ACE laboratorio

Normativa tecnica inerente la classificazione e la certificazione energetica degli edifici, software Cened+, accreditamento tecnici, …
Rispondi
pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » lun ott 10, 2011 13:09

Devo certificare un laboratorio unico proprietario e unica scheda catastale, scaldato una zona da 1 stufa a legna e una seconda zona da dei radiatori elettrici (radiatori ad infrarossi), secondo voi 2 zone termiche o 2 ACE?

grazie

buona giornata

pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

Re: ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » lun ott 10, 2011 16:01

nessuno vuol dirmi la sua?!!! so essere banale ma cened mi ha dato una risposta che mi ha confuso le idee...

signora
Messaggi: 348
Iscritto il: mar mar 16, 2010 11:14

Re: ACE laboratorio

Messaggio da signora » lun ott 10, 2011 16:04

Secondo me 2 zone termiche, vedi Manuale Cened pagina 73

signora
Messaggi: 348
Iscritto il: mar mar 16, 2010 11:14

Re: ACE laboratorio

Messaggio da signora » lun ott 10, 2011 17:18

Nel caso invece ci siano due destinazioni d'uso all'interno del medesimo sub, (per esempio capannone e uffici) allora si fanno due ACE e si differenziano mettendo il numero del sub con una lettera :
es. 456A per indicare il capannone e
sub 456B er indicare gli uffici

ma se la destinazione d'uso è una sola, secondo me devi far 2 zone termiche facendo riferimento al Manuale Cened

pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

Re: ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » lun ott 10, 2011 18:11

signora ha scritto:Secondo me 2 zone termiche, vedi Manuale Cened pagina 73
quello che ho sempre pensato e fatto fino ad oggi, ora sento il tecnico cened e mi dice che due sistemi edifici impianto e quindi 2 ACE!!!!! :shock:

io ho fatto cosi :
3 centrali termiche (stufa, radiatori elettrici e acs), 3 SI, 3 ramificazioni e alla fine ho associato alla zona termica 1 la stufa con il suo SI e ramificazione + boiler acs con SI e ramificazione invece nella 2 zona termica i radiatori elettrici con il suo SI e ramificazione.

credevo fosse il caso tipo di un E.8 da dividere in zone termiche ma mi hanno detto l'opposto.

che ne pensate?

patri
Messaggi: 980
Iscritto il: gio ott 02, 2008 09:57
Località: CO

Re: ACE laboratorio

Messaggio da patri » lun ott 10, 2011 21:53

pede82 ha scritto:
signora ha scritto:Secondo me 2 zone termiche, vedi Manuale Cened pagina 73
quello che ho sempre pensato e fatto fino ad oggi, ora sento il tecnico cened e mi dice che due sistemi edifici impianto e quindi 2 ACE!!!!! :shock:

io ho fatto cosi :
3 centrali termiche (stufa, radiatori elettrici e acs), 3 SI, 3 ramificazioni e alla fine ho associato alla zona termica 1 la stufa con il suo SI e ramificazione + boiler acs con SI e ramificazione invece nella 2 zona termica i radiatori elettrici con il suo SI e ramificazione.

credevo fosse il caso tipo di un E.8 da dividere in zone termiche ma mi hanno detto l'opposto.

che ne pensate?
Anche io sono per le 2 zone termiche ma so per certo che ad altri hanno dato risposta identica alla tua...
"Non ti arrendere perchè non trovi tutto ciò di cui hai bisogno fatto su misura e a portata di mano, ma prendi ciò che hai, usa il tuo ingegno e servitene al meglio"
BP in Adventuring to Manhood

pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

Re: ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » mar ott 11, 2011 09:11

patri ha scritto:Anche io sono per le 2 zone termiche ma so per certo che ad altri hanno dato risposta identica alla tua...
ma quindi tu fai 2 zone termiche o 2 ACE???

è assurdo dover fare 2 attestati quando il SW riesce ad elaborare i dati di 2 ct!!!

il manuale è un po vago, fa esempi con riferimento a 1 ct (unico impianto termico) ma non precisa cosa fare con 2 ct.

patri
Messaggi: 980
Iscritto il: gio ott 02, 2008 09:57
Località: CO

Re: ACE laboratorio

Messaggio da patri » mar ott 11, 2011 11:39

Sì, lo so che è assurdo. Non è un caso capitato a me, ma so che sono stati fatti 2 ace
"Non ti arrendere perchè non trovi tutto ciò di cui hai bisogno fatto su misura e a portata di mano, ma prendi ciò che hai, usa il tuo ingegno e servitene al meglio"
BP in Adventuring to Manhood

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1052
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: ACE laboratorio

Messaggio da weareblind » mar ott 11, 2011 13:21

Confermo 2 ACE. Vi allego la mia domanda e la risposta che ho avuto.

DOMANDA
Buongiorno, devo redigere ACE per un edificio esistente.
Trattasi di ristorante realizzato nel 2007. L'edificio è già dotato di ACE rilasciato nel 2007.
Nel 2011 è stato fatto una ampliamento volumetrico < 20% per realizzare una nuova zona forni pizzeria.
La nuova zona è separata dall'esistente da pareti cieche se si escludono due porte e due finestre non apribili REI 120.
La nuova zona forni è riscaldata da impianto autonomo.
Devo redigere un ACE solo per la zona forni? Ovviamente essendo il subalterno unico indicherò sub 1b.
Nel caso in cui le due porzioni avessero in comune solo la produzione di ACS come devo comportarmi?
Ho fatto riferimento alla FAQ 3.1 Nel caso di ampliamento volumetrico, il cui volume lordo è superiore al 20% dell’edificio esistente, l’ACE può essere riferito esclusivamente alla nuova porzione di edificio? Se vale per l'ampliamento > 20%, vale anche per ampliamento < 20%?

