 (che in base alla semplificazione citata puoi presentare il giorno prima dell'inizio lavori invece di doverla presentare il giorno in cui chiedi il PDC, così se cambi idea su qualche particolare non si butta via carta per chiedere varianti al PDC ancora prima di cominciare col cantiere).
spiegati meglio.

arkanoid
Messaggi: 2837
Iscritto il: ven ago 31, 2007 08:51

Re: Semplificazione

Messaggio da arkanoid » lun gen 22, 2018 08:54

Leggendo questo provvedimento, mi sembra che il discorso degli allegati obbligatori vacilli. Il rispetto della normativa energetica non può essere visto come una "verifica preventiva"? Cosa intendono per "verifica preventiva"?
Cioè, questa è una legge di "semplificazione". Mi sto chiedendo, nel caso abbia un senso e non è detto che lo abbia, a cosa si possa riferire. Cioè quali documentazioni che erano previste possono non essere più prodotte, e sostituite da una dichiarazione del professionista.
redigere redigere redigere

HUGO
Messaggi: 862
Iscritto il: mer lug 18, 2007 11:17

Re: Semplificazione

Messaggio da HUGO » lun gen 22, 2018 11:45

Così funziona per l'acustica....per qualche comune.
UNI 11300....no grazie, non faccio fumo !

Ronin
Messaggi: 3081
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Semplificazione

Messaggio da Ronin » ven gen 26, 2018 16:48

arkanoid ha scritto:
lun gen 22, 2018 08:54
Leggendo questo provvedimento, mi sembra che il discorso degli allegati obbligatori vacilli. Il rispetto della normativa energetica non può essere visto come una "verifica preventiva"? Cosa intendono per "verifica preventiva"?
Cioè, questa è una legge di "semplificazione". Mi sto chiedendo, nel caso abbia un senso e non è detto che lo abbia, a cosa si possa riferire. Cioè quali documentazioni che erano previste possono non essere più prodotte, e sostituite da una dichiarazione del professionista.
Capisco che cosa intendi, ma un'asseverazione non è una dichiarazione, bensì una conferma del risultato di un calcolo, quindi non esime dall'effettuare il calcolo.

Cos'è stato semplificato rispetto a prima allora? Un primo esempio che mi viene è che si sana la perdurante situazione di illegittimità causata dai ritardi micidiali dell'INAIL sulle ct, dell'agenzia dogane nei sopralluoghi sugli impianti di produzione e di altri enti collaterali talvolta implicati (es. le ferrovie).

Avatar utente
ligabue82
Messaggi: 122
Iscritto il: lun mag 20, 2013 17:47
Località: puglia
Contatta:

Re: Semplificazione

Messaggio da ligabue82 » ven gen 26, 2018 18:48

ell'agenzia dogane nei sopralluoghi sugli impianti di produzione
Perchè, li fanno ancora?
Nella mia zona si sono tolti il vizio dei sopralluoghi...
E in tutta sincerità preferisco, dato che in fase di sopralluogo automaticamente strappavano il pranzo al povero cliente... :|

saluti
Combattere...vincere...ogni giorno...

Ronin
Messaggi: 3081
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Semplificazione

Messaggio da Ronin » ven gen 26, 2018 20:11

è obbligatorio... se non fanno il sopralluogo come fanno a rilasciarti la licenza di esercizio? senza codice licenza come fai a versare le accise della cogenerazione? :shock:

Avatar utente
ligabue82
Messaggi: 122
Iscritto il: lun mag 20, 2013 17:47
Località: puglia
Contatta:

Re: Semplificazione

Messaggio da ligabue82 » dom gen 28, 2018 15:34

Ti parlo di impianti FTV.
La licenza la rilasciano dopo aver visionato tutta la documentazione tecnica, senza sopralluogo.
Le accise sull'energia autoconsumata non si pagano più da qualche anno.
Ma forse solo sul FTV c'è questa prassi e non sulla cogenerazione.

saluti
Combattere...vincere...ogni giorno...

Ronin
Messaggi: 3081
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Semplificazione

Messaggio da Ronin » dom gen 28, 2018 18:11

Beh sul FV è ovvio, visto che non si pagano accise né si prendono più incentivi.
Sulla car l'ade incassa bei soldini quindi i contatori li piomba

lbasa
Messaggi: 494
Iscritto il: ven giu 19, 2015 22:41

Re: Semplificazione

Messaggio da lbasa » dom gen 28, 2018 21:32

Ti parlo di impianti FTV. ... Le accise sull'energia autoconsumata non si pagano più da qualche anno. ...
Beh sul FV è ovvio, visto che non si pagano accise né si prendono più incentivi.
Sulla car l'ade incassa bei soldini quindi i contatori li piomba
Ligabue, Ronin è troppo furbo e ti ha rigirato come un birillo :)

Diciamo che, parlando dei rapporti con l'AdE, ha dimenticato di dirti che:
- nemmeno i CAR pagano accise sull'autoconsumo;
- i SEU pagano il 5% degli oneri di sistema;
- nei rapporti con l'eventuale fornitore di metano il CAR spunta la defiscalizzazione sul 22% del metano consumato (residenziale o non);
- il GSE riconosce ai CAR i certificati bianchi.

Per converso, non ha ricordato ulteriori costi che deve sopportare il cogeneratore:
- la cauzione corrispondente al 1/12 alle accise sui consumi (te li ridaranno? Mah);
- i costi per la verifica dei contatori (quello per la produzione elettrico, quello per gli ausiliari, quello per l'intercambio con la rete, quello per il gas prelevato, quello per il gas consumato dal cogeneratore), ho dimenticato qualche contatore?;
- i costi per l'incredibile tassa annuale per la presenza nei suoi ospedali dei gruppi elettrogeni di soccorso (è stupefacente dover pagare la licenza su generatori d'emergenza, per il solo fatto che comunque siano allacciati al sistema di autoconsumo).

Ronin
Messaggi: 3081
Iscritto il: sab giu 20, 2009 12:57

Re: Semplificazione

Messaggio da Ronin » lun gen 29, 2018 08:25

Ma che dici :lol:
Certo che sì pagano le accise sull'autoconsumo da car.
Gli ods li hanno invece azzerati (non si fa più nemmeno la pratica seu).
Non si defiscalizza il 22% del metano, ma 0,22 sm3 ogni kWh elettrico prodotto (l'accisa non si annulla, ma diviene giustamente pari a quella per la produzione di elettricità, invece che pari a quella per consumo di gas).
Tra l'altro si sono dimenticati di prorogare la defiscalizzazione per il 2018, quindi attualmente siamo pure in attesa di capire se la ripristinano (paese delle banane, senza voler offendere questo ottimo frutto)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite