Isolamento da calpestio

Normativa acustica, rumore in ambienti lavorativi, Legge 447/95, DPCM 5.12.97, DLgs 195/06, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
valeriochighine
Messaggi: 15
Iscritto il: gio lug 14, 2016 17:40

Isolamento da calpestio

Messaggio da valeriochighine »

Salve a tutti, sto analizzando l'isolamento da calpestio e vorrei inserire un materassino sotto-pavimentazione.
Dato che i valori di rigidità dinamica sono troppo elevati vorrei usare la formula semplificata L'n,w = Lnweq - DLw + K.
Secondo voi un tipico solaio in pignatte+travetti si può considerare omogeneo a tal punto da utilizzare la formula semplificata che la norma UNI EN 12354-2 indica?

barabba
Messaggi: 228
Iscritto il: mer mag 18, 2011 21:49

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da barabba »

Scusa ma se i valori di rigidità dinamica sono troppo alti, perchè non cambi materassino e ne prendi uno con una rigidità minore (o aumenti lo spessore del materassino)?
Il problema non è tanto quel calcolo, non è che cambiando metodo di calcolo ti migliorano le prestazioni a parità di materiale, piuttosto il problema è il k! Quello sì che è complicato da calcolare...
ciao Gianluca

valeriochighine
Messaggi: 15
Iscritto il: gio lug 14, 2016 17:40

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da valeriochighine »

Io parto da un solaio con Lnweq = 78 dB.
Con materassini sotto-massetto ho valori della rigidità tali che l'isolamento è <63 dB (ma comportano più spesa per il cliente).
Quelli sotto-pavimentazione invece sono molto alti (nell'ordine di 300 MN/mc) tant'è che mi è stato detto da diverse aziende produttrici che la rigidità dinamica per questo tipo di materassini non è un dato significativo.
Io ho visto che il K è un valore tabellato che dipende dalla massa superficiale del solaio e delle pareti laterali, quindi non mi sembra così difficile da ricavare...
Allegati
2018-09-27_165610.jpg
2018-09-27_165610.jpg (69.13 KiB) Visto 2694 volte

Faber
Messaggi: 27
Iscritto il: gio feb 08, 2018 18:40

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da Faber »

Per mia esperienza, un materassino sottopavimento può al massimo migliorare le prestazioni acustiche del solaio, ma non consente di ottenere il rispetto dei limiti (se non altro perché la massa superficiale del solo pavimento o di un pavimento con riscaldamento radiante sottile è molto bassa e quindi il gioco del massa-molla-massa non funziona bene: la molla non può lavorare se non viene caricata).

Per me è un problema aperto in generale, perché con i riscaldamenti a pavimento a bassissimo spessore i materassini tradizionali non lavorano bene e non c'è molta chiarezza sull'approccio da tenere (doppio strato resiliente? un solo strato resiliente al di sotto degli impianti, con tutti i problemi di ponti rigidi collegati?); sto trovando pochi dati e poche prove.
Avete qualche esperienza o suggerimento in merito?

Per quanto riguarda il K, credo che ti stia usando la 12354-2 del 2002, che è stata ritirata e sostituita dalla versione del 2017, in cui il calcolo delle trasmissioni laterali avviene per esteso, con i valori di kij e compagnia bella, in modo del tutto analogo a quanto avviene per l'isolamento ai rumori aerei…
Oppure la UNI/TR 11175, che però, essendo un rapporto tecnico, non è più valido nelle parti modificate dalle nuove 12354: per questo è in fase di revisione...
Occhio anche che il calcolo con le formule per solai omogenei porta a degli errori enormi nel caso dei solai in laterocemento (Brosio insegna): nella nuova norma c'è anche la formula italiana per il calpestio del laterocemento, che però contiene un errore ancora non corretto.

valeriochighine
Messaggi: 15
Iscritto il: gio lug 14, 2016 17:40

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da valeriochighine »

Quindi in sostanza mi state dicendo che è decisamente meglio il sotto-massetto rispetto al sotto-pavimento?
Io mi trovo a dover dividere un'unità immobiliare in due (piano terra e primo piano); visto che devo fare la relazione sui requisiti acustici passivi dovrei quindi far levare il massetto nel solaio al primo piano perchè con le tecniche sotto-pavimento non si rientra nei limiti?

ponca
Messaggi: 998
Iscritto il: ven ott 22, 2010 18:22

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da ponca »

Con il materassino sotto-massetto si ottiene il rispetto del dpcm (se posato bene ovviamente).
Il materassino sotto-pavimento garantisce un modesto miglioramento dell'isolamento acustico ma da solo non è sufficiente a garantire il rispetto dei limiti del dpcm.

In caso di frazionamento propenderei per un pavimento galleggiante vero e proprio a meno che non ci siano impossibilità tecniche o realizzative serie.

morrissey
Messaggi: 221
Iscritto il: ven apr 27, 2012 10:45

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da morrissey »

Ha ragione Faber riguardo alla nuova norma, il calcolo è differente anche nel modello semplificato, e un po’ più complesso rispetto alla precedente versione della 12354.
Normalmente i resilienti sotto pavimento hanno prestazioni sovrastimate dai produttori (e vorrei ben vedere…)
Per esperienza personale questi prodotti vanno usati per correggere una situazione di non conformità non gravissima e determinano un miglioramento di 6/7 dB (se hai fortuna anche un po’ di più), ma capisci bene che se parti da un solaio con un indice del livello di calpestio di 75/80 o più col cavolo che raggiungi i 63.
Per questo nel tuo caso sarebbe meglio rifare il massetto con un resiliente adeguato.

valeriochighine
Messaggi: 15
Iscritto il: gio lug 14, 2016 17:40

Re: Isolamento da calpestio

Messaggio da valeriochighine »

Ho capito. Quindi nel mio caso il DPCM lo rispetto esclusivamente col materassino sotto-massetto.
Vorrà dire che dirò al cliente che dovrà spendere di più, però d'altronde non si può fare altrimenti.
Grazie a tutti per le risposte!!!

Rispondi