RISPOSTA
Soluzione: La DGR 8745 punto 10.2, consente di accorpare più unità immobiliari facenti parte di un medesimo edificio, qualora le unità immobiliari considerate siano contraddistinte dalle seguenti caratteristiche:
- siano servite dal MEDESIMO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO,
- abbiano la medesima destinazione d'uso,
- sia presente un unico proprietario o un amministratore.

Nel caso in cui sia necessario produrre due o più attestati di certificazione energetica per il medesimo subalterno, ad esempio in presenza di DIVERSI IMPIANTI TERMICI ovvero di differenti destinazioni d’uso, occorre produrre diversi ACE considerando le indicazioni del punto 5.1.4.6 del manuale d'uso del catasto energetico disponibile nella sezione DOWNLOAD/DOCUMENTI del sito www.cened.it

Quindi 2 ACE.

pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

Re: ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » mar ott 11, 2011 16:45

weareblind nel tuo caso si configura come ampliamento di immobile e impianto, secondo me.

nel mio caso in un solo edificio, mai ampliato, vi è una porzione scaldata da stufa a legna e una seconda zona (divisa da un muro da 20 cm e una porta in legno da 3 cm) scaldata con 4 radiatori elettrici da 1.5kw l'uno!!! medesima destinazione e proprietà.

se fosse cosi allora in qualsiasi caso piu ACE e non piu zone termiche (es. caldaia aria calda in laboratorio piano terra + robur laboratorio iano primo anche qui 2 ACE, anzi 1 per ogni robur dato che sono impianti indipendenti l'uno dall'altro), a questo punto quando usare la divisione in zone (considerando in + che nel residenziale "E.1" è prevista sempre una sola zona termica per subalterno).

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: ACE laboratorio

Messaggio da SuperP » mar ott 11, 2011 17:08

weareblind ha scritto: Soluzione: La DGR 8745 punto 10.2, consente di accorpare più unità immobiliari facenti parte di un medesimo edificio, qualora le unità immobiliari considerate siano contraddistinte dalle seguenti caratteristiche:
- siano servite dal MEDESIMO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO,
- abbiano la medesima destinazione d'uso,
- sia presente un unico proprietario o un amministratore.
Tutte o almeno una delle condizioni?
Allora facciamo così. Ho un hotel, con 10 sistemi VRV. 10 ACE?

pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

Re: ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » mar ott 11, 2011 17:15

SuperP ha scritto:
weareblind ha scritto: Soluzione: La DGR 8745 punto 10.2, consente di accorpare più unità immobiliari facenti parte di un medesimo edificio, qualora le unità immobiliari considerate siano contraddistinte dalle seguenti caratteristiche:
- siano servite dal MEDESIMO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO,
- abbiano la medesima destinazione d'uso,
- sia presente un unico proprietario o un amministratore.
Tutte o almeno una delle condizioni?
Allora facciamo così. Ho un hotel, con 10 sistemi VRV. 10 ACE?
stessa domanda fatta al tecnico cened, ma nel mio caso robur e non VRV, la risposta è stata che in casi del genere è possibile sommarli e considerarli unico impianto!!

ma tutto questo dove è scritto? e poi se il SW lo permette perchè non inserire piu zone con piu generatori??

SuperP tu che faresti nel mio caso? cosa ne pensi?

SuperP
Messaggi: 9376
Iscritto il: lun set 11, 2006 10:06

Re: ACE laboratorio

Messaggio da SuperP » mar ott 11, 2011 17:43

pede82 ha scritto:SuperP tu che faresti nel mio caso?
Lascia stare me.. La patri è la fonte della verità! :P

pede82
Messaggi: 178
Iscritto il: ven giu 20, 2008 19:57

Re: ACE laboratorio

Messaggio da pede82 » mar ott 11, 2011 17:55

SuperP ha scritto:
pede82 ha scritto:SuperP tu che faresti nel mio caso?
Lascia stare me.. La patri è la fonte della verità! :P
Si quello detto da Patri mi sembra, come sempre, la soluzione giusta!!! volevo la tua idea in merito per avere una opinione in piu per aiutare a districarsi da questa selva di norme, manuali e SW :)

grazie per le vostre opinioni mi sono state molto utili.

Avatar utente
weareblind
Messaggi: 1052
Iscritto il: gio lug 30, 2009 09:49

Re: ACE laboratorio

Messaggio da weareblind » mar ott 11, 2011 21:05

Allora, la ragione mi dice semplicemente: zone termiche.
La risposta Cened mi dice: tutte le condizioni.

signora
Messaggi: 348
Iscritto il: mar mar 16, 2010 11:14

Re: ACE laboratorio

Messaggio da signora » gio ott 20, 2011 11:31

Oltre a tutto la 8745 al comma 10.2, fa riferimento a più unità immobiliari, infatti dice testualemnte:

"L'attestato di certificazione energetica RIFERITO A PIU' UNITA' immobiliari può essere prodotto solo nel momento in cui le setsse siano servite dal medesimo impianto termico,.... abbiano la medesima destinazione d'uso e sia presente un unico proprietario..."

Quindi questo vale quando devi certificare un condominio.....ma se è un laboratorio con differenti impianti termici io continuo ad essere convinta ceh si debbano dividere in zone termiche....altrimenti quando si userebbero le differenti zone termiche?????

Rispondi