Fori aerazione cucina

Normativa per gli impianti gas, Legge 46/90, Delibera AEEG 40/04, ecc.

Moderatore: Edilclima

Rispondi
Seamew
Messaggi: 516
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Fori aerazione cucina

Messaggio da Seamew » mer set 06, 2017 13:19

Scusate so che è un argomanto che forse è già stato trattato....ma è passato un pò di tempo e vorrei rinfrescarmi le idee:
- cucina nuova a metano
- ho tutte le caratteristiche del locale e varie per avere K=0 quindi in teoria la norma mi permette di NON fare aperture di ventilazione
- l'aerazione è fatta già con la cappa aspirante come ammesso dalla norma.
Domande:
- ma allora NON serve fare nessun buco nel muro esterno?
- ma se ho un giunto flessibile del gas che mi si rompe...non è potenzialmente pericoloso non avendo (almeno) un foro alto da 100 cm²?

In attesa delle vs. considerazioni, grazie per l'attenzione.

iltubo
Messaggi: 625
Iscritto il: lun lug 07, 2008 16:22
Località: CO

Re: Fori aerazione cucina

Messaggio da iltubo » mer set 06, 2017 13:30

Seamew ha scritto:
mer set 06, 2017 13:19
Scusate so che è un argomanto che forse è già stato trattato....ma è passato un pò di tempo e vorrei rinfrescarmi le idee:
- cucina nuova a metano
- ho tutte le caratteristiche del locale e varie per avere K=0 quindi in teoria la norma mi permette di NON fare aperture di ventilazione
- l'aerazione è fatta già con la cappa aspirante come ammesso dalla norma.
Domande:
- ma allora NON serve fare nessun buco nel muro esterno? esattamente, no
- ma se ho un giunto flessibile del gas che mi si rompe...non è potenzialmente pericoloso non avendo (almeno) un foro alto da 100 cm²? a rigor di logica avere una presa d'aria a filo soletta sarebbe il massimo, la norma ti dice che se è un locale presidiato è sufficiente che sia aerabile, ovvero dotato di finestra apribile verso esterno. Naturalmente chi abita dovrebbe sapere che quando entra in cucina deve prima annusare e poi accendere la luce................. :mrgreen:

In attesa delle vs. considerazioni, grazie per l'attenzione.

Seamew
Messaggi: 516
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Fori aerazione cucina

Messaggio da Seamew » mer set 06, 2017 15:45

ILTUBO grazie per le tue indicazioni....io tuttavia cerco SEMPRE di far fare almeno un foro alto da 100 cm²...non si sa mai...
Però con l'avvento delle case sempre più coibentate è un pò un controsenso fare questo buco....però secondo me la sicurezza è un aspetto prioritario rispetto agli altri (come il rispermio energetico)...ma ovviamente tutti hanno voce in capitolo e c'è un po di confusione....o meglio....la norma mi permette una cosa...m,a il "buon senso" mi direbbe di fare altro in favore della sicurezza.

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 691
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Fori aerazione cucina

Messaggio da grifo68 » gio set 07, 2017 15:54

in effetti il rispetto delle norme UNI è "presunzione" del rispetto della regola dell'arte ai sensi della Legge 1083/71, se tu hai un concetto (condivisibile, per quel che mi riguarda) più "restrittivo" applica quello se non ti crea problemi con il cliente. Da parecchio tempo il concetto di "aerabilità" del locale consente di non praticare aperture di aerazione praticamente nella totalità dei casi, fortunatamente nell'ultima edizione della 7128 (termini e definizioni) e della 7129 hanno distinto tra locali presidiati e non presidiati, nel caso di una cucina, comunque, si è sempre in presenza di locale presidiato

Seamew
Messaggi: 516
Iscritto il: mer dic 06, 2006 08:40

Re: Fori aerazione cucina

Messaggio da Seamew » gio set 07, 2017 16:55

grifo68 ha scritto:
gio set 07, 2017 15:54
nel caso di una cucina, comunque, si è sempre in presenza di locale presidiato
grazie GRIFO....secondo te una cucina di un appartamento di villeggiatura è un locale presidiato? O meglio, nel caso di una cucina appartamento villeggiatura con le condizioni K=0 tu come lo considereresti?

Avatar utente
grifo68
Messaggi: 691
Iscritto il: ven feb 24, 2012 13:02
Località: Genova

Re: Fori aerazione cucina

Messaggio da grifo68 » ven set 08, 2017 12:07

un locale cucina io lo considero comunque presidiato anche se in una seconda casa, quindi il K=0 è applicabile; capisco il tuo dubbio: se la fuga di gas all'interno dell'appartamento avviene negli 11 mesi (ipotizzo) in cui l'appartamento è vuoto può essere effettivamente un problema, ma se ci pensi lo stesso vale per la prima casa durante il mese (o i week end o comunque in periodi più brevi anche della giornata quando la gente è fuori casa) in cui questa non è abitata. Diciamo che l'installatore, consegnando i libretto di uso e manutenzione (che è obbligatorio che venga rilasciato dal costruttore dell'impianto) all'atto del rilascio della Dichiarazione di Conformità da questo punto di vista si manleva, perché negli accorgimenti finalizzati alla sicurezza che vengono illustrati in questo documento (che in pochi fanno, in effetti) c'è per esempio la chiusura del rubinetto sul contatore esterno o comunque del rubinetto generale di impianto se esterno all'abitazione.

qui trovi un esempio del libretto in questione, se vedi a pag 8 c'è scritto proprio: "Nei casi di prolungata assenza da casa, è buona regola chiudere il rubinetto di intercettazione generale dell’impianto gas."

http://www.impiantienergie.it/phocadown ... ermico.pdf

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